Skip to content

Altri cattivi segnali provenienti dalle ADI!

21 ottobre 2009

Altri cattivi segnali provenienti dalle ADI!

Logo delle ADIIl reverendo cattolico romano, Carlo, tra le altre cose, dal pulpito della chiesa ADI di Matinella dice:

… lo Spirito del Signore è NEI NOSTRI CUORI. Lo Spirito del Signore CI PORTA AVANTI SULLA STRADA DIVERSA, MA VERSO DI LUI, ed è questo che colma il mio cuore di commozione e anche di gioia. E per cui con questo proprio sentimento, di QUESTA NOSTRA COMUNE FEDE, DI QUESTO NOSTRO ESSERE CONVOCATI TUTTI DALLO SPIRITO,…

La chiesa al termine del suo discorso dice: amen!

Questo video risponde ad un quesito che da tempo mi ponevo, cioé mi domandavo: ‘come mai coloro delle ADI che scrivono nelle loro riviste, che parlano alle radio e alle TV, non parlano della chiesa cattolica romana, o meglio non annunciano attraverso tali canali che i cattolici romani devono convertirsi dagl’ idoli all’Iddio vivente?Questo paese non è forse a maggioranza cattolica, quindi necessita che si annunzi a quelli che ripongono una falsa speranza nei loro idoli e nel papa, che devono ravvedersi dalle loro idolatrie e false credenze e credere nell’evangelo per ottenere la remissione dei peccati?
Non c’è forse la tendenza ad utilizzare la maggior parte delle offerte e decime dei santi per dedicarle all’evangelizzazione? Ed io domando a costoro: ma è forse questo il modo di evangelizzare? Non si deve forse annunziare ai cattolici romani che devono ravvedersi e credere nell’evangelo?

Infatti, in alcuni video di evangelizzazione del sito adi, Fragnito lo si sente dire: “…lo scopo di questi video non è quello di fare proseliti…”; io domando ad Eliseo Fragnito: se lo scopo di quei video non è fare proseliti, cioè discepoli di Cristo, allora a cosa servono tali video?

Invece, invitano il prete a parlare al culto, facendolo sentire parte della raunanza dei santi, e si odono persino i santi dire amen alle parole del prete.
Ascoltate cosa ha detto il prete dal pulpito. Egli ha detto: “Lo Spirito del Signore CI PORTA AVANTI SULLA STRADA DIVERSA, MA VERSO DI LUI.” I fratelli hanno detto pure amen alle sue parole, quindi erano di comune accordo col prete!

Ma vi rendete conto della gravità della cosa?

Ricordatevi che il culto e tutta la religione cattolica romana è una religione del diavolo, mediante il quale si rende un culto a Satana e non a Dio (Ciò non lo dico di mio, ma lo dice la Parola di Dio, quindi prendetevela con la Parola e non con me. Che c’entro io se nella Bibbia sta scritto che bisogna adorare e rendere il culto solo a Dio? L’ho forse scritta io la Bibbia?).

Fratelli, mi rivolgo a voi che ascoltate ciò che vi viene detto dal pulpito:
‘ma non v’ importa chi sia colui che sale sul pulpito ad ammaestrarvi?
Dite amen a tutti e a tutto ciò che viene detto dal pulpito? Perché non discernete le parole che vi vengono annunziate?
Siete forse privi di discernimento dello Spirito?
Chi vi ha sedotti e vi ha ammaliati, facendovi dimenticare la VIA di Dio che bisogna seguire?

Diletti, ricordatevi che quando Gesù fu accusato dai Farisei e dagli scribi, di mangiare coi pubblicani e coi peccatori, Egli rispose loro: (Luca 5:32) “Io non son venuto a chiamare de’ giusti, ma de’ peccatori a ravvedimento.” Quindi, Gesù chiamava i peccatori a ravvedimento, ricordandogli che la loro situazione era di uomini perduti, lontani da Dio; di certo non li intratteneva con spettacoli teatrali e da circo.

I pastori delle ADI, invece di imitare Gesù, cioé di annunziare ai peccatori che devono ravvedersi, li fanno parlare dal pulpito come se fossero dei fratelli in Cristo. E ciò lo potete tranquillamente vedere ed ascoltare in questo video, che il prete cattolico viene fatto parlare come se fosse luce, invece è perduto nei suoi falli e nei suoi peccati e vive nelle tenebre più fitte. Che viva nelle tenebre lo dimostra chiaramente quando dice: “Lo Spirito del Signore CI PORTA AVANTI SULLA STRADA DIVERSA”, cioé sia la via seguita dai cattolici romani, sia la via seguita dalle assemblee di Dio, sono opera dello Spirito santo.
Voi, fratelli, siete d’accordo con tali asserzioni? (Lo so che molti non sono d’accordo con me, ma il fatto è che non sono le mie parole che sono importanti ma quelle che ha detto il prete)

Avete visto, dunque, un segnale evidente che anche le ADI si stanno dando all’ecumenismo, facendo lega con la chiesa cattolica romana. Ecco, quindi, perché non ho sentito parlare alla radio contro le falsità perpetrate dal cattolicesimo romano!

I fratelli del risveglio pentecostale, combattevano contro i cattolici romani; questi pastori ADI odierni, i cattolici romani li fanno parlare dai loro pulpiti.

Ah! come sono cambiati i tempi! Sono peggiorati! Ci sono segni di cambiamento, IN PEGGIO!

Il Signore dice di uscire da Babilonia, e certi pastori chiamano Babilonia a parlare dai pulpiti.

Purtroppo, oggi, stiamo assistendo all’avvento di un periodo di “addormentamento pentecostale“. Fratelli svegliatevi, vi dico da capo svegliatevi! Giuseppe Piredda.


Eccovi, di seguito, anche il commento di Giacinto Butindaro su quanto si vede nel video:

In data 17 Ottobre 2009, presso il nuovo locale di culto della Chiesa ADI di Matinella (SA), di cui è pastore Renato Mottola, si è tenuto un culto di dedicazione del nuovo locale di culto. Tra gli altri sono stati invitati Antonio Felice Loria, presidente delle ADI (che poi ha predicato), il sindaco e il prete di Matinella che si chiama Carlo.

In questo breve video potrete vedere e ascoltare in ordine Renato Mottola e il prete. Per guardare tutto il video andate qua (il video è il nono)

http://www.adimatinella.it/index.php?option=com_hwdvideoshare&Itemid=80

Ora, che sindaci o assessori vengano invitati alle dedicazioni dei nuovi locali di culto delle ADI, non è una cosa nuova (che per altro non condivido), ma è una cosa nuova, almeno per me, che vengano invitati pure i preti della Chiesa Cattolica Romana e vengano pure fatti parlare quasi fossero dei fratelli che servono il nostro Signore Gesù Cristo.

Fratelli nel Signore, che scandalo, che vergogna! Oramai le ADI sono avviate anch’esse ad instaurare un rapporto ecumenico con la Chiesa Cattolica Romana. Ma di questo passo non è che un giorno le ADI inviteranno pure il cosiddetto papa a parlare in qualche loro assemblea? Guardatevi, fratelli, dunque da coloro che nelle ADI si comportano in questa maniera verso i preti della Chiesa Cattolica Romana, con cui vi ricordo non c’è alcuna comunione perché servono e adorano la creatura anziché il Creatore che è benedetto in eterno. I preti sono morti nei loro peccati e nelle loro trasgressioni, e perciò vanno esortati a ravvedersi e a convertirsi per ottenere la remissione dei peccati e la vita eterna, altro che dargli la parola nelle nostre assemblee!

Voi tutti pastori nelle ADI, ma vi rendete conto o non vi rendete conto di esservi allontanati dalla Parola di Dio? Ma vi rendete conto o non vi rendete conto che state andando di male in peggio? Tornate, tornate a camminare nei sentieri antichi, smettete di battere questi sentieri tortuosi!

Leggete il libro confutatorio sulla Chiesa Cattolica Romana, per capire meglio il cattolicesimo, scritto da Giacinto Butindaro.

Annunci
36 commenti leave one →
  1. giovanni permalink
    21 ottobre 2009 23:43

    è ormai evidente che le adi si sono conformate con questo secolo. proprio come dice la scrittura! purtroppo migliaia di fedeli sono o stanno tornando da dove sono usciti. anzi da dove il signore li ha tolti! io personalmente non riesco ad accettare tutto questo scempio! mi sento male! nel vedere tanti fratelli e sorelle che fanno finta in comunità, fanno finta con i fratelli; ma quello che più mi spezza il cuore sono quei fedeli che si riuniscono nelle case per far finta! si! far finta! fingere di amare Gesù! fingere di essere devoti totalmente al signore! e poi a casa sono dei comuni soggetti mondani. ora mi domando come si permettono le adi(assemblee di dio in italia) di chiamare fratello un prete? come si permettono dei cristiani evangelici rinati per grazia mediante la fede nello spirito santo di far predicare un peccatore dal pulpito? far predicare dal pulpito un idolatra,un bestemmiatore(perchè dice messa e la messa è una bestemmia), uno che va contro le scritture! questo comportamento mi spiace dirlo ma viene dal maligno! il maligno per combattere la chiesa colpisce i pulpiti per risparmiare lavoro! e così sta succedendo nel mondo! fratelli e sorelle che amate il signore, dipartitevi dalle adi perchè vi stanno conducendo alla morte spirituale! ascoltate le scritture! seguite Gesù! alle adi dico: VERGOGNATEVI! VERGOGNATEVI! VERGOGNATEVI! TORNATE ALLE SACRE SCRITTURE! STATE ATTENTI PERCHE’ STATE ESAGERANDO! RAVVEDETEVI! CHIEDETE PERDONO A GESU’! E CHIEDETE SCUSA PUBBLICAMENTE A TUTTI I FEDELI!

    Mi piace

  2. paolo permalink
    22 ottobre 2009 13:20

    Senza Parole!
    Condiderate che ormai ai preti si da piena libertà di parlare (sul pulpito) e ai nostri fratelli che non appartengono al marchio ADI si vieta la frequentazione dei loro culti.
    E’ vergognoso.

    Motto delle assemblee di Dio in Italia
    Sei un fratello?
    Si. Sei delle ADI ?
    No.
    Stai alla larga!
    Vietato frequentare tutte le comunita’ che non espongono il marchio ADI

    Mi piace

  3. anonimo permalink
    22 ottobre 2009 20:42

    vedo con quanto amore dei fratelli criticano e gettano fango sui figli di Dio,mi risparmio da fare commenti che sono totalmente superflui. Continuate cosi!più criticate e migliore sarà il vostro posto nel cielo, giusto cari blogger?
    Vi saluto con la pace del Signore che certamente non alberga nei vostri cuori vista l’acidità e l’arroganza che traspare nitidamente dai vostri commenti

    Mi piace

  4. Angela permalink
    22 ottobre 2009 23:14

    Pace a te anonimo, ma quale fango hanno gettato sui figli di Dio? A me pare che il fango sia stato procurato da loro stessi e non solo ma la gioia e lo zelo per coprirsi ben bene è evidente! Del resto dopo la tintarella estiva non potevano mancare i fanghi! Loro purtroppo si compiacciono in tutto ciò e ormai se qualcuno ti rammenta che stai uscendo fuori strada ,cosa rispondete? Che si getta fango sui figli di Dio? Ma non è scritto di riprovare le opere delle tenebre? Ma dimmi tu come si fa a chiamare sul pulpito chi non ha conoscenza delle scritture e che sta menando milioni di anime all’inferno nel fuoco eterno? Ma ci credono davvero alle pene eterne? Ascolta se io parlassi con un prete gli direi sicuramente con tanta grazia, che è un idolatra , che si deve ravvedere altrimenti finirà all’inferno ed è colpevole anche delle anime che gli sono state affidate; pensi che verrebbe a casa mia se io dessi un convito? Non credo perchè sa bene cosa si sentirebbe! E allora? Quesi pastori vanno a braccetto con preti, adulteri, effeminati e silenzio nessuno deve giudicare! Ma lo capite che è la Parola stessa che vi giudica? Tutto ciò avviene per svegliarvi dal sonno profondo affinche prima che la porta si chiuda possiate ravvedervi! Ma cosa fai se vedi un uomo in pericolo? Non dai l’allarme? Beh quello che si vede è solo una piccolissima parte della triste realtà e credimi sono contristata ,ormai se vogliamo essere onesti dobbiamo dire le cose come stanno! Si va in comunità per ascoltare il messaggio e devi far fatica per seguire il filo del discorso , non ti rimane niente! Mi dispiace davvero , però è la verità dire diversamente sarei una bugiarda, comunque Dio ti benedica chiunque tu sia!

    Mi piace

  5. giovanni permalink
    22 ottobre 2009 23:31

    io vedo quanta ignoranza stà in quello che dici.
    se leggi le sacre scritture potresti renderti conto del perchè, scriviamo queste cose. ma tu non avendo firmato ciò che hai scritto hai dimostrato vergogna di quello che sei o rappresenti. la prossima volta firmati.
    le adi gettano fango sulle sacre scritture invitando preti idolatri nei loro culti. quel prete doveva essere evangelizzato non dovevano farlo parlare da un pulpito.
    certo che se le adi vogliono avere gli stessi benefici economici della chiesa cattolica devono per forza stringere alleanza con il vaticano..ma così facendo rischiano la stessa condanna che dio ha riservato agli apostati.

    Mi piace

  6. Silvio permalink
    23 ottobre 2009 11:45

    Pace a tutti,

    io dico solo una cosa,in questo blog traspare senza ombra di dubbio un accanimento verso le ADI,perchè non si prendono mai esempi con altre denominazioni? c’è ne sono tante ma tante di cose contorte in giro,non solo nelle ADI,le ADI non saranno perfette,ma è anche vero che la maggior parte delle chiese ADI seguono ancora la retta via,ciò che la bibbia insegna e ribadisco in questo blog si tende SOLO a far risaltare gli sbagli di “alcune” chiese,perchè non noto mai nussun commento positivo?un link a una predicazione giusta?una testimonianza corretta?
    possibile che tutte le chiese ADI sono così come vengono descritte in questo blog? credo proprio di no.
    cari fratelli piuttosto che criticare in modo aspro,provate a scrivere con amore,e con l’amore che si riesce a compungere il cuore dell’uomo ed aprire a loro gli occhi…

    Dio vi benedica,
    Silvio

    Mi piace

  7. 23 ottobre 2009 12:37

    Pace a te Silvio,
    ritengo che tu non abbia visitato abbastanza pagine di questo blog per essere giunto alla conclusione che qui si parla solo degli scandali delle ADI.
    Infatti, in questo blog si espone quello che i conduttori delle VARIE DENOMINAZIONI, non solo ADI, nascondono ai fedeli, gli scandali, le false dottrine e le eresie in genere.
    In questo stesso blog ho scritto quello che facciamo e perché lo facciamo, basta leggere scopo del blog.
    Una cosa voglio farti notare, che le ADI si sono ritenute sempre al di sopra di tutte le altre denominazioni, vietando ai propri membri di frequentare persone di altre denominazioni, non permettono loro di avere comunione con fratelli che non sono ADI. Hanno sempre ritenuto di essere solo loro nella verità della Parola di Dio, e questo blog tra le funzioni che si ritrova a svolgere, c’è anche quella di riportare tutte le denominazioni allo stesso livello, chi sbaglia e insegna eresie viene ripreso pubblicamente affinché tutti conoscano le persone da cui si devono guardare e le false dottrine che devono riprovare.
    Non è un accanimento contro le ADI, ma il loro signoreggiare contro le pecore del Signore deve avere termine, devono ammaestrarle VERAMENTE SEGUENDO LA PAROLA DI DIO e non seguendo solo i dettami dei loro regolamenti. Poi i fratelli non devono essere considerati solo quando hanno bisogno di denaro, ma devono aiutarli a crescere nella via del Signore.
    Comprendo la tua amarezza, ma spero che le cose che hai visto e sentito in questo blog ti aiutino a riflettere sull’organizzazione ADI, confrontando ciò che insegnano con la Parola di Dio, ciò ti aiuterà a crescere spiritualmente, anche se verrai perseguitato, offeso, isolato, ma conoscerai LA VERITA’ E LA VERITA’ TI FARA’ LIBERO.

    Purtroppo quando i cuori sono duri e l’addormentamento è pesante, non si può “GRIDARE IN SILENZIO”, si deve suonare la tromba per svegliare i fratelli affinché veglino sull’anima loro e studino la Parola di Dio. Ecco perché talvolta il linguaggio è duro! Il linguaggio deve fare fronte a dei conduttori che hanno la faccia tosta di insegnare delle falsità ai fratelli e di sfruttarli per compiere le proprie opere e non quelle che sono richieste da Dio attraverso la Sua Parola.

    Mi piace

  8. Silvio permalink
    23 ottobre 2009 12:58

    “Una cosa voglio farti notare, che le ADI si sono ritenute sempre al di sopra di tutte le altre denominazioni, vietando ai propri membri di frequentare persone di altre denominazioni, non permettono loro di avere comunione con fratelli che non sono ADI. Hanno sempre ritenuto di essere solo loro nella verità della Parola di Dio”

    – Questo che stai dicendo non mi risulta,certo dicono che sono sulla giusta via, ma di certo non vietano di andare in chiese di altre denominazioni o frequentare fratelli di altre chiese e denominazioni,certo lo sconsigliano ma non vietano
    – non credono di essere SOLO loro nella strada della verità,questo non mi risulta proprio
    – non mi risulta che se uno và in un altra chiesa poi venga ripreso pubblicamente davanti a tutti i fedeli e venga messo sotto disciplina

    Siceramente fratello,probabilmente avete ricevuto dei feedbeck solo da determinate chiese che come dite voi stanno perdendo la strada corretta,ma assicuro che questa polita che dici tu non è adottata nella stragrande maggioranza delle ADI.
    Fate bene ad aprire gli occhi su determinate situazioni ma attenzione a non generalizzare,perchè può essere davvero distruttivo generalizzare,calcolando che questo blog per un anima che si stà avvicinando a Dio può contare davvero tanto,…

    Mi piace

  9. ANTONIO permalink
    23 ottobre 2009 13:24

    “””Questo che stai dicendo non mi risulta,certo dicono che sono sulla giusta via, ma di certo non vietano di andare in chiese di altre denominazioni o frequentare fratelli di altre chiese e denominazioni,certo lo sconsigliano ma non vietano “”””

    MA CHE STAI DICENDO???
    SOLO CHIACCHIERE , PERCHE’ NEI FATTI C’E’ ALTRO E TU LO SAI BENE.
    A PAROLE SI DICE CHE SIAMO TUTTI FRATELLI MA POI LA REALTA’ E’ BEN DIVERSA. O CON LORO O CONTRO DI LORO.
    C’E’ UN FARISEISMO DA FAR PAURA.
    sI VIETA LA FREQUENTAZIONE DI ALTRE DENOMINAZIONI SE NON ADI.

    Mi piace

  10. giovanni permalink
    23 ottobre 2009 13:28

    il problema è proprio il dover dire la verità. quando il signore mi ha salvato iniziai a frequentare le adi.
    in effetti all’apparenza sembra tutto così perfetto, ma quando iniziai a leggere le scritture iniziavo a rendermi conto che le cose non combaciavano. le prediche erano tutte senza sale e insegnavano cose contrarie alle sacre scritture. devo ammettere che inizialmente anche io non volevo ammettere la verità. Ma poi, di fronte alle scritture come potevo continuare ad insistere? il signore mi ha aperto gli occhi e il cuore! ho frequentato anche altre denominazioni ma in sostanza cambia solo la denominazione. qui non si tratta di cercare dei colpevoli, ma di tornare a insegnare la verità! quindi mi sembra inutile cercare di ammortizzare chiamando in causa altre denominazioni, tanto gli insegnamenti sono gli stessi. secondo me sarebbe più logico mettere da parte l’orgoglio e iniziare a insegnare ciò che sta scritto nelle sacre scritture. e sopratutto dovrebbero evangelizzare i preti cattolici! perchè non è la prima volta che un prete cattolico predica in una comunità evangelica. questo non è altro che ecumenismo.

    Mi piace

  11. giancarlo permalink
    23 ottobre 2009 13:30

    Sotto disciplina?
    La disciplina è solo per le pecorelle perchè quando sono i pastori a sbagliare pare che per loro questo non si verifichi o sbaglio?

    Mi piace

  12. giovanni permalink
    23 ottobre 2009 13:37

    caro silvio non devi depistare il vero motivo per cui stiamo parlando in questo blog! ti ricordo che l’argomento in questione e che le adi invitano i preti a predicare invece di evangelizzarli!!!!! come la pensi riguardo a questo???

    Mi piace

  13. giovanni permalink
    23 ottobre 2009 13:54

    io personalmente invito le anime che si stanno avvicinando a dio di non accettare che in una comunità evangelica entri un bestemmiatore a predicare! invito tutti i fedeli che amano il signore a riggettare tutto questo! perchè i preti vanno evangelizzati e bisogna esortarli al ravvedimento!! non chiamarli fratelli e farli parlare dal pulpito! fratello silvio! da come parli mi fai capire che può essere distruttivo mettere in guardia i fedeli a non accettare preti che predicano dai pulpiti.
    mettete da parte l’orgoglio perchè è Gesù che vi ha salvati! i preti sono idolatri e fomentano l’idolatria!”””Apocalisse 22:15 Fuori i cani, gli stregoni, i fornicatori, gli omicidi, gli idolatri e chiunque ama e pratica la menzogna. Colossesi 3:5 Fate dunque morire ciò che in voi è terreno: fornicazione, impurità, passioni, desideri cattivi e cupidigia, che è idolatria.””” l’idolatria va allontanata! e gli idolatri bisogna evangelizzarli e avviarli al ravvedimento! sei d’accordo silvio?

    Mi piace

  14. Silvio permalink
    23 ottobre 2009 14:19

    Questa è una “tua” esperienza personale,francamente io non trovo riscontro in quello che dici,e ti assicuro che non ho gli occhi chiusi
    quello che ti dico e che se tu hai avuto una tua esperienza negativa,non vuol dire che sono tutte così!
    Come poteva capitarti nelle ADI, ti poteva capitare anche tra gli apostolici,valdesi ecc ecc…
    non facciamo di tutta l’erba un fascio

    Purtroppo tante chiese si spacciano per ADI (e legalmente lo sono) ma fanno quello che vogliono e si ottengono i risultati da te sopracitati…

    Mi piace

  15. Silvio permalink
    23 ottobre 2009 14:21

    Fratello ti sbagli, questo avviene anche per i pastori, essi non sono esenti da riprensioni e discipline… non sono “intoccabili”

    Mi piace

  16. 23 ottobre 2009 14:29

    Fratello Silvio, senza che andiamo lontano, guarda il video e vedrai che c’è Antonio Felice Loria nel video, tutto quello visto nel video in questo articolo è avvenuto sotto gli occhi del PRESIDENTE DELLE ADI Antonio Felice Loria.
    Il prete ha parlato alla sua presenza e alla presenza di diversi pastori delle adi, quindi, questo video non è proprio un caso isolato che non fa testo, è da considerarsi una caso riconosciuto dalle alte gerarchie delle ADI, come voler significare che la linea da tenersi è quella.
    Tuttavia riconosco che alcune comunità delle ADI sono guidate da cari fratelli in Cristo che annunziano la verità, ad esempio la comunità di Tivoli.
    Solo che il pastore di quella comunità è molto anziano e quando verrà sostituito, con pastori giovani gli insegnamenti saranno adeguati a quelli di tutti gli altri e di Loria.
    Noi ringraziamo Iddio che ci sono ancora pastori e pecore che desiderano seguire VERAMENTE la VIA DI DIO, e di questo rendiamo atto.

    Mi piace

  17. Silvio permalink
    23 ottobre 2009 14:31

    Se leggi bene i miei commenti non ho assolutamente detto questo,volevo far capire e scusate se non ci sono riuscito…che non sono assolutamente d’accordo nel far predicare un Prete,ci mancherebbe..
    ma ho solo detto che le ADI hanno un sacco di chiese ed e normale che nel mezzo ci sia sempre una “pecora nera” ma non bisogna mai generalizzare! sennò si finisce nel classificare negativa un’intera denominazione per colpa magari di una decina di chiese…scusate ma non ha proprio senso

    Mi piace

  18. 23 ottobre 2009 14:32

    @ Fratello Silvio,
    senza che andiamo lontano, guarda il video e vedrai che c’è Antonio Felice Loria nel video, tutto quello visto nel video in questo articolo è avvenuto sotto gli occhi del PRESIDENTE DELLE ADI Antonio Felice Loria.
    Il prete ha parlato alla sua presenza e alla presenza di diversi pastori delle adi, quindi, questo video non è proprio un caso isolato che non fa testo, è da considerarsi una caso riconosciuto dalle alte gerarchie delle ADI, come voler significare che la linea da tenersi è quella.
    Tuttavia riconosco che alcune comunità delle ADI sono guidate da cari fratelli in Cristo che annunziano la verità, ad esempio la comunità di Tivoli.
    Solo che il pastore di quella comunità è molto anziano e quando verrà sostituito, con pastori giovani gli insegnamenti saranno adeguati a quelli di tutti gli altri e di Loria.
    Noi ringraziamo Iddio che ci sono ancora pastori e pecore che desiderano seguire VERAMENTE la VIA DI DIO, e di questo rendiamo atto.

    Mi piace

  19. Marco permalink
    3 novembre 2009 14:57

    Mica sempre i pastori sono intoccabili? Ma dai Silvio, per favore! Credo che fin quando ci sia da difendere…va bene…ma negare l’evidenza no! Proprio non è corretto e intellettualmente onesto.

    Mi piace

  20. gianpaolo permalink
    10 novembre 2009 16:32

    Silvio, lascia stare, è inutile, nn vedi l’accanimento, qualsiasi cosa tu dica viene volontariamente fraintesa e usata contro; la sai tu e lo so ank’io ke nn è vero, ma soprattutto lo sa Dio,
    ke possiamo andare in altre riunioni senza nessun provvedimento o biasimo, ho visto pastori e anziani di kiese ADI alle mega evangelizzazioni di Reinhard Bonnke, perkè la Parola di Dio afferma ke “..tutto mi è lecito, ma non tutto mi è utile, tutto mi è lecito, ma non tutto mi edifica.” e “…di ogni cosa ritenete il bene”; sappiamo entrambi che dare la libertà di un saluto è segno di civiltà, educazione, rispetto, mentre nn invitare a predicare qualcuno di cui nn sei sicuro della dottrina, (corretta o errata che sia, a torto o a ragione, ma ke comunque il tuo Consiglio di Chiesa o il Consiglio Generale non condividono), è segno di serietà e coerenza; e onde evitare disparità del tipo … “tal fratello delle Congregazioni l’hanno fatto predicare, a me no, significa che reputano la sua dottrina sana, mentre la mia no!” nn si invita a predicare un pastore che non sia membro delle ADI;
    sappiamo bene ke le chiese ADI nn collaborano a livello di coorganizzazioni di serate speciali o evangelizzazioni con altre denominazioni, ma collaborano con tutti a livello umanitario e logistico (prestando sedie, panche, strumentazioni e amplificazioni); sappiamo ke nessuno di noi afferma ke solo la dottrina delle ADI è sana, sarebbe presunzione, noi crediamo di aver dato la giusta interpretazione alle Sacre Scritture, anzi, guai se credessimo diversamente e continuassimo sapendo di errare! ma la salvezza appartiene solamente a Dio.
    Quindi, ti consiglio, come lo fece l’Apostolo Paolo a Timoteo, “…di evitare le dispute stolte e insensate, sapendo che generano contese” e continua a pregare con me il Signore che lo Spirito Santo, guidi i nostri conduttori e responsabili, e illumini quanti non sono sulla via della salvezza. Pace e il Signore ci benedica tutti. Gianpaolo.

    Mi piace

  21. giovanni permalink
    12 novembre 2009 13:52

    hai visto gli ultimi aggirnamenti delle adi che giudicano? vergogna! avete ancora il coraggio di portare delle difese senza fondamento. pentitevi e ravvedetevi

    Mi piace

  22. giovanni permalink
    12 novembre 2009 14:31

    siete voi che vi accanite contro di noi perchè diamo luce alla sacra bibbia. questo accanimento da parte vostra non riesco a capirlo. se ci sono degli insegnamenti che Dio ci ha lasciati, perchè voi vi accanite per cercare di nascondere e infangare le sacre scritture? dite di essere fratelli? allora se siete cristiani potrete benissimo confermare che, un prete cattolico non può predicare da un pulpito ma deve stare in mezzo agli altri per essere evangelizzato. o voi non siete daccordo? siete daccordo che un prete non è salvato? giusto per capire se siete dei cristiani evangelici o siete dei religiosi cattolici. scusate la mia curiosità, ma se siete cristiani rinati per grazia di Dio divreste sapere che un prete non è un cristiano.

    Mi piace

  23. gianpaolo permalink
    15 novembre 2009 17:19

    Se tu fossi realmente informato, se non avresti solo spirito di critica, anche da ciò che ho scritto ti saresti reso conto che nessun prete ha predicato. Se tu fossi mosso da uno Spirito di Verità, non avresti lanciato gratuitamente queste accuse, perchè lo Spirito Santo Onnipresente e Onniscente sa che quel prete, da un pò di tempo, quasi tutte le domeniche entra, si siede all’ultimo posto, ascolta e ringrazia Dio per essere stato edificato e benedetto; se tu avessi lo stesso spirito di quel prete, brameresti di più la benedizione di nostro Padre, la Sua comunione, spenderesti meno tempo su internet ad accusare i tuoi fratelli e lo impiegheresti in preghiera e costruttivamente. Non hai mai letto in Marco al cap. 9 cosa disse Gesù in merito a chi non è contro di noi? Sono certo che quel prete è molto più vicino alla salvezza di quanti si etichettano Cristiani evangelici, ma il cui amore e carità è paragonabile a quello farisaico.

    Mi piace

  24. 16 novembre 2009 00:51

    Come si vede dal video, in quel giorno il prete non si è limitato a stare seduto ad ascoltare, come sarebbe stato meglio e come hai detto che ha fatto altre volte. Ti rammento che è stato invitato al pulpito e ha fatto un certo discorso, il quale è riportato anche per iscritto e si può ben vedere le cose storte che ha detto. Alla fine del suo discorso, alcuni fratelli si sentono dire amen e altri accennano ad un applauso.
    Il video non mostra assolutamente lo spirito che muove la mia persona, ma fa vedere lo spirito che muove Renato Mottola e il corpo pastorale delle ADI.
    Fra me e te c’è molta differnza nel parlare e nel credere, ad esempio io non mi permetto di dire che tu o Mottola non siete cristiani, ho solo fatto notare un comportamento ecumenico che io non condivido, ma che è molto distante dal voler esser una accusa a Mottola che non è credente, anche perchè sarebbe accusare il Padre celeste dell’opera che ha fatto. Tu, invece, nella tu carità e conoscenza della verità, spinto tu sai da cosa, mi accusi di non essere salvato, e questo mi dispiace per te, ma è una cosa assolutamente falsa, perchè Dio mi ha rigenerato non per opere giuste che io abbia fatto, ma mediante la fede in Cristo Gesù. Si chiama rigenerazione, o nuova nascita o anche battesimo di Spirito (da non confondere con il battesimo con lo Spirito, e con questo stai andando già in crisi).
    Per quanto riguarda i farisei, ebbene mi pare che le Scritture dicano che Gesù riprendeva i farisei per aver sostituito i comandamenti del Signore con le loro tradizioni, e applicando ad oggi tale cosa, ti faccio notare che siete voi che avete sostituito la Parola di Dio con i vostri regolamenti e statuti, quindi, se ci sono dei farisei, questi siete voi. Ti puoi riprendere l’insulto del fariseo e conservarlo per qualcun altro, sperando di aver miglior sorte con quel tale.
    Quello che tu chiami critica, noi e la Bibbia la chiamiamo confutazione, o manifestazione di comportamenti poco convenienti nella chiesa dell’Iddio vivente, che è colonna e base della verità, ma la vostra denominazione, ormai da tempo, non fa più da colonna della verità, perché sostiene enormi menzogne e falsità, le false dottrine sono numerose, e sono dimostrate, sia in questo blog che in altri siti.
    Io ringrazio Iddio che non ho lo spirito di quel prete, infatti ha detto che le vie diverse portano allo stesso posto, intendendo con ciò che sia la strada del papa e di Maria portano alla nuova Gerusalemme (che è una vera città e non è figurativa, so che voi delle ADI credete alla figurativa).
    Quindi, come ben vedi, tu non hai avuto discernimento neppure sullo spirito del prete, e non hai compreso la gravità delle parole del prete, quante cose non hai capito, proprio tante. Non ti conviene dare prima una ripassata a tante cose prima di scrivere e dire cose insensate? Ma se stavi zitto non passavi per uomo savio? invece no, hai voluto parlare e mostrare la tua stoltezza davanti a tutti, ebbene tutti vedranno la tua follia, sei stato accontentato.

    Mi piace

  25. giovanni permalink
    16 novembre 2009 12:48

    mi spiace che tu non mi hai risposto in merito alle mie domande, evidentemente non sei daccordo che un prete debba essere evangelizzato. tu elogi quel prete perchè credi che abbia dei meriti, ti rammento che la grazia non si ha per meriti! io è il prete non abbiamo lo stesso spirito perchè io sono rinato per grazia di Dio mentre il tuo amico prete è un peccatore e se non si ravvede può essere buono quanto vuoi ma andra nel fuoco eterno! non per opere si viene salvati. poi continui a dire fesserie, dicendo che noi accusiamo. noi adiamo il peccato non i peccatori! tu sei ecumenico da come parli. ma ricordati che non puoi servire due padroni.

    Mi piace

  26. gianpaolo permalink
    17 novembre 2009 06:47

    Vedo che lo avete proprio nel DNA, è intrinseco nella vostra natura accusare, avrei voluto usare dei toni più pacati e moderati, ma mio malgrado, con rammarico mi vedo costretto ad adeguarmi ai vostri.
    Bene, iniziamo dal principio:
    1) dopo aver invitato a Silvio a desistere e ad evitare le dispute insensate, continuo a scrivere a seguito delle affermazioni di Giovanni, pertanto è a lui che rispondevo, trovo quindi ASSOLUTAMENTE GRATUITA l’affermazione di Giuseppe Piredda che si sente accusato da me di non essere salvato o di altro; se ha il piacere di esprimere il suo personale parere è liberissimo di farlo, se non altro per il fatto di essere l’autore dell’articolo e fautore di questo blog; ma in realtà (come si suole dire dalle nostre parti), ha voluto prendersi le corna da terra per mettersele volontariamente in testa, conseguentemente, analizzeremo anche quanto da lui scritto e se sia io a scrivere cose insensate, a palesare stoltezza follia e stupidità.
    2) io non accusavo nemmeno Giovanni di non essere salvato, (ma dico vi rendete conto che il Padre ha dato il giudizio al Figlio e non agli uomini, cfr. Giov 5:22, nè io e nè voi possiamo pronunciare condanne di salvezza o perdizione), se leggeste vi accorgereste che ho scritto “PIU’ VICINO ALLA SALVEZZA” quindi non ho affermato nè che il prete sia salvato, ne che coloro che si etichettano cristiani ma che poi hanno un amore PARAGONABILE a quello farisaico non lo siano;
    3) non ho fatto riferimanto ad alcuno, era SINCERAMENTE generico, se poi a qualcuno prude la coscienza è affar proprio, mentre voi in più post vi innalzate a giudici, dispensando calunnie e maldicenze, additando al ravvedimento, accusando “noi” e la “nostra denominazione” di farisaismo, e con una presunzione tanto abnorme quanto stupida affermate mere assurdità quali che io sia entrato in crisi, che il prete sia amico mio, che non evangelizziamo i preti, ecc;
    4) per ciò che concerne il prete che io non ho elogiato, ma ho solo detto che se aveste il suo “spirito” … possibile che devo anche precisare e farvi notare la differenza che mentre lo “Spirito” con la esse maiuscola scritto qualche rigo prima si riferisce allo Spirito Santo, terza Persona della Trinità, e che tutti dovremmo avere, (scusate ma lo dico con ironia e più avanti comprenderete), e a cui prestare più ascolto, … e lo “spirito del prete” con la esse minuscola inteso come atteggiamento o attitudine di umilta a cui faccio invito all’adozione; e devo ancora una volta ribadire che non è stato invitato a “predicare”, ma si sente in chiara lingua italiana che viene invitato dal pastore a portare UN SALUTO, devo forse dubitare che conosciate la differenza tra invitare a predicare e invitare ad un saluto? Mi viene molto più semplice dubbitare della vostra sincerità e del fine costruttivo della vostra critica!
    5) vogliamo fare un analisi dottrinale del testo pronunciato dal prete e vediamo di quante e quali eresie viene accusato e la Chiesa con lui perchè qualcuno in semplicita e spontaneita abbia detto “Amen”? Bene, inizia dicendo “Pace a voi tutti riuniti nel Nome del Signore Gesù Cristo” (per caso nelle vostre adunanze vi riunite sotto un altro nome che non sia quello del Signor Gesù?)”che è nostra speranza e la nostra salvezza” (non credete voi nel sacrificio vicario di Cristo atto alla redenzione dell’umanità? tramite “chi” voi sperate di ottenere salvezza?)di seguito afferma che “è lo Spirito del Signore che ci ha convocati, che lo Spirito del Signore è nei nostri cuori, che è lo Spirito del Signore che ci porta avanti” (non credete voi che l’uomo sia composto da corpo anima e spirito, e quest’ultimo sia la componente Divina in noi, alitata nella creazione, che porta nell’uomo il senso dell’eternità, che compunge i cuori di peccato, o credete che solo colui che ha ricevuto l’effusione del battesimo di Spirito Santo lo abbia? in parole povere credete che solo i pentecostali hanno lo Spirito di Dio?, e quando vi riunite tutti insieme x offrire un culto di lode a Dio e per pregare, lo fate per la vostra intelligenza o perchè nel cuore vostro avvertite che lo Spirito dentro voi brama la comunione col Padre e col Figlio?); continua poi “su strade diverse, ma verso di Lui” (strade diverse, perchè conscio delle diversità dottrinali, ma verso di Lui inteso come direzione, due strade con uguale direzione non è detto che poi conducano allo stesso posto, forse anche qui devo esprimermi con concetti più semplici: E’ COMUNQUE UNA RICERCA VERSO DIO CHE LI SPINGE NEL LORO CAMMINO, E CIO’ PUO’ ESSERE SOLO PER OPERA DELLO SPIRITO SANTO, CHE POI PERISCANO PER MANCANZA DI CONOSCENZA O PER NON AVER ABBANDONATO L’IDOLATRIA, PER IL CULTO MARIANO, E’ UN ALTRO DISCORSO.)E alla fine ribadisce nuovamente la salvezza in Cristo.
    Non sto affermando che la sua dottrina sia sana, o che sia salvato, ma solamente che è stato invitato ad un saluto e lui ha espresso solamente il sentimento che in quel momento permeava il suo cuore e lo ha espresso con parole sue, e voi avete montato tutta questa deplorevole e meschina accusa nei confronti di Renato Mottola e di tutta l’opera delle Assemblee di Dio. Se avete dell’astio o del rancore verso le ADI che non riuscite a rimuovere, di accuse ne troverete sempre e tante, ma quantomeno, siate più avveduti, per voi stessi, di sceglierne su basi reali, non costruendo castelli sulla sabbia o arrampicandosi sugli specchi, così offendete l’intelligenza di chi legge.

    Mi piace

  27. 17 novembre 2009 07:46

    Tante parole, ma poca sostanza.
    Ora ti rispondo con un commento trovato sotto il video di cui stiamo dibattendo sul canale di youtube, giudicate da voi stessi fratelli.

    IXOYE358 scrive:

    MI PRESENTO : Io sono un Pastore Evangelico (A.D.I.) di una comunità della provincia di Napoli e quando ho visto questo video stavo quasi cadendo dalla sedia. In 30 anni di ministerio non ho mai visto una cosa del genere.
    NON SAPEVO NULLA e parlerò a più presto con i Pastori Mottola e Lauria.

    Ci sono tanti fratelli pastori delle chiese evangeliche libere che vorrebbero predicare nelle nostre chiese e vorrebero invitarci nelle loro chiese. Ma non è possibile.

    Fratelli avete letto?
    E tu Gianpaolo il tuo enorme sforzo, la tua ginnastica mentale per rimettere in piedi qulcosa che è caduto ed è sotto gli occhi di tutti è del tutto inutile, chi guarda il video già comprende da se stesso ogni cosa, non ci sarebbe bisogno di nessun commento.

    Mi piace

  28. giovanni permalink
    17 novembre 2009 14:06

    cerchi di coprire in tutti i modi l’errore, il prete non doveva fare alcun saluto dal pulpito, allora facciamo fare un saluto anche ad un dalailama? facciamo salire un testimone di geova a fare un saluto dal pulpito cristiano evangelico? tanto è solo un saluto…
    ma ti rendi conto che ti stai ridicolizzando? poi mi vieni a dire che il nostro è un comportamento da fariseo? ma sai chi sono i farisei? potrei scrivere per ore ma mi rendo conto che non servirebbe a nulla perchè continui a dire sempre le stesse cose a difesa di una denominazione, che di errori ne ha commessi a valanga! poi ci accusi di dire maldicenze? ma sai cos’è una maldicenza? usi parole che non hanno senso in un certo contesto e poi ti lamenti che non comprendiamo quello che scrivi. scrivi una cosa e poi ti rimangi tutto riscrivendo la stessa cosa in altri modi…ma cosa cerchi di ammortizzare? ma fai una scarrellata di video e scritti delle adi e poi vieni a dirmi che sono maldicenze.

    Mi piace

  29. domenico e dora permalink
    18 novembre 2009 15:06

    IL MIO POPOLO PERISCE X MANCANZA DI CONOSCENZA PUTROPPO QUANDO NON SI CONOSCONO LE SCRITTURE E MOLTO FACILE DIRE AMEN AL DIAVOLO

    Mi piace

  30. Orlotti Davide permalink
    23 febbraio 2011 03:11

    Testimonianza dell’Orlotti ex adepta della chiesa ADI di Matinella.
    Io sono un credente nato in una famiglia cristiana delle ADI, in altre parole sono nato e cresciuto nelle ADI di Matinella . In altre parole sono un fratello di Matinella , e per chi non ha ancora capito conosco molto bene il Mottola, perche è stato il mio pastore, adesso che non lo è più; non sono da considerare neanche un fratello, per chi si è scandalizzato per l’atteggiamento di questo pastore, senza conoscerlo e da sciocchi, io che lo conosco cosa dovrei fare? suicidarmi? Pensate che un certo periodo della mia vita ho frequentato una chiesa evangelica pentecostale indipendente, il Signor Mottola si è accorto della cosa; non mi ha fatto nessuna riprensione, ne tantomeno mi ha consigliato di non frequentare le altre chiese, ma semplicemente mi ha chiamato: cane, serpente, e ancora; porco ritornato al vomito, per il fatto di aver preso parte al culto di satana in quanto la chiesa indipendente che frequentavo tra le tante cose pratica e sostiene l’ecumenismo. Ecco le parole testuali del Mottola : non lo sai che quei Signori che frequenti tu prendono parte alle messe dei preti che sono ministri di Satana? E aggiungo che il Mottola ha dato ordine anche ai pastori delle chiese ADI limitrofe di cacciarmi fuori a vista, “cacciatelo fuori quel serpente” Chiamare: serpente, cane, porco, prostituta, per la legge Italiana significa calunnia e diffamazione, ma la legge Italiana e valida solo per i cittadini di prima classe come il Mottola, tanto e vero che lui la legge per se la fa rispettare visto che ha fatto condannare il fratello Rocco per calunnia dai giudici (vedere l’articolo con il titolo pastore evangelico fa condannare parte della comunità, apparso su internet e trattato anche da Butindardo ) io non mi ritengo di far parte degli aggettivi assegnatomi dal Mottola (ma un fesso si!! ) avrei dovuto denunciarlo come lui ha fatto con altri. Per quei Signori che non si firmano neanche, che tendono a prendere le difese delle ADI con la scusa della tolleranza Cristiana, del perdono, dell’amore, della pace, vi dico solo questo ho vissuto troppo tempo in mezzo a voi per non riconoscere la vostra puzza prima ancora che apriate la bocca, o scriviate qualche commento Il defunto pastore Corbo era uno facente parte del vertice delle ADI ed è stato il pastore nella mia fanciullezza, questi pregava cosi : ancora Signore ti preghiamo per la chiesa universale nel mondo benedicila e sostienila fa Signore che possiamo essere un solo corpo con essa, la comunione del Padre, del figlio, dello spirito Santo, sia con tutti noi amen. Io sin da piccolo mi sono chiesto qual è la chiesa universale nel mondo? Ma un giorno Poco più che ventenne trovatomi a Roma (IBI) ospite del fratello Rito Corbo , un fratello della Chiesa Universale ((non ADI)) si avvicinò al fratello Corbo è lo salutò con la pace del Signore, il Corbo rispose con amarezza queste testuali parole: ma quale pace e pace, chi ha mai mangiato nel tuo piatto? E cosi ebbi la risposta alla domanda che aveva accompagnato tutta la mia fanciullezza, finalmente compresi qual’era la chiesa universale e qual’era il soggetto che accumunava tutti i pastori ( il piatto ) povero me, fesso che sono, e io da piccolo mi credevo che il soggetto in comune a tutti gli evangelici era Il Cristo risorto. Passò qualche anno fui di nuovo ospite del fratello Corbo il quale mi confidò una novità, mi disse: sai a Matinella avrete un nuovo pastore spero che adesso sarete tutti contenti è un giovane pastore studente IBI un ragazzo molto sofisticato come tutti voi li a Matinella per una chiesa sofisticata ci vuole un pastore sofisticato, (come è la vite ci vuole il palo), visto che non siete contendi del semplice Zio Armando vi mando lo studente Mottola, un alunno IBI di primo taglio. Dalla parola non giudicare! un pastore giudica la chiesa che ha pasturato per anni: sofisticata. Al posto di mettere un freno alla carretta che precipita giù per la discesa gli da una bella spinta. Compresi anche come si diventa pastore. Sono cose che restano impresse, e ti segnano per tutta la vita. Questa e solo una semplice testimonianza, non è il volere giudicare nessuno ma è l’esperienza di una persona scandalizzata, lascio il compito di giudicare ai pastori ADI nei loro convegni di ore e ore contro a chi non fa parte della loro organizzazione, facendosi anche pagare dagli adepti con l’offerta , in cambio loro danno l’insegnamento di “TUTTO L’EVANGELO”, ma in tutti questi anni di permanenza in mezzo a loro non ho mai sentito parlare o leggere su Ezechiele C.34
    Quindi, fratelli Piredda, e Butintardo, non perdeteci più il tempo appresso a questa gente che sono tutti degni l’uno dell’altro, loro stessi si sono giudicati sofisticati.
    Che DIO abbia pietà e misericordia di tutti noi, e anche dei nostri nemici.

    Mi piace

  31. Eliana permalink
    26 febbraio 2011 01:32

    purtroppo capisco questo ‘povero’fratello,vengo anche io dalle adi e ti posso dire che ho già cambiato due chiese per questi motivi,ma non cambia niente.loro(i pastori)vengono con le loro valigette salgono sul pulpito predicano e se ne vanno.cosi’ curano il gregge di Cristo,e se glielo fai notare te li fai nemici,loro e tutta la chiesa.per loro tu ti fai prendere dal nemico e vedi il male del tuo fratello dove non c’è,e giudichi mentre non dovresti farlo perche’ il giudizio spetta a Dio solo.ma io penso invece che sia costatazione di fatti e non giudizio il mio.avrei tanto da dire ancora,ma queste cose ho capito che fanno solo male alla vita spirituale di chi le vive,ma per il resto non cambia niente.é vero vanno denunciate,ma dopo un pò ti stanchi perchè sei solo contro tutti,e come dicevo prima spiritualmente poi ne risenti.

    Mi piace

  32. 26 febbraio 2011 12:57

    Pace,
    come hai potuto vedere adesso i santi che sono vessati dai pastori delle varie comunità non sono più soli, perché si stanno levando delle voci in difesa della verità e dei fratelli oppressi.
    Non è inutile parlare e testimoniare di ciò che questi conduttori commettono, i quali anziché pasturare le pecore, pasturano solo il loro ventre e i loro interessi.
    Ma i santi devono levare la loro voce contro questi conduttori che non fanno il loro dovere come Cristo vuole che facciano e in base ai bisogni delle pecore.
    La malvagità trova la sua forza nel silenzio di coloro che sono contrari.
    Pace

    Mi piace

  33. luigi permalink
    26 gennaio 2012 10:39

    Il “vostro” ed il “loro” non è l’Evangelo!

    Mi piace

  34. 26 gennaio 2012 13:37

    Allora il vero evangelo è il tuo? Il tuo è uno strano evangelo, non ti spinge a spiegarlo e non ti spinge a mostrare la tua faccia, il tuo nome. Il tuo evangelo chiunque tu sia e a qualunque religione tu appartenga, è un evangelo che trasforma gli uomini in codardi, che non mostrano il loro nome, lanciano critiche e si nascondono. No, il tuo evangelo non è come quello in cui ho creduto, perché tutti quelli della Parola di Dio che hanno ricevuto e annunziato l’evangelo ci hanno mesos la faccia, il nome e anche la vita. Il tuo evangelo, signor anonimo, ti ha insegnato a nasconderti e a vivere da codardo. Se ti nascondi solo per un commento, figuriamoci quando si tratta di fare qualcosa di più importante e di più grave.
    Fammi la cortesia, chiunque tu sia, e vai a giocare a nascondino altrove, qui non c’è spazio per i perditempo e i codardi, quindi non ti ripresentare perché non troverai più accesso in questo mio blog.
    Chi è coraggioso nelle cose minime, lo è anche nelle grandi; ma chi è codardo nelle cose minime, lo è anche nelle grandi.
    Vai ad acquistare un po di coraggio e di sapienza, e poi potrai andare in giro per il web a commentare e ad esprimere i tuoi pensieri senza nasconderti.
    Spero tanto che nel MODENESE non siano tutti come te.

    Mi piace

  35. Angelo permalink
    28 marzo 2012 15:20

    Ciao a tutti pace.Mi chiamo Angelo sono 32 anni che ho conosciuto Cristo, e non smetterò mai di benedirlo, e ringraziarlo per essersi fatto trovare da me.
    Ho letto una buona parte dei vostri commenti. Vi posso dire solo una cosa.
    Se non conoscessi la la parola di Dio e volessi avvicinarmi ad esso, dopo la lettura dei vostri commenti mi allontanerei dalla sua ricerca. Anni fa lavoravo alla fiat e facemmo lo stesso errore che secondo me fate anche voi.”Quello di criticarvi in questo modo. Se qualcuno ancora debole nella fede legge il vostro forum potrebbe rimanere scandalizzato ed allontanarsi dalla ricerca di DIO. Vi invito a non agire in questo modo. ma pregate perché DIO dia intendimento, tenendo conto che no vi è alcun giusto, ma prendete ciò ch’è buono da ogni cosa. Pace

    Mi piace

  36. 28 marzo 2012 21:38

    Pace a te, Angelo,
    sono enormemente dispiaciuto se è vero che hai conosciuto il Signore da 32 anni ed ora ti metti a difendere il PRETE che parla da un pulpito delle ADI, perché ciò che significa che non hai ben compreso delle cose elementari riguardo alla fede e alla dottrina di Dio.
    Innanzi tutto ti dico che non sei tu che hai cercato Dio, perché sta scritto che quando eravamo morti nei falli e nei peccati eravamo incapaci di ricercare Dio, com’è scritto: «Non v’è alcuno che abbia intendimento, non v’è alcuno che ricerchi Dio.» (Romani 3:11), ma è Dio che ha cercato te, come sta scritto: «Niuno può venire a me se non che il Padre, il quale mi ha mandato, lo attiri;» (Giovanni 6:44)
    Dalle tue parole non si comprende assolutamente che conosci le Scritture, anzi, si vede piuttosto che non le conosci, e per questo ti esorto a studiare le Scritture, senza commentari e facendo piazza pulita nella tua mente di tutti quei preconcetti che non sono confermati nelle Scritture sacre. Come ho detto, non sei stato tu ad accostarti a Dio, ma è Dio che si è accostato a te, e sono due cose completamente diverse; nella medesima maniera avviene a tutti gli altri, la salvezza DIPENDE esclusivamente da Dio, quindi non ci preoccupiamo, perché Dio farà la sua opera nei cuori delle persone, e noi dobbiamo fare la nostra opera nei cuori dei fratelli, per ammonirli e farli rientrare in loro stessi, perché molti si sono sviati dalla verità a motivo dei pastori corrotti che li conducono.
    Ti consiglio di riflettere meglio sul concetto di “criticare” e quello di “riprendere le opere infruttuose delle tenebre”, a cui Paolo esorta, infatti è scritto: «E non partecipate alle opere infruttuose delle tenebre; anzi, piuttosto riprendetele;» (Efesini 5:11); dobbiamo credere che Paolo non esortò i fratelli a CRITICARE coloro che compiono opere sbagliate, ma a RIPRENDERLE, e ciò secondo la volontà di Dio. A me pare che le ADI si siano incamminate per sentieri larghi, dove cammina di tutto, persino i cattolici, e ci manca ormai poco che si chiameranno FRATELLI sempre con i cattolici.
    Di credenti deboli e ignoranti ce ne sono tanti nella Chiesa di oggi, e tu sei proprio uno di questi, non pensare che tu sia maturo, perché dalle tue parole fai comprendere che ancora non hai maturato, perché non hai compreso alcune cose che sono minime nella crescita spirituale di un credente.
    Lo so che pensi che ti sto giudicando, ma invece non ti sto giudicando come pensi tu, ti sto solo rispondendo in base a ciò che hai scritto, quindi ti chiedo di non offenderti, perché non è mia intenzione giudicarti, ma solo metterti davanti la verità delle cose.
    Devi sapere che le persone non si scandalizzano perché leggono dal nostro blog, ma si scandalizzano nel vedere che UN PRETE predica dal pulpito ADI, che un pastore ADI partecipa alla settimana santa di un prete cattolico; che il pastore di Portici tollera gli adulteri dentro la sua comunità; che Di Iorio insegna con le FAVOLE; e tante altre cose. È di tali cose scandalose e malvagie che le persone deboli si scandalizzano, non per il fatto che nei nostri blog le riprendiamo tali cose e mostriamo il nostro dissenso.
    Noi siamo abituati a pregare per il risveglio della Chiesa, ma come faceva Gesù, come facevano i profeti, come facevano gli apostoli, scriviamo e parliamo pure, perché abbiamo il coraggio di farlo, perché Iddio ci spinge a farlo.
    Pace a te e spero e prego che Dio ti apra la mente ed il cuore per farti intendere la verità e per farti rientrare in te stesso.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

No Temas Sino Habla

Entonces él Señor dijo de noche en visión á Pablo: No temas, sino habla, y no calles: Porque yo estoy contigo, y ninguno te podrá hacer mal (Hechos 18:9-10)

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

La Massoneria Smascherata

"non v'è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto" (Matteo 10:26)

SALVATI per GRAZIA

Blog Di Giuseppe Palamara

La verità rende liberi!

Sito di attualità e informazione cristiana

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Non tollero Jezabel

Il blog di Gian Michele Tinnirello

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano fondamentalista

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: