Vai al contenuto

Corrado Salmè e la raccolta delle offerte (in Sardegna sulla bandiera sarda)

29 gennaio 2010

Corrado Salmè e la raccolta delle offerte – Quante cose strane e storte! –

In questo video vedrete come Corrado Salmè, pastore del Centro Apostolico Missionario GIUBILEO di San Giovanni La Punta (Catania), durante la Conferenza Regionale per le Chiese Evangeliche della Sardegna ‘Quanto ami la Tua Terra?’, tenutasi a Sassari il 2 Aprile 2006 (e durante la quale ha predicato il pastore Bruno Interlandi), ha fatto raccogliere le offerte  e ha pregato prima della raccolta delle offerte.

Vorrei che notaste queste cose strane e storte:

1) Salmè prende una bandiera della Sardegna per fare raccogliere il denaro;

2) lui afferma che sente che lo Spirito dirà a qualcuno di mettere tutto quello che ha (e a qualcun altro il doppio o il triplo di quello che ha pensato di dare);

3) chi fa le riprese ci tiene ad inquadrare il denaro messo nella bandiera;

4) il musicista e cantante Julim Barbosa prega e profetizza con il capo coperto (disonorando così Cristo).

Che dire? Oramai in seno alle Chiese di cose strane e storte che vengono dette e fatte da pastori ce ne sono sempre di più. Il problema è che invece sono pochi coloro che riprovano queste cose e mettono in guardia la fratellanza da coloro che le dicono e fanno.

Diletti, guardatevi da coloro che cercano di introdurre queste cose strane e storte nel vostro mezzo, che vi assicuro non hanno nulla di spirituale, perché sono solo manifestazioni carnali che non fanno altro che far biasimare la dottrina di Dio e che quindi vanno rigettate.

La grazia del nostro Signore Gesù Cristo sia con tutti coloro che lo amano con purità incorrotta.

Giacinto Butindaro


La cosa più importante che i santi devono notare è che tali usanze non possono essere confermate con la Bibbia; poi volevo farvi notare, a voi pastori della Sardegna che avete partecipato a quella riunione, che non si deve usare la bandiera di un popolo per raccogliere denaro, come non si deve neppure gettare per terra.

Io oltre che cristiano, quindi cittadino della città celeste, in questa terra sono originario sardo, e da sardo mi ha dato doppiamente fastidio ciò che ho visto in questo video, perchè oltre che non essere confermato dalla Parola di Dio quanto è stato fatto, è stata persino vilipesa la BANDIERA DEL POPOLO SARDO usandola per raccogliere il vil denaro. Ciò è stato un insulto a tutto il popolo sardo. Tutti i sardi che vedranno questo video, credenti e non, sicuramente inorridiranno nel vedere tale insulto alla BANDIERA DEL POPOLO SARDO.

Ai santi che sono sardi e hanno partecipato a quella riunione, io domando: perché avete permesso che TUTTO IL POPOLO SARDO fosse insultato in questa maniera? Perché non vi siete opposti? Voi dovete delle scuse a TUTTO IL POPOLO SARDO per averlo offeso!

Conducetevi in modo savio e non in modo stolto come si vede in questo video, perché avete disprezzato un popolo, portando il conseguente discredito all’evangelo e al NOME DELL’IDDIO VIVENTE.

Non è in questa maniera posta in essere da Salmé e compagni, che si fa progredire il VANGELO DI CRISTO!

Giuseppe Piredda

9 commenti leave one →
  1. giovanni permalink
    4 febbraio 2010 14:09

    beh…una frase giusta l’ho sentita in questo “culto”. la frase è: STA’ ARRIVANDO, STA ARRIVANDO.. si! sta arrivando la fine di tutti gli impostori che in nome di Dio rubano soldi per il loro ventre! stà arrivando il giorno del giudizio..ravvedetevi! prima che sia troppo tardi.

    "Mi piace"

  2. Carmine permalink
    24 gennaio 2011 04:03

    cari fratelli…io vorrei rispondere ai 4 punti..
    1)non trovo nulla di strano nel fatto che l’offerta sia fatta sulla bandiera della città…e non venite a dirmi che questo ha incentivato i fratelli a dare di più
    2)perchè lo Spirito Santo non dovrebbe parlare al cuore di un credente e dire verametne quelle parole?
    che ne sappiamo se il credente in questione in quel momento aveva solo 10 euro in tasca e il tutto volesse stare a significare quello? e in più quando parla del doppio o del triplo,non dice che lo Spirito Santo lo dice a qualkuno,ma sta semplicemente facendo una supposizione,infatti dice prima :magari!
    3)chi fà le riprese non è guidato dalla mano di corrado salmè,ne è della chiesa sua,quindi…
    4)barbosa lo ha sempre fatto e vi dico anche il perchè…
    in brasile mettono il cappello anche in chiesa,e la loro cultura ( lo sò xkè ho un amico\fratello che è brasiliano).
    nemmeno io sono convinto di questa cosa,ma è la loro cultura…
    x concludere voglio dire….
    quando ascolto corrado,io sento che c’è unzione da parte di Dio,e credo che qualsiasi fratello sincero,questo lo debba ammettere….
    inoltre,è l’unico che i suoi canti li dà senza profitto,mentre sono altri a vendere i propri cd comportandosi da liberi professionisti nel campo Cristiano…Cari fratelli io nn lo ammetto x niente,se certe persone vogliono fare i liberi professionisti,che lo facciano nel mondo!!
    e concludo col dire: non cerchiamo il pelo nell’uovo,ma riteniamo il bene!
    non giudicate,affinchè non siate giudicati.
    Dio vi benedica!

    "Mi piace"

  3. 24 gennaio 2011 19:12

    Pace a te,
    si vede che non hai fatto il militare, che non sai cosa significhi cosa sia una bandiera, quale importanza essa abbia.
    I tuoi discorsi non spiegano proprio nulla, e per quanto riguarda Barbosa, ricordati che non deve essere la Bibbia a conformarsi alle culture degli uomini, ma sono gli uomini che devono obbedire a quanto è scritto, ed è scritto questo:
    Ogni uomo che prega o profetizza a capo coperto, fa disonore al suo capo;..” (1 Corinzi 11:4)
    Il capo dell’uomo è Cristo, e lo Spirito santo non profetizza per disonorare Cristo, perché la profezia proviene dallo Spirito santo e non dall’uomo.

    Per il non giudicare, beh, ho già scritto in proposito, e rimando i lettori all’articolo. Anche su questo argomento hai manifestato gravi lacune nella conoscenza della Scrittura, perché quella di non giudicare è una falsa dottrina, LA MADRE DI TUTTE LE FALSE DOTTRINE, la porta delle false dottrine.
    Eccovi lo scritto che spiega quando ai santi è permesso, anzi ordinato di giudicare:
    https://labuonastrada.wordpress.com/2010/05/17/giudicare_comandamento/

    Leggi e togliti quel manto di falso buonismo e di accettazione di tutto, perché non è proprio il caso qui in questo blog, seguiamo una linea ben diversa da quello a cui sei abituato tu, qui si fa sul serio col Signore e con la Parola di Dio, non stiamo giocando e non intendiamo INTRATTENERE le capre, ma predicare alle pecore (come disse Charles Spurgeon).

    "Mi piace"

  4. Vittorio permalink
    31 dicembre 2012 17:31

    Dio ci chiama ad’ amare tutti e a predicare la Sua parola, con tutte le persone che ci sono da salvare la fuori voi sprecate il vostro tempo a giudicare i modi e i mezzi che gli altri fratelli usano per fare ciò che Dio gli ha chiesto.
    Credo che questo sia uno dei problemi che rallentano sempre più il risveglio di questa nazione, non riusciamo ad amarci tra noi fratelli come possiamo amare chi è nel mondo?
    Capello non capello, bandiera o no, offerte ecc.. Secondo voi Gesù che ha perdonato chi lo ha crocifisso si sarebbe sentito disonorato per il capello di Julim? Gesù guarda il cuore delle persone STOP. Mollate questi blog “distruttivi” e pensate a le vostre famiglie i vostri amici e conoscenti che non hanno ancora saputo la verità nei loro cuori..
    Dio vi benedica.

    "Mi piace"

  5. 31 dicembre 2012 17:42

    Pace a te, da come parli tu, Gesù allora ha sbagliato a riprendere i farisei che annullavano i comandamenti di Dio e li sostitivano con le loro tradizioni; poi ha sbagliato a riprendere anche i sadducei.
    Così anche gli apostoli, a tuo dire hanno sbagliato a riprendere i corrotti e i falsi ministri, contro i quali hanno anche messo in guardia i fratelli affinché non avessero a che fare con i corrotti e gli sviati di cuore.
    Il tuo discorso va bene per i massoni e per i falsi ministri e i corrotti, ma non per la Chiesa di Cristo, perché i cristiani sono chiamati anche, DICO ANCHE, a riprendere le opere infruttuose delle tenebre e tutti coloro che insegnano falsità.
    Che Dio ti illumini, Vittorio, ti esorto a svegliarti, perché tu stai dormendo in quanto sei stato sedotto, oppure sei uno di quelli che hanno interesse affinché i santi non siano svegliati e voi possiate continuare a spogliarli dei loro beni a vostro piacimenti.
    No, dico no! Basta allo sfruttamento dei fratelli usando il nome di Gesù per renderli schiavi delle vostre chiacchiere inutili e antibibliche, e per arricchirvi alle loro spalle. Io dico no!
    Continua a dormire, non andare in giro per il web a leggere le cose che noi ed altri scrivono, utilizza il tuo tempo, come tu dici, per andare dal tuo vicino e dai tuoi colleghi per evanglizzare, e soprattutto, oggi, stasera, non bere e non mangiare molto, perché le gozzoviglie sono peccato davanti a Dio. Dico questo a te e a tutti quelli che si stanno preparando a festeggiare questa sera, che si ubricano e che mangiano fino a scoppiare, poi, domani, vengono a dirmi che è meglio evangelizzare che AMMONIRE I FRATELLI DISORDINATI.

    "Mi piace"

  6. Vittorio permalink
    4 gennaio 2013 17:18

    Gesù predicava amore. Tu sei accecato dalla religiosità, mi dispiace avere questo tipo di discussioni con un fratello, io riconosco un falso figlio di Dio dai frutti, non dal fatto che commette un errore visto che l’unico a non averne mai commesso è stato Gesù. Comunque i soldi di quella celebrazione sono stati divisi tra le chiese locali e sono stati utlizzati per il regno di Dio, era una riunione tra le chiese per il risveglio in Sardegna (Salmè di quesi soldi non ha visto una lira).

    "Mi piace"

  7. 8 gennaio 2013 14:00

    Pace a te, avrei preferito sentirti dire che la raccolta di denaro è stata DONATA AI POVERI, invece, tu mi confermi con la frase che è stata utilizzata per il Regno di Dio che hanno preso delle strade che non portano di certo ai poveri fratelli.
    Tu hai scritto che Salmè non ha preso niente DI QUEI SOLDI, quindi, cosa significa questo, che non gli sono neppure state rimborsate le spese? Gloria a Dio, bisogna dirlo a tutte le chiese questo, così sanno che quando lo invitano non costa loro nulla, neppure le spese.
    Potrei continuare a parlare e fare le mie considerazioni su ogni parola che hai detto, tuttavia mi fermo qui, perchè ho poco tempo ed ho altro da fare, e credo che i santi comprendano bene anche soltanto con queste poche parole ciò che volevo dire e ciò che hai voluto dire tu.

    "Mi piace"

  8. miki permalink
    3 Mag 2013 18:17

    Quanta presunzione e religiosità solo nel leggerti…Caro Piredda. Figuriamoci nell’ascoltarti ….

    "Mi piace"

  9. 4 Mag 2013 14:47

    Pace a te, chiunque tu sia.
    Per quanto riguarda la presunzione di cui vengo accusato, non solo da te, è solo certezza e sicurezza di ciò che dico, derivante da quanto è insegnato nella Parola di Dio.
    Sarebbe presunzione se poi quello che dico non fosse biblico, o, esaltasse la mia persona al disopra degli altri, ma qui si esalta solo Dio e la Sua Parola, gli uomini, tutti gli uomini sono nulla. Certo tra le persone ci sono delle differenze, tra cui la pienezza di convinzione con cui si parla, cosa di cui molti non sono abituati, in quanto i loro predicatori ciò che dicono non lo danno per certo, in quanto loro stessi sono in grandi dubbi e nella piena instabilità.
    Per quanto riguarda la religiosità, ebbene da che so io essa si basa su fondamenta umane, su regole umane, e anche si sovviene con i soldi RICHIESTI UMANAMENTE, non richeisti a Dio, ma accattonati direttamente ai fratelli, anche in modo persuasivo e insistente.
    Detto ciò, non mi pare, ed è tutto verificabile, che sia io quello che impone cose umane, ma io parlo solo di cose che sono scritte nella Bibiba, e parlo ed ho parlato in questo articolo dell’accattonaggio di denaro, SFRUTTANDO qualcosa che per i popoli li rappresenta, cioé “la bandiera”. Io mi sono meravigliato che i sardi abbiano permesso una tale cosa, questo significa che non hanno in realtà un vero spirito sardo, ma uno spirito che prova piacere nel racattare SOLDI, e non importa come lo si faccia.
    Su una cosa hai ragione, e dalle tue parole si capisce, che io sono lo stesso sia nello scrivere che nel parlare, e chi non sopporta le mie parole per iscritto, sicuaramente non sopporterà nemmeno le mie parole dette a voce.
    Pace a te, stai pure tranquillo, che se io ho parlato male, allora Dio mi darà ciò che mi merito, mi punirà di certo, ma se io ho parlato bene e tu e il tuo beniamino, con tutti i suoi accoliti che lo spalleggiano, riceverete ciò che vi meritate; aspettate sicuri, perché per certo ciò che deve venire verrà, non tarderà.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

No Temas Sino Habla

Entonces él Señor dijo de noche en visión á Pablo: No temas, sino habla, y no calles: Porque yo estoy contigo, y ninguno te podrá hacer mal (Hechos 18:9-10)

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano fondamentalista

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: