Vai al contenuto

Testimonianza di Giovanni Massari: “Per le ADI sono spiritualmente malato!”

21 agosto 2009

Testimonianza di Giovanni Massari: “Per le ADI sono spiritualmente malato!”

adi-logo-ecumenismoIntroduzione

Ecco la testimonianza di Giovanni Massari, un’altro fratello che dopo essersi convertito in seno alle ADI, una volta scoperto quello che dice la Scrittura in merito all’elezione, che le ADI negano ma che la Bibbia afferma in maniera inequivocabile; in merito alla decima, che le ADI insegnano doversi pagare sotto la grazia mentre la Bibbia lo nega;
in merito al ritorno del Signore, che le ADI hanno spezzato in due fasi (uno invisibile per la Sua Chiesa prima della grande tribolazione, e l’altro visibile con la Sua Chiesa alla fine di essa) mentre la Bibbia insegna che la Chiesa passerà la grande tribolazione e alla fine di essa il Signore tornerà dal cielo in maniera visibile e la Sua Chiesa sarà presa e rapita sulle nuvole a incontrare il Signore in maniera visibile; in merito al parlare in lingue e all’interpretazione, che le ADI dicono che assieme equivalgono ad una profezia mentre la Bibbia nega ciò perché chi parla in altra lingua non parla agli uomini ma a Dio e quindi l’interpretazione non può consistere in un messaggio rivolto alla Chiesa; in merito all’andare al mare a mettersi mezzi nudi per prendere l’abbronzatura e divertirsi, concupiscenza mondana che le ADI difendono strenuamente ma che la Bibbia condanna; per citare solo alcune di queste cose scoperte, ha affrontato una forte opposizione nelle ADI fino al punto che ha deciso di ritirarsi dalle ADI.

Che dire? Questa è l’ennesima prova che da Varese ad Agrigento nelle ADI esiste una forte avversione non solo verso quei credenti che accettano il proponimento dell’elezione di Dio e altre dottrine bibliche ma anche verso coloro che decidono di santificarsi veramente, astenendosi tra le altre cose anche dall’andare al mare.

Spero e prego che anche questa testimonianza sia di incoraggiamento per quei credenti che nelle ADI stanno soffrendo nel sentire menzogne di ogni genere contro il proponimento dell’elezione di Dio e il ritorno del Signore, e contro altre dottrine bibliche, e nel vedere il popolo corrompersi dietro le concupiscenze di questo mondo anziché santificarsi nel timore di Dio. E che quindi prendano nuove forze per opporsi a questi novelli Jannè e Iambrè e difendere la verità che ci ha reso liberi. (Giacinto Butindaro)

Il fratello Giovanni Massari racconta la sua triste e deludente esperienza con le ADI

“Pace a tutti nel Signore.

Mi chiamo Giovanni Massari, e vivo a Settimo Torinese in provincia di Torino.

Voglio raccontarvi la mia deludente esperienza con le ADI.

Il 23 giugno del 2008 il Signore mi ha salvato durante un raduno delle ADI che si tiene ogni anno in Valle D’Aosta. Io andai ad accompagnare mia madre e per farmi una vacanza di tre giorni, mai avrei pensato che lì mi aspettava Gesù!

Dopo essermi convertito iniziai a frequentare una piccola comunità ADI proprio dietro casa mia, condotta da Gianni Di Blasi, un anziano non ancora pastore. All’inizio era tutto così bello, tutto così semplice! Ma io mi ponevo delle domande: ‘Cosa devo fare? Perché il Signore mi ha voluto salvare? Come devo comportarmi per vivere una vita degna del Vangelo?

Ascoltavo le prediche, che però dopo un pò mi resi conto erano un pò noiose, quasi sempre uguali e spesso e volentieri sentivo dire soltanto che il Signore è buono e perdona tutti i nostri falli, ma mai che il Signore talvolta ci castiga per i nostri peccati). Oppure sentivo dire: ‘Il Signore può tornare anche questa notte!’ Lo dicono tutti i pastori ADI che Gesù può tornare improvvisamente da un momento all’altro, ma in realtà non è così.

Frequentavo anche la comunità ADI che si raduna nel locale di culto in Via Spalato a Torino, un luogo enorme e sfarzoso, sembra una cattedrale tipo quelle cattoliche, dove presiede il pastore Angelo Gargano.

Io, per carattere, in ogni cosa non mi sono mai fermato ad ascoltare, ma mi sono sempre documentato. Quando vivevo nel peccato prima di prendere una posizione politica mi sono studiato bene i politici e la storia della politica. E da quando il Signore mi ha salvato, ho abbandonato la vita mondana per dedicarmi esclusivamente al Signore e ai Suoi insegnamenti, e non mi sono fermato ad ascoltare ma ho iniziato a leggere la Bibbia! E ringrazio il Signore per avercela lasciata.

La comunità di Via Spalato è frequentata da tanti soggetti diversi.

Il problema grande è che non si riesce a distinguere i convertiti dai non convertiti! Molte donne si vestono con minigonne, scollature, sono molto profumate e truccate; e molti uomini fanno le loro sfilate di moda, belli e profumati, e oltre a ciò tra i fedeli ci sono molti fumatori.

Ricordo un pomeriggio al culto di Via Spalato, il pastore Angelo Gargano ha fatto una predica molto dura facendo presente a tutti che siamo in dovere davanti a Dio di pagare la decima altrimenti il Signore in qualche modo ci punirà!

Allora io, attraverso gli insegnamenti del fratello Butindaro Giacinto, quelli di mio cognato e attraverso la Bibbia mi sono reso conto che il pastore ha detto una menzogna perché la decima non siamo obbligati a pagarla. Possiamo darla, certamente (nel caso facciamo un voto a Dio), ma se non la paghiamo il Signore non ci punisce. Inoltre la stessa predica si trova in un periodico delle ADI che esce ogni mese. Per non dire poi che nella comunità subito appena entri ci sono due buste per la donazione; una per pagare il mutuo della costruzione del locale di culto costato veramente tanti soldi e una busta per la decima. Ambedue le buste sono da compilare con nome e cognome e importo! È vergognoso!

Tornando alla comunità di Settimo Torinese, posso dire che una cosa che mi sembrava brutta da vedere e deludente era il fatto che il pastore diceva che la predica era guidata dallo Spirito Santo però usava sempre dei foglietti dove c’era scritto tutto quello che predicava. Questo peraltro non gli permetteva di guardare i fratelli e le sorelle negli occhi durante la predica, e poi dopo un pò le prediche erano sempre le stesse.

Tutti in comunità dicono di essere battezzati con lo Spirito Santo e parlano in lingue. Ma nel sentirli, qualcosa mi diceva che c’era poco di spirituale. Durante ogni culto si faceva la preghiera e poi di colpo uno o una di loro iniziava a parlare in lingue e il pastore dopodiché ci raccomandava di stare tutti in silenzio finché non fosse arrivata l’interpretazione, e puntualmente una sorella o un fratello iniziava a rivolgere ai fedeli una profezia. Dopo qualche mese mi sono reso conto che chi parlava in lingue diceva sempre le stesse cose, ma l’interpretazione era sempre diversa e detta male, con errori nel parlare; una volta è successo che contemporaneamente sono scattati a interpretare in due nello stesso momento. Ora, tutti coloro che hanno letto le parole che l’apostolo Paolo ha scritto in merito al dono di profezia e al parlare in lingue, sanno benissimo che la profezia non ha niente a che vedere con il parlare in lingue e sanno anche che il parlare in lingue è un parlare rivolto a Dio. E se il parlare in lingue è un parlare a Dio, perché l’interpretazione era sempre un parlare rivolto ai fedeli??? Semplicemente perché quell’interpretazione che veniva e viene fatta nei culti è falsa! È una menzogna che si sono inventati per edificare. I fedeli della comunità non leggono la Bibbia! Una volta un fratello si vantava con me di essere nella fede da trent’anni, e allora io gli chiesi: “Fratello, mi spieghi come funziona il parlare in lingue che avviene in comunità?’ Lui tutto contento mi ha detto: ‘Certo fratello (io però avevo già studiato l’argomento), il parlare in lingue è rivolto alla Chiesa per riprenderci o per consolarci, prima avviene il parlare in lingue e poi la profezia’. Allora gli ho chiesto: ‘Ma il Signore non potrebbe parlarci direttamente in italiano? Che senso ha che ci parla prima in lingue?’ Il fratello con trent’anni di fede mi ha detto che ero troppo giovane per capire certe cose! La verità è che lui su questo argomento non ha mai letto la Bibbia con attenzione. Questi poveri fratelli vivono nell’ignoranza da anni e nessuno se ne cura!

Pregavo per ricevere anche io il battesimo con lo Spirito Santo, e dopo un pò di tempo dal pulpito uscivano frasi del tipo ‘chi non viene battezzato in lingue ha qualcosa che non va!’. Una volta ci riunimmo in casa di una sorella (malata fisicamente da tempo) per pregare, e venne anche un anziano di cui si diceva che grazie alle sue preghiere molti sono stati battezzati con lo Spirito Santo. Parlando, questo fratello mi ha detto che noi tutti abbiamo già ricevuto fin dalla nascita tutti i doni spirituali dovevamo solo tirarli fuori! Per parlare in lingue poi, bastava dire una parola qualsiasi, poi un’altra, poi un altra ancora e iniziavi poi a parlare in lingue. Questa è una mostruosità!! La realtà dunque è che la maggior parte di quelli che parlano in lingue non hanno ancora ricevuto il battesimo con lo Spirito Santo, il loro battesimo è falso perché frutto della suggestione o autosuggestione. Mia madre è rimasta vittima di questo fratello e da quel momento mia madre è cambiata in peggio e ancora oggi non la vedo tanto bene. Gli hanno fatto credere che quella parola che gli è uscita per caso in preghiera era stato il battesimo con lo Spirito Santo. Grazie a Dio si è resa conto che in realtà è rimasta vittima di suggestione. Quando l’ho raccontato al pastore lui mi ha detto che mi sbagliavo, e che mia madre per lui era stata battezzata. Quando uno viene battezzato con lo Spirito Santo viene riempito di Spirito Santo, viene rivestito di potenza e inizia a parlare perfettamente e fluidamente in altra lingua! Senza errori e senza inceppamenti! Lo Spirito Santo non è ignorante! Non si inceppa e non commette errori quando parla!!

Ma dopo un certo periodo che io parlavo con altri fratelli e sorelle nella comunità, sono diventato per alcuni fratelli e sorelle un ‘malato spirituale’ e quando mi vedevano mi chiedevano: ‘Come stai? Ti metto sempre nelle mie preghiere fratello!’ Certo, dico io, perché non mi sono fatto abbindolare da loro.

Una volta un fratello mi chiama e mi dice di essere stato battezzato con lo Spirito Santo e quando pregava faceva “glu-glu-glu-glu-glu-gluglu!” e tutti gli altri, compreso il pastore, non gli hanno spiegato che quella era solo suggestione. Allora sono andato a casa sua e ci siamo messi a leggere insieme le lettere di Paolo, e grazie a Dio ha capito che il suo parlare in lingue era falso! Vi rendete conto?

Iniziai allora a incontrarmi con alcuni fratelli e con tutti quelli con cui ho potuto confrontarmi, ma su alcune dottrine mi hanno contrastato.

Una di queste è l’elezione, infatti tutti nelle ADI sono convinti che sono stati loro a scegliere il Signore, che sia merito loro se oggi conoscono il Signore, perché sono loro che hanno voluto conoscere il Signore. E’ come se quando nasce un bimbo il merito non è di Dio ma dei genitori che hanno deciso di averlo. Inoltre questo loro modo di ragionare e parlare toglie la gloria a Dio, e minimizza la Sua potenza. Ma la Bibbia contiene molti versi che dimostrano che la nostra salvezza è dipesa dalla volontà di Dio e non dalla nostra volontà. Noi siamo stati salvati perché Egli ci ha eletti a salvezza prima della fondazione del mondo, e quindi perché Egli ha voluto salvarci.

Un’altra dottrina è il ritorno di Cristo, infatti nelle ADI sono tutti convinti che Gesù verrà di nascosto per rapire la Sua Chiesa senza che nessuno lo veda, in segreto, in modo che i santi non passino la tribolazione. Quando ho dimostrato loro con le Scritture in Matteo 24 che in realtà non esiste nessun rapimento segreto, alcuni fratelli sono rimasti male e confusi. Senza contare che tanti fratelli si basano su un film che fa vedere piloti di aerei che vengono improvvisamente rapiti e questi cadono. Il rapimento segreto è una menzogna, un’eresia generata dal diavolo e va dunque rigettata! Una volta, parlando con un anziano della comunità, gli ho letto Matteo 24 dimostrando che Gesù torna una sola volta e tutti lo vedranno (ma ci sono altri versetti che attestano ciò); ma lui non contento, voleva a tutti i costi smentire quello che ha detto Gesù! È stato circa trenta minuti a cercare i passi biblici per dimostrarmi che Gesù torna in segreto e che i santi non passeranno la tribolazione, allorché io gli dissi: ‘Fai pure con calma, fratello, ti dò tutta la vita per cercare i passi sulla Bibbia, appena li trovi fammelo sapere!’ Sono passati cinque mesi: sto ancora aspettando.

Un altro punto su cui mi hanno contrastato è la santificazione. Una volta ci riunimmo in casa di alcuni fratelli e si parlava appunto della santificazione. Ho chiesto allora a dei fratelli e sorelle: ‘Se io vado in comunità in mutande è giusto? Se mi spoglio per la strada e vado in giro in mutande e giusto agli occhi del Signore?’ Loro mi hanno risposto: ‘Ma no, fratello, ma cosa dici? Non dirlo neanche per scherzo! Queste cose sono in abominio agli occhi del Signore’. Al che io gli dissi: ‘Allora anche al mare non è giusto spogliarsi e mettersi in slip o bikini?’ Hanno iniziato ad aggredirmi, dicendo ogni cosa pur di discolparsi: ‘Noi andiamo per l’aria! Un pò di sole fa bene! Noi non guardiamo i seni nudi! Abbiamo sempre la Bibbia in mano e all’occorrenza evangelizziamo!’ Uno mi ha detto: ‘A me piace pescare: che faccio non ci vado? E poi nella Bibbia non c’è scritto che non si deve andare al mare!’ Io gli ho detto: ‘Ma non c’è scritto neanche che non si deve fare uso di cocaina o fumare!’ Io non capisco come fa un uomo che va al mare a non vedere i seni nudi e le forme di tutte le donne che ci sono lì! Come fa poi un fratello o una sorella ad evangelizzare in spiaggia l’uomo in mutande e le donne in mutande e reggiseno? E’ scandaloso! Addirittura nella comunità di Via Spalato durante le testimonianze si alzavano in piedi dei fratelli per dire: ‘Ringrazio il Signore perché mi ha dato la possibilità di andare al mare a fare una meritata vacanza!’ Ma vi immaginate Gesù che ad Agosto andava in spiaggia con solo coperte le parti intime per fare una vacanza? O l’apostolo Paolo? Oppure Giovanni? O Pietro? Eppure una sorella mi ha detto: ‘Il dottore mi ha ordinato di prendere il sole, perché ho i reumatismi!’ Ma un Cristiano non dovrebbe pregare il Signore per essere guarito?

Un’altra cosa che mi ha fatto capire che le ADI non sono da seguire è il modo in cui chiedono con insistenza denaro! Una volta andai in vacanza con i giovani per tre giorni a Castelletto Merli vicino Alessandria, in un centro comunitario delle ADI, un bel posto dove si possono fare dei bei culti. Ci sono molti volontari per le cucine, la manutenzione ecc.. Erano quasi tutti giovanissimi, io ero tra i più vecchi. In quei tre giorni, c’era uno studio biblico e i culti. Circa due culti al giorno, più lo studio biblico: nei culti e negli studi biblici passavano a chiedere le offerte. I pastori ci raccomandavano di non mettere i centesimi, ma possibilmente banconote o euro. Ricordo che le prediche erano basate sul DARE! Bisogna dare! Questo era il tema principale dei culti. Un pastore ci disse ‘simpaticamente’ durante la raccolta delle offerte: ‘Ragazzi, alzatevi in piedi, così vi viene più facile sfilarvi i portafogli dalla tasca!’ Un pastore che veniva da Ginevra durante una predica ha detto addirittura che a Dio mandare Gesù sulla terra è costato un sacco di soldi!!! Ma io dico: ‘Con quale faccia puoi chiedere dei soldi a dei ragazzi minorenni che vanno solo a scuola? Non credo che abbiano tutti sti soldi da dare! Peraltro la maggior parte dei ragazzi erano inconvertiti, chissà cosa avranno pensato’. L’ultimo giorno, durante l’ultimo culto come al solito ci hanno raccomandato di non mettere i centesimi nel sacco delle offerte. Alla fine hanno detto quanto hanno raccolto in tre giorni, circa 3000 euro se ricordo bene, e un pastore diceva che erano pochi e che avrebbero voluto raccogliere di più! E inoltre hanno espresso il loro disappunto per aver trovato dei centesimi in mezzo alle offerte!! Sembravano quasi offesi. Ma questo è scandaloso! Inoltre in tutta la Bibbia non si parla neanche una volta di passare tra i fedeli con un sacchetto di stoffa a raccogliere le offerte. Si può mettere però una cassetta nel luogo di culto, dove chi vuole può lasciare la sua offerta.

Senza poi parlare del fatto che le ADI hanno portato in tribunale i fratelli delle AD perché quest’ultimi hanno chiamato la loro denominazione con un nome simile alla loro! Anche questo è scandaloso!!

Ho avuto una piccola conversazione al telefono con il pastore spiegando i motivi per cui non mi sentivo più parte della comunità, non mi ha voluto dare ascolto, e mi ha detto che non devo guardare nè a destra nè a sinistra ma devo solo guardare avanti. Ed ora che mi sono ritirato da quella comunità per le suddette ragioni, dicono di me che sono perso nel deserto, che io ho avuto paura dei giganti e sono tornato in Egitto!

La verità è che a molti fedeli fa comodo il sistema ADI! Perché molti fedeli non vogliono rinunciare alle mondane concupiscenze (andare al mare, andare a ballare, vestirsi seminudi, seguire le mode, ecc.) e a molti fedeli piace sentirsi dire che Dio ci perdona ma non ci punisce, e finanche sentirsi dire che il fuoco dell’inferno è solo simbolico! Ma le cose non stanno così!

Concludo col dire a tutti i fratelli che in queste comunità vengono contrastati e contristati per amore della verità e della giustizia come lo sono stato io: ritiratevi da esse! Perché se l’adunanza si dà all’eresie, da essa ci si deve ritirare! Io non vado più al mare a mettermi in mutande, come non vado più a ballare, come anche ho smesso di avere l’animo alle cose di quaggiù e di desiderare di diventare ricco, e questo per amor del mio Signore Gesù Cristo. L’unica ragione della mia vita è Gesù! E deve essere così per tutti i fedeli!

Riconosco che non sono perfetto e che commetto anche io errori, ma sono pienamente convinto che noi Cristiani dobbiamo procacciare la perfezione studiandoci di vivere in maniera santa e irreprensibile e di attenerci solo a dottrine sane. Perché possiamo morire da un momento all’altro e comparire davanti a Dio e allora non avremo alcuna scusa! Cerchiamo in tutti i modi di tenerci pronti! Teniamo accese le nostre lampade!

Ringrazio il Signore per avermi fatto comprendere la verità così velocemente, perché so che molti fratelli rimangono addormentati per anni prima di capire.

Che il Signore vi benedica e vi dia la forza per proseguire il vostro cammino!

Pace a tutti

Massari Giovanni

Per contattare il fratello Giovanni Massari:

Cell. 3923175238
E-mail: /massarigio@libero.it/

Annunci
11 commenti leave one →
  1. 21 agosto 2009 13:42

    Purtroppo sono molti i fratelli che sono stati sedotti ed ora fanno: “glu-glu” o “Puki-pu”. Ma la loro vita spirituale è povera, contrastano lo Spirito santo, il quale contristandosi non fa loro sentire la sua presenza, quindi, che vita spirituale possono mai vivere in Cristo queste persone? Molti sono stati sedotti e a loro volta seducono gli altri. La cosa dispiace ancor più quando sono gli anziani e i pastori a sedurre i fedeli.

    Mi piace

  2. un deluso e amareggiato permalink
    1 settembre 2009 11:09

    Siamo ormai alla fine. Il Signore stà per ritornare. Prepariamoci.
    Quanto avviene nelle nostre comunità ADI ultimamente è scandaloso. Esistono ormai all’interno dell’opera i partiti (proprio come in politica).
    I cosidetti “quelli che avevano occupato l’opera e cioè i Toppiani) e quelli succeduti cioè i Loriani.
    Tra loro c’è guerra aperta. Vergognoso. Non ci meravigliamo se nelle nostra comunità succede quel che succede…. è solo frutto di quanto seminato fin ora. La scuola biblica per anni ha sfornato giovani in cerca di lavoro sicuro, mandati a pasturare comunità con problemi e non. Giovani sbarbatelli che oggi con la valigia 24 ore sotto bracco, macchina nuova, moglie ben preparata pavoneggiano facendosi chiamare ministri e non piu’ umili servitori di Dio. Mandateli a lavorare e se si sentono la chiamata di DIO allora lo potranno fare lo stesso e meglio.

    Mi piace

  3. LIDIA permalink
    2 ottobre 2009 22:12

    Caro fratello Massari
    non frequento una comunità ADI, ma conosco sorelle e fratelli veramente convertiti che frequentano proprio la comunità di Via Spalato e conosco il pastore, che considero un sincero uomo di DIo.
    E tu adesso che comunità frequenti? Perchè non si può vivere soli!!
    Ricordati che non esiste la comunità perfetta, anche perchè se esistesse io non potrei frequentarla, dato che non sono perfetta, anzi…
    La dottrina evangelica pentecostale che viene insegnata nelle comunità
    ADI e anche nella mia comunità pentecostale cosiddetta “libera” è la stessa. Epistola ai Tessalonicesi:
    Gesù tornerà sulle nuvole per rapire la sua sposa, prima della grande tribolazione e la porterà nel cielo per celebrare le nozze dell’Agnello
    Poi ci sarà l’altra venuta di Gesù con i suoi santi e allora tutti lo vedranno.
    Questo è ciò che è scritto nella Parola di DIo.
    Con affetto
    Una salvata per grazia mediante la fede Lidia

    Mi piace

  4. giovanni permalink
    3 ottobre 2009 09:44

    pace sorella lidia. ti cito una parte del tuo scritto:Gesù tornerà sulle nuvole per rapire la sua sposa, prima della grande tribolazione e la porterà nel cielo per celebrare le nozze dell’Agnello
    Poi ci sarà l’altra venuta di Gesù con i suoi santi e allora tutti lo vedranno.
    Questo è ciò che è scritto nella Parola di DIo.
    Con affetto. mi farebbe piacere che tu mi indicassi il versetto della bibbia dove dice che Gesù rapirà la sua sposa prima della grande tribolazione. perchè forse tu non leggendo la bibbia ti affidi alle eresie di certi pastori che insinuano che la chiesa non passerà la grande tribolazione. se tu leggessi attentamente la bibbia ti renderai conto che queste cose che tu hai citato non sono scritte in nessuno dei 66 libri della bibbia. questo significa che tu ti affidi alle parole inventate dei pastori. questo rende la tua posizione d’avanti a Dio errata, per tanto ti invito a chiarire queste cose con la bibbia. tu sei responsabile delle tue azioni. stai attenta alle scritture e a quello che t’insegnano questi sedicenti pastori. io non ho mai detto che chi frequenta le adi non è convertito. il problema sta in quell’amore ipocrita, in quella veste da pecora che indossano i pastori compreso gargano per mostrarsi davanti a i fedeli: “un sincero uomo di DIo”. io non sono solo, con me c’è lo spirito santo, Gesù! questo è tutto ciò che un cristiano deve avere…che serve avere tanti fratelli che ti baciano e ti abbracciano e poi non si fa la volontà di Dio? certo che mi spiace non frequentare una comunità, ma io non potendo dire amen a quasi tutto ciò che dicono perchè non sono d’accordo bibblicamente cosa ci vado a fare? pensi che Gesù sia felice di vedere dentro una comunità cristiana persone che vendono libri a caro prezzo? libri che chiamano “studi bibblici” mentre in realtà sono pensieri umani? è Gesù che benedice,che salva e che ci dà intendimento e insegnamento! non i pastori. certo dovrebbero insegnare semplicemente il non oltre quel che è scritto. ma se farebbero così molti fedeli abbandonerebbero la comunità perchè troppo restrittiva. se a te il pastore inizia a dirti: non devi andare al mare metterti in mutande e in reggiseno perchè crei scandalo che faresti? continueresti a frequentare la comunità? eppure tutto ciò è bibblico! il signore condanna la nudità in pubblico! ci sono fratelli e sorelle che si scandalizzano quando vedono prostitute per strada con minigonne e spacchi in cui si intravede il seno, ma quando loro si mettono in costume al mare non si vergognano. tu sorella andresti in comunità in costume? o a casa di un fratello? no? e allora perchè al mare ci vai in mezzo a centinaia di migliaia di peccatori a cui piace vedere le curve delle donne e viceversa? magari tu non ci vai ma ci va il 90% dei convertiti. questo è grave! i pastori non vietano questo scandalo! eppure è bibblico. ora ti cito un capitolo della bibbia che tu devi leggere attentamente e poi vai dal tuo pastore e gli dici di leggerlo anche lui. parla della venuta di Gesù e sono parole aperte di Gesù in persona a cui non si può contrariare:Il discorso profetico di Gesù
    (Marco 13:1-37; Luca 21:5-38; 17:23-35; 21:35-46)
    Matteo 24:1 E come Gesù usciva dal tempio e se n’andava, i suoi discepoli gli s’accostarono per fargli osservare gli edifizî del tempio.
    Matteo 24:2 Ma egli rispose loro: Le vedete tutte queste cose? Io vi dico in verità: Non sarà lasciata qui pietra sopra pietra che non sia diroccata.
    Matteo 24:3 E stando egli seduto sul monte degli Ulivi, i discepoli gli s’accostarono in disparte, dicendo: Dicci: Quando avverranno queste cose, e quale sarà il segno della tua venuta e della fine dell’età presente?
    Matteo 24:4 E Gesù, rispondendo, disse loro: Guardate che nessuno vi seduca.
    Matteo 24:5 Poiché molti verranno sotto il mio nome, dicendo: Io sono il Cristo, e ne sedurranno molti.
    Matteo 24:6 Or voi udirete parlar di guerre e di rumori di guerre; guardate di non turbarvi, perché bisogna che questo avvenga, ma non sarà ancora la fine.
    Matteo 24:7 Poiché si leverà nazione contro nazione e regno contro regno; ci saranno carestie e terremoti in varî luoghi;
    Matteo 24:8 ma tutto questo non sarà che principio di dolori.
    Matteo 24:9 Allora vi getteranno in tribolazione e v’uccideranno, e sarete odiati da tutte le genti a cagion del mio nome.
    Matteo 24:10 E allora molti si scandalizzeranno, e si tradiranno e si odieranno a vicenda.
    Matteo 24:11 E molti falsi profeti sorgeranno e sedurranno molti.
    Matteo 24:12 E perché l’iniquità sarà moltiplicata, la carità dei più si raffredderà.
    Matteo 24:13 Ma chi avrà perseverato sino alla fine sarà salvato.
    Matteo 24:14 E questo evangelo del Regno sarà predicato per tutto il mondo, onde ne sia resa testimonianza a tutte le genti; e allora verrà la fine.
    Matteo 24:15 Quando dunque avrete veduta l’abominazione della desolazione, della quale ha parlato il profeta Daniele, posta in luogo santo (chi legge pongavi mente),
    Matteo 24:16 allora quelli che saranno nella Giudea, fuggano ai monti;
    Matteo 24:17 chi sarà sulla terrazza non scenda per toglier quello che è in casa sua;
    Matteo 24:18 e chi sarà nel campo non torni indietro a prender la sua veste.
    Matteo 24:19 Or guai alle donne che saranno incinte, ed a quelle che allatteranno in que’ giorni!
    Matteo 24:20 E pregate che la vostra fuga non avvenga d’inverno né di sabato;
    Matteo 24:21 perché allora vi sarà una grande afflizione; tale, che non v’è stata l’uguale dal principio del mondo fino ad ora, né mai più vi sarà.
    Matteo 24:22 E se quei giorni non fossero stati abbreviati, nessuno scamperebbe; ma, a cagion degli eletti, que’ giorni saranno abbreviati.
    Matteo 24:23 Allora, se alcuno vi dice: ‘Il Cristo eccolo qui, eccolo là’, non lo credete;
    Matteo 24:24 perché sorgeranno falsi cristi e falsi profeti, e faranno gran segni e prodigî da sedurre, se fosse possibile, anche gli eletti.
    Matteo 24:25 Ecco, ve l’ho predetto. Se dunque vi dicono: Eccolo, è nel deserto, non v’andate;
    Matteo 24:26 eccolo è nelle stanze interne, non lo credete;
    Matteo 24:27 perché, come il lampo esce da levante e si vede fino a ponente, così sarà la venuta del Figliuol dell’uomo.
    Matteo 24:28 Dovunque sarà il carname, quivi si raduneranno le aquile.
    Matteo 24:29 Or subito dopo l’afflizione di que’ giorni, il sole si oscurerà, e la luna non darà il suo splendore, e le stelle cadranno dal cielo, e le potenze de’ cieli saranno scrollate.
    Matteo 24:30 E allora apparirà nel cielo il segno del Figliuol dell’uomo; ed allora tutte le tribù della terra faranno cordoglio, e vedranno il Figliuol dell’uomo venir sulle nuvole del cielo con gran potenza e gloria.
    Matteo 24:31 E manderà i suoi angeli con gran suono di tromba a radunare i suoi eletti dai quattro venti, dall’un capo all’altro de’ cieli.
    Matteo 24:32 Or imparate dal fico questa similitudine: Quando già i suoi rami si fanno teneri e metton le foglie, voi sapete che l’estate è vicina.
    Matteo 24:33 Così anche voi, quando vedrete tutte queste cose, sappiate che egli è vicino, proprio alle porte.
    Matteo 24:34 Io vi dico in verità che questa generazione non passerà prima che tutte queste cose siano avvenute.
    Matteo 24:35 Il cielo e la terra passeranno, ma le mie parole non passeranno.
    Matteo 24:36 Ma quant’è a quel giorno ed a quell’ora nessuno li sa, neppure gli angeli dei cieli, neppure il Figliuolo, ma il Padre solo.
    Matteo 24:37 E come fu ai giorni di Noè, così sarà alla venuta del Figliuol dell’uomo.
    Matteo 24:38 Infatti, come ne’ giorni innanzi al diluvio si mangiava e si beveva, si prendea moglie e s’andava a marito, sino al giorno che Noè entrò nell’arca,
    Matteo 24:39 e di nulla si avvide la gente, finché venne il diluvio che portò via tutti quanti, così avverrà alla venuta del Figliuol dell’uomo.
    Matteo 24:40 Allora due saranno nel campo; l’uno sarà preso e l’altro lasciato;
    Matteo 24:41 due donne macineranno al mulino: l’una sarà presa e l’altra lasciata.
    Matteo 24:42 Vegliate, dunque, perché non sapete in qual giorno il vostro Signore sia per venire.
    Matteo 24:43 Ma sappiate questo, che se il padron di casa sapesse a qual vigilia il ladro deve venire, veglierebbe e non lascerebbe forzar la sua casa.
    Matteo 24:44 Perciò, anche voi siate pronti; perché, nell’ora che non pensate, il Figliuol dell’uomo verrà.
    Matteo 24:45 Qual è mai il servitore fedele e prudente che il padrone abbia costituito sui domestici per dar loro il vitto a suo tempo?
    Matteo 24:46 Beato quel servitore che il padrone, arrivando, troverà così occupato!
    Matteo 24:47 Io vi dico in verità che lo costituirà su tutti i suoi beni.
    Matteo 24:48 Ma, s’egli è un malvagio servitore che dica in cuor suo: Il mio padrone tarda a venire;
    Matteo 24:49 e comincia a battere i suoi conservi, e a mangiare e bere con gli ubriaconi,
    Matteo 24:50 il padrone di quel servitore verrà nel giorno che non se l’aspetta, e nell’ora che non sa;
    Matteo 24:51 e lo farà lacerare a colpi di flagello, e gli assegnerà la sorte degl’ipocriti. Ivi sarà il pianto e lo stridor de’ denti.

    SPERO TU RIESCA A SPIEGARMI DOVE LEGGI CHE LA TRIBOLAZIONE I SANTI NON LA PASSERANNO. “”Gesù tornerà sulle nuvole per rapire la sua sposa, prima della grande tribolazione e la porterà nel cielo per celebrare le nozze dell’Agnello
    Poi ci sarà l’altra venuta di Gesù con i suoi santi e allora tutti lo vedranno.
    Questo è ciò che è scritto nella Parola di DIo.
    Con affetto
    Una salvata per grazia mediante la fede Lidia”” CHI TI HA DETTO QUESTE COSE E’ UN GRANDE BUGIARDO!!! FAI ATTENZIONE A QUESTE PERSONE, CHE CON BACI E CAREZZE TI PORTANO ALLA PERDIZIONE CON QUESTE ERESIE CHE NON SONO SCRITTE DA NESSUNA PARTE!!! PACE SORELLA DIO TI ILLUMINI!

    Mi piace

  5. 3 ottobre 2009 10:28

    Scusatemi se mi intrometto, ma volevo solo citare un passo, quello di 2 Tess. 2:1-3:
    “Or, fratelli, circa la VENUTA DEL SIGNOR nostro Gesù Cristo e il NOSTRO ADUNAMENTO CON LUI, vi preghiamo di non lasciarvi così presto travolgere la mente, né turbare sia da ispirazioni, sia da discorsi, sia da qualche epistola data come nostra, quasi che il giorno del Signore fosse imminente. Nessuno vi tragga in errore in alcuna maniera; poiché QUEL GIORNO non verrà se prima non sia venuta l’apostasia e non sia stato manifestato l’uomo del peccato, il figliuolo della perdizione,…”.

    Volevo far notare a Lidia, che Paolo dice “quel giorno”, riferendosi sia alla “venuta del Signore” che al “nostro adunamento con Lui”; GIORNO è messo al singolare, quindi la venuta del Signore avverrà nello stesso giorno del nostro adunamento con lui, se così non fosse, Paolo avrebbe scritto GIORNI, al plurale.

    Quindi, anche in tale passo il presunto “rapimento segreto” che deve avvenire in un giorno diverso dalla venuta visibile, è annullato, NON ESISTE.

    Mi piace

  6. giovanni permalink
    3 ottobre 2009 14:54

    questi sedicenti cristiani criticano e giudicano senza conoscere le scritture. poi gli citi i passi della bibbia e si divincolano….

    Mi piace

  7. sarah permalink
    5 ottobre 2009 18:14

    Ora le opere della carne sono manifeste, e sono: fornicazione, impurità, dissolutezza, idolatria, stregoneria, inimicizie, discordia, gelosia, ire, contese, divisioni, sètte, 21 invidie, ubriachezze, orge e altre simili cose; circa le quali, come vi ho già detto, vi preavviso: chi fa tali cose non erediterà il regno di Dio.
    Il frutto dello Spirito invece è amore, gioia, pace, pazienza, benevolenza, bontà, fedeltà, mansuetudine, autocontrollo; contro queste cose non c’è legge.
    Quelli che sono di Cristo hanno crocifisso la carne con le sue passioni e i suoi desideri. Se viviamo dello Spirito, camminiamo anche guidati dallo Spirito.
    Non siamo vanagloriosi, provocandoci e invidiandoci gli uni gli altri.
    Galati 5:19,23

    Mi piace

  8. gianna permalink
    19 luglio 2010 11:32

    Caro Giovanni ho letto il tuo articolo mi sorge una domanda: Ma chi sei tu per poter giudicare queste persone?? Se non ti piacciono le Adi fuori c’è scritto “ingresso Libero” permettimi di dirti che tu vedi nero persino nella bibbia quindi come puoi dire che tutto quello che fanno è sblgiato, se hanno costruito un locale che sembra una cattedrale dovè il tuo problema?? se fanno le offerte con il sacchetto dov’è il tuo problema?? perchè devi giudicare?? nessuna comunità o chiesa è perfetta, forse per questo che non l’acetti perchè tu sei la perfezione in persona, perchè devi buttare “fango” sulle persone che hai nominato, chi ti ha dato questa autorità??
    non ti piacciono come si svolgono le cose nessuno ti ha costretto, non leggere solo quello che ti interessa sulla Bibbia leggi anche quelle regole sul comportamento e sul giudicare (forse questa parte ti sei dimenticata di leggerla)tu sei come quelle persone che trovano difetti dappertutto perchè pensano di essere giusti, mi sembra che la tua frustazione sia arrivata ad un livello massimo…si è bravi a fare nomi e cognomi!! LA CLASSE NON E’ ACQUA!!! COMPLIMENTI per l’educazione e la riservatezza. BRAVO.

    Mi piace

  9. Giovanni permalink
    19 luglio 2010 21:56

    Cara Gianna, io sono un servo di Cristo rinato mediante la fede.
    Non so come tu possa asserire che io vedo nero anche nella bibbia, non ho mai contestato una parola della bibbia quindi questa tua accusa mi sembra un po esagerata, quelli che contestano le sacre scritture sono proprio i pastori delle adi e ti rifaccio il nome, Angelo Gargano e uno che la bibbia la messa ormai in cantina, fidati!
    Io non butto fango sulle persone, semplicemente quando qualcuno pubblicamente offende le sacre scritture, io pubblicamente lo riprendo, ma poichè il loro orgoglio li ha resi cechi continueranno a proferire menzogne e io continuerò a svergognarli pubblicamente come faceva Gesù coi farisei.
    Io non sono giusto, ma cerco di esserlo a differenza di voi che difendete l’errore perchè amate il mondo con tutte le sue concupiscenza carnali, ma io nel nome di Gesù suonerò la tromba contro chi difende l’eresia, e tutte queste cose antibibliche fino a che sarò vivo in questa terra continuerò a difendere la sana dottrina! io non devo piacere agli uomini ma a Dio. Molti fedeli stanno abbandonando la setta delle adi(perchè leggendo lo statuto si capisce benissimo che è una setta) addirittura intere comunità, questo significa che Dio sta operando ad un risveglio e sta adunando il suo popolo lontano da questi cianciatori.
    Per quanto riguarda le sacre scritture sei tu che dovresti togliere un po di polvere dalla tua bibbia e iniziare a leggere, anzi dillo anche al tuo pastore di iniziare a leggere la bibbia.
    visto che siamo in tema prendiamo i versi sul giudicare:
    1Corinzi 6:1 Ardisce alcun di voi, quando ha una lite con un altro, chiamarlo in giudizio dinanzi agli ingiusti, anziché dinanzi ai santi?
    1Corinzi 6:2 Non sapete voi che i santi giudicheranno il mondo? E se il mondo è giudicato da voi, siete voi indegni di giudicar delle cose minime?
    1Corinzi 6:3 Non sapete voi che giudicheremo gli angeli? Quanto più possiamo giudicare delle cose di questa vita!

    Vedi Gianna? noi santi giudicheremo il mondo, e gli angeli! alla luce delle sacre scritture io sono in pieno diritto di giudicare biblicamente.
    Tu hai dato molti giudizi non biblici sulla mia persona, questo ti fa capire quanto tu sia ignorante delle sacre scritture, e se vuoi ammonirmi fallo biblicamente.
    Giudichi me per la riservatezza? poco tempo fa è passata una circolare in cui chiedevano denaro ai fedeli per pagare gli avvocati del processo contro le ad e dici A ME CHE NON SONO RISERVATO?
    STA TRANQUILLA GIANNA, ORMAI TUTTO IL MONDO SA CHE TIPO DI SETTA E’ LE ADI.
    PRENDITELA CON LORO SE NON INSEGNANO NULLA DI BIBLICO!

    Mi piace

  10. pietro di michele permalink
    28 gennaio 2013 22:43

    mi dispiace vedere che fate della parola di Dio un vestito. io vado molte volte in via spalato e ferisce vedere le menzogne che dite riguardo la chiesa, i fratelli, il pastore. Dio giudicherà tutti e renderà a ciascuno secondo le proprie opere. se passate la vita a criticare come fanno i cugini butindaro, massari e piredda(perche i fratelli non fanno cosi), il vostro operato non è per aiutare i fratelli ma per gettare dubbio. non sapete che dei neofiti leggono le vostre critiche degne del nemico? GUAI A CHI SCANDALIZZA UNO DI QUESTI MINIMI FRATELLI,SAREBBE MEGLIO PER LUI CHE SI LEGASSE UNA MACINA DA MULINO AL COLLO E SI GETTASSE NEL MARE.parlate perfino che le a.d.i. sono una setta ma voi non vi rendete conto di quanto siete soli e senza Dio. usate la parola per aggredire i figli di Dio, ma state toccando la pupilla dell’occhio destro dell’ONNIPOTENTE.spero che Dio possa concedervi la grazia di capire che Gesù sedeva con peccatori e prostitute attirandoli alla fede e non condannandoli dimenticando che anche voi fino a dopo convertiti ed ancora oggi sbagliate. Pentitevi e annunciate la parola portando luce al mondo se gettate ombra e dubbio non siete da Dio

    Mi piace

  11. 1 febbraio 2013 20:09

    Innanzi tutto è necessario chiarire che noi non abbiamo detto nessuna menzogna nelle cose scriviamo, ed è tutto ampiamente provato, sia per quanto riguarda l’esposizione dottrinale e la confutazione delle FALSE DOTTRINE ADI, sia per quanto riguarda gli scandali che sono stati commessi da pastori o membri delle ADI con la copertura e il benestare dei pastori.
    È vero che Dio giudicherà tutti, anzi, il giudizio di Dio ha da cominciare dalla casa di Dio, dal suo popolo appunto. Fai attenzione, che è appunto per evitare questi giudizi di Dio che manda credenti e servitori suoi prima ad ammonirli severamente a parole, poi interverrà con i suoi giudizi, e nessuno potrà scamparvi. Siamo appunto noi che abbiamo REINTRODOTTO con forza i giudizi di Dio nella dottrina che deve essere creduta e professata da tutti i credenti, quindi sappiamo bene che Dio giudica coloro che sbagliano e che scandalizzano.
    Noi siamo chiamati a confutare le false dottrine, e guarda caso le ADI ne sono piene, e quindi anche loro vengono confutate; poi siamo chiamati a RIPRENDERE le opere infruttuose delle tenebre, gli scandali e gli operatori d’iniquità (Efesini 5:11 – E non partecipate alle opere infruttuose delle tenebre; anzi, piuttosto riprendetele;).
    Voi le chiamate critiche, noi le chiamiamo riprensioni e confutazioni ai vostri scandali e alle vostre false dottrine. Le critiche e la maldicenza sono cose ben diverse dalla RIPRENSIONE e dalla CONFUTAZIONE, infatti gli apostoli e Gesù stesso HANNO RIPRESO le opere infruttuose delle tenebre che venivano commesse ai loro tempi, ed hanno anche CONFUTATO le false dottrine che venivano insegnate a quei tempi, e questo basta leggere ATTENTAMENTE le sacre Scritture per conferma delle mie affermazioni.
    La Bibbia non è un oggetto da usarsi come fanno i MASSONI, che lo tengono lì, come oggetto sacro, ma non la aprono, non la studiano e soprattutto non credono che SIA PAROLA DI DIO, e non obbediscono ad essa. Così, purtroppo, stanno facendo MOLTI pastori e dirigenti nelle ADI, si usano della Bibbia per dire alla Cheisa ciò che vogliono, anziché annunziare al popolo TUTTO IL CONSIGLIO e la VERITA’ DI DIO.
    È vero che noi gettiamo dubbio, ma non sulla Parola di Dio, non sulle opere e la volontà di Dio, ma gettiamo il germe del DUBBIO sulle persone che DIRIGONO l’organizzazione delle ADI, che da tutto ciò che è emerso, è chiaro che non SONO ASSOLUTAMENTE DA DIO.
    I dirigenti ADI, invece, quando dicono ai fratelli che le cose scritte nella Bibbia non vanno prese come stanno scritte, GETTANO IL DUBBIO NEI FRATELLI contro la Bibbia, e questo non è buono davanti a Dio. Quello che è scritto è verità, e se contrasta con quanto dicono i pastori, I BUGIARDI sono i pastori e non di certo le sacre Scritture.
    Per quale astruso motivo i neofiti non dovrebbero sapere le cose come vanno realmente nelle Chiese, tenendogli nascoste le cose, si agisce con inganno nei loro confronti, e lungi da noi il voler NASCONDERE delle cose o ingannare i fratelli.
    È veramente un passo molto duro questo: «Ma chi avrà scandalizzato uno di questi piccoli che credono in me, meglio per lui sarebbe che gli fosse appesa al collo una macina da mulino e fosse sommerso nel fondo del mare.» (Matteo 18:6)
    Però è importante domandarsi chi è che scandalizza, colui che compie LO SCANDALO, o colui che LO RIPRENDE? Sono bravi i peccatori ad invertire le cose, vogliono far passare coloro che DIFENDONO LA VERITA’ e RIPRENDONO LE OPERE INFRUTTUOSE DELLE TENEBRE e gli scandali come se fossero loro a scandalizzare. Quando una persona sbaglia, pecca gravemente, come è successo in certe comunità, dove L’ADULTERIO E’ TOLLERATO, non siamo di certo noi a SCANDALIZZARE i NEOFITI quando RIPRENDIAMO il peccato, ma sono GLI ADULTERI a scandalizzare, quindi, la macina da mulino non è per noi.
    I peccatori fanno di tutto per CONTINUARE A PECCARE e far tacere coloro che invece li RIPRENDONO, e chi cade in questa trappola fa emergere il fatto che è cieco e non intende nè dove va nè quello che da per certo, perché è cieco e non vede.
    Le ADI sono una setta? Se lo diciamo significa che abbiamo fatto le nostre valutazioni e abbiamo capito che in realtà lo è. Le sette non mettono in discussione l’autorità di colui che comanda, in nessuna maniera, neppure se sbagliano grossolanamente. Le sette cercano di isolare i membri dall’ambiente esterno. Le sette non scambiano opinioni e vedute con nessun altro, ma sono completamente chiusi, infatti le ADI non fanno predicare dai loro pulpiti i pastori di altre denominazioni (forse in questi tempi gli schemi stanno saltando, e qualche altro pastore parla, ma questa apertura è dovuta anche grazie al nostro intervento). Ciò che dicono i MAESTRI della setta non è sindacabile, e infatti nelle ADI ciò che dice il PASTORE non è discutibile, neppure quando dice cose insensate che tutti si rendono conto. Molti membri ripetono BOVINAMENTE le parole del DIRIGENTE che li ammaestra, e non dicono quello che sta scritto nella Bibbia, della Bibbia non sanno che farsene, ma il pastore ha sempre ragione.
    Noi siamo soli e senza Dio? E da dove vengono questi giudizi? con quali prove vengono mosse queste accuse? Sul nulla, come al solito, gli insensati e i calunniatori basano le loro accuse sul nulla, non possono provare nulla.
    Io non mi sento nè solo, nè sono senza Dio, anzi, Iddio mi ha fatto grazia di conoscere molti fratelli che hanno una buona coscienza e che vogliono fare la volontà di Dio; Iddio mi sta onorando di camminare a fianco di veri soldati di Cristo e combattere con loro in difesa della VERITA’ e per LA LIBERAZIONE di quei fratelli che sono rimasti prigionieri dalla falsità e dall’ipocrisia delle denominazioni, di cui le ADI hanno il triste PRIMATO.
    Non mi sento senza Dio, perché quando prego, quando rendo il culto a Dio, sì, perchè anche noi rendiamo il culto a Dio, il Signore fa sentire la sua presenza, la sua gloria e ci conferma che è con noi. Se non è con noi, per quale motivo siamo noi che diciamo ciò che sta scritto nella Bibbia a voi, e non avviene il contrario? Il vostro SILENZIO su molti argomenti dimostra chiaramente che siete palesemente nell’errore, e non avete niente da dire. E cosa potete dire contro le MANIPOLAZIONI dei libri che i DIRIGENTI ADI hanno fatto, e della collusione con la MASSONERIA, cosa avete da dire, che è una cosa vergognosa. Se voi, se i vostri dirigenti, se i vostri padri erano nella verità, non si sentivano soli, e sentivano la guida e la presenza di Dio, perchè si sono RIVOLTI AL PAPA E ALLA MASSONERIA per far cessare le persecuzioni?
    Se il papa, la massoneria e lo Stato sono i vostri compagni che non vi fanno sentire soli, allora teneteveli pure, in questo caso noi ci vogliamo sentire soli, non abbiamo bisogno di tali compagnie.
    Noi citiamo la Parola di Dio, per dimostrare certe dottrine e certi passi biblici che dai dirigenti delle ADI erano stati seppelliti, dimenticati e ormai ritenuti come non facenti parte della Bibbia, quindi, noi non facciamo USO della Bibbia, ma noi PROCLAMIAMO TUTTO il consiglio di Dio e ci facciamo usare NOI DALLA BIBBIA, e non come fanno i pastori delle adi, che usano la Bibbia solo per trovare conferma e autorità nelle sccempiagigni che dicono, e che in molti casi abbiamo confutato.
    Noi aggrediamo con la Parola la malvagità, la falsità, l’ipocrisia e l’amore del denaro, e guarda caso, voi delle adi, siete IMPREGNATI fino alle midolla di tali cose.
    In verità chi sta attentando alla vita spirituale dei figli di Dio non siamo noi, ma sono i MAESTRI VENERABILI delle ADI, non di certo noi, perché la nostra azione è che tutti i santi di Dio si RISVEGLINO e studino le Scritture e si rifiutino di accettare tutte le falsità che vengono insegnate da certi pulpiti delle ADI. Noi la pupilla dell’occhio di Dio la vogliamo libera e pienamente in comunione con Dio, scevra da ogni contaminazione di spirito e di cuore, quindi non siamo noi a combattere contro la Chiesa di Dio, ma chi combatte la CHiesa sono I MASSONI, e guarda caso, L’AIUTO DEI MASSONI NON lo abbiamo ricevuto noi, ma proprio quelli delle ADI.
    Gesù fu accusato di essere amico dei pubblicani e dei peccatori, ma in realtà non lo era, come non lo era Giovanni Battista, e per il fatto che non era amico dei peccatori, ha perso la sua vita, come anche Gesù ha detto che il mondo lo odiava, perché confermava con le sue azioni e le sue parole che il mondo era malvagio, e per questo era odiato ed è stato messo a morte.
    Le ADI, invece, sono amate dagli uomini del mondo, dalla MASSONERIA, vanno a braccetto con i cattolici romani, non sono più perseguitati, quindi, sono le ADI che sono amiche dei pubblicani e dei peccatori, non di certo noi e neppure Gesù, perché Egli è amico dei giusti e dei santi, ai peccatori li esorta a ravvedersi e a credere nell’evangelo, e non fa capire loro che devono rimanere nello stato in cui si trovano. Ecco, quindi, un’altra falsità malvagia insegnata dai pastori ADI, che i membri ripetono a pappagallo senza comprenderne la portata e senza sapere che ciò offende il Signore Gesù.
    Noi annunziamo la Parola di Dio, quella che sta scritta, e non quella del regoalamento e dello statuto delle ADI, quello del regolamento lo annunziate voi delle ADI, ed è accertato ormai che il vostro parlare non è assolutamente da Dio, ma dal diavolo.
    Noi stiamo portando luce nella Parola di Dio, e ombra verso i pastori e dirigenti corrotti quanto alla fede e alla verità, ma ormai i tempi stanno stringendo, e tutti si tanno accorgendo chi siamo REALMENTE NOI E CHI SONO I DIRIGENTI DELLE ADI.
    Il mio desiderio e la mia richiesta a Dio è che apra la mente ed il cuore a sempre un numero maggiore di fratelli dentro le ADI e li faccia uscire da quella setta MORTALE spiritualmente.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

No Temas Sino Habla

Entonces él Señor dijo de noche en visión á Pablo: No temas, sino habla, y no calles: Porque yo estoy contigo, y ninguno te podrá hacer mal (Hechos 18:9-10)

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

La Massoneria Smascherata

"non v'è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto" (Matteo 10:26)

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano fondamentalista

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: