Skip to content

Chi era veramente Martin Luther King

25 aprile 2011

Chi era veramente Martin Luther King

Martin Luther King jr. era un pastore battista americano, un politico, attivista, e leader dei diritti civili. È stato il più giovane Premio Nobel per la pace della storia, riconoscimento conferitogli nel 1964 all’età di soli trentacinque anni. E’ stato da molti definito ‘l’apostolo instancabile della resistenza non violenta’, e ‘l’eroe e paladino dei reietti e degli emarginati’ e si è battuto affinché fosse abbattuta in America ogni sorta di pregiudizio etnico. Fu colpito ed ucciso da un colpo di fucile di precisione sparatogli alla testa il 4 Aprile 1968 mentre stava sul balcone del secondo piano del Lorraine Motel a Memphis, Tennessee.

Quello che molti non sanno però a proposito di Martin Luther King è che era un fornicatore, infatti lui durante il giorno parlava a grandi folle, citando la Scrittura e invocando la volontà di Dio, e di notte egli aveva frequentemente rapporti sessuali con donne del suo uditorio. La sua abitudine di avere avventure extra-coniugali era ben nota. Uno dei suoi ammiratori, Michael Eric Dyson, ha detto che King raccontava spesso ‘barzellette oscene’, ‘condivideva donne con amici’, ed era ‘sessualmente sconsiderato’ (sexually reckless). Secondo Taylor Branch, il biografo di King, durante una lunga festa la notte del 6 e 7 Gennaio 1964, una microspia dell’FBI registrò la distinta voce di King che diceva: ‘Sto s …. per Dio!’ La notte prima della sua morte, King tradì la moglie (Coretta Scott che aveva sposato nel 1953) andando con alcune donne. Questa informazione è stata data da Ralph Abernathy (nel suo libro And The Walls Came Tumbling Down), il suo miglior amico, che era con King in quella notte. King giustificava le sue infedeltà coniugali in questa maniera: ‘Io sto lontano da casa dai 25 ai 27 giorni ogni mese. S … è una forma di riduzione di ansietà’.
Notizie tratte da: The Unknown Martin Luther King, Jr. a cura di Benjamin J. Ryan, American Renaissance, Gennaio 2009

Altra cosa che molti non sanno a proposito di Martin Luther King, è che era un eretico. Infatti nel suo scritto ‘What Experiences of Christians Living in the Early Christian Century Led to the Christian Doctrines of the Divine Sonship of Jesus, the Virgin Birth, and the Bodily Resurrection’ (Quali Esperienze dei Cristiani che vissero nel Primo Secolo Cristiano portarono alle Dottrine Cristiane della Divina Condizione di Figlio di Gesù, della Nascita Verginale, e della Resurrezione Corporale) nega che Gesù Cristo è il divino Figlio di Dio e perciò nega che è Dio da ogni eternità, nega che Egli è nato da una vergine, e che è risuscitato dai morti. Come potete vedere, già il titolo di questo suo scritto fa capire che King non credeva affatto che queste dottrine fossero presenti nella Bibbia per ispirazione dello Spirito Santo, e quindi per volere di Dio perchè vere; ma che fossero il risultato di esperienze umane! Ascoltate quello che ebbe a scrivere su queste dottrine: ‘Ma se noi scaviamo nel più profondo significato di queste dottrine [la divina condizione di Figlio di Cristo, la nascita verginale, e la resurrezione fisica] ed in qualche modo noi le spogliamo della loro interpretazione letterale, noi troveremo che esse si basano su un fondamento profondo. Nonostante noi possiamo essere in grado di argomentare con tutti i gradi della logica che queste dottrine sono sia storicamente che filosoficamente insostenibili, pure non possiamo mai minare il fondamento su cui esse sono basate’.

Sulla divinità di Cristo, King ebbe a scrivere in un altro scritto dal titolo ‘The Humanity and Divinity of Jesus’: ‘… l’opinione ortodossa della divinità di Cristo è nella mia mente negata piuttosto rapidamente. Il vero significato della divinità di Cristo giace nel fatto che il suo conseguimento è profetico e implicante una promessa per ogni altro vero figlio d’uomo che è disposto a sottomettere la sua volontà alla volontà e allo spirito di Dio. Cristo doveva essere solo il prototipo di uno tra tanti fratelli’. Detto in altre parole, ogni uomo è potenzialmente divino e può quindi diventarlo come lo diventò Gesù! Sembra di leggere le parole di uno che fa parte del New Age.

A proposito della nascita verginale di Cristo, King disse: ‘Sembra nettamente improbabile e persino impossibile per chiunque nascere senza un padre umano’. King evidentemente non credeva che le cose impossibili agli uomini sono possibili a Dio! Come venne fuori allora la nascita verginale di Cristo? Venne fuori sotto l’influenza del pensiero Greco secondo il quale una persona straordinaria poteva essere spiegata solo dicendo che aveva un padre più che umano, o dal fatto che i suoi discepoli pensarono di spiegare l’unicità spirituale di Cristo ‘in termini di unicità biologica’! Solo un uomo riprovato quanto alla fede poteva dire simili cose, e Martin Luther King lo era.

Sulla resurrezione di Cristo, King affermò: ‘Da un punto di vista letterario, storico e filosofico, questa dottrina solleva molte domande. Infatti la prova estrinseca per l’autenticità di questa dottrina è trovata mancante’. No, semmai è King che è trovato mancante nel cospetto di Dio dopo essere stato pesato sulla bilancia.

In merito alla Sacra Scrittura, King abbracciò quella posizione eretica che afferma che i libri non canonici sono buoni quanto quelli del Vecchio Testamento, se non migliori! ‘Secondo me, molte delle opere di questo periodo erano infinitamente più preziose di quelle che ricevettero la canonicità’. Io durante i miei studi sono stato costretto a leggere diversi di questi libri apocrifi, e posso dire che a confronto con i libri canonici sono quello che le tenebre sono a confronto con la luce. Non c’è confronto. Evidentemente King non conosceva la differenza tra il sacro e il profano, tra la luce e le tenebre, essendo nelle tenebre più fitte.

Sull’espiazione di Cristo, egli scrisse: ‘Primo, noi possiamo dire che qualsiasi dottrina che trova il significato dell’espiazione nel trionfo di Cristo su tali poteri cosmici come il peccato, la morte, e Satana, è inadeguata’. E aggiunse: ‘Inoltre, nessuna persona può essere moralmente punita al posto di un altra. Queste idee come sostituzione etica e penale diventano immorali … Se Cristo con la sua vita e la sua morte pagò l’intera punizione del peccato, non c’è nessun valido motivo per il ravvedimento o l’obbedienza morale come una condizione di perdono. Il debito è pagato, la punizione esatta [voce del verbo ‘esigere’], e conseguentemente non c’è niente da perdonare’.

In merito alla seconda venuta di Cristo, il giorno del giudizio e la resurrezione dei morti, King scrisse che questi insegnamenti presi letteralmente ‘sono piuttosto assurdi … E’ ovvio che la maggior parte dei Cristiani del ventesimo secolo devono francamente e recisamente rigettare qualsiasi idea di un ritorno fisico di Cristo’. E no, diciamo noi, semmai i Cristiani devono rigettare le eresie di Martin Luther King.

E per concludere, King considerava il giardino dell’Eden, la storia del serpente che sedusse Eva, e il fuoco dell’inferno come miti analoghi a quelli che si trovano nelle religioni orientali. Miti? Ogni Scrittura è ispirata da Dio, e quindi è verace. Sia Dio riconosciuto verace, ma Martin Luther King bugiardo.

Martin Luther King infine ha fatto questa affermazione nel suo scritto ‘A Study of Mithraism’ che possiamo dire riassuma bene il suo pensiero sul Cristianesimo: ‘Che il Cristianesimo copiò e prese a prestito dal Mitraismo non può essere negato, ma generalmente fu un processo naturale e inconsapevole piuttosto che un deliberato piano di azione. Esso fu soggetto alle stesse influenze dall’ambiente come lo furono gli altri culti, ed esso alcune volte produsse la stessa reazione. Le persone furono condizionate dal contatto con le religioni più antiche e dal bagaglio culturale, e dalla tendenza generale del tempo’. Il mitraismo (o mithraismo) fu un’antica religione ellenistica, basata sul culto di un dio chiamato Meithras che apparentemente deriva dal dio persiano Mitra e da altre divinità dello Zoroastrismo. Non c’è che dire: sono proprio delle affermazioni che gli ha fatto fare il diavolo, che è bugiardo e padre della menzogna!

Che dire dunque? Diciamo brevemente che Martin Luther King non era un Cristiano. Eppure molti credenti lo considerano tale, lo ammirano ed onorano tantissimo, e diffondono pure i suoi libri anche qui in Italia. E’ veramente vergognoso e scandaloso che degli empi siano trattati come se avessero fatto l’opera dei giusti. Ma così vanno le cose nella Chiesa anche qui in Italia.

Ben disse però Gesù: “Quel che è eccelso fra gli uomini, è abominazione dinanzi a Dio” (Luca 16:15).

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Leggi questi scritti (in inglese) di Martin Luther King per renderti conto personalmente di quanto asserisco:

-What Experiences of Christians Living in the Early Christian Century Led to the Christian Doctrines of the Divine Sonship of Jesus, the Virgin Birth, and the Bodily Resurrection

- The Sources of Fundamentalism and Liberalism Considered Historically and Psychologically

- The Humanity and Divinity of Jesus

- A Study of Mithraism

Vedi anche questo articolo ‘Martin Luther King: Judged By His Character Not His Color!’ di Don Boys:

[Tratto dal blog “Chi ha orecchie da udire oda”, curato da Giacinto Butindaro V.D.M.]

About these ads
2 commenti leave one →
  1. Alessio Rando permalink
    1 giugno 2011 21:12

    M.L. King era un eretico, bugiardo e satanico! Chissà come a fatto a diventare pastore visto che le sue affermazioni sono più da ATEO che da CRISIANO!!!

  2. 3 giugno 2011 19:23

    Quanti ce ne sono oggi di pastori simili, non si contano più ormai. C’erano pastori inconvertiti anche nel XVII secolo, lo dice Richard Baxter nel suo libro: L’opera del pastore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

Il blog di Aldo Prendi

La sana doctrina bíblica

Quien tiene oídos para oír, oiga

Guardatevi e separatevi da:

"Or io v'esorto, fratelli, tenete d'occhio quelli che fomentano le dissensioni e gli scandali contro l'insegnamento che avete ricevuto, e ritiratevi da loro."(Rm 16:17)

Chiesa Evangelica Pentecostale di Augusta

Gesù disse: Io son la risurrezione e la vita; chi crede in me, anche se muoia, vivrà (cfr. Giovanni 11:25)

ELIM

1° Giovanni 4:8 Chi non ama non ha conosciuto Dio, perché Dio è amore.

La Massoneria Smascherata

"non v'è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto" (Matteo 10:26)

La Babilonia Cattolica Romana

" Poi udii un'altra voce dal cielo che diceva: Uscite da essa, o popolo mio, affinché non siate partecipi de' suoi peccati e non abbiate parte alle sue piaghe"(Ap 18:4)

La Spada dello Spirito

Il blog di Enrico Maria Palumbo

SALVATI per GRAZIA

Blog Di Giuseppe Palamara

La verità rende liberi!

Sito di attualità e informazione cristiana

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte! (Gioele 2:1)

"perchè le armi della nostra guerra non sono carnali, ma potenti in Dio a distruggere le fortezze,distruggendo i ragionamenti ed ogni altezza che si eleva contro la conoscenza di Dio e facendo prigioniero ogni pensiero all'ubbidienza di Cristo" 2 Corinzi 10:4-5

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Non tollero Jezabel

Il blog di Gian Michele Tinnirello

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Il blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: