Skip to content

La pastora Roselen Boerner Faccio, della Chiesa evangelica “Ministero Sabaoth” di Milano, si è inventata il sistema di come divertirsi ed evangelizzare (ahimè!)

28 novembre 2009

La pastora Roselen Boerner Faccio, della Chiesa evangelica “Ministero Sabaoth” di Milano, si è inventata il sistema di come divertirsi ed evangelizzare (ahimè!)

«E quel ch’è caduto fra le spine, son coloro che hanno udito, ma se ne vanno e restan soffocati dalle cure e dalle ricchezze e dai PIACERI DELLA VITA, e non arrivano a maturità.» (Luca 8:14)

Fratelli nel Signore, voglio farvi vedere questi video, affinchè voi esprimiate un giudizio da voi stessi, un giusto giudizio secondo la Parola di Dio.
Per quanto mi riguarda io esprimo il mio dispiacere per tutto questo scandalo e il mio dissenso a tutte queste cose.

Ecco i video da vedere:

Il ravvedimento delle anime dov’è?
Il pentimento, i pianti, il cambiamento di vita e il rinunziare a sè stessi?

[aggiornamento del 20/01/2010]
“Il secondo video è stato rimosso dall’utente.”
Hanno fatto bene, infatti era troppo scandaloso vedere sorelle e fratelli in costume (mezzi nudi) ballare sulla spiaggia. E quello lo chiamano evangelizzare? Secondo me è puro DIVERTIMENTO mondano e carnale.

Comunque, di qualsiasi divertimento si sia trattato, lo si può intuire dal primo video, che è stato lasciato, e concerne la presentazione della “vacanza” (io la chiamo vacanza al mare, loro la chiamano evangelizzazione, tuttavia hanno rimosso i vari video che facevano “vedere” come evangelizzavano).
Fratelli, ora ci sono scandali in meno sul web. Speriamo che i fratelli e le sorelle interessati a “quella vacanza gialla” abbiano riflettuto a ciò che hanno fatto e a ciò che hanno pubblicato senza pudore né vergogna alcuna.

Giuseppe Piredda

Annunci
52 commenti leave one →
  1. massimo calise permalink
    28 novembre 2009 16:22

    se la prendono molto comoda questa specie di evangelici. danza, spiaggia, balli, canti. divertimenti. ma questi non hanno capito niente o fanno finta di non avere capito niente della Parola di Dio.

    Mi piace

  2. giovanni permalink
    28 novembre 2009 23:02

    solo nel logo si vede uno che prega in ginocchio.
    La pastora ha studiato un modo per non rinunciare al mondo! sicuramente attirerà molti peccatori nella sua comunità, specialmente maschietti! visto le danze a cui si sono date le donne in mutande e reggiseno sulla spiaggia.
    Parlare di Gesù e divertirsi come matti? ma quale Gesù? sicuramente non quello che conosco io! sarà quello di claudia koll…Gesù e gli apostoli insegnano che dobbiamo rinunciare a noi stessi per l’evangelo e questi si denudano in spiaggia facendo balli con movimenti erotici…
    La fine è vicina. ravvedetevi perchè Dio verrà tosto a voi se continuate così.
    incredibile! non credo ai miei occhi…

    Mi piace

  3. 2 dicembre 2009 00:11

    Vergognoso sopratutto per quei pastori che ospitano questa pastora nelle loro comunità è condividono il suo operato. Tutto fa Roselen tranne quello di servire Dio come vuol far credere!

    Mi piace

  4. 3 dicembre 2009 23:06

    scandaloso

    Mi piace

  5. mimmo r. permalink
    18 gennaio 2010 23:19

    il problema e’ che c’e’ poca gente disposta ad evangelizzare; molti fratelli hanno messo altre cose al primo posto, prima del Signore (me compreso, in molte situazioni). Il mezzo utilizzato in questo caso per evangelizzare dimostra l’apatia spirituale di molti credenti. Mezzo sbagliato (a mio avviso), pero’ riflettiamo sul perche’ si arriva a questo. Molti di noi siamo la causa. Quando un prodotto (l’evangelizzazione) non lo vuole nessuno, allora scattano i saldi….(metodi da spiaggia). Sentiamo tutti la responsabilita’ di evangelizzare in modo che non si arrivi a queste situazioni.

    Mi piace

  6. 18 gennaio 2010 23:39

    E’ la cosa che ti riempi di più di gioia! Quando evangelizzo, o personalmente o con la comunità nelle piazze, nelle strade o nei parchi, torno a casa ripieno di gioia. Naturalmente ci vuole un lavoro di preparazione biblica e di preghiera dietro l’evangelizzazione, ma la gioia col quale Iddio ci ripaga è immenso.
    Non è affar nostro se si convertono tanti o pochi o nessuno quando evangelizziamo, noi dobbiamo farlo sia se ci ascoltano sia se non ci ascoltano, perché non è il messaggero (che siamo noi) che salva, ma è il messaggio dell’evangelo che salva.
    Se si hanno i doni spirituali di guarigione, meglio, ma se non si hanno si deve lo stesso evangelizzare.
    Ci sono stati momenti che evangelizzavamo ogni sabato ed io non riuscivo a pensare ad altro durante la settimana, pregavo per quello e facevo fatica a concentrarmi al lavoro, perché il mio cuore e la mia mente erano completamente lanciate solo all’evangelizzazione.
    Il mio desiderio è vedere tutte le comunità intere andare per le piazze ad evangelizzare, perché ogni credente cresce, e poi si impara a vincere la vergogna e la timidezza.
    Ma non è con certi modi che si evangelizza, in tal caso più che evangelizzare si scandalizza e si presenta un evangelo impuro, e ciò non va bene davanti a Dio.
    Grazie Mimmo per questo tuo intervento, quanti sentimenti e ricordi hai suscitato in me, che sono meravigliosi.

    Mi piace

  7. Marco permalink
    16 febbraio 2010 09:32

    Secondo me tu non ne hai capito niente, ce ne fossero come il pastore Roselen. Io mi chiedo solo se tu evangelizzi mai e “concretamente” quante persone accettano Gesù nelle tue evangelizzazioni. Interrogati e datti una risposta.
    Perché a parlare e a dialogare siamo tutti bravi, ma poi dobbiamo andare sul concreto, al risultato e AI FATTI.
    Inoltre considero che sia molto triste che tu usi internet per accusare un ministro di Dio e comunque altri fratelli e sorelle che forse neppure conosci. Avresti potuto evangelizzare invece e dimostrare amore!!!!!
    Mi dispiace che tu ti scandalizzi nel vedere altri ballare a mare. Appunto a mare. Volvevo farvelo notare. Non erano davanti casa tua, o nel centro della città, ma a mare, in spiaggia, dove tuuuuuuuuuuutti sono in costume, dove è normale fare e/o vedere “balli di gruppo” o acqua gym e quindi la gente non si scandalizza affatto. Credimi è abituata a vedere ben altro!!! Ma forse tu vivi sotto una campana di vetro e telegiornali non ne segui o forse ancora, tu a mare o in piscina non ci vai mai visto che ti scandalizzi nel vedere così tante persone mezze nude, oppure se ci vai usi il burca o i pantaloni o i jeans e presumo che non utilizzi nuppure i calzoncini. Io non partecipo mai a questi “balli di gruppo” per un carattere mio personale, ma non giudico coloro che li usano per evangelizzare, anzi se dovessi utilizzarli come mezzo di evangelizzazione, io sarei il primo a farli. N.B. quello che si vede è solo una parte minima, c’è tutto il “dietro” della preghiera e dell’evangelizzazione VERA e PROPRIA che non si vede, così come non si vede neppure il momento in cui le persone sono “compunte” nel loro cuore e ricevono Gesù come loro personale Signore e Salvatore. MA tutte queste cose Dio però le sa e le vede!
    (Però forse è meglio criticare coloro che evangelizzano in spiaggia e starcene tutti comodamente in casa, o nelle nostre piazze. In fondo, Che cosa ci interessa se questi bagnanti, nel frattempo, se ne vanno all’inferno e magari( perché purtroppo anche succede) non arriveranno a vedere, neppure, la fine dell’estate?! Sì sì, stiamo attenti!! Non si sai mai, passi qualcuno danzando in costume e ci contamini!!!).

    P. S. volevo solo precisare che il Pastore Roselen non è il mio pastore. (Lo preciso soltanto perché non voglio che, per questo mio commento, ve la prendiate con loro). Dio vi benedica. Con affetto vostro fratello in Cristo.
    Pace

    Mi piace

  8. 16 febbraio 2010 12:35

    No! Le cose non stanno come tu proponi, su molti argomenti che hai toccato.
    Certo non capisco come mai nelle evangelizzazioni di Roselen si vedono discoteche, mare, in piazza con spettacoli da circo e non si vedono anime compunte, non se ne vedono.
    Ma non possono vedersi anime compunte del loro peccato, perché gli si dice soltanto: “Gesù Ti ama”; “scegli Gesù”, etc. Ma ti domando, ma Gesù ha comandato di evangelizzare in quella maniera? No!
    L’evangelizzazione non è divertimento, non ha nulla a che vedere con il divertimento, in quel momento può darsi che si decida la sorte di un’anima, il momento è altamente drammatico, ecco perchè il compungimento è necessario.
    Invece, questi che presentano sè stessi, presentano l’evangelo come una vita divertente, di spiaggie e di discoteche, illudono le anime e le fanno aderire a quelle cose, non al Cristo che perdona e purifica i peccati, ma AL DIVERTIMENTO.
    L’evangelo non deve avere nulla a che fare con il mare, le discoteche, i pub e altre cose ancora, perchè sono di scandalo per coloro che non conoscono Dio.
    Fate vedere come si divertono nell’evangelizzazione ai santi che sono perseguitati e saranno scandalizzati.
    Gesù e gli apostoli non hanno lasciato detto che avremmo dovuto divertirci e dopo, se c’era tempo, evangelizzare.
    Come mai hanno ritirato quei VIDEO DOVE SI VEDEVANO BALLARE E IN COSTUME?
    Come mai non si vedono anime compunte nel cuore ai loro messaggi?
    Il Signore Gesù Cristo non ci ha salvati per INTRATTENERE LE CAPRE ma per annunziare l’evangelo e ammaestrare le pecore.
    Il loro è tutto una finzione, un divertimento, il brutto è che è sotto gli occhi di tutti, senza alcun pudore, e questo ci ha costretto a manifestare pubblicamente che non tutti gli evangelici sono come costoro, IO DISAPPROVO queste opere infruttuose delle tenebre, e devo farlo pubblicamente perché i peccati sono pubblici e la riprensione deve essere altrettanto pubblica.
    Chissà se tuo padre o tua madre sono convertiti, spero di sì, ma se non lo fossero, fagli vedere queste evangelizzazioni con balli, con costumi e le discoteche, e vediamo cosa ne pensano. Io credo che capirebbero quello che tu non vuoi capire, Marco, o meglio, hai capito ma non hai il coraggio di ammetterlo.
    Sono i sentieri antichi che dobbiamo percorrere, la buona strada, e non i sentieri moderni e le vie laterali.
    Pace a te.
    [P.S. hai letto nel passo sopracitato che I PIACERI DELLA VITA soffocano la Parola di Dio e non le permettono di portare frutto?]

    Mi piace

  9. mimmo r. permalink
    18 febbraio 2010 21:49

    concordo pienamente con la riflessione del fratello Piredda – l’ evangelizzazione non va fatta allo scopo di fare proseliti ma con l’ obiettivo di portare anime a Cristo. Conquistare anime a Cristo significa avere amore, pazienza, umilta’ nell’ ascoltare il prossimo e capire i suoi bisogni e tanto altro. E occorre anche tanta preghiera perche’ e’ Dio che deve operare attraverso di noi. Pensare che tutto questo si possa realizzare in mezzo ai rumori di una discoteca o nelle distrazioni di una spiaggia mi sembra francamente molto difficile. Come si fa in quei contesti a dialogare, testimoniare, ascoltare, spiegare che senza Gesu’ non c’e’ salvezza, convincere che siamo peccatori, parlare del ravvedimento, etc? Per me, che ho frequentato poco le discoteche, e’ piu’ facile distrarsi in questi luoghi che evangelizzare; c’e’ troppo rumore e confusione e tanti comportamenti sono di imitazione o di voglia di farsi notare.
    Detto questo concludo dicendo che non sempre il fine giustifica i mezzi e questo mi sembra uno di questi casi.
    con affetto. pace.

    Mi piace

  10. giuseppe permalink
    12 marzo 2010 08:58

    non è scritto che la via che mena alla perdizione è quella più larga? la più comoda, la più piacevole, ecc… il gregge viene menato al macello è quello che sta facendo questa pastoressa
    che Iddio abbia pietà di loro e che gli faccia vedere la realtà in quale pantano sono caduti

    Mi piace

  11. giuseppe permalink
    12 marzo 2010 09:06

    evangelizzare è importante, ma si deve fare in luoghi dove la Parola dev’essere onorata e seminata, tutti i stratagemmi non servono a nulla è l’opera di Dio Egli è colui che guida i passi dei suoi servi, la nostra sapienza umana non serve a convertire le persone, non siamo noi a fare proseliti è Lui che aggiunge alla Sua Chiesa, noi seminiamo, la Parola che noi seminiamo è Spirito e Vita, questa Parola è quella che compunge i cuori, allora coliu che ascolta e la riceve domanderà: Allora fratelli cosa debbo fare per essere salvato? proprio com’è stato al principio. Un’altra cosa importante è chi porta la parola è veramente chiamato a questo? Possiede veramente il dono? se non lo possiede allora produrrà i frutti che questa pastoressa produce

    Mi piace

  12. giuseppe permalink
    12 marzo 2010 09:41

    pace marco ho letto la tua lettera e devo dire che sei sincero con i buoni propositi, ma devo evidenziare che molti predicatori nonostante non siano chiamati svolgono un servizio al di fuori della volontà di Dio, abbiamo un Dio permissivo, ma che non giustifica colui che fà la propria opera e non aspetta che sia il Signore a dare il compito. Dio non ha bisogno di stratagemmi per chiamare i suoi, non abbiamo bisogno di far divertire la gente per portali a Cristo, ma la Parola la si legge o si prende solamente quello che fa comodo? Un credente che porta la propria testimonianza al peccatore deve essere di esempio non d’inciampo, ti faccio un esempio? se una sorella si presenta in costume a due pezzi in spiaggia e va a testimoniare ad un bagnante, ti dico con certezza che costui la prima cosa che farebbe è quella di gettare lo sguardo sulle grazie di quella sorella e fantasticarci sopra, cosa ha provocato questa sorella mezza nuda? un adulterio bello e buono, non è stato di aiuto al peccatore ma un’inciampo. Ecco caro marco bisogna avere discernimento, essere chiamati a questo compito, tutti possiamo testimoniare di Cristo , ma dobbiamo riflettere quel vangelo che predichiamo, tu te lo immagini gli apostoli che andavano a predicare mezzi nudi nelle spiagge per fare proseliti? avevano forse bisogno di questo? non credo se leggi bene nel vangelo di Giovanni 217 Allora il discepolo che Gesù amava disse a Pietro: È il Signore! E Simon Pietro, udito ch’era il Signore, si cinse il camiciotto, perché era nudo, e si gettò nel mare. Davanti alla santità di Dio Pietro si vestì; allora come si può andare in una spiaggia e specilamente le sorelle mostrare la propria nudità? Rifletti marco

    Mi piace

  13. 12 marzo 2010 13:56

    Fratello Giuseppe, sono piacevolmente meravigliato dai tuoi discorsi, che mi confermano che anche altri fratelli riflettono sulle Scritture ed arrivano a giuste conclusioni.
    Che Iddio ti benedica e continui ad illuminare il tuo cuore.

    Mi piace

  14. Marica permalink
    25 maggio 2010 20:23

    Cari Fratelli,

    non ho potuto fare a meno di leggere quanto detto per i modi “strani” di evangelizzazione usati dalla sorella Roslen;
    A dire il vero non credo che il web sia adatto a questo tipo di dibattiti e/o critiche(potrebbero cmq nuocere a qualche lettore).
    Tuttavia credo che a volte il metodo piu` pratico che abbiamo a disposizione per riconoscere un albero se e` buono o cattivo,e` quello di vedere il suo frutto;
    Anche io non faccio parte della comunita` del pastore Roslen, ma posso dire in tutta franchezza che quello che e` riuscita a fare questa donna e` davvero ammirevole;Con questo non mi
    riferisco solo alla sua storia e a tutto il suo travaglio interiore,scaturito dalla piena coscenza di trovarsi in mezzo ad un popolo nascosto dietro un`apparente religione, ma mi riferisco anche al modo “nuovo” che ha avuto per presentare agli altri cio che Dio puo` fare x coloro che credono in Lui;
    Una lezione che ho imparato, e` che Dio guarda molto qual`e` il fine di un uomo e non giudica come a volte ci troviamo a farlo noi;
    Ho avuto modo di ascoltare il ministerio della sorella Roslen piu` di una volta, e posso dire che la trovo davvero molto: obbiettiva, preparata; pronta; sincera; genuina; Con questo non voglio dire altro,solo.. quando ci troviamo in netto contrasto con qualcuno o con qualcosa.. cerchiamo di presentare anche questo in preghiera poiche` Dio non si contrastera` mai con cio` che e` suo! DVB Pace Marica

    Mi piace

  15. 29 maggio 2010 17:11

    Il tour del divertimento si sta già preparando anche per il 2010, senza nessuna vergogna.

    Mi piace

  16. 29 maggio 2010 17:28

    @Marica
    Sorella Marica, anche tu ti sei resa conto del fatto che la Roselen usa degli STRANI modi di evangelizzazione, anzi, ti dirò di più, dai messaggi che lancia vedo che non evangelizza proprio, perché EVANGELIZZARE significa presentare il messaggio biblico, cioé esortare le anime a RAVVEDERSI e a credere nell’evangelo. Questo è evangelizzare, come annunziavano Gesù e gli apostoli, tutto il resto è religiosità.
    Anche i farisei facevano proseliti, e li rendevano il doppio peggiori di loro stessi; anche i cattolici romani parlano di religione, di Gesù e di Maria e del papa, ma questo non fa di loro degli evangelisti secondo il senso biblico.
    Anche i Testimoni di Geova vanno in giro ad “evangelizzare” dicono loro, ma in realtà presentano la loro religione basta.
    Ora, se la verità si vede nel numero, allora hanno ragione i cattolici romani, i musulmani e i testimoni di Geova; se per frutto intendiamo le sedie che si riempiono nei locali di culto, allora sempre gli stessi hanno ragione; ma se per frutto intendiamo una vera conversione a Dio, con il ravvedimento dalle opere morte, ebbene, allora la Roselen Boerner Faccio è ancora lontana da questo, perché prima lei deve mostrare di aver abbandonato le vie del mondo e del divertimento pagano, poi potrà presentare agli altri l’evangelo.
    La Roselen considera i cattolici romani suoi pari, suoi fratelli, quindi mi domando, quando va ad evangelizzare chi evangelizza? I musulmani? Ma i musulmani, le donne musulmane non le trova nelle spiagge.

    Per quanto riguarda la discussione di certi argomenti sul web, ebbene, se non si vergogna la Roselen di scandalizzare le anime sul web, perché mi devo VERGOGNARE IO nel riprendere gli scandali da lei commessi? Io riprendo le opere infruttuose delle tenebre, non le metto in pratica, e non nascondo la verità a nessuno, come neppure nella Bibbia è nascosta la verità, infatti in essa possiamo leggere anche il peccato che tanti uomini di Dio hanno commesso, vedi Pietro ripreso da Paolo; vedi Davide; vedi l’aspra discussione tra Paolo e Barnaba che gli ha portati a dividersi, e anche altri, come si può ben capire dalle varie lettere e anche da Apocalisse.

    Quanto a me, continuerò a riprendere le OPERE INFRUTTUOSE DELLE TENEBRE, come esorta di fare la Parola di Dio, infatti sta scritto:
    Efesini 5:11 “E non partecipate alle opere infruttuose delle tenebre; anzi, piuttosto riprendetele;”

    Io non partecipo alle opere infruttuose delle tenebre, piuttosto le riprendo, così non fa la Roselen, che sta dando da mangiare ai suoi seguaci del pane pieno di pietre.
    Fratelli tutti, guardatevi da i cattivi operai.

    Mi piace

  17. Elena Buzzi permalink
    5 giugno 2010 17:08

    Buongiorno a tutti…
    mi presento….
    sono Elena Buzzi, ho quasi 43 anni, 42 dei quali vissuti lontano dalla parola di Dio…
    …e sono “un’opera infruttuosa delle tenebre”
    e rendo grazie a Dio tutti i giorni….
    Un abbraccio e…pace….
    Elena

    Mi piace

  18. 5 giugno 2010 18:41

    @Elena Buzzi
    Sei nata di nuovo? I tuoi peccati sono stati purificati? Se Iddio ti richiamasse a sè oggi, sei certa che andresti in paradiso?
    Anche se la risposta fosse sì a tutto, è comunque Iddio che salva, e non le persone, comunque sia nella Parola di Dio sta scritto come si deve evangelizzare, noi uomini non dobbiamo inventarci nulla, soprattutto non dobbiamo darci ai piaceri della vita, ma dobbiamo santificarci.
    Quindi, se ti sei convertita, anche se da poco, devi sapere che ti devi santificare, devi abbandonare tutte le cose che dispiacciono al Signore, non puoi assolutamente fare le medesime cose che facevi prima che non eri convertita, se fai le stesse cose ti devi domandare se la tua conversione non sia solo un cambiamento di religione.
    Le comunità sono piene di gente che dice che si è convertita, ma in realtà ha solo cambiato religione. Spero che questo non sia il tuo caso.
    Sappi che sta scritto che SOLO chi avrà PERSEVERATO NELLA FEDE sino alla fine sarà salvato, quindi, non so se la tua pastoressa tra una spiaggia e l’altra e le discoteche e i pub, te l’ha insegnato questo.
    Studia le Scritture e ti renderai conto di quante cose un credente deve fare e quante non ne deve fare.
    Pace a te e che Dio ti apra la mente per comprendere che devi santificarti.

    Mi piace

  19. Gabriele permalink
    1 luglio 2010 10:08

    Spiagge ,discoteche,pub, balli e canti. Puro divertimento. Dove sono le persone che piangono, che fanno cordoglio per i propri peccati e per la condizione in cui il mondo si trova oggi.Per quei giovani che andranno all’ inferno e per tutte le orribili conseguenze( omosessualità,suicidi,omicidi,strupri,odio verso tutto e tutti, il gioco,la droga, l’ Aids )che il peccato sta portando ogni giorno sempre di più. Non ci vedo nulla da ridere in tutto questo, non posso ridere.Lo Spirito Santo viene a convincere l’uomo del peccato e non per farci ridere e divertirci. La parola di dio non insegna queste cose. Io Piango! Lascio scritto qui sotto il pensiero di un pastore americano. Che Dio vi benedica cari fratelli

    Osservo il panorama religioso di oggi e tutto ciò che vedo sono invenzioni e opere dell’ uomo e della carne per lo piu sono inefficaci e non hanno impatto sul mondo e vedo piuttosto il mondo che penetra nella chiesa ed influenza la chiesa invece della chiesa che influenza il mondo. Vedo emergere la musica nella casa di dio, vedo prevalere l’ intrattenimento nella casa di dio. C’è un ossessione per l’intrattenimento e un ostilità dilagante verso la correzione e disprezzo per la riprensione, nessuno vuol più sentire queste cose. COS A E’ SUCCESSO ALL’ANGOSCIA NELLA CASA DI DIO COSA E’ SUCCESSO ALL ANGOSCIA NEL MINISTERO E’ UNA PAROLA CHE NON SI SENTE PIU’ IN QUESTA EPOCA VIZIATA.non si sente mai. Angoscia significa dolore ed estrema afflizione un sentimento di tale commozione che diventa doloroso. Una sofferenza interiore,profonda e sentita che riguarda la condizione inerente a te in te ed intorno a te. Angoscia. Profonda sofferenza, profonda tristezza l’ agonia del cuore di DIO. Siamo tanto presi dalla nostra retorica religiosa e dai discorsi sul risveglio eppure siamo diventati cosi passivi. la vera passione nasce dall’ angoscia, la vera passione per Cristo nasce da un “Battesimo di angoscia”. Cercate nella bibbia e scoprirete che quando dio sceglie di risolvere una situazione disastrata… desidera condividere la propria angoscia per ciò che vede avvenire alla propria chiesa e al proprio popolo. Sllora troverà un uomo di preghiera ,prenderà quell’uomo e lo battezzerà letteralmente nell angoscia. E’ TUTTO IN ROVINA. questo pesa anche a te oggi? Ti importa davvero che la chiesao ggi si sia sposata con il mondo?che c’è una tale freddezza che dilaga ovunque . il segno della rovina sta lentamente prosciugando la forza e la passione spirituale. Ciechi di fronte alla tiepidezza ciechi alla contaminazione che serpeggia questo è ciò che vuole satana:toglierti la voglia di combattare e ucciderla! Cosi non t’ impegnerai più in preghiera . Non piangerai più davanti a dio.Siediti pure a guardare la televisione e la tua famiglia che va all inferno! Lasciate che vi chieda… vi fa sentire colpevoli ciò che vi ho appena detto? Dove sono gli insegnanti della scuola domenicale che piangono per quei ragazzi che non li ascoltano e che stanno andando all inferno? Una vera vita di preghiera comincia dall angoscia. Se volgete il vostro cuore alla preghiera , dio verrà e comincerà a condividere il suo cuore con voi. Il vostro cuore comincia a gridare – oh Dio! Il tuo nome santo è bestemmiato . lo spirito santo è deriso .Il nemico sta tentando di distruggere la testimonianza della fedeltà di dio. Qualcosa dev’ essere fatto.Non ci sara nessun rinnovamento,nessun risveglio, finchè non permetteremo a Dio di scuoterci ancora. Amici si sta facendo tardi e le cose si fanno serie. Per favore non venite a dirmi che siete preoccupati… quando sprecate ore davanti a internet o alla televisione. Signore c’è chi ha bisogno di venire qui al pulpito e confessare. Non sono com’èro, non sono come credevo. Dio, non ho la tua compassione o il tuo peso.volevo che tutto fosse facile. volevo essere solo felice. Ma signore la vera gioia sgorga dall angoscia. Non ‘c’è nulla di materiale che ti possa dare la felicità. Non importa quanti soldi hai che bella casa possiedi non c’è assolutamente nulla di materiale che possa soddisfarti. Soltanto quando qualcosa è dallo spirito santo, quando gli obbedisci e afferri la sua essenza ricostruisci le mura intorno alla tua famiglia. Ricostruisci le mura intorno al tuo cuore ti renderanno forte e inespugnabile dal nemico . Dio questo è cio che vogliamo
    David wilkerson

    Mi piace

  20. 1 luglio 2010 12:47

    La prima parte del commento mi pare che abbia qualche cosa di familiare 🙂

    Mi piace

  21. ciao permalink
    8 maggio 2011 20:49

    Cari amici chi approva questi comportamenti non ha ben compreso cosa Dio ci chiede. Ed è ben chiaro: SANTIFICARSI, questo del video non è santificarsi ma è concupiscenza. A chi approva certe cose si ricordi i passi dove dicono “chi è amico del mondo è nemico di Dio” se li rileggano. Chi non si santifica non vedrà il regno di Dio, e non credo proprio che la Bibbia lo dica invano.. Questa del video è “la porta larga” e ben dice la Scrittura : “molte sono le chiamate ma pochi gli eletti”.. quindi sforziamoci di entrare per la porta stretta, se andiamo per la larga sicuramente cadremo. Chi dice “sono solo in costume al mare,ballano e cantano non fanno nulla di male” allora non hanno ben capito l’evangelo, preghiamo per questi affinchè si ravvedano.

    Fratelli cari credo di aver trovato quel video: http://www.youtube.com/watch?v=IGx_oii3ci4 Non sò se è questo, ma è comunque scandaloso!!

    Mi piace

  22. filiberto permalink
    7 febbraio 2012 17:52

    mi chiedo come si fà a chiamare sorella una jiezebel del genere . tutto ciò che non è conforme al vero evangelo non viene da DIO è se non viene da DIO da dove viene? naturalmente dal nemico . Roselen Faccio RAVVEDITI è CONVERTITI AL SIGNORE DELLA BIBBIA éNO AL SIGNORE CHE TI SEI FATTA A TUA IMMAGGINE é COMPIOCIMENTO DELLE TUE CONCUPISCIENZE (è nessuno si permetta a dire non giudicare perche questo non è un giudizio ma la luce dei fatti ,se non ti ravvedi il GIUDIZIO LO RICEVERAI DA DIO PERSONALMENTE IL GIUSTO è UNICO GIUDICE

    Mi piace

  23. edo permalink
    18 aprile 2012 13:42

    I pianti e le preghiere non sono Ravvedimento, ma sono esternazioni di un’emozione punto primo.
    che Il ministero SABAOTH stia cominciando ad diventare un centro SALESIANO dove la gente passa il TEMPO è un altro paio di maniche.

    Roslen chi è? da dove viene? prima era affiliata, adesso crea chiese e ha creato il SABAOth come fosse un franciaising,

    ELIM, INTERNAZIONALI, PAROLA DELLA GRAZIA, CCP, ADI, Gesù SOLO, RICONCILIAZIONE, e ne potrei elencare a migliaia, nascono tutte dalle più antiche e poi si diffondono come piccoli grappoli, smembrano vecchie chiese per aprirne delle nuove che poveri noi …. si rismembrano…

    Gi estremi da che mondo e mondo fanno difetto, Dio non ha a che fare con nessuno di LORO, e sopratutto non ha detto andate e aprite chiese… ma andate e predicate…

    qui si creano solo business e posti di potere…. politica, ero li quando invitò la moratti… e la vanoni cosi tanto pubblicizzata dalle sue PRediche… ??????

    fumo negli occhi a persone semplici…

    calciatori….??? lo sport più corrotto del mondo…. bla…. rubish…

    un pò di concretezza….

    Mi piace

  24. 18 aprile 2012 16:52

    Pace a te Edoardo,
    tutte queste tue esternazioni non le ho capite, non ho capite il fine, non ne ho capite lo scopo informativo o altro, se vi era qualcosa e a cosa servisse.
    Comunque sia, se si pretende concretezza dagli altri, bisogna prima dare l’esempio e mostrare con i propri commenti cosa sia la concretezza, cosa che nel tuo commento non ho visto, anzi, ho visto delle sfuriate un po’ generiche su diverse cose e molto fumose.
    Se hai intenzione di intervenire di nuovo, ti chiedo per cortesia di attenerti al tema di questo articolo, o se ti rivolgi a qualche commento fallo capire, sii PRIMA TU CONCRETO e fai discorsi sensati, che hanno un inizio, una fine e i discorsi dovranno essere tra loro connessi e intrecciati, in modo che il pensiero sia reso comprensibile e non sia indecifrabile; se non ti atterrai a queste cose, sarà inutile che tu scriva ancora.
    Pace a te.

    Mi piace

  25. Celso parolini permalink
    1 maggio 2012 12:09

    Celso
    Mi porta anche gioia in vedere dei blog come questo, dove ci si può discutere di eventi di questi generi. Una discussione deve sempre portarci in riflessioni, tanto delle negative, per poter crescere e quelle positive con lo stesso abbietivi, ossia crescere. Su questo aspetto mi sono molto rattristato, quando vedo un lavoro di tale calibro essendo portato avanti, centinaie di persone essendo evangelizzate in un modo(forse anche discutibile), ma sicuramente inovativo. Paolo disse , . “15 Vero è, che ve ne sono alcuni che predicano anche Cristo per invidia e per contenzione, ma pure ancora altri che lo predicano per buona affezione. 16 Quelli certo annunziano Cristo per contenzione, non puramente; pensando aggiungere afflizione a’ miei legami. 17 Ma questi lo fanno per carità, sapendo che io son posto per la difesa dell’evangelo. 18 Ma che? pure è ad ogni modo, o per pretesto o in verità, Cristo annunziato; e di questo mi rallegro, anzi ancora me ne rallegrerò per l’avvenire.Fil.1;
    A volte mi sembra che la critica avvenga soltanto per invidia, a volte credo che la critica sarebbe soltanto di quelli che difendono i suoi orti, e sarebbe ugualmente terribile, a volte credo che la critica verrebbe dai santoni….cari fratelli, se fate parte dello stesso corpo (di Cristo), e cercate di ferire a se stessi potri dire soltanto che sieti matti!
    Fato notorio é che le chiese evangeliche in Italia sono morente, praticando soltanto religione(evangelica), uguale a quella di cui ci siamo pena liberati. Gesù disse:”; io sono venuto perché abbiano la vita e l’abbiano in abbondanza.”Gv 10:10, goire in Dio é peccato! Se Gesù é predicato e vite sono salvate, Gloria a Dio!,
    Davvero la mia gioia sarebbe se tutti quelli pronti a critticare avrebbe fatto qualcosa ancora maggiore di queste che sono state fate!
    Va evangelizzare, come piace a te, e smetete di condanare quelli che stanno facendo quello che non hai coraggio di farlo!
    Che Dio sia glorificato!, purtroppo anche in queste vergonhe!

    Mi piace

  26. 1 maggio 2012 12:46

    Ognuno può pensare come vuole, di seguire chi vuole, di giustificare chi vuole; tuttavia, sono costretto ancora una volta a dover constatare che ci sono molte persone che hanno degli interessi personali e difendono e parlano SOLO per difendere IL LORO ORTICELLO, che stanno lavorando, ma non per fargli produrre frutti di santità e di lode e onore e gloria a Dio, ma per fargli produrre il latte che i conduttori desiderano tanto spremere a più non posso e così ingrassare il proprio ventre.

    Ora, se tutti sono liberi di evangelizzare e di scandalizzare, per quale motivo noi non dobbiamo essere liberi di RIPRENDERE LE OPERE INFRUTTUOSE DELLE TENEBRE?

    Se uno è un vero ministro di Dio, se uno è un uomo verace che insegna ed evangelizza come dice la Scrittura, deve anche aspettarsi che qualcuno lo attacchi, ed egli deve RALLEGRARSI DI QUESTO, perché è scritto:
    «Beati voi, quando v’oltraggeranno e vi perseguiteranno e, mentendo, diranno contro a voi ogni sorta di male per cagion mia. Rallegratevi e giubilate, perché il vostro premio è grande ne’ cieli; poiché così hanno perseguitato i profeti che sono stati prima di voi.» (Matteo 5:11,12)

    Faccio notare che per rallegrarsi, è necessario che ciò che viene detto contro di loro SIA UNA MENZOGNA.

    Pertanto, alla luce del passo appena citato, bisogna domandarsi se in questo articolo, ciò che viene detto contro la Roselen Boerner Faccio è vero oppure no?

    Se le cose dette NON SONO VERE, allora, lei e coloro che sono d’accordo con lei hanno tutto il diritto di RALLEGRARSI e gioire nel Signore, perché il loro premio sarà grande nei cieli; ma se ciò che è stato detto CORRISPONDE A VERITA’ e non SONO STATE DETTE MENZOGNE contro di lei, è tutto vero, allora non c’è nulla da rallegrarsi, ma bisogna fare cordoglio, bisogna piangere, si devono RAVVEDERE e tornare al Signore, perché si sono sviati dalla verità della Parola di Dio.

    Voi che frequentate la Roselen, vi siete accertati di come vive? Dove vive, se in una dimora UMILE oppure SONTUOSA? Che automobile possiede? Umile o SONTUOSA? I poveri sono aiutati o no da quella comunità?
    E non venite a parlarmi di associazioni e di raccolte alimentari, perché non è quello che Dio ha stabilito, e così pure fanno i cattolici romani.

    Per concludere, se I CORROTTI SONO LIBERI di insegnare falsità e di CAMMINARE da nemici della croce, anche noi, alla pari di loro, CI SENTIAMO LIBERI DI RIPRENDERLI e di mettergli davanti alla faccia tutte le loro malefatte, in modo che si ravvedano e che i santi che temono Iddio si GUARDINO da costoro che sono corrotti nella mente e nel cuore.

    Continuate a divertirvi e a chiamare IL VOSTRO DIVERTIMENTO “EVANGELIZZAZIONE”, perché noi non siamo della stessa opinione, e neppure tutti coloro che temono Dio; SOLO GLI INTERESSATI E I CORROTTI nel CUORE e nella MENTE sono d’accordo con le CONCUPISCENZA CARNALI e la DISSOLUTEZZA.

    Mi piace

  27. Davide permalink
    1 maggio 2012 20:39

    Il Signore dice anche di non giudicare gli altri……o sbaglio!!!!!!
    Credo che prima di giudicare un video, o qualcosa che si e’ sentito, bisognerebbe conoscere e vedere quanto frutto porta, quante persone vengono evangelizzate.
    Credo che se molti pastori ospitano la Pastora Roselen un motivo ci sara’ no, o sono tutti contro la parola di Dio!
    Io penso che non ci sia nulla di male in quello che fa’, prima di rattristarti partecipa a uno di questi eventi, e solo dopo potrai dire se e’ una cosa immorale o scandalosa.
    A volte la mente umana fa strani ragionamenti e si irrigidisce
    ( Ahime!!!!!!!)

    Mi piace

  28. debora permalink
    26 maggio 2012 22:58

    io ho assistito ad una evangelizzazione di questa “pastore” e sinceramente mi sono vergognata di dire che loro erano “evangelici” non se ne può più .. il mondo è entrato nelle chiese Dio abbi pietà di loro..pace

    Mi piace

  29. 30 maggio 2012 15:53

    Gesù ha insegnato di giudicare con giusto giudizio, non basandosi sull’apparenza. Io ho espresso il mio giudizio sul video, su prove video molto evidenti. E’ giusto anche fare questa considerazione, se non c’era niente di male e il mio era un giudizio ingiusto, quindi non veritiero, come mai IL VIDEO INCRIMINATO è stato RIMOSSO?
    Ebbene, te lo dico io perché, appunto perché ERA SCANDALOSOLO.
    Il frutto lo stiamo vedendo della Roselen Boerner Faccio, sentiamo e vediamo ciò che insegna, sentiamo delle testimonianze, e se vuoi maggiori ragguagli sui suoi frutti, dovresti vedere come vive a casa sua e nel tempo libero.
    Il fatto che le sue riunioni siano piene di gente, non è un frutto di Cristo, pure le riunioni del Papa sono piene di gente, eppure i frutti di esso quali sono? Non sono di certo frutti di giustizia secondo le Scritture.
    Agli eventi della Roselen avrei voluto parteciparvi tempo fa molto volentieri, QUANDO NON ERO CONVERTITO, 30 giorni e 16 spiagge, maschi e femmine insieme, quali vacanze più allettanti si possono offrire oggi ad un incredulo e a persone che amano i piaceri della vita?
    E’ vero che la mente umana fa strani ragionamenti, soprattutto se non si ragiona con la MENTE DI CRISTO, con le Scritture, ma si ragiona con la propria, carnale e peccatrice mente.
    Che Dio abbia pietà dei veri convertiti che sono caduti sotto le grinfie di questa donna.

    Mi piace

  30. antonio permalink
    31 maggio 2012 14:10

    pace a tutti e che Dio vi benedica
    è vero, a me che sto tentando con tutte e mie forze e con l’aiuto di Dio di convertirmi il video mi ha fatto inorridire.E’ palese che tutto è fuorchè Evangelizzare. Se fosse una normale agenzia di viaggi nulla da dire, ma visto che si autodefinisce evangelizzazione si rivela per quello che evidentemente è: opera demoniaca.
    Ma che dire,anche di quei fratelli invece, avanti con gli anni,dottori della parola, che avendo ricevuto richieste di chiarimenti biblici da un neofita restano in un silenzio che oserei definire quasi snob?
    10 Non vi fate chiamare guide, perché una sola è la vostra Guida, il Cristo; 11 ma il maggiore tra di voi sia vostro servitore. 12 Chiunque si innalzerà sarà abbassato e chiunque si abbasserà sarà innalzato.
    pace a tutti voi e alle vostre case

    Mi piace

  31. Angela permalink
    23 luglio 2012 16:53

    Non sò ma leggendo, mi son venuti in mente i versi in Matteo 13:5 e il verso 20
    Un’ altra cadde in luoghi rocciosi, dove non c’ era molta terra, e subito germogliò perchè il terreno non era profondo; ma, levatosi il sole, fu riarso e, perchè non aveva radice, si secco.
    Il verso 20 dice: E quello che ha ricevuto il seme in luoghi rocciosi, è colui che ode la parola e subito la riceve con gioia; ma non ha radice in sè, ed è di corta durata; e quando sopraggiunge la tribolazione o persecuzione, a causa della parola ne è subito scandalizzato.
    Mi viene da chiedermi: ma sè a queste anime vieterebbero il balletto e tutte le altre cose che viene loro insegnato, seguirebbero più l evangelo? Non vorrei che fosse, come un detto mondano: tutto fumo e niente arrosto.
    Non vorrei che queste povere anime confondano la presenza del Signore, con i piaceri della carne.

    Mi piace

  32. Giovanni M. permalink
    22 agosto 2012 19:23

    Cara Angela, a noi non è dato di convertire (compito che solo Dio opera) ma di portare il Vangelo a tutti e in qualsiasi situazione/condizione, senza dare per scontato che chi lo riceve diverrà omeno una nuova creatura in Cristo! Pace

    Mi piace

  33. Giovanni M. permalink
    22 agosto 2012 19:39

    Cara Angela e Piredda, prendo spunto dalla parobala del seminatore da te citata per far notare che il contadino seminava “a largo raggio” e il seme cadde ecc. ecc., come da te riportato correttamente. A similitudine della parabola bisogna spargere la parola su tutti,a prescindere dal “terreno” che lo riceve e da quanto frutto porterà. Diverso sarebbe se Gesù avesse detto di fare attenzione a dove buttiamo il seme perchè, non cadendo in buona terra, non avrebbe dato abbondande frutto.

    Mi piace

  34. 22 agosto 2012 21:35

    Certo, il seminatore deve prima di tutto uscire a seminare, e poi deve seminare, e se la semenza è buona ed il terreno è buono e Dio vuole far crescere, ecco che la piantina spunta.
    Ma se Dio non vuole o la semenza non è buona, allora non ci sarà crescita.
    Bada bene, che la semenza deve essere buona, perché ci sono chiacchiere che non fanno semenza buona, anzi, ci sono semi che sono proprio zizzania, e quelli il terreno lo soffocano, lo sfruttano senza portare frutto.
    Badiamo a premunirci di BUONA SEMENZA, che ciò è gradito a Dio, e se abbiamo una cattiva semenza, dobbiamo liberarcene.

    Mi piace

  35. Alessandro Muntone permalink
    24 settembre 2012 20:25

    Non so…ma io non ho riso guardando questo video,non ho potuto fare altro che pensare alla sofferenza di Gesù,(insultato,percosso,sputato,umiliato,crocifisso,che pregava per me affrontando la punizione che spettava a un miserabile come me)sedermi sconsolato e piangere…ma ormai il solo pensiero della Chiesa che c e oggi, della gente che si diverte, delle persone che non pensano ad altro che saltare e urlare…ormai mi costringe a piangere ogni giorno…ma loro si divertono perché Dio per loro e divertente…MA PENSATE CHE GESU SI SIA DIVERTITO QUANDO LA SUA SCHIENA SI APRIVA SOTTO LA VIOLENZA DELLA FRUSTA?io non so piu cosa dire,pensare che sono solo alla inizio

    Mi piace

  36. filiberto permalink
    30 settembre 2012 14:00

    è piciuto a dio di salvare gli uomini mediante la follia della predicazione ( cioè) annunziare il ravvedimento dalle tenebbre alla luce ma se alle tenebre aggiungo un altra tenebra quale conversione vi è ?

    Mi piace

  37. 30 settembre 2012 18:29

    Infatti, i santi, salvati da Cristo per santificarsi, non devono partecipare alle opere infruttuose delle tenebre, anzi, devono riprenderle (vgs Efesini 5:11)

    Mi piace

  38. francesco permalink
    1 febbraio 2013 01:54

    caro fratello giuseppe come o detto in unaltra occasione nelle chiese mancano dei giovanni battista e delle sentinelle .continua a fare il tuo ministerio .Dio ti benedica

    Mi piace

  39. alessandra vertova permalink
    10 marzo 2014 13:19

    Credo che se Gesù fosse qui oggi, non verrebbe nelle vostre chiese piene di giudizio, ma sarebbe sulle spiaggie, per le strade in mezzo alle persone emarginate e lontane da Dio, proprio come fanno questi ragazzi nel video, la salvezza è per i persi e se aspettatte che vengano nelle vostre chiese e diventino “santi” solo perchè vi frequentano forse dovreste chiedere allo Spirito Santo un nuovo tocco che vi apra gli occhi. Le chiese sono degli ospedali, dove Dio attraverso le persone aiuta le persone a sanare le proprie vite, e a volte ci vogliono anni di tanta preghiera e amore. Intanto che voi state a giuducare ( giudizio di cui risponderete al cospetto di Dio) pensate alla trave che c’e’ nel vostro occhio dal momento che sono migliaia le persone uscite ferite e distrutte dalla religiosità ( spirito che non appertiene certo a Dio) di chiese evangeliche, e si sono allontanate perchè costretti a omologarsi a “leggi” che mal interpretate castrano, invece di amare con la GRAZIA che il Signore Gesù ci ha dato a caro prezzo. Le chiese del Ministero Sabaoth stanno crescendo in tutta Italia, portando la salvezza ovunque, anche sulle spiaggie. Provate ad adare a evangelizzare un adolescente in spiaggia con il velo in testa o con il vostro giudizio.
    Dio userà tutto e tutti coloro che si mettono a servizio di Dio per farsi conoscere, per salvare e portare nel Suo Regno tutti, e resto fermamente convinta che le chiese “tradizionali” evangeliche, non solo sono vuote e non crescono perchè non stanno più ascoltando lo Spirito Santo, ma non testimoniano certo l’amore di Dio sparlando continuamente di fratelli e sorelle di altre chiese ( membri del corpo di Cristo) e mettendo in luce solo tutto ciò che sta facendo il nemico sulla terra, invece di impattare la terra con le cose strordinarie che sta facendo Dio. Qual’e’ l’ultima cosa che ti ha detto Dio? Oggi cosa ti sta dcendo lo Spirito Santo? Fate un bel digiuno e preghiera chiedendo a Dio se il ministero sabaoth proviene dal suo cuore o meno, e state in attesa della risposta, che vi sarà confermata almeno 3 volte, e forse riceverete la rivelazione dell’Apostolo Paolo, che allo stesso modo uccideva i cristiani pensando di essere nel giusto. Cristo sta per tornare, nella Sua Gloria, a prendere la Sua sposa, e sarà indubbiamnete una sposa amorevole che copre ogni cosa con l’amore, senza macchia di giudizio, ma piena di misericordia, e certo non potrà predicare il vangelo al mondo che cerca esempi d’amore, se non fa altro che manifestare odio per persone, che si, forse sono diversi dai canoni soliti, ma senza dubbio stanno “contaminando” il regno delle tenebre con la luce, quella vera, quella che solo il Re dei Re Yeshua, porta nei cuori e nelle vite delle persone. Proprio ieri Dio mi ha detto di vistare le chiese tradizionali, perche mi ha detto ” si sono dimenticati del mio amore per loro”, e scrivo queste righe con amore e non giudizio, perchè resto convinta che se ci uniamo con una sola voce, una sola visione e uno solo Spirito, in Cristo, l’Italia non potrà che inginocchiarsi davanti a DIO. Io invece sono fiera di avere come Pastore il Pastore Roselen, mi ha amata tanto, anche correggendomi duramente a volte, ma Benedico Dio per lei e per tutte le persone che tramite lei ho visto convertirsi, compresa la mia famiglia. Non indurite i vostri cuori. In Cristo.

    Mi piace

  40. 10 marzo 2014 17:46

    Hai detto bene, le Chiese di Cristo sono degli ospedali, non dei circhi e dei teatri dove si balla, si canta, si prende il sole e si fanno scenette teatrali. Con la bocca dite una cosa e con la condotta contraddite quello che dite. Non disconosco il fatto che Sabaoth stia crescendo di numero, come pure dicono i testimoni di Geova, come dicono i mormoni, etc., ma quello che manca è la qualità del cristiano, che cerca la santificazione, rifugge i divertimenti e le scenette teatrali e il mare in costume, ma cerca la casa del dolore, dove sono i savi.
    Più che al velo io dico di vestirvi quando evangelizzate, anche al mare, perché non è solo il VELO che vi manca quando voi evangelizzate, basta vedere i video del tour giallo per rendersi conto, ma a voi mancano proprio tutti i vestiti.
    Voi scambiate le vostre novità come se venissero dallo Spirito, invece vengono dalla carne, ed ecco perché la vostra comunità si riempie, perché i mondani sono attratti dai mondani, ecco perché. Chi andava sempre al mare, e continua ad andare con voi in costume e a prendere il sole, non rinuncia a niente, e quindi non fa nessun sacrificio. Voi siete mondani, ed è per questo che siete pieni di persone mondane, perché vi trovate tra voi bene.
    Voglio anche ricordarvi che Gesù oggi predicherebbe la santificazione e il RAVVEDIMENTO come lo faceva allora, non sarebbe di certo andato al mare in costume per prendere il sole con voi e fare i balletti.
    Ho letto nei vostri libri cosa intendete voi per digiuni, e non ha niente a che fare con il vero digiuno che sta scritto nella Bibbia. I calli alle ginocchia voi li avete? Questo dovete mostrare al mondo, i calli delle vostre ginocchia per il molto tempo passato in preghiera in ginocchio. No, voi mostrate la vostra pelle abbronzata, ecco cosa mostrate.
    Prima che una nazione si inginocchi, dovete inginocchiarvi voi e fare i calli alle ginocchia, ma dai video che ho visto del vostro tour giallo, non ho visto dei segni nelle ginocchia delle persone in costume che ballavano e cantavano. Poi un’altra cosa, se per voi è lo Spirito santo che vi ha detto di evangelizzare in questa maniera nuova, in costume ballando e saltellando, come mai avete tolto i video che avevo linkato? Eh, sì, a chiacchiere siete bravi, ma alla prova dei fatti, voi vi mostrate carnali. Certo, i miei sono giudizi, e i vostri contro di noi cosa sono? Solo che io vi sto dicendo la verità, mentre voi state solo difendendo il regno umano e carnale che vi siete creati.
    Certo, una donna carnale non può che essere felice di avere una pastora carnale, altrimenti se così non fosse, tu saresti ammonita severamente tutti i giorni, e ci credo che non saresti stata contenta.
    Il nostro cuore si attiene a quello che è scritto nella Bibbia e cerca di santificarsi, il vostro invece, si sta divertendo un sacco, e non è di certo quello il modo di aprire il vostro cuore. Chi ha orecchie da udire oda.

    Mi piace

  41. G. Mazzara permalink
    10 marzo 2014 19:42

    Scusa Piredda, hai con forza difeso il tuo punto di vista, e lo hai fatto mostrando preparazione e tenacia. Detto questo, se intendevi dare la possibilità di mostrare democraticamente come la pensano i lettori sull’argomento devo dire che insistere avendo un 28,6% concordi alla tua tesi, e 71,4% che confutano il tuo punto di vista sull’argomento deve pur dire qualche cosa? ho il tuo pensiero è santo a prescindere di quello che gli altri pensano? credo che la indicata Pastoressa e il suo gruppo, andando ad un funerale o in ospedale dove si soffre vada compostamente vestita e non porti dietro musica e bandane, e non credo che durante i culti lei e i suoi seguaci siano succinti e irriverenti; al contempo, non credo che tu, Butindaro e i Vostri seguaci durante l’agape fraterna scartiate il cibo buono per non provare piacere e mangiate lo scarto piangendo e ringraziando Dio perché vi permette di soffrire insieme. Insistere ancora significa avere le fette di salame davanti agli occhi e mal dire altri per quello che non siete in grado di fare. In Gv.12 Gesù non si trovava in sinagoga e non era circondato da persone piangenti e rivolti alle cose di Dio , eppure Lui trovava occasione per evangelizzare tra pagani e prostitute, tra danze e mangiare, senza scandalizzare i più deboli, seminando e raccogliendo in un luogo dove Tu (Voi) non sareste mai andate per paura di contaminarvi. Pace

    Mi piace

  42. 10 marzo 2014 19:58

    Dal tuo commento, forse, capisco che non mi sono spiegato bene su alcuni punti. Io non ho ragione perché io penso in quella maniera e sono più intelligente degli altri, ma io ho presentato quel punto di vista che è rappresentato dalla Bibbia, e anche se questo fa parte della minoranza, a me poco importa, infatti non è a caso che è scritto che la strada larga porta in perdizione, e molti sono quelli che la percorrono, mentre sono pochi queli che intraprendono il loro cammino nel Signore nella via stretta e angusta.
    Lo dico a te per dirlo a tutti, non è il numero che conferma chi ha ragione e chi ha torto. Anche quando Gesù rimase da solo e tutti lo abbandonarono, rimase sempre LA VERITA’.
    Poi un’altra cosa volevo dirvi a tutti quanti, nel riprendervi noi non mostriamo nè arroganza né superbia, nè superiorità alcuna, perché dal momento in cui citiamo le Scritture non siamo più noi al di sopra degli altri, ma la SCRITTURA, che giudica rettamente ed è utile ad insegnare e a riprendere coloro che sono nell’errore.
    Perché vi rifiutate di capire che EVANGELIZZARE non è fare rappresentazioni teatrali, manifestazioni in mare con il costume, o altre buffoneri e scenette che FANNO DEL MALE ALLA PAROLA DI DIO, la fanno apparire come UNA FAVOLETTA. Bisogna essere sei quando si parla del Signore, quando
    si evangelizza qualcuno, dal parlare potrebbe dipendere il fatto che un’anima può essere salvato o andare all’inferno, e non c’è niente da DIVERTIRSI nel sapere e nel portare questo messaggio BIBLICO.
    Le cose stanno così, e beché io rimanga anche da solo a dire queste cose, se sono confermate dalla Parola di Dio, continuerò a dirle SEMPRE!

    Mi piace

  43. G. Mazzara permalink
    10 marzo 2014 20:47

    Pace,
    scusa il modo, ma mi ero indisposto per la tua presa di posizione a prescindere come la pensano gli altri. Nel privato ognuno è libero di restare fermo sul proprio credo giusto o sbagliato sia agli occhi degli altri, ma se ostenti con forza i tuoi pilastri del credo in pubblico e in tanti ( e se siamo qui non è certo per politica o per un corso di chitarra o di lingue) votano i commenti di chi si espone scrivendo, un valore deve pur essere dato, altrimenti il sito stesso non ha motivo di esistere. Ciò premesso,sono d’accordo che non è il numero che fa grande la chiesa essendo io stesso membro di una piccola comunità (come la Vostra di Taranto dove sono stato un paio di anni fa),
    Dici che “non mostrate arroganza, né superbia, né superiorità alcuna, perché dal momento in cui citate le Scritture non siete più Voi al di sopra degli altri, ma la SCRITTURA, che giudica rettamente ed è utile ad insegnare e a riprendere coloro che sono nell’errore” Vero!
    Ma quanti falsi profeti e Satana stesso nella tentazione di Gesù subito dopo il suo battezzo usano/hanno usato la Parola storpiandone il senso e far intendere quello che non è? Forse è il caso della Pastoressa oppure il conduttore della mia Comunità o, perché no, quello della situazione in cui ti trovi, o quel missionario che abbiamo invitato? In questo dicevo prima di togliere le fette di salame e di stare fermi nel credo e nella fede,ma accorti nel non scadere nel fanatismo religioso dove Noi Santi, Gli altri in mala fede o,peggio, collaboratori del nemico.
    Dici: “Perché vi rifiutate di capire che EVANGELIZZARE non è fare rappresentazioni teatrali, manifestazioni in mare con il costume, o altre buffoneri e scenette che FANNO DEL MALE ALLA PAROLA DI DIO” Capisco il tuo disappunto per i mezzi utilizzati da molti e dalla Pastoressa in particolare,ma essendo Militare in Marina, ho frequentato, per servizio diverse città di mare e conseguenza diverse chiese; Se fossi cresciuto in un ambiente ADI, sarei stato limitato alla frequenza delle comunità del ceppo ADI ovunque fossi stato, ma essendo cresciuto nelle chiese libere (con pregi e difetti che questo comporta per la dottrina) sono stato allenato a guardare oltre la filosofia religiosa e aggrapparmi a Cristo e il ssuo messaggio e per questo sono potuto venire a trovarvi in passato, e devo dire che molti mezzi e modalità che nel passato ho preso con le pinze, accantonandole, nel tempo mi sono dovuto ricredere davanti all’Opera dello Spirito Santo.
    Chiudo riferendomi a quando dici: “un’anima può essere salvato o andare all’inferno, e non c’è niente da DIVERTIRSI nel sapere e nel portare questo messaggio BIBLICO”, Mia moglie, presta servizio di volontariato nel settore oncologico del locale ospedale cercando di portare conforto e una parola di speranza, il tempo in quei luoghi è davvero tiranno e le nostre diatribe perdono di valore al confronto, ma non vuol dire che davanti ad un atestimonianza o ad una lode non ci siriempia di gioia anche al mare in costume o in montagna in compagnia di persone da evangelizzare. Chiudo ricordando le agape sul fiume a La Spezia dove raccoglievamo consensi tra icuriosi per successivamente presentare Cristo che salva e invitandoli a venirci a trovare, in fondo,come Tudici, chi salva è il Signore.Pace

    Mi piace

  44. 11 marzo 2014 13:42

    Pace a te, permettimi una ulteriore replica, sul fatto che anche Satana citava le Scritture per sedurre Gesù, in quanto questo è vero, ma purtroppo molti si dimenticano la risposta di Gesù alle citazioni di Satana, e che il nostro SIGNORE ha risposto con “altresì sta scritto”, e quindi ha usato anche nella risposta a Satana sempre le Scritture, e così bisogna fare ancora oggi.
    Nel contesto del discorso dell’articolo, ricordo che sta scritto chiaramente che la donna non può insegnare, quindi, se questi passi che io ho citato non corrispondono a quando insegnano le Scritture, ci sarà pure un qualche passo dove si dice che la donna può insegnare, e mi aspetto che gli altri usino come fece Gesù l”‘altresì sta scritto”, ma finora hanno solo fatto chiacchiere inutili legate al proprio pensiero e alla propria filosofia, ma non sono state citate Scritture che annullino quanto insegnato dall’apostolo Paolo.
    È la Parola di DIo che deve convincere, non il proprio pensiero.
    Tanto era dovuto, in risposta alle tue parole.

    Mi piace

  45. G. Mazzara permalink
    11 marzo 2014 14:41

    Pace, come vedi stiamo entrando nel giro vizioso delle repliche. Devo avvisare che non sono un profondo conoscitore delle scritture, e come tale sono agnello in man di lupi esponendomi in questo botta e risposta, una specie di volerla spuntare contro un Testimone di Geova sulla diatriba delle trasfusioni di sangue, causa persa in partenza essendo preparatissimi sul come risponderti sull’argomento.
    tornando a noi, era più semplice da parte Tua (Vostra) dire che la Pastoressa in argomento è nell’errore perché nella Bibbia non è previsto tale ministero alle donne e non tirarlo adesso per segnare un punto a favore. Ciò nonostante, una risposta è doverosa e sta anche scritto in 1Cr 7:12 “Ma agli altri dico io, non il Signore: se…. . 13 Anche la donna che ha un marito non credente, se questi acconsente di abitare con lei, non lo mandi via,” questa situazione è consueta ai giorni nostri, ma era lontanissima dalla realtà mosaica, dalle leggi e dalle usanze ebraiche di allora al punto che, Gesù interrogato sul divorzio asserisce in principio non era così e solo per la sua durezza di cuore L’UOMO poteva andare via la donna per adulterio la propria moglie. Non mi risulta che nella Bibbia alla donna sia possibile mandar via il proprio marito; considerato il maschilismo allora viggente.
    Allora o Paolo, come Mosè scivola dalle regole divine per agevolare il mal costume, oppure i versetti 12 e 13 sono da vedere sotto altra luce. Asserisci che la scrittura è tutta ispirata da Dio e ci credo, a te la replica.
    P.s.: Paolo parla anche di donne con i pantaloni, ma sappiamo bene chetale indumento non esisteva ai suoi tempi, i pantaloni fecero la loro comparsa circa 700 anni dopo nell’attuale Germania ad uso dei cavallerizzi. altra stonatura?

    Mi piace

  46. 11 marzo 2014 17:51

    Guarda, hai detto bene che non conosci la Scrittura, perché Paolo non ha parlato di pantaloni, ma nella legge di Mosè e nel profeta Ezechiele sta scritto che i sacerdoti sotto la veste portavano le brache di lino, dai fianchi fino alle cosce. Ma queesto non capisco cosa c’entri col discorso che stiamo facendo, come anche non capisco cosa c’entri il passo di 1 Corinzi con le donne, i matrimoni etc.. Non mi sta più bene la confusione che stai facendo, e questo fa comprendere che non sai cosa dire, e non sai neppure dibattere, si buttano, come fanno poi i testimoni di Geova, tanti argomenti sul tavolo saltando da uno all’altro senza arrivare mai ad una conclusione specifica. Ci sono altri punti in cui si parla di matrimoni e di divorzi in questo blog, ma qui si sta parlando di evangelizzazione e sul fatto che la donna non può insegnare. Gli argomenti erano questi, ma evidentemente non ti faceva più comodo continuare a parlare di questi. Credo che il dibattito è terminato, non è corretto trascinare la discussione su discorsi devianti e fuori dalle Scritture che mettono solo confusione su chi legge. Pace a te.

    Mi piace

  47. Piero permalink
    28 maggio 2014 11:39

    Non ho mai visto, una sola persona, convertirsi all’Evangelo di Gesù Cristo, dopo aver visto una spettacolare comparsa o scenetta, con attori e personaggi viventi, della passione di Cristo o con il presepe nelle scuole e nelle piazze.
    Che si potrebbero definire “più decorose” di certe manifestazioni.
    Personalmente (purtroppo) facevo parte di una confraternita cattolica e partecipavo a queste manifestazioni. Ma grazie a Dio, e solo un ricordo cancellato. L’unica cosa che mi ha convertito al CRISTIANESIMO è stata la Bibbia. E continuo a ripetere: non sono io che ho letto la Bibbia, ma la Bibbia a letto me, solo lì ho potuto vedere la mia condizione misera e povera di Spirito, solo lì, ho conosciuto la Verità, Cristo e l’Amore infinito che Dio ha avuto per me e per tutte le anime perdute e che vuole ricongiungere a Se. Ma solo attraverso Cristo e la sua Parola. Questa è l’Evangelizzazione, portare l’Evangelo a conoscenza di amici, parenti e conoscenti, nella pace e nella serenità e nella tranquillità di un ambiente possibilmente,domestico, senza schiamazzi senza trambusti. Poi quando l’Amico/a sarà convertito/a, allora sarà un piacere gioire insieme ed esultare di gioia, nell’amore fraterno.
    Lode, Onore e Gloria al Nostro Dio per mezzo del nostro Signore Gesù Cristo.
    Pace a tutti e Pace a te fratello Giuseppe che Dio ti fortifichi sempre di più nella fede.
    Piero, Cristiano Evangelico, fratello di Gesù Cristo.

    Mi piace

  48. 22 agosto 2014 21:02

    Pace anche a te dal Signore nostro Gesù Cristo (finalmente ho trovato un po’ di tempo per rispondere anche a questi vari commenti sul blog).

    Mi piace

  49. 7 ottobre 2014 00:34

    Avete tutto un anno per pensarci, il tour giallo sarà la prossima estate, non perdete l’opportunità di togliere il sedere dalla comoda poltrona su qui siete. Dio ha bisogno di gente radicale che gira le piazze/spiagge d’Italia e Europa predicando il vangelo. Lo sanno anche i bambini, non si giudica senza conoscere.

    Mi piace

  50. 7 ottobre 2014 11:59

    Vero è che si devono girare le piazze, ma per annunziare il ravvedimento ai perduti, e non per fare spettacolini teatrali, questi servono solo per intrattenimento, e nel mondo di intrattenimento ce n’è abbastanza, quello che manca è l’annunzio del messaggio di ravvedimento e di credere nell’evangelo.
    Per quanto riguarda le spiagge, abbiamo visto dai vostri stessi video quello che fate, e non è di certo il Signore Gesù Cristo che chiede ai suoi discepoli di andare nelle spiagge a divertirsi in costume facendo finta di parlare del Signore.
    I convertiti si vedono dai frutti degni del ravvedimento, cioé dalla santificazione, perché se si continuano a fare le medesime cose che si facevano prima di convertirsi, e che fanno ancora tutti quelli del mondo, come andare al mare, significa che non c’è stato nessun ravvedimento, ma solo un cambio di religione.
    Voi vi illudete di fare la volontà di Dio in costume mezzi nudi al mare, ma a suo tempo vi dovrete svegliare, sperando per voi che non sia troppo tardi.

    Mi piace

  51. Totinho permalink
    13 ottobre 2014 21:40

    Francamente, se per portare la parola ai perduti si deve usare il metodo del momento, a che serve quando Paolo ci esorta a non “uniformarci al mondo presente”? Io non credo che Gesù, quando andò in casa di Matteo e fu accusato di mangiare con i peccatori, si adeguò al clima dei pubblicani: forse Cristo raccontò barzellette oscene? Forse alzò il gomito per farsi accettare dagli altri avventori? Forse scese a compromesso con gli amici di Matteo, pur di evangelizzarli? Io sono del parere che ogni credente debba usare la sua strategia personale in base all’esperienza e alle circostanze, perchè il vangelo è potente da sè a salvare e a far piegare le ginocchia. Adoperare metodologie divertenti (mangiafuoco, clown eccetera) non significa che questo debba diventare un modello standard per la cristianità, perchè il volersi “fare pagano con i pagani e giudeo con i giudei” non può assolutamente essere inteso come una specie di adeguamento alla mentalità dei peccatori. Se dobbiamo essere LUCE in mezzo alla TENEBRE, come potremo realizzarlo? Bisogna mischiarsi al mondo? Bisogna far ridere per forza? Bisogna andare nei luoghi che contaminano? Se è così, allora dovremmo anche recarci laddove si praticano rituali satanici, visto che dobbiamo attirare la gente a Dio.Ciascuno è libero di usare le tecniche che vuole, ma non mi si venga a dire che per condurre un pagano a Cristo bisogna scendere nel compromesso! Il mondo è mondo, e i cristiani non sono “del” mondo ma sono “nel” mondo.

    Mi piace

  52. Mosè Salerno permalink
    14 marzo 2017 11:08

    Trovo difficile commentare tutto ciò e ritengo che ci sia poco, in tutto questo, che faccia riferimento all’etica ed all’essere credenti
    È fin troppo facile identificarsi o etichettarsi in un certo modo; tutto cio che era eclatante e spettacolare non è presente nella vita di Gesú, una cosa eclatante la ricordiamo ed è la sua morte in croce, ma il nostro Maestro operò ed opera ancora oggi, nel modo più semplice, trasformando i cuori malati e rovinati in vasi per la gloria di Dio
    Gesù non attirò mai lo sguardo su di se (Isaia 53), ma con il suo glorioso amore ha attirato ed attira le anime a Dio
    Nel nostro tempo, tanti attirano le persone su di se, mettendo in risalto, capacità adulatorie piu o meno straordinarie, ma lasciando i cuori vuoti ed insensibili, Gesù, il vero buon pastore, rimane l’unica porta per il cielo

    A Dio tutta la gloria per il suo dono ineffabile ed ineguagliabile: “GESU’, L’AGNELLO DI DIO SENZA MACCHIA NE’ DIFETTO”

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

No Temas Sino Habla

Entonces él Señor dijo de noche en visión á Pablo: No temas, sino habla, y no calles: Porque yo estoy contigo, y ninguno te podrá hacer mal (Hechos 18:9-10)

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

La Massoneria Smascherata

"non v'è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto" (Matteo 10:26)

SALVATI per GRAZIA

Blog Di Giuseppe Palamara

La verità rende liberi!

Sito di attualità e informazione cristiana

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Non tollero Jezabel

Il blog di Gian Michele Tinnirello

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano fondamentalista

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: