Skip to content

L’odio violento dei monaci buddisti verso i cristiani nello Sri Lanka

1 agosto 2010

L’odio violento dei monaci buddisti verso i cristiani nello Sri Lanka

“Qui siamo in Sri Lanka e questo video riprende un attacco di monaci buddisti contro il Centro Evangelico ‘Jesus Never Fails Good News’, che è situato sulla Kaduwela Road, Koswatta, Battaramulla. L’attacco si è verificato nel mese di Novembre del 2009. Il pastore di questa chiesa si chiama A.J. Joseph, e la Chiesa è sort…a nel 2001 con circa 20 membri che si riunivano in una piccola stanza. Poi nel corso degli anni Dio ha salvato tante persone, ed ora la Chiesa conta oltre 1000 membri. Come potete vedere in certe nazioni i Cristiani sono perseguitati fisicamente e materialmente, e non solo verbalmente.

Ricordiamoci dei nostri fratelli che soffrono a motivo di Cristo.” (Giacinto Butindaro)

 

Inoltre, possiamo vedere un altro attacco ad un centro cristiano da parte dei buddisti:

Buddhist monks attack Christian centre in Hikkaduwa, Sri Lanka.

“Ricordatevi de’ carcerati, come se foste in carcere con loro; di quelli che sono maltrattati, ricordando che anche voi siete nel corpo.” (Ebrei 13:3)

Fratelli, pregate per i nostri cari fratelli che sono perseguitati.

Inoltre, dopo aver visto questo video, vi siete resi conto di chi sono veramente i monaci buddisti, e vi conviene guardarvi da essi e da tutti coloro che li difendono e li apprezzano.

Giuseppe Piredda


Aggiornamento del 26 aprile 2012

Per un maggiore approfondimento dell’argomento, leggiamo tra i principi fondamentali del buddhismo:

“L’enfasi maggiore nella dottrina buddhista è infatti rivolta alla comprensione ed al controllo della propria mente, e di conseguenza delle proprie azioni, ed allo sviluppo della saggezza.” [Dal sito http://www.buddhismo.it, principi fondamentali]

Nel video che ho proposto alla vostra visione, non mi pare che i buddisti abbiano manifestato una grande “saggezza” ed un “controllo del corpo e della mente” degno di essere preso come esempio, perché la violenza e l’odio non sono mai un esempio positivo da imitare per l’essere umano.

Pertanto, possiamo dire con certezza, avendo portato prove evidenti visibili a tutti nel video, che questi buddhisti stanno sbagliando VIA per ottenere ciò che loro chiamo “l’illuminazione”, ma hanno manifestato di avere nel loro cuore solo dell’odio violento ed uno stato di coscienza malvagio e pericoloso per altri essere umani.

Inoltre, nel sito http://www.fundamental-buddhism.com si può leggere ciò che di seguito riporto:
«Sommario Dei Principi Fondamentali del Buddismo

Spiegazione esplicita del Buddismo, basata sul Canon Pali, riconosciuto dagli studiosi del Buddismo come il documento scritto piu’ antico che testimonia quello che il Budda effettivamente disse e insegno’.»

In tale documento richiamato in quel sito, è riportato tra i principi fondamentali del buddismo:

« … La Quarta Parte e’ la GIUSTA CONDOTTA. Astenersi completamente dall’uccidere qualsiasi creatura in qualsiasi forma. Astenersi completamente dal rubare in qualsiasi maniera. Astenersi dalla condotta sensuale o sessuale impropria. Astenersi dal compiere atti malvagi. Astenersi da tutte le forme di intossicazione. …»

Confrontando anche questi principi del buddhismo che abbiamo appena letto con il video in questo articolo, vediamo chiaramente che vi è una grandissima contraddizione, perché l’odio violento, la volontà di distruggere le cose altrui, il compiere atti malvagi, anche se non compiuti direttamente, ma incitando la folla a tenere UNA CONDOTTA INGIUSTA e MALVAGIA, ci fanno capire che la VIA del buddhismo non porta nell’animo umano quella pace e quella serenità di cuore che promette di dare “a parole”.

Non potrebbe essere altrimenti, perché è SOLO l’Iddio vivente e vero, che ha creato i cieli e la terra e tutto ciò che è in essi, che può dare alla sua creatura, l’uomo, la pace, la serenità e la felicità profonda nel suo cuore; l’ha promesso nella Bibbia, e chi lo desidera e va a Lui con cuore sincero e aperto verrà esaudito e gli sarà donata gratuitamente, insieme alla vera saggezza, alla sapienza e i suoi occhi diverranno aperti per vedere la realtà delle cose di questa vita come veramente devono essere viste.

State attenti, dunque, voi tutti uomini e donne che vi avvicinate alla religione del buddismo, a tale tipo di adorazione, perché le cose potrebbero non essere così pacifiche come vi fanno vedere tali monaci; piuttosto, vi faccio sapere che voi potete trovare beneficio nel pregare e adorare solo l’Iddio che ha creato ogni cosa, e che ha mandato sulla terra il Suo Figliolo Gesù Cristo, per mezzo del quale si può ricevere la vera pace, la serenità e la felicità, come Egli ha promesso:
«Venite a me, voi tutti che siete travagliati ed aggravati, e io vi darò riposo. Prendete su voi il mio giogo ed imparate da me, perch’io son mansueto ed umile di cuore; e voi troverete riposo alle anime vostre; poiché il mio giogo è dolce e il mio carico è leggero.» (Matteo 11:28-30)

Giuseppe Piredda


Articoli correlati:

Birmania: “I buddisti hanno MASSACRATO molte persone del villaggio, tra cui 28 bambini mussulmani”;

Monaci buddisti giocano a poker: scandalo in Korea del sud;

Monaco buddista muore e viene risuscitato da Dio dopo tre giorni;

– Cambogia: in declino la moralità dei monaci buddisti?

Thailandia: I monaci buddisti e l’abbordaggio online.

Annunci
50 commenti leave one →
  1. Uela permalink
    27 agosto 2010 20:15

    Nel video non si vede nessun monaco buddista attaccare un cristiano.
    Sii onesto, questi monaci buddisti non hanno fatto nulla, stavano soltanto protestando in silenzio.
    Sono gli altri cittadini, quelli senza la divina dei monaci, che attaccano i cristiani non i buddisti.

    Mi piace

  2. 9 settembre 2010 16:34

    Mi dispiace, ma devo dissentire, i monaci, quelli vestiti con abiti arancioni, hanno partecipato ad abbattere il locale di culto cristiano.
    Le cose qui sono evidenti, sono nel video, visibili a tutti, quindi TU NON CREDI A CIO’ CHE VEDI?
    Io credo nell’Iddio che ha fatto i cieli e la terra, Padre del nostro Signore Gesù Cristo, e credo anche a quello che vedo.
    Se tu vuoi credere nei monaci buddisti fai pure, solo tu ne porterai la pena.

    Mi piace

  3. Fortunato permalink
    29 dicembre 2010 18:07

    Come ci sono Preti pedofili
    ci sono anche Monaci Buddhisti violenti
    il punto è caro Piredda che non bisogna fare di tutta l’erba un fascio
    e questo te l’ha insegnato tuo signore Gesu cristo,mica buddha.
    Cosi copri di ridicolo i Cattolici!

    Mi piace

  4. 3 gennaio 2011 11:48

    Pace a te, Fortunato Sambataro,
    il fatto che ci siano preti pedofili non giustifica il fatto che i monaci buddisti odino così tanto i cristiani, fino a ucciderli e perseguitarli.
    Noi riteniamo che sia sbagliato sia la pedofilia che l’ODIO che hanno i monaci buddisti verso i cristiani.
    Io non sono cattolico, anzi, sono un nemico del cattolicesimo in prima linea.
    Ma come ritengo che sia sbagliato adorare i santi e la madonna e le statue, così ritengo che sia sbagliato adorare la frutta o cos’altro adorano i buddisti, e soprattutto è giusto dare una corretta veduta a coloro che vogliono sapere chi sono i monaci buddisti, perché odiano e uccidono anche loro, e soprattutto non sopportano i cristiani.
    Mentre i cristiani hanno come comandamento da seguire ama il tuo nemico, i buddisti ODIANO i loro nemici, i cristiani, perchè sono sospinti dalla volontà del diavolo di combattere il cristianesimo.
    In questo articolo, se si vuole trovare qualcosa di ridicolo, sono proprio questi monaci, che da una parte SEMBRANO COSì mansueti, ma dentro SONO MLVAGI, SONO ASSASSINI E DEVASTATORI, ODIANO i loro nemici.
    Che Dio ti conceda di comprendere la verità, la quale è molto lontano dai buddisti, ma molto lontano.
    Per rimanere in tema, ti consiglio di leggere anche questo libro, molto utile anche per te:
    http://www.sentieriantichi.org/download/morte-di-un-guru.pdf

    Mi piace

  5. Fortunato Sambataro permalink
    15 febbraio 2011 12:31

    Scusa ma mi sembra che tu ti stia tirando la zappa sui piedi. Non dovresti amare i tuoi nemici?
    Io non stavo giustificando niente, da ogni albero possono nascere mele marce.
    Comunque io sono buddhista, e chi è buddhista veramente apprezza anche Gesù.
    Il buddhismo non è una religione e per essere buddhista non devi abbandonare nessun credo.
    Il fatto che tu credi in Dio non lo mette in discussione nessuno, ma ogni essere umano si avvicina alla spiritualità in maniera diversa, seguendo percorsi diversi. Se pratico la generosità e la compassione nel nome del buddhismo ma alla mia morte scoprirò che Dio esiste pensi che non mi farà entrare al paradiso?

    Mi piace

  6. 15 febbraio 2011 13:30

    Tu sei libero di credere in chi vuoi e di adorare la frutta che vuoi, ma non sei libero di uccidere i cristiani, dove i tuoi hanno la maggioranza, disturbano e fanno del male ai miei fratelli, mentre noi cristiani, veri cristiani, amiamo i nostri nemici e non facciamo loro nessun male.
    E’ questa la differenza, tra la verità e la menzogna.
    Vedi, i tuoi amici e correligiosi nel loro paese dove hanno la maggioranza e godono di protezione delle autorità, si manifestano per quello che sono, assassini, ladri, distruttori, violenti e altro.
    Pace a te.

    Mi piace

  7. Fortunato Sambataro permalink
    15 febbraio 2011 15:34

    Il buddhismo non è una religione, non ci sono dogmi.
    E i monaci buddhisti di tutto il mondo non erano nello sri lanka a uccidere.
    Stai facendo di tutta l’erba un fascio. Questa è ignoranza, non la parola di Dio.
    Ci sono stati e ci sono tutt’ora monaci buddhisti che collaborano con preti e cristiani.
    Tu guardi solo il male. E vuoi vendere il buddhismo per quello che non è.
    Mi dispiace per chi ti legge
    pace

    Mi piace

  8. 15 febbraio 2011 18:05

    Veramente sei tu che non vuoi vedere il buddismo per quello che è realmente. Possono anche collaborare con i cristiani, ma nei paesi occidentali, dove sono in minoranza e non hanno influenza sull’autorità, ma dove sono in maggioranza, o comunque un cospicuo numero, si comportano in modo molto violento e si vede che hanno un cuore malvagio.
    Il video parla chiaro, quella sommossa della folla contro la chiesa cristiana è guidata e fomentata dai monaci buddisti che si vedono, quindi, è chiaro che la loro vita pacifica è solo apparenza, perché appena possono scatenano la loro violenza.
    E ti dirò di più, ad un fratello di San Marino che se n’è uscito dalla setta buddista è stato aggredito a casa sua dai monaci, ma il fratello è riuscito a cacciarli via. Si erano adirati con lui perché era uscito dai buddisti, e se ne uscì fuori perché li ha sorpresi mentre a tavola mangiavano SALAME, ripeto SALAME.
    Ma svegliati, finiscila di adorare e rendere culto all’aria, al vento, agli alberi e alla frutta, perché tu devi adorare Colui che ha creato ogni cosa, infatti che senso ha rendere culto a delle cose create, è meglio rendere il culto A COLUI CHE HA FATTO TUTTE LE COSE, a Colui che è, a Colui che è sempre stato, all’ETERNO.
    Credi nel Signor Gesù e sarai salvato, abbandona la tua idolatria e i tuoi culti agli oggetti inanimati e rendi il tuo culto solo a Dio, che ha fatto i cieli, la terra e tutto ciò che è in essi.
    Se ti pentirai delle tue vie perverse che hai seguito, troverai la vera pace nel tuo cuore, e gioia e serenità, che penso che siano le cose che tu cerchi, ma certamente non le si possono trovare nel vento e nella frutta.
    Pace a te e che Dio abbia misericordia dell’anima tua che è immortale.

    Mi piace

  9. 15 febbraio 2011 18:10

    Inoltre, dalla tua bacheca su facebook, dopo che tutti avranno visto il video, si renderanno conto da soli chi “è veramente da ricoverare”.
    Quanto odio che hanno contro i cristiani questi monaci adoratori di frutta.
    Che leggano pure i commenti, che li leggano pure i tuoi amici adoratori di frutta, falli venire a commentare qui, ci sono parole per tutti, perché Gesù ha detto: io sono la verità, e solo conoscendo la verità si diventa liberi, solo conoscendo Cristo si può avere una vera vita, una vita ad esuberanza.
    Pace a voi che leggete, monaci buddisti e seguaci dei monaci, e sappiate che voi DOVETE RENDERE IL VOSTRO CULTO AL CREATORE e non ALLA CREAZIONE.

    Mi piace

  10. Mattia Salvia permalink
    15 febbraio 2011 18:36

    “Si erano adirati con lui perché era uscito dai buddisti, e se ne uscì fuori perché li ha sorpresi mentre a tavola mangiavano SALAME, ripeto SALAME.”

    per quanto ne so io non c’è alcun precetto religioso che obblighi un buddista a non mangiare salame, probabilmente ti confondi con i musulmani, che considerano il maiale “impuro” perchè come tale è definito dal corano, sebbene ciò sia soltanto l’eredità di quella che era probabilmente una prescrizione igienica e non un precetto religioso.

    “DOVETE RENDERE IL VOSTRO CULTO AL CREATORE e non ALLA CREAZIONE”

    1. riguardo all’esistenza della creazione ci sono prove certe e sensibili, non è così per il creatore. quando la teologia cristiana riuscirà a risolvere il paradosso dell’onnipotenza senza uscire dalla logica allora ammetterò la possibilità dell’esistenza di un “Dio padre onnipotente”
    2. rendendo culto alla creazione lo si rende di riflesso al creatore della stessa, se c’è un creatore, poichè la creazione riflette la perfezione del creatore, ne è specchio. era san francesco a lodare il fratello sole e la sorella luna e tutte le cose create da Dio.

    di mele marce ce ne sono dovunque, anche sugli alberi sani. ma nel caso del cattolicesimo si tratta di un albero marcio su cui si trovano saltuariamente delle mele sane. il tuo atteggiamento è, per citare il Vangelo, quello di chi vuol vedere la pagliuzza nell’occhio del suo prossimo senza vedere la trave nel suo.

    pace.

    Mi piace

  11. 15 febbraio 2011 20:42

    Salame, carne di maiale, animale vivente, ecco la questione, non relativa all’impurità dell’animale, ma all’appartenenza ad un corpo vivente. Insomma, per farla breve, nel caso specifico obbligavano i seguaci ad essere vegetariani e si sono fatti sorprendere a mangiare CARNE di animale, che in quel caso era maiale, ma poteva anche essere agnello, non è questo l’importante.
    Rendere un culto ad una vacca che mangia l’erba, non è assolutamente la medesima cosa che adorare Colui che ha fatto sia la vacca che l’erba. Io mi guardo bene dal rendere culto alla vacca, all’erba e alla frutta, io rendo il mio culto a Dio che ha fatto i cieli e la terra.
    Ora, se uno di voi mi mostrasse una pittura ad olio, io penserei che tale opera d’arte sia stata fatta da qualcuno, anche se non lo conosco, non penserei mai che tale opera sia venuta così per caso da sè. Ebbene, anche i cieli e la terra sono l’opera di Dio e manifestano quanto è grande la sua gloria e la sua sapienza, i cieli raccontano quanto è grande la gloria di Dio, eppure, vi ostinate a pensare che tutto ciò viene da chissà dove e da chi.
    Io sono cristiano evangelico pentecostale, non seguace del papa.
    Il problema dei monaci, come si vede dal video, non è una questione di pagliuzza, era un aggressione violenta di gruppo, non un errore di una persona, ma una aggressione di massa, violenta, assassina.
    E’ proprio come dice la Scrittura, che taluni fanno finta di essere delle mansuete pecore, invece, sono dei lupi rapaci, che prima o poi manifestano la loro condotta, proprio come hanno fatto questi monaci.
    Altro che pagliuzza, quella aggressione è premeditata, preparata e a parteciparvi vi sono molti monaci buddisti. Altro che calma e serenità, sono pieni di violenza ed assassinio, e questo video è un monito per tutti coloro che guardano a tali monaci come un esempio di temperanza e di tranquillità, perché ciò non corrisponde per nulla alla verità.
    Adorate pure la frutta e il creato, io mi dedico ad adorare IL CREATORE DI TUTTE LE COSE, e il Creatore ha annunziato da centinaia di anni ciò che deve fare, come anche ha annunciato da centinaia di anni prima la nascita di Giovanni Battista, la nascita e la vita e la morte di Gesù.
    E se parlassimo del VUOTO che tutti voi sentite dentro di voi? Anche se adorate la frutta, quel vuoto lo sentite lo stesso, come mai?
    Ve lo dico io perché, perchè quel vuoto è il CREATORE che lo ha messo dentro tutti gli uomini, affinché fossero stimolati a cercarlo. Molti, invece, anziché cercare Iddio che li ha fatti si sono messi ad adorare LA FRUTTA, ma il loro VUOTO in tal modo RIMANE.
    Il Signore vuole manifestarsi a voi, gridate a Lui con tutto il vostro cuore, chiedetegli di incontrarlo personalmente e poi vedrete ciò che succederà quando Egli si manifesterà. Altro che non è provato. Neppure il vento si vede, né l’aria eppure si sente che ci sono, che esistono, ma qualcuno potrebbe dire che non esistono perché sono cose che non vedono, usando la logica di credere solo a ciò che vedono.
    Quando la mano del Signore Gesù Cristo vi accarezzerà l’anima, lo sentirete, state pur tranquilli, come sentite il vento che vi sferza i capelli.
    Che Dio vi benedica e vi dia la pace.

    Mi piace

  12. Fortunato Sambataro permalink
    16 febbraio 2011 10:55

    Guarda meglio chiudere qua, visto che stiamo “sfiorando” il fanatismo.
    Non sei il portavoce di Dio, spero che di almeno questo tu ne sia consapevole.
    A differenza tua non ho insultato il tuo credo, Gesu’ ha insegnato l’amore non l’odio come predichi tu. A poi se passi dalla mia bacheca a spiare potevi almeno lasciare un commento!
    Per quanto riguarda il ricovero, mi riferivo al tuo stato mentale; prima che fraintendi e pensi che io e miei amici venera frutta veniamo a picchiarti.
    Ti auguro il tuo bene migliore.

    Mi piace

  13. 16 febbraio 2011 17:42

    Sì, hai ragione, anche io sono contrario al fanatismo, soprattutto quando è violento, come viene mostrato nel video, come hanno manifestato di essere quei monaci buddisti.
    Mi spiace deluderti ma anch’io sono uno dei portavoce di Dio, ti ho annunziato una minima parte della volontà di Dio, che tu lo voglia o no, le cose sono scritte così nella Bibbia.
    Forse è vero che non hai insultato il mio credo, ti sei limitato ad insultare dandomi di persona da ricovero, che è meno grave. Quando uno pubblica qualcosa sul web e lascia libera la visita a tutti i naviganti, e questi visitano tali cose, mi pare che non si tratti di spionaggio, ma solo di acquisizione di informazioni, come puoi fare benissimo anche tu sulla mia bacheca e come hai fatto in questo blog. Questa frase dello spionaggio è proprio infelice, anzi, per me è stato un colpo a tradimento, perché ritengo giusto che tu muova le tue rimostranze, qui in questo blog, in faccia a me e davanti a tutti i visitatori, ma se tu a mia insaputa scrivi contro di me altrove, io non ho la possibilità di difendermi. Ma non ti preoccupare, sono abituato a questi attacchi, chiamiamoli… “a sorpresa”.
    Pace a te, spero comunque di essere servito almeno come spunto di riflessione, per te e per i tuoi amici, anche se sono dovuto essere duro con te, aveva lo scopo solo di scuotere il tuo animo, di imprimere una riflessione forte nella tua mente e nel tuo cuore, nulla di personale, perché i discorsi duri rimangono maggiormente impressi nella mente dei discorsi buonisti e lusinghieri.

    Mi piace

  14. Fortunato Sambataro permalink
    17 febbraio 2011 11:29

    Guarda a me dispiace di averti dato del pazzo,
    ma il punto è che se fai commenti cosi duri passi perottuso e fanatico.
    Io rispetto i cristiani e sono buddista, e come me molti altri buddisti.
    E se questi monaci hanno davvero aggredito quei cristiani (anche se dal video non si capisce nulla) non è una cosa giusta, ma non vuol dire che tutti i monaci buddisti siano uguali, ci sono anche cristiani assassini ovviamente, ma ciò non fa di tutti i cristiani degli assassini.
    Rispetto la tua volontà di voler trasmettere la bibbia, ma secondo me sbagli nel pensare che sia il mezzo più giusto per tutti a priori.
    Per quanto riguarda lo spionaggio era una battuta! Quindi non prendertela più di tanto.

    Un abbraccio

    Mi piace

  15. Claudio permalink
    2 aprile 2011 00:04

    Come te, tutti gli esseri tremano
    di fronte alla violenza,
    tutti temono la morte.
    Rispecchiandoti negli altri,
    non uccidere e non ferire.
    Come te, tutti gli esseri tremano
    di fronte alla violenza,
    tutti amano la vita.
    Rispecchiandoti negli altri,
    non uccidere e non ferire.
    Chi cerca la propria felicità
    ferendo altri esseri
    che come lui cercano la felicità
    non sarà mai felice.
    Non ferire chi come te
    cerca la felicità,
    se vuoi essere felice.
    Non ferire con parole crudeli.
    La parole irate fanno male
    e il dolore che provochi
    rimbalza verso di te.

    Queste sono le parole del Buddha Gautama Siddharta, e come vedi Gesù di Nazareth, nei suoi discorsi, ha detto le stesse cose. Il fanatismo, l’odio, il razzismo, l’odio verso chi non la pensa come te, cristiano,buddhista, mussulmano o di altra fede,credo o pensiero, sono cose che fanno male al mondo,e in primo luogo, a te stesso, che nell’odio cerchi di fomentare odio. Io sono buddhista, ed esserlo non vuol dire adorare frutta o qualche dio, ma trovare in se stessi la via, come ha insegnato un uomo che ha detto “Non credere a nulla, non importa dove l’hai letta o chi l’ha detto, neppure se l’ho detto io, a meno che non sia affine alla tua ragione e al tuo buon senso”. Se sei un cristiano,comportati come tale e semplicemente, non alimentare una ira che traspare dalle tue parole. Cristo ha detto cose ben diverse. Con questo ti saluto, e ti auguro di riflettere. Fede,pensiero e coscienza non hanno nulla a che fare con le guerre di religione,pretesti per legittimare la violenza, di qualsivoglia bandiera.

    Mi piace

  16. 2 aprile 2011 00:41

    Hai visto il video su questo articolo? Ebbene, è l’esempio pratico delle parole da te citate, sono una manifestazione di ODIO, e guarda caso, sono i monaci buddisti che ODIANO i cristiani e non il contrario. Sono i monaci buddisti che hanno ucciso tanti cristiani, sono i monaci buddisti che fuori sembrano una cosa e dentro sono dei lupi rapaci PIENI DI ODIO. Le parole che tu hai citato le conoscevano anche quei monaci BUDDISTI che hanno perseguitato i cristiani, distrutto, manifestato violenza, ODIATO CON IL CUORE. Conoscevano le parole che tu hai citato e forse anche tante altre, ma non le hanno messe in pratica, perché per l’uomo è impossibile praticare le regole che lui stesso si dà, perché con la regola viene anche la voglia e la forza di trasgredire, quindi, non esiste nessun uomo che possa dirsi di aver osservato un insieme di regole, neppure tu, neppure tutti i monaci buddisti, e IL VIDEO NE E’ LA CHIARA TESTIMONIANZA, IL VIDEO, è una chiara testimonianza che ciò che la Bibbia dice sull’uomo è vero. Solo l’intervento di Dio, esterno all’uomo, superiore all’uomo, CREATORE dell’uomo, può liberarlo da sè stesso, e impiantare in lui il germe della verità e della giustizia. Non è certo con suoni insignificanti e con la frutta che si può dare gloria a questo GRANDE DIO, ma solo con un cuore arreso e il riconoscimento che da soli non possiamo farcela, e la consapevolezza che tutti gli uomini hanno bisogno dell’intervento di Dio, di quell’Iddio che ha fatto i cieli e la terra. Inginocchiarsi davanti a Dio è riconoscere questa propria debolezza, è riconoscersi umile, inginocchiarsi a sè stessi, è solo ORGOGLIO, che acceca e non fa vedere i propri veri limiti, ma si finisce col credere in qualcosa che non sarà: LA REINCARNAZIONE.
    E’ scritto che l’uomo muoia una volta sola, dopo di che viene il giudizio, nessuna reincarnazione, nessuna vita dopo l’altra, ma solo questa e unica vita, che non terminerà, ma ognuno andrà verso l’eternità o nella stanza del tormento eterno, o nella stanza della gioia eterna. Tu cosa scegli? Io ho scelto di inginocchiarmi e riconoscermi peccatore, debole e insignificante, ed ho ricevuto la purificazione dei miei peccati e la giustizia di Dio, e mi è stata aperta la stanza della gioia e della pace.
    Se tu vuoi rimanere come sei, non ti rimane che spaccare locali di culto e arrabbiarti contro tutto ciò che non comprendi a fondo.
    Come consolazione non ti rimane che …. la frutta!

    Mi piace

  17. Claudio permalink
    2 aprile 2011 23:09

    Ho visto benissimo questo video e non posso fare altro che condannare la violenza, come ti ho scritto prima. Pare che tu non voglia sentire altro che la tua stessa voce,anche se spero vivamente il contrario, ho scritto qui per un dialogo,non uno scontro.
    Se vuoi metterla sul piano a cui hai portato la discussione, posso citarti mille e mille casi in cui la religione è stata messa come scudo per compiere azioni ignomignose. Il cristianesimo è nato dalla violenza e ha messo in pratica la stessa violenza da cui è nato, a partire dal massacro dei “Gentili” nel mondo ellenista (Asia Minore, Basso Egitto), passando dalle crociate, dai massacri dell’inquisizione romana, da quella spagnola contro moriscos e marranos, a quella anglosassone dei quaccheri, arrivando infine alla legittimazione del razzismo antiebraico tedesco, a quello antigiapponese americano durante la seconda guerra mondiale. Tralasciando la corruzione della Chiesa, un potere temporale che di santo e misericordioso ha ben poco, con i suoi traffici economici e la copertura di uno dei crimini più aberranti che un uomo possa fare (e sai bene di cosa parlo). Questi forse non dicono di essere buoni cristiani, di ritenersi retti e nel giusto? Quello che non capisci è che non è la fede od il pensiero errato, perchè io non ritengo un nemico o una persona da tacciare chi non vede le cose come me, ma è errato nascondersi dietro un credo e compiere male e violenza. Le tue parole fanno parte dell’arroganza e dell’intolleranza intrinseca di un credo che nel corso dei secoli ha distorto il vero messaggio del tuo messia, che, anche se non lo considero Dio o figlio di Dio (il buddhismo ricorda che si accorda benissimo con la scienza, in cui non si cerca una risposta a “se esiste un Dio”,perchè non è necessario al fine dell’esistenza che noi stiamo vivendo), è un bellissimo messaggio, anche perchè,se vuoi arrivare alle radici dei culti, non è altro che un retaggio della filosofia orientale permeata dall’India, che a sua volta arriva dalle religioni naturali presenti in Egitto e prima ancora nella Rift Valley, la culla dell’uomo.
    Sai qual’è la differenza tra buddhismo e cristianesimo? é il fatto che il cristianesimo, a causa dell’influenza negativa avuta dalla cultura medievale europea, è intrisa di peccato, colpe, mortificazioni del corpo,che è l’unica casa che hai. Il buddhismo non insegna a venerare nessuno, ma a ricercare il modo di ottenere la pace interiore e a unificarsi con tutti gli esseri, comprendendo che la nostra essenza, la tua,la mia,quella di ogni essere vivente è la stessa. Non c’è colpa, ma ognuno è responsabile delle proprie azioni. E se esiste un Dio, non credo che mi possa condannare perchè ho cercato nella mia vita di aiutare i miei simili,di amare anche chi odia, e di rispettare anche la più semplice creatura. A te spaventa la morte, la non esistenza, a chi è buddhista no. Perchè accetta tutto questo,comprendendo che l’esistenza fisica è effimera e che il mondo fenomenico (come disse anche Kant) non è altro che realtà creata dai nostri stessi sensi, differente dal mondo noumenico, che è filtrato attraverso i nostri sensi. Comprendendo questo, si comprende che tutto è nulla, e nulla è tutto, perchè noi finiremo materialmente disgregati in molecole,atomi come tutto nell’universo e torneremo a far parte di altro, e di altri esseri. Siamo come fiumi,che convergono nello stesso mare. E a me questo non fa paura, perchè la coscienza di ciò mi libera dalla paura. Il vero orgoglio,il vero odio, lo dimostri cercando di mostrare le cose come non sono. E se anche qualcuno venerasse la frutta, non è molto diverso che adorare un ceppo di legno incrociato.Ben diverso è se tu porti il tuo Dio nel cuore,o ciò in cui credi, e rispetti gli altri. Io condanno la violenza, la condanno se vestita di giallo ed arancione, la condanno se vestita di nero e bianco o se porta filattiere davanti agli occhi. Ma rispetto chi attraverso i vari insegnamenti ( che ti ripeto,fanno parte di un retaggio ancestrale che è insito nell’uomo) rispetta il mondo e chi è ospitato su di esso. Io cosa scelgo? scelgo il Mondo, la mia casa passeggerà, per me l’inferno non esiste,non esistono demoni se non quelli che ognuno si porta dentro. Se sbaglio,allora il tuo dio sarà libero di giudicarmi, ma se giudica una persona retta come una persona degna della dannazione, allora non conosce cos’è la giustizia.

    Mi piace

  18. 22 aprile 2011 13:23

    La giustizia? Bella parola, solo che nel mondo esistono tante definizioni di giustizia quante teste d’uomo esistono.
    La vera giustizia è quella di Dio, è per fede nel sacrificio che Cristo Gesù ha compiuto nella croce, per la giustificazione e la purificazione dei peccati.
    Per conoscere la giustizia SECONDO DIO, bisogna studiare le sacre Scritture e cercare di capire come ragiona Iddio e che senso ha Lui della vera giustizia.
    Per quanto riguarda la violenza, ebbene è risaputo che alcune frange di cristiani sono stati e sono anche oggi abbastanza violenti, ma con questo video si vuole dimostrare che anche I BUDDISTI NON SONO così miti come sembrano, ma è una falsa mitezza e calma, perché dentro sono pieni di immondizia e di violenza, che quando viene controllata non si manifesta, ma quando non riescono a controllarla allora si manifesta in tutta la sua brutalità.
    Per entrare maggiormente nei dettagli del buddismo e di religioni simili a quella, voglio presentare a te e a tutti gli altri che sono interessati, questo libro, che MOSTRA COSA PENSA IDDIO DI QUEL CULTO A SE’ STESSI, e quali demoni si muovono in esso: La Morte di un GURU.
    Buona lettura e buon rientro in sè stessi (lo spero tanto).

    Mi piace

  19. nancy permalink
    30 gennaio 2012 23:12

    scusate .nel video se osservate attentamente si vede perfettamente uno dei monaci che calpesta l’insegna della chiesa cristiana…scusate vi mettete le bende negli occhi e fate finta di non vedere? Nel video si capisce benissimo che i monaci e le persone comuni disprezzano i Cristiani…Grazie Giuseppe Piredda del video …ho capito chi sono i tibetani… Dio ti benedica..

    Mi piace

  20. Valentina permalink
    11 aprile 2012 19:36

    Un altro catto-talebano che getta fango contro la filosofia buddista! Magari foste perseguitati proprio come avete fatto voi in 500 anni di Inquisizione. Forse il cattolicesimo sta solo raccogliendo quello che ha seminato in passato ti pare? Quanta gente ha amazzato la chiesa cattolica per imporre la propria religione del potere (non certo per amor di Dio)? Intere popolazioni e interi ordini: valdesi, Catari, templari, Dolciniani, Fraticelli, Indios,donne ritenute falsamente streghe, bambini e uomini di scienza? Per non parlare poi del complotto per lo sterminio degli ebrei nel terzo reich! Etcc… Etcc.. e dei vari scandali tra mafia, pedofilia e traffico di droga! Fatti una cultura, e informati bene prima di difendere chi porta una trave nell’occhio in confronto alla pagliuzza del vicino!

    Mi piace

  21. 11 aprile 2012 22:20

    Pace a te Valentina.
    Purtroppo credo che tu abbia preso un abbaglio, infatti se scoppiasse di nuovo una persecuzione dell’inquisizione, io sarei tra i primi che i cattolici verrebbero a prendere, perché sono in cima alla loro lista nera.
    Anche i buddisti non mi tratterebbero molto bene se io passassi nei luoghi dove loro risiedono in maggioranza, come anche si vede nel video, perché parlerei contro la loro filosofia demoniaca e contro il loro culto idolatrico e demoniaco.
    Io sono vicino ai primi valdesi, non a quelli attuali, ma a quelli di qualche secolo fa.
    E se leggessi meglio nel mio blog, vedresti che tutte le cose che tu hai condannato nel tuo commento l’ho già condannato anche io con degli articoli fatti ad hoc.
    Tuttavia, come ho fatto con i cattolici e con altri, l’ho fatto anche contro i buddisti, perché anche loro sono violenti, come dimostrato con il video, dove governano ed hanno la protezione dall’alto sono anch’essi violenti e malvagi alla pari di tutti gli altri.
    Ascolta Valentina, ti consiglio di leggere la Bibbia e di lasciare stare quelle pratiche di adorazione di frutta e di invocazione di entità demoniache, che fanno male alla tua mente. Piuttosto ravvediti dei tuoi peccati e credi nell’Evangelo di Gesù Cristo, solo così troverai LA VERITA’ e pace e serenità al tuo cuore.
    Pace.

    Mi piace

  22. Giovanni permalink
    25 aprile 2012 14:39

    In una disputa, mai giudicare sentendo una campana sola. Chi fa questo non è un vero cristiano ne è persona che ama la verità caro Giuseppe Piredda. Trincerarsi dietro una visione manichea della fede è quanto mai pericoloso e lontano dal volere di Dio. L’uomo saggio sa che prima di esternare qualsiasi giudizio dovrà conoscere bene le ragioni dell’uno e dell’altro. Spesso vi sono ragioni culturali e storiche che bisogna comprendere prima di prendere una posizione. Le stesse Crociate ci ricordano degli eccidi fatti in nome di Nostro Signore.
    Molti sacerdoti missionari che spesso seguivano le colonizzazioni hanno usato metodi coercitivi affinché alcune popolazioni abbandonassero le loro divinità ritenute pagane bruciandone i feticci e quant’altro.
    Impariamo l’umiltà prima di tutto. Dopo aver vissuto oltre 20 anni in India e aver appreso i principi veri del Buddismo, da cristiano quale sono, ho scoperto che tale religione non è affatto in antitesi con il Cristianesimo, anzi la non violenza ne è parte fondamentale. Anzi, è probabile che tale religione abbia ispirato il famoso passo dell’adultera nel Vangelo di Giovanni. Infatti, oltre ad essere un passo assente nei Protovangeli, perchè comincia ad apparire solamente su manoscritti più recenti che risalgono già a 4 secoli dopo Cristo, nella descrizione della scena c’è una forte analogia con un passo di un momento della vita di Buddha. Faccio notare che nella Bibbia della CEI c’è una nota che sottolinea come tale passo non sia presente nei Protovangeli ma sia stato mantenuto per tradizione religiosa. E comunque, caro GIuseppe, un vero cristiano fà e dice ciò che Gesù farebbe e direbbe se fosse qui. Dalle tue parole mi sembra di sentire più un fanatico integralista che un vero cristiano aperto all’amore e alla comprensione. Inoltre i tuoi continui richiami ai sensi di colpa, al peccato,mi ricordano più i principi di Tomas de torquemada e la “Santa Inquisizione” che i valori di un vero buon cristiano.

    Mi piace

  23. 25 aprile 2012 19:33

    Benché tu abbia conosciuto il buddismo indiano e avendo mantenuto conoscenze cristiane, non hai ancora compreso dove sia e chi sia la Verità.
    Innanzi tutto per esprimere un giudizio, qui su questo articolo, ho messo un video dei monaci buddisti, sicuramente “ripreso da loro stessi”, per ricordarsi e vantarsi di quella “bella” opera di devastazione contro quel locale di culto cristiano, e ringraziato sia Dio che in quel momento non c’erano i credenti, quindi, con lo stesso video ripreso dagli stessi AGGRESSORI, si può già tranquillamente esprimere un giudizio, in particolare si può vedere quanta malvagità e quanta violenza dimori nel cuore dei monaci buddisti e dei loro seguaci.
    Comunque sia, dalle notizie che giungono ci sono altre persecuzioni in India, e talvolta dei credenti vengono incarcerati o messi a morte direttamente dalla folla, chiaramente sobillata dai religiosi del luogo.
    La malvagità dell’inquisizione della chiesa cattolica romana, che non mi appartiene, anzi, i miei fratelli sono state le maggiori e favorite vittime dell’inquisizione, dico, la sua esistenza non giustifica la violenza dei monaci buddisti, anche perché fanno della non violenza la loro base di religione, quindi, non si comprende come mai contro i cristiani non si trattengano e manifestino tutto l’odio e la ferocia che dimora dentro di loro.
    In questo blog Torquemada è ben conosciuto, e non è certamente mio fratello, ma bensì il mio aguzzino. Ma i BUDDISTI non si mostrano essere migliori di Torquemada, e il video lo dimostra chiaramente.
    Per tornare la discorso iniziale, cioé quello della VERITA’, ebbene ti dico che la VERITA’ è una persona, si chiama Gesù Cristo, e se non ti ravvedi della tua vita vissuta nel peccato, e non credi nell’Evangelo di Gesù Cristo, non avrai mai la verità nel tuo cuore, non avrai mai certezze, perché con la verità, che è Gesù, viene dentro l’uomo la fede e con essa la certezza di vivere per l’eternità in pace e in serenità nel paradiso di Dio, altrimenti, non rimane che un luogo di tormento eterno, perché così ha stabilito Colui che ha fatto ogni cosa.
    Iddio, che ha fatto i cieli e la terra e persino tutti gli uomini, ha deciso di fare in questa maniera, e non è certo ciò che pensa l’uomo che potrà modificare ciò che Dio ha stabilito.
    Credi nel Signor Gesù Cristo e sarai salvato tu e la casa tua, e anche tu rientrerai tra i perseguitati dei monaci buddisti.

    Mi piace

  24. 26 aprile 2012 09:40

    Aggiornamento dell’articolo del 26 aprile 2012

    Per un maggiore approfondimento dell’argomento, leggiamo tra i principi fondamentali del buddhismo:

    “L’enfasi maggiore nella dottrina buddhista è infatti rivolta alla comprensione ed al controllo della propria mente, e di conseguenza delle proprie azioni, ed allo sviluppo della saggezza.” [Dal sito http://www.buddhismo.it, principi fondamentali]

    Nel video che ho proposto alla vostra visione, non mi pare che i buddisti abbiano manifestato una grande “saggezza” ed un “controllo del corpo e della mente” degno di essere preso come esempio, perché la violenza e l’odio non sono mai un esempio positivo da imitare per l’essere umano.

    Pertanto, possiamo dire con certezza, avendo portato prove evidenti visibili a tutti nel video, che questi buddhisti stanno sbagliando VIA per ottenere ciò che loro chiamo “l’illuminazione”, ma hanno manifestato di avere nel loro cuore solo dell’odio violento ed uno stato di coscienza malvagio e pericoloso per altri essere umani.

    Inoltre, nel sito http://www.fundamental-buddhism.com si può leggere ciò che di seguito riporto:
    «Sommario Dei Principi Fondamentali del Buddismo”

    Spiegazione esplicita del Buddismo, basata sul Canon Pali, riconosciuto dagli studiosi del Buddismo come il documento scritto piu’ antico che testimonia quello che il Budda effettivamente disse e insegno’.»

    In tale documento richiamato in quel sito, è riportato tra i principi fondamentali del buddismo:

    « … La Quarta Parte e’ la GIUSTA CONDOTTA. Astenersi completamente dall’uccidere qualsiasi creatura in qualsiasi forma. Astenersi completamente dal rubare in qualsiasi maniera. Astenersi dalla condotta sensuale o sessuale impropria. Astenersi dal compiere atti malvagi. Astenersi da tutte le forme di intossicazione. …»

    Confrontando anche questi principi del buddhismo che abbiamo appena letto con il video in questo articolo, vediamo chiaramente che vi è una grandissima contraddizione, perché l’odio violento, la volontà di distruggere le cose altrui, il compiere atti malvagi, anche se non compiuti direttamente, ma incitando la folla a tenere UNA CONDOTTA INGIUSTA e MALVAGIA, ci fanno capire che la VIA del buddhismo non porta nell’animo umano quella pace e quella serenità di cuore che promette di dare “a parole”.

    Non potrebbe essere altrimenti, perché è SOLO l’Iddio vivente e vero, che ha creato i cieli e la terra e tutto ciò che è in essi, che può dare alla sua creatura, l’uomo, la pace, la serenità e la felicità profonda nel suo cuore; l’ha promesso nella Bibbia, e chi lo desidera e va a Lui con cuore sincero e aperto verrà esaudito e gli sarà donata gratuitamente, insieme alla vera saggezza, alla sapienza e i suoi occhi diverranno aperti per vedere la realtà delle cose di questa vita come veramente devono essere viste.

    State attenti, dunque, voi tutti uomini e donne che vi avvicinate alla religione del buddismo, a tale tipo di adorazione, perché le cose potrebbero non essere così pacifiche come vi fanno vedere tali monaci; piuttosto, vi faccio sapere che voi potete trovare beneficio nel pregare e adorare solo l’Iddio che ha creato ogni cosa, e che ha mandato sulla terra il Suo Figliolo Gesù Cristo, per mezzo del quale si può ricevere la vera pace, la serenità e la felicità, come Egli ha promesso:
    «Venite a me, voi tutti che siete travagliati ed aggravati, e io vi darò riposo. Prendete su voi il mio giogo ed imparate da me, perch’io son mansueto ed umile di cuore; e voi troverete riposo alle anime vostre; poiché il mio giogo è dolce e il mio carico è leggero.» (Matteo 11:28-30)

    Mi piace

  25. 10 maggio 2012 18:30

    Qualunque sia il vostro ed il loro credo,in ogni religione si parla di amore per i fratelli e di cercare la pace…su questo video,mi sembra che non ci sia la pace,come non la sento nei commenti che ho letto.(ammetto di non averli letti tutti).Un uomo che ama la pace non cerca nè la lotta nè giudica gli altri.
    Gesù afferma che il suo regno non è di questo mondo,ma forse sarebbe meglio dire che a questo mondo non interessa fare parte del suo regno.Pensiamoci fratelli,di qualunque credo voi siate.

    Mi piace

  26. Francesco permalink
    10 maggio 2012 22:18

    stavano protestando in silenzio???? ma voi ci vedete ?! uno stava davanti a tutto a tirare pugni alla porta e l’altro stava staccando l’intonaco e a buttarlo a terra,ma che dite?! stavano guidando loro l’attacco e nessuno di loro ha fatto niente per fermare la folla! aprite gli occhi,cattosmielazzati buonisti e patetici

    Mi piace

  27. 12 maggio 2012 13:10

    Pace a te, Lella, innanzi tutto ti dico che siccome tu sei cattolica romana, idolatra quindi, e schiava del peccato e del papa, non puoi essere annoverata tra i miei fratelli in fede.
    Ravvediti, dunque, e credi nell’Evangelo, e cessa immediatamente di pregare la creatura e rivolgi le tue preghiere esclusivamente al Creatore, a Dio.
    Se sta scritto che i credenti devono avere un’armatura, tra cui uno scudo ed una spada, come è scritto in Efesini, allora significa che siamo in guerra, in una guerra spirituale. La pace la dobbiamo avere nei confronti di Dio nel nostro cuore, ma nel contempo dobbiamo fare la guerra alle tenebre, alle false religioni che menano in perdizione le persone, tra cui ci sono sia i buddisti sia i cattolici romani.

    Mi piace

  28. gianfranco permalink
    9 settembre 2012 17:06

    a leggere i commenti di questo Giuseppe Piredda non rieco a trovare alcuna differenza con gli integralisti islamici.
    Brutta cosa il fanatismo religioso!
    Giuseppe ti sei per caso dimenticato di cosa hanno fatto i cristiani durante i secoli passati?
    Crociate, santa inquisizione, caccia alle streghe, invasioni e schiavitù dei popoli non cristiani.
    E tu stai puntando il dito contro uno sparuto numero di monachelli?
    Certo questo è da condannare ma come disse Gesù: “non guardare la pagliuzza negli occhi degli altri, guarda la trave nei tuoi”.
    E la compassione, la misericordia, il “porgi l’altra guancia” dove sono andati a finire?
    Mi raccomando, la domenica tutti a battervi il petto in chiesa e a parlare di pace….ma ho capito già da tempo che la parola “pace” per i cristiani è solo da attribuire agli appartenenti della stessa confessione.
    Sono veramente amaregiato.

    Mi piace

  29. 9 settembre 2012 17:46

    Pace a te, intanto ti dico subito che dovresti leggere anche gli altri articoli sui monaci buddisti che ho linkato alla fine dello scritto, affinché tu ti renda conto che non si tratta di casi isolati, ma di perversioni e malvagità varie di cui si sono macchiati tanti monaci buddisti.
    Con questo articolo ho voluto dimostrare, ben sapendo tutti della violenza di certe frange cristiane, che i monaci buddisti non sono così PACIFICI come pare che siano, anzi, sono molto malvagi e anche VIOLENTI, come dimostrato dal video.

    Per quanto riguarda i concetti citati della Bibbia è chiaro che tu non sai di cosa parli, ed è meglio che ti attieni solo ai principi buddisti, su cui mi pare sei più preparato, che è molto meglio.
    Non è saggio citare versetti di cui non si conosce il significato, oltre al fatto che già in numerosi commenti ho già risposto a tali accuse mosse nei miei confronti, e non solo con commenti, ma anche con articoli interi.
    Io le “pagliuzze” che mostro nei miei articoli sono dimostrati con documenti e video originali, poi li commento. Ma la trave che è nel mio occhio, che molti di voi citate, dovete anche dire cosa sia, con prove certe e validi ragionamenti tratti dalle sacre Scritture, e se non avviene ciò, state solo FACENDO CHIACCHIERE INUTILI, e state muovendo ACCUSE, anzi CALUNNIE, senza provare niente.

    C’è un tempo per la misericordia, a chi la misericordia, ma c’è un tempo anche per la riprensione, a chi sbaglia e scandalizza il suo prossimo, e si conduce in modo indegno delle sacre Scritture.
    Tu devi essere amareggiato per la tua ignoranza e la tua stoltezza manifestata anche in qusto tuo commento, di questo ti devi sentire amareggiato, e porvi rimedio al più presto, studiando la Bibbia e rinnegando con forza tutti i precetti ORIENTALI dei MONACI BUDDISTI e altro.
    Non hai scritto niente per partecipare alla CONDANNA DELL’ATTO DI VIOLENZA DEI MONACI BUDDISTI, e questo significa che tu non sei d’accordo con la violenza perpetrata dai cristiani, ma se invece d’accordo quendo i MONACI fanno del male ai cristiani.
    Bel modo pacifico di ragionare, proprio civile e intelligente, bravo, veramente molto bravo, e molto pacifico a senso unico.
    Firmati con nome e cognome affinché anche i tuoi amici vedano la tua profonda sapienza.
    Io personalmente, condanno tutti gli atti di violenza mossi contro qualsiasi persona, di qualsiasi religione, perché Gesù ha detto di amare i propri nemici e di pregare per chi ci perseguita. Non giustifico i cristiani che fanno o hanno fatto del male agli altri uomini; ma non giustifico neppure i MONACI, e come ho scritto contro gli scandali dei cristiani, perché non SCRIVERE anche contro I MONACI BUDDISTI per mostrare la realtà che li riguarda, per mostrare che sono FALSI UOMINI PACIFICI, e che sono violenti come tanti altri uomini.
    Se non sei convertito, sappi che l’inferno ti sta aspettando, e faresti bene a metterti a posto con Dio, prima che venga il giorno della tua dipartenza dal corpo, ravvediti e credi nell’evangelo, per la salvezza della tua anima, che è in grave pericolo.

    Mi piace

  30. gianfranco Bux permalink
    11 settembre 2012 16:10

    Bene, mi firmo con nome e cognome.
    Ovviamente rinnego qualsiasi forma di violenza, sia su persone che su animali.
    Ovviamente critico questi monaci inquanto non si attengono ai precetti buddisti, come critico i preti cristiani per non attenersi agli insegnamenti di Gesù.
    Dal tuo modo di parlare.
    L’inferno mi sta aspettando? Bene, dopo questa frase ho capito con chi ho a che fare: un fanatico con cui è impossibile ragionare; così come è impossibile ragionare con chi tifa una squadra differente.
    Amo Gesù, amo Buddha per i loro messaggi, per i loro insegnamenti.
    Io non mi fermo a guardare il dito ma osservo ciò che il dito mi sta indicando, al contrario tuo.
    Tu stai idolatrando la figura di Gesù senza apprendere in pieno il suo messaggio.
    Pace e bene a te.

    p.s. quando vuoi posso insegnarti molto sulla bibbia.

    Mi piace

  31. 11 settembre 2012 18:45

    Pace a te, dal Signore nostro Gesù Cristo, Dio benedetto in eterno.
    Gesù è Dio, ed io non lo idolatro, lo adoro perché Egli è Dio BENEDETTO IN ETERNO. Io mi inginocchio davanti a Gesù, faccia a terra, con la bocca nella polvere, perché io sono solo carne, mentre Gesù è ETERNO, è Dio, il CREATORE, il SALVATORE, Colui che ha pagato il riscatto per liberarmi dalle tenebre e dal dominio del peccato e del maligno.
    Io non idolatro Gesù, perché non è UN IDOLO, io adoro Gesù perché è Dio.
    Spiegato questo concetto biblico, almeno nel suo significato, ti ho dimostrato che tu a me non hai niente da insegnarmi sulla Bibbia, vorrei tanto, così mi arricchirei, ma dalle tue parole non c’è stato un arricchimento, ma un impoverimento, un insulto a quanto è scritto nella Bibbia.
    Il mio consiglio è che tu devi cambiare mentore, Cicerone, perché i risultati non sono assolutamente sufficienti, anzi sei molto lontano dalla verità.
    Se tu per dialogare intendi che alla fine qualsiasi discorso che uno faccia, anche se contrario all’altro, hanno alla fine entrambi ragione alla stessa maniera, ebbene, hai ragione, in questo caso non si può dialogare con me, perché uno dei principali principi della logica dice che due tesi tra loro opposte, non possono avere entrambe ragione, od essere corrette.
    Detto questo, riprendiamo il concetto dell’inferno, infatti tu non avendo ricevuto il perdono dei peccati, non essendo nato di nuovo, e non essendo stato da Dio perdonato e salvato dalla via che va all’inferno che stai percorrendo, come viene insegnato nella Bibbia, ho dovuto, come impostomi dalla stessa Parola di Dio, annunziarti dove stai andando, qual è la tua attuale destinazione, e ti ho esortato a modificare destinazione alla tua anima.
    Ti esorto ancora, dunque, per il tuo bene, ad inginocchiarti davanti a Gesù, anziché fare delle litanie e lamenti inconsulti nei confronti della frutta come fanno i buddisti, che a nulla portano, se non ad attirare degli spiriti maligni, dico, ti esorto ad inginocchiarti davanti a Geù e a gridare con tutto il cuore a Lui per ottenere il perdono dei peccati, e se Egli ti ascolterà e avrà pietà di te, tu RINASCERAI DI NUOVO, spiritualmente, e diventerai una nuova creatura, interiormente, sarai salvato dall’inferno e le porte del paradiso si apriranno anche per te.
    Chi non è neppure nato di nuovo, chi non è diventato un figlio di Dio, chi non è spiritualmente rigenerato, non può insegnarmi niente, nè a me e è a nessun altro essere spirituale può insegnare qualcosa, ma sono io, che Dio si è compiaciuto secondo la sua volontà di rigenerarmi spiritualmente, che posso insegnarti qualcosa, e mi pare chiaro che sono con questo già due commenti col quale ti sto insegnando qualcosa.
    Per quanto riguarda il tuo nome e cognome ancora non l’ho visto, ma nutro delle speranze, avendo tu compreso che è importante parlare e assumersi la responsabilità di quello che si dice, o buddha vi ha insegnato a nascondervi e dire tutte le baggianate che volete dietro un nick, così quando le cose si mettono male, nessuna sconfitta, basta solo cambiare nick.
    Il mio consiglio per te è di leggere attentamente I VANGELI DELLA BIBBIA, IN GINOCCHIO, davanti a Gesù Cristo, chiedendogli di guidarti nell’intendere i suo insegnamenti, solo così avrai qualche possibilità di crescere nella vera conoscenza e nella sapienza.
    Pace.

    Mi piace

  32. Lucio permalink
    20 settembre 2012 19:19

    Pace. Ah! Ma che bella coerenza, dico io. Istighi all’odio verso i Buddisti e hai il coraggio di scrivere, ancora, alla fine, P A C E?
    Ah, guarda un po’… ma uno dei precetti della Chiesa non dice che Gesù Cristo ha detto di porgere l’altra guancia, incondizionatamente sempre e comunque? E allora perché ti inalberi tanto e invece di condannare i Buddisti come, violenti che reprimono la loro violenza, non pensi a tutte le donne morte bruciate al rogo, annegate in pozze d’acqua, a Preti/Pastori, Monaci e Monache che proteggono, giorno dopo giorno, le più orribili brutture di questo pianeta? Non pensi alle migliaia di battaglie che si sono combattute tra Calvinisti, Anglicani, Luterani, Cattolici e le varie ramificazioni del Cristianesimo?
    Non siete coesi neanche tra di voi, e pensate di farvi portavoce di un pensiero in se’ bellissimo, come quello dell’amore universale, che, oltretutto, i tuoi progenitori cristiani, in combutta con il potere imperiale di Roma, hanno ampiamente modificato, se non stravolto del tutto.
    Prima di Peccare di Presunzione e di mostrare agli altri come salvare la tua anima, apri il cuore all’Universo, alla molteplicità di vie per mezzo delle quale si manifesta Dio. Ma, attenzione, non il Dio che castiga, ma il Dio dell’Assoluto, quello che probabilmente voleva annunciare Gesù Cristo in realtà. Non il Dio che condanna all’inferno, ma il Dio a cui tutti, in un modo o nell’altro, ci ricongiungeremo, prima o poi, attraverso migliaia e migliaia di esperienze fatte di corpo e materia, di esperienze per elevare il nostro spirito.
    Vuoi tu la pace, o semplicemente divertirti con sofisticati stratagemmi linguistici e retorica da quattro soldi, in uno squallido tentativo di convertirci ad una religione e ad un codice di pensiero che è marcio fin dalle fondamenta?
    Il mio consiglio è quello di cominciare a pensare con la tua testa, a provare a percepire la vera ragione d’essere del mondo, delle persone e di tutto il creato.
    In alternativa, be’, sarà molto divertente saperti bruciare nello stesso inferno in cui hai tanto creduto. Un inferno fatto di schiavitù, di dipendenza. D’altro canto, se i tuoi insegnamenti fossero stati appresi da te stesso con efficacia, dovresti sapere che l’inferno non è un luogo, o un luogo in senso metafisico. Bensì una condizione. La condizione di colui che, guarda un po’, si allontana da Dio, smette di esistere e, al pari di un cristiano, smettendo di esistere, le sue preoccupazioni, come gli aspetti positivi della vita, cesserebbero, come se fosse partecipe della gloria di Dio. Quindi, tanto varrebbe dissolversi nel Non Essere.
    Come può essere un Dio perfetto, se non al limite, come rappresentazione di un frammento della “realtà”, se viere rappresentato come un padre che ama, punisce e castiga al pari di noi esseri umani? Non vedo tutta questa differenza da Shri Shiva, o da Shri Ganesh… idoli, come credo tu li interpreti, da cristiano quale ti definisci.
    Credo che ci sia, oltretutto, un girone infernale, per quelli che istigano alla violenza verbale, fisica o psicologica che sia. E te lo dico come il primo dei peccatori, probabilmente, fra i peccatori, mio malgrado.
    Ti lascio con un pensiero ed una premessa. Chiedo scusa per il tono superbo e poco gentile che ho avuto nello scrivere, è una di quelle cose che quando veniamo toccati nel profondo vengono fuori da tutti noi, cristiani e non cristiani, risultando antipatici e facilitando i fraintendimenti. Ok, questa era la premessa. Il pensiero che ti voglio lasciare è una cosa che da quanto ho letto qualcuno ha già citato in questa discussione, ma su cui forse non si è insistito abbastanza: La più grande delle illusioni a cui un uomo che aspiri alla pace, all’amore e alla comprensione dell’universo, è l’illusione che il tutto sia disgiunto, l’illusione della separazione, della diversità tra un essere ed un altro.

    Mi piace

  33. 20 settembre 2012 19:38

    Io ho trovato la pace in Cristo Gesù, l’inferno esiste e ti sta aspettando, e pubblico questi articoli affinché le persone che ADORANO la frutta come fanno i buddisti, non s’illudano pensando che sono i più pacifici o i soli pacifici.
    Ti ha dato fastidio forse che sia manifestato il fatto che anche i BUDDISTI siano uomini malvagi e VIOLENTI come anche tante altre religioni, come anche lo sono taluni che si fanno chiamare cristiani.
    Tu devi ravvederti e credere in Gesù Cristo, e devi smettere di fare discorsi vani e inutili e devi smettere di adorare la frutta, perché la frutta serve per essere mangiata e non per essere adorata.
    Qui, chi vive di illusioni siete voi buddisti.

    Mi piace

  34. Lucio permalink
    20 settembre 2012 23:49

    Lo stesso etichettarmi come buddista, mi fa comprendere che sei ben lontano dalla verità, che il tuo spirito è disgiunto da ciò che tu cerchi in realtà. E’ la prova di quanto la trama illusoria di questo mondo, sia dannatamente fitta.

    Mi piace

  35. 21 settembre 2012 08:34

    Se difendi i buddisti e la loro violenza, non stiamo forse in presenza di un filo-buddista? E che differenza fa tra un buddista ed un filo-buddista? Puoi anche essere un cristiano di etichetta, che per piacere di parlare contro di me ti sei incuneato in questo post sui buddisti per sviare l’altra parte, ma nel cuore e nel ragionamento rimarrai sempre e soltanto un FILO-BUDDISTA, che non è differente da un buddista.
    Il mio spirito ha già trovato quello che cercavo, cioé Gesù Cristo, quindi non sto cercando più nulla, ma sto manifestando ciò che ho trovato. Tu parli per come ti senti tu, credendo che anche TUTTI gli altri, compreso io, possano essere ancora alla ricerca della verità, ma non è così, coloro che hanno trovato Cristo Gesù, che lo hanno incontrato personalmente e sono diventati suoi discepoli, hanno trovato la verità, perché Gesù ha detto: “Io sono la verità”.
    La trama di questo mondo è e sarà sempre la stessa, c’è chi è nella verità e chi invece non lo è. Questa è realtà e non c’è nessuna illusione, o si è nel vero, oppure si è nella menzogna.
    Tu dovresti a parere mio cercare di capire ciò che è scritto nel nuovo testamento, inginocchiandoti nella tua cameretta e chiedere a Dio di darti intendimento e di donarti la pace e la serenità nel cuore. Solo così potri trovare pace e riposo al tuo cuore travagliato.

    Mi piace

  36. Patty permalink
    16 novembre 2012 16:52

    Ma che razza di persona sei, per scrivere cose così insensate, inesatte e piene di pregiudizio ? Un giornalista ? No..dubito. I VERI giornalisti, dicono le verità, basate sui fatti e..si, anche sulla loro storia precedente…Dilla tutta, spiega l’oppressione del Cristianesimo, del Comunismo Cinese e di tutto il resto del mondo, nei confronti del Buddhismo, dei Monaci e del Tibet tutto.. Parla della dittatura e della ferocia usata contro a questi monaci per secoli.. E parla di fatti veri, e non di ciò che vorresti si vedesse e si pensasse. Non hai a che fare con ciechi, sordi e ignoranti lettori ma, con una rete di persone che hanno una propria testa per ragionare. Vergognati tu…e, insieme a te, si dovrebbe vergognare chi i consente di scrivere queste cose. Cordiali saluti.

    Mi piace

  37. 16 novembre 2012 18:23

    Pace a te,
    il tuo commento l’ho trovato un pochettino violento, non oltraggioso, ma un po’ violento, s’intona bene con l’articolo, come sono violenti i monaci buddisti così lo sono anche chi li difende.
    Se tu prima di parlare ti fossi guardata attorno per vedere gli articoli del mio blog, avresti visto che io pubblico anche le oppressioni e le violenze e le furberie fatte da coloro che si fanno chiamare cristiani, ma che di Cristo non hanno nulla. Ora, per una questione di “par condicio”, mi pare corretto che se scrivo articoli contro la violenza e l’oppressione dei sedicenti cristiani, io debba anche farlo per quanto riguarda i monaci buddisti.
    Non mi pare che le tue critiche siano giuste, infatti ho messo il link al video, affinché tutti possano vedere di persona la VIOLENZA MOSTRATA dai monaci buddisti. Io non sono un giornalista, ma ho fatto lo stesso le mie ricerche ed ho pubblicato solo cose che sono già pubbliche e che sono state verificate da chi di dovere.
    Siamo in un paese libero mi sembra, e tu mi pare che patteggi per una forte censura, in modo che possano scrivere solo quelli che sono a te favorevoli, e questo dice molte cose, non sopporti le critiche, e le mie sono ducumentate, tutte, e sono vere, verissime.
    Io pubblico per il web, sulla quale navigano persone sveglie che vedono e valutano le cose di persona, e guardano le prove, e poi ci sono persone come te, che sono di parte e si prodigano a difendere l’indifendibile, e negano anche di fronte all’evidenza. Ognuno valuterà le cose che vedrà e si farà la sua considerazione, se quel video non è convincente, allora uno penserà ciò che vuole sui monaci buddisti, ma se il video è convincente, che riesce a dimostrare che non sono così pacifici come pretendono di essere, allora si guarderanno da essi e se ne staranno molto lontani.
    Io potrei anche vergognarmi, ma di che cosa dovrei vergognarmi? Della verità che ho pubblicato? E da quando uno si deve vergognare di pubblicare cose vere?
    Piuttosto, vedi di vergognarti tu, vergognati perché hai scritto un sacco di cose stolte; vergognati perché non hai capito niente, di questo articolo, e vergognati per il tuo modo violento di difendere persone violente come quei monaci che si vedono nel video.
    Che Dio abbia pietà di te e ti conceda un giorno di aprire gli occhi, perché finora, è chiaro a tutti, sono chiusi.
    Siccome hai scritto cose insensate nel tuo commento, farai bene a risparmiarti eventuali altre parole, che siuramente peggiorerai la tua situazione, ma questo te lo voglio risparmiare.
    Chi ha orecchie oda.

    Mi piace

  38. Arcobaleno permalink
    9 aprile 2013 17:19

    Caro Giuseppe,la tua ignoranza (non come offesa,bada bene) è seconda solo alla tua egocentricità.Siamo bravi a giudicare gli altri tanto quanto non lo siamo a farci un esame di coscenza.Ma non ha detto Gesù:chi è senza peccato scagli la prima pietra?Quante pietre hai scagliato tu in questo tread senza neanche aver approfondito bene l’argomento che tu stesso hai postato?Devi essere proprio un santo!Non sono cristiana,né buddista,ma tu neanche,nonostante lo dichiari sfegatatamente!Stai tentando di convincere noi o te stesso?Guardati dentro,riscopri il tuo cuore,è lì che risiee Dio!

    Mi piace

  39. 9 aprile 2013 19:38

    Pace a te, anche se vedo che l’ira ti ha riempito il cuore ed abbisogna tanto di amore, dell’amore di Dio, dell’amore che va insieme alla verità, che is può ottenere soltanto con il ravvedimento dalle opere morte del peccato e credendo in Cristo Gesù come il proprio personale salvatore, e con tale esperienza rigeneratrice, si riceve Gesù nel proprio cuore, si riceve Dio nel proprio cuore, ed è soltanto con quella esperienza che Dio viene ad abitare nel cuore dell’uomo. Se non si nasce di nuovo, allora si finisce all’inferno, dove si viene tormentati giorno e notte, senza riposo, e tu se non ti ravvedi stai rischiando proprio questo.

    Veniamo ora ad esaminare altre tue parole, come ad esempio il giudicare. Ebbene, capisco che tu no sappia che nella Bibbia il Signore Gesù Cristo che ha detto di non gettare le PIETRE DI CONDANNA, ha detto anche che si può giudicare, non basandosi sull’apparenza, ma con giusto giudizio. Sta scritto ancora che come il palato assapora le vivande, così l’orecchio giudica dei discorsi, e ciò significa che com’è impossibile non sentire i sapori col palato, così è impossibile non giudicare le cose che si vedono o si sentono.
    Le pietre di cui parlava la legge di Mosè che si sarebbero dovute scagliare contro l’adultera, sono pietre di condanna, e non di giudizio, prima sarebbe dovuto venire il giudizio, cioè l’accertamento con i testimoni del fatto che fosse adultera, e solo dopo sarebbe dovuta essere lapidata come condanna. Questo non lo sapevi, non lo hai mai letto in giro, ora lo sai, quinid la prossima volta potrai valutare meglio le cose.

    Ma veniamo a parlare del tuo metodo di ragionamento, che non solo è falso biblicamente, ma pure è pure ipocrita e contradditorio di te stesso, infatti se secondo te l’uomo non può giudicare un altro uomo, perché tutti peccatori, come mai allora tu mi hai chiamato giudicandomi “ignorante”, “egocentrico”, che “non sono cristiano”, insomma, mi hai lanciato addosso in poche frasi tanti giudizi, e poi nello stesso tuo commento mi ammonisci che non si può giudicare. Tu puoi giudicare me, ed io non posso giudicare dei buddisti che SI VEDONO NEL VIDEO distruggere con VIOLENZA E CON ODIO un locale di culto cristiano?
    Mentre tu mi hai giudicato ingiustamente, io ho basato il mio giudizio su delle prove certe, su un video che fa vedere quanto odio e quanta violenza alberghi nel cuore dei buddisti, che falsamente si presentano con una calma e con una pazienza che è chiaro è solo APPARENZA, ma non vi è nulla nel loro cuore.
    Quindi, io ho espresso i miei giudizi su prove certe ed evidenti, che tutti possono chiaramente vedere, e quasi certamente è uno stesso video girato dagli STESSI BUDDISTI CHE HANNO PROVVEDUTO A DISTRUGGERE QUEL LOCALE.
    Io credo a quello che ho visto nel video, così come anche agli altri articoli CORRELATI che alla fine del post ho messo, altrimenti non li avrei messi, quindi non devo convincere me stesso, ma in realtà questa tua affermazione vale per te stessa, vuoi per forza dimostrare che quello che dico e scrivo e riporto nel mio blog non è verace, benché ce ne siano CHIARE ED EVIDENTI PROVE sufficienti per convincere chiunque è di buona coscienza e privo di pregiudizi.
    In realtà, sei tu che hai parlato in quella maniera insensate per cercare di convincere te stessa che le cose non stanno come vengono dette in questo blog, eppure è tutto alla luce del sole, con tanto di prove video, fotografiche e con conferme delle sacre Scritture, appunto per dimostrare a persone come te come stanno realmente le cose, ma se ti mendi le bende agli occhi e ti muovi e vivi con i pregiudizi di una persona da nulla, non arriverai mai a riconoscere la verità e la giustizia.

    Bene, ora ti saluto, e ti consiglio di non perdere ulteriore tempo qua in questo blog, è evidente che non fa per te, tu sei abituata ad altri “CIBI”, quindi, vai pure dove servono altre pietanze più adatte al tuo palato, alle tue orecchie.
    Pace a te.
    [P.S. Ti consiglio vivamente per il tuo bene di cambiare letture, e di lasciare perdere tutte quelle ciance orientali e strane a cui ti stai dedicando, e leggi la Bibbia, vedrai che impararei la verità e la verità ti renderà libera]

    Mi piace

  40. andrea assanelli permalink
    21 ottobre 2013 21:20

    caro giuseppe piredda, i miei occhi valgono quanto i suoi e la mia opinione è che lei veda quello che vuole vedere.
    come ho detto prima i miei occho valgono quanto i suoi, quindi per quanto riguarda la veridicità del video posso anche sbagliarmi, come anche lei.
    la mia domanda è un altra: perchè un credente come lei, promotore di pace e ugualianza, ha deciso di pubblicare tale video? a cosa porta la sua azione? io credo, anzi, sono convinto, che la divulgazione di questo video e le sue parole portino soltanto a DISCRIMINAZIONE, DISPREZZO se non addirittura ODIO, verso un gruppo ben più diversificato di quello che può apparire in un video.
    sono sicuro che lei non è d accordo se le dico “tutti i preti sono pedofili”. io non lo penso affatto, anche se spesso, a causa dei media, sono ovviamente divulgati i fatti eccezionali, e non quelli ordinari, di conseguenza se 1 prete su 10000 è pedofilo allora le persone tendono a pensare che tutti i preti siano pedofili. questo è un ASSUNTO che non condivido affatto come detto prima.
    ORA, la cosa che mi stupisce non è tanto il fatto che lei abbia pubblicato questo video, ma piuttosto il fatto che un uomo di chiesa come lei, che promulga la pace e l ugualianza pubblichi questo video.
    ho letto rapidamente alcuni commenti e lei parla di odio nel cuore.
    io credo che lei, con questo video e questa opinione, stia divulgando ODIO e nient altro.

    Mi piace

  41. 21 ottobre 2013 22:22

    Cosa dice il titolo dell’articolo? Dice forse che tutti i monaci buddisti sono violenti? Non mi pare, ma l’articolo dimostra che i monaci buddisti dello Sri Lanka sono violenti e hanno provato ODIO contro i cristiani, un odio violento. Io ho postato questo articolo per far stare in guardia TUTTI GLI UOMINI prima dai monaci buddisti dello Sri Lanka, e perché no, da tutti i buddisti, in quanto taluni si possono presentare come persone pacifiche, ma in realtà non lo sono affatto.
    Purtroppo per te io non sono di quei cristiani che promuovono uguaglianza e pace fra tutti i popoli, tutte le genti e tutte le religioni, questi che tendono a tali cose sono cristiani MASSONI; ma io sono solo cristiano e dichiaro pubblicamente che anche la massoneria è dal diavolo, oltre che l’idolatria del buddismo.
    Gesù Cristo non è venuto per unire le genti, per fare di tutti un grande miscuglio, ma Gesù è venuto sulla terra per DIVIDERE, per dividere i giusti dagli ingiusti, gli idolatri da coloro che servono il vero Dio. Ecco cosa dice il Signore Gesù CRISTO:
    “Non pensate ch’io sia venuto a metter pace sulla terra; non son venuto a metter pace, ma spada.
    Perché son venuto a dividere il figlio da suo padre, e la figlia da sua madre, e la nuora dalla suocera; e i nemici dell’uomo saranno quelli stessi di casa sua.” (Matteo 10:34-36)

    Con questo video avverto le persone di guardarsi dai monaci buddisti, che esteriormente possono apparire pacifici, tranquilli, ma in realtà possono essere grandemente VIOLENTI. Ecco perché ho pubblicato questo video.
    Il vero cristiano che obbedisce a Cristo deve sottostare anche a questi passi:
    “Ma io vi dico: Amate i vostri nemici e pregate per quelli che vi perseguitano, affinché siate figliuoli del Padre vostro che è nei cieli; poiché Egli fa levare il suo sole sopra i malvagi e sopra i buoni, e fa piovere sui giusti e sugli ingiusti.” (Matteo 5:44,45)
    Quindi, io non fomento nessun odio, nessuan lotta di classe o di religione, ma solo METTO SEMPLLICEMENTE in guardia le persone da altre persone malvagie e che sono violente.

    Un’altra cosa importante che è doveroso far notare è che non ho letto neanche un cenno di condanna verso quei MONACI buddisti che hanno fatto quello scempio e che hanno manifestato un odio ed una violenza particolare contro i cristiani.

    Ora faccio notare cosa hanno visto i tuoi occhi, che non sono di certo come i miei: io pubblico il video dove si vedono dei monaci buddisti che distruggono un locale di culto cristiano, e non hai speso neppure una parola di disapprovazione contro queste persone VIOLENTE, che tra il loro credo c’è il fatto che non devono fare del male neppure ad una mosca, ma contro i cristiani sembra che le loro stesse regole non valgano; hai speso però parole di condanna nei miei confronti, senza freni e senza remore di coscienza.
    No Adrea, tu non hai i miei occhi, assolutamente non hai i miei occhi, perché io condanno la pedofilia cattolica, come anche quella protestante, ma condanno anche la violenza dei monaci buddisti, mentre tu, con i tuoi occhi, condanni solo me per aver pubblicato il video. No, non abbiamo gli stessi occhi, non abbiamo lo stesso cuore, e non abbiamo la stessa mente, perché io ho la mente di Cristo, tu invece sei perduto nei tuoi falli e nei tuoi peccati, e se non ti ravvedi e non credi in Cristo Gesù per ricevere la rigenerazione spirituale e il perdono dei tuoi peccati, tu andrai a finire all’inferno, che è un luogo di tormento.
    Non abbiamo gli stessi occhi, né lo stesso cuore, né la stessa mente.
    Io non fomento odio, ma mostro la verità, e tu invece copri le opere malvagie dei monaci buddisti, e vorresti che rimanessero nascoste.
    Se sei buddista, qualsiasi cosa tu sia, tu sei cieco, e farai bene a pregare Iddio e a chiedergli pietà e misericordia per i tuoi peccati, e solo così riceverai la luce divina, dello Spirito santo, che ti darà la vista. Ma fino a quando non avverrà questo, tu rimarrai cieco.

    Mi piace

  42. Paolo permalink
    2 marzo 2014 10:47

    Caro Giuseppe Piredda, ma hai per caso notato anche tu una costante in questa discussione da te aperta? Tu hai senza malignita’ provocato il “non valore della teoria Buddhista quando si trasforma in pratica”, hai detto che i Buddhisti venerano i frutti e altre stranezze. Ma , la cosa che dovevi notare, e’ che nessuno, ti ha mai risposto in maniera provocatoria e offensiva , Buddhista o meno che fosse . Prendi un esempio lampante mostrato addirittura da immagini inconfutabili, vero, e tutti quelli che hanno visto ci sono rimasti male . Ma a parte il fatto che tra mille figli puoi anche accettare che uno sbagli , e il perdono non ha colore, mi chiedo cosa dovrebbe allora dire un giovane che avvicinandosi al cristianesimo dovesse imbattersi in secoli di storia documentati , durante i quali la chiesa Cristiana non si e’ certo creata un immagine cosi pura. La violenta conversione di popoli indigeni fatti schiavi, l inquisizione , il mancato obbligo di castita’ ( che dura ancora adesso). E non per questo un vero Cristiano che si rifa’ ai valori puri primi, si allontana sapendo di queste cose , e io dico per fortuna. Con un video decontestualizzato ( da contestare in ogni caso) tu pretendi e cerchi di distruggere una filosofia religiosa che e’ nata tanti anni prima del Salvatore cristiano . Forse Lui stesso sorride a questo tuo tentativo fazioso . Non e’ evitando il confronto che lo vinci .
    Scusa se non mi sono spiegato bene, ma i concetto sicuramente l hai capito .

    Mi piace

  43. 2 marzo 2014 18:18

    La storia contiene molti resoconti dei misfatti di cosiddetti cristiani, ed ora stiamo riportando dei fatti che riguardano anche i buddisti, che mi pare che sia una cosa legittima citare gli errori e la malvagità degli uni così come degli altri.
    Leggiti anche il nuovo articolo che ho pubblicato, così tanto per sapere che i monaci buddisti sono malvagi alla stessa stregua di tanti altri, non sono di certo migliori.

    Mi piace

  44. Steve B permalink
    18 marzo 2014 21:31

    Magari i cristiani per una buona volta potrebbero restare al loro posto e rispettare le tradizione degli altri popoli (sono in Sri Lanka). Mi dispiace per te Piredda, ma il mondo non è tutto cristiano (e per fortuna). Vedi, sono gli esaltati (evangelisti) come tè che creano problemi in questa società. Vivi e lascia vivere. Il buddhismo è una tradizione spirituale eccezionale che non ha nulla da invidiare all’invenzione cristianesimo, una setta che per secoli a portato terrore nel mondo. I monaci buddhisti sono come tutte le altre persone, magari qualcuno non è proprio saggio e “gentile” ma dire che sono malvagi e un’esagerazione. Mi dispiace solo che se Gesù si e sacrificato sulla croce e per salvare gente intollerante come te. Da un viaggiatore nel sentiero buddhista che ritiene che ognuno debba trovare la sua strada nella vita senza maledire il prossimo perché diverso.
    Ah poi per precisare non mettere sullo stesso piano questo episodio con la “santa” inquisizione, la caccia alle streghe i roghi nelle piazze le crociate e tanti altri fatti che hanno fatto di questa “religione della pace e dell’amore per il prossimo” una disgrazia per la libertà dell’individuo.
    Voi e il papa avete rotto di andare a evangelizzare i popoli anche quando hanno tradizioni millenarie, il medioevo e finito. Yes it’s Over.
    Leggiti magari il Dhammapada o qualche sutra mahayana e prova a capire di quale livello di saggezza e pieno il buddhismo. Troverai sicuramente parole molte più dolci di quelle della Bibbia.
    Ricordati che il buddhismo e amore e compassione per tutti gli esseri senzienti, non come fa il cristianesimo amore per il cristiano e se non sei dei nostri brucia nell’inferno. La strategia della paura per tenere buone le pecorelle e quella sempre in uso.
    Piccolo sfogo ma gli evangelisti intolleranti non li sopporto proprio. Comunque saluti.

    Mi piace

  45. 18 marzo 2014 22:08

    Tu hai scritto: “Il buddismo è amore e compassione per tutti gli esseri senzienti”, beh, scusami, ma si vedere che tra quegli esservi viventi non ci sono i cristiani.
    Ma quale amore, ma quale compassione hanno i buddisti, lo si vede da questo articolo e dagli altri che ho messo. In un articolo ho messo il fatto che i buddisti hanno SCANNATO tantissimi MUSSULMANI, bambini e donne.
    Il cristianesimo, non quello biblico, ma quello apparente, ha fatto tanti morti, ma il BUDDISMO non è da meno, non è assolutamente da meno. ODIANO come tutti gli altri uomini, nè più nè meno.
    Tu difendi il buddismo e lo fai apparire come amorevole e compassionevole, quando invece non è assolutamente in questa maniera che tu lo descrivi, sei stato sedotto, hai gli occhi chiusi, ma l’articolo e i video dimostrano chiaramente quanto SANNO ESSERE MALVAGI anche i buddisti, e anche VIOLENTI, quindi la loro è solo apparenza di moderazione e di pace, perchè sono VIOLENTI.
    Bada bene, io nei miei articoli disapprovo qualsiasi violenza contro chiunque, anche quella gratuita e inutile contro gli animali, ma tu SEDICENTE BUDDISTA, non lo hai fatto, hai approvato LA VIOLENZA BUDDISTA e disapprovato la VIOLENZA CRISTIANA, e questo fa di te una persona INTOLLERANTE e di parte, che non intende ed ha gli occhi chiusi, e che parli solo per il tuo interesse.
    Comunque sia, oltre a questi fatti di attualità, devi sapere che tu sei sulla via della perdizione e dell’INFERNO, e non della illuminazione come ti fanno credere i tuoi guru buddisti, e se non ti ravvedi e credi in Gesù Cristo, tu andrai a finire all’inferno.

    Mi piace

  46. Steve B permalink
    19 marzo 2014 09:23

    Va bene, prima di tutto i buddisti non odiano tutti gli uomini (neanche i cristiani :)), secondo ci sono tanti tipi di buddhismo come il theravada, il mahayana, lo zen etc…
    Tu sei una persona molto ignorante se pensi di dire che io sono nella via della perdizione e addirittura dell’inferno. Gli atti di violenza purtroppo ci sono sempre e questo mi è sembrato un pretesto per fare di tutta un’erba un fascio.
    In India, il paese dove il Buddha a fondato il buddhismo, tra il 1000-1200 d.C scompare per opera dei mussulmani. Se ci sono state delle religiose che hanno ucciso in nome del loro Dio queste sono il cristianesimo e l’islam non certo il buddhismo. E’ storia non puoi non ammetterlo.
    Tu ,come tanti esaltati, attaccate il buddhismo senza neanche minimamente sapere di cosa si tratta confondendolo in occidente con la “new-age” che negli anni 60-70 e stata portata in America e Europa.
    Il buddhismo non è nichilismo e il qui e ora, vivere la viva con consapevolezza e presenza mentale nel presente, la religione della mente che non e dualistica ne discrimina.
    Lo Ch’an / Zen per esempio e praticato in Cina Corea Vietnam e Giappone in tranquillità nei monasteri.
    Nessun buddista viene ad ucciderti solo perché sei cristiano, anzi uno potrebbe addirittura essere buddhista e cristiano allo stesso tempo.
    Ultima cosa, in non sono un falso buddhista e anzi come ho scritto nell’altro post sono “nella via del buddha” quindi ancora sto imparando durante il percorso.
    Comunque di sicuro questo è il mio ultimo post su questo blog (non mi piacciono molto le discussioni), ti auguro tutto il bene del mondo, ma ti lascio anche un messaggio, cerca di essere più tollerante se puoi nei confronti delle altre confessioni religiose.

    Mi piace

  47. 19 marzo 2014 19:46

    Ti ringrazio per tutte quelle specificazioni sui vari settori del buddismo, ma quello che si vede nei video e negli articoli che ho pubblicato, è una vita anche dei buddisti VISSUTA nella lussuria e nel peccato.
    Questo mio dissentire contro la violenza, è generica, non sto mica approvando la violenza dei crstiani, anzi, a loro ho riservato la riprensione più dura e più numerosa, ma per una questione di “parità di trattamento”, avendo letto anche sulle MALEFATTE e sull’odio violento dei buddisti, ho avuto il dovere di farlo notare a tutti i visitatori del blog.
    Ti faccio presente che anche nel cristianesimo ci sono varie suddivisioni, categorie e religioni cristiane varie, diverse tra loro, e tu hai generalizzato ed hai sparato su tutto il cristianesimo, ma poi ti sei lamentato del fatto che io nel mio articolo ho generalizzato sul buddismo. Non è questo fare differenze nella tua mente? Mentre TI SEI MOSTRATO TOLLERANTE verso il buddismo, non lo sei stato invece verso il cristianesimo. I veri intolleranti della società, sono proprio quelli che accusano gli altri e loro invece fanno di peggio.
    Poi, per finire, secondo quanto dice la Bibbia, tu sei perduto nei tuoi falli e nei tuoi peccati, sei nella via del budda che ti menerà all’inferno, e se non ti ravvedi e non credi in Gesù Cristo e non abbandoni quei riti e credenze buddiste, sarai tormentato giorno e notte nel fuoco dell’inferno che sta scritto nella Bibbia. Attenzione, non lo dico di mio, così sta scritto nella Bibbia.
    Io seguo la Via la Verità e la Vita, che è Gesù Cristo, Egli mi ha salvato dal peccato, mi ha dato gioia e pace al mio cuore, e sempre lui mi comanda di AMARE IL PROSSIMO e anche il mio NEMICO, ma mi dice anche di ammonire i peccatori e tutti quelli che sono nella via della MENZOGNA che mena all’inferno, per il loro bene. Tu avresti ragione solo nel caso in cui l’inferno e Cristo non siano mai esistiti, ma siccome ciò è tutto verità, allora tu sei palesemente nel torto, e quando ti dipartirai dal corpo, andrai a finire all’inferno. Che Dio abbia pietà di te e ti apra le orecchie per intendere la verità. Pace a te.

    Mi piace

  48. Gianni Fasani permalink
    20 novembre 2014 02:31

    E’ difficilissimo, al limite dell’impossibile, dialogare con lei signor Piredda. Confutare, discutere è ben altro ed è sempre arricchente per chi si confronta apertamente, senza pregiudizi, ascoltando l’altro con l’interesse di approfondire e non invece con lo spirito di dover combattere una guerra santa. Ci si può confrontare con un approccio “laico”, astenendosi da credo “confessionali”? Io credo proprio che sì, è possibile, anzi è necessario per non scadere in contrapposizioni aprioristiche anziché proseguire pacatamente il confronto , reciprocamente rispettoso, con l’obbiettivo di approdare se non proprio alla “verità”, quantomeno ad un condivisibile “avvicinamento” delle rispettive idee di partenza. Poi ciascuno, con rispetto di se stesso, se crede può riportare nella propria pratica confessionale il frutto di una verifica, un arricchimento della stessa e non di certo delle abjure, conversioni, al limite invece anche “sinceri” dubbi utili per alimentare lo spirito di ricerca insito nella spiritualità stessa dell’uomo. Comprendo la purezza ideale di fondo delle sue convinzioni, signor Piredda, ma non riesco invece a comprendere la sua pervicace difesa di preconcetti prettamente ideologici; di ciò me ne sono convinto navigando, pur sommariamente, il suo sito web personale.
    La ringrazio in ogni caso per avermi coinvolto in una vorace lettura del dibattito sul video che lei ha proposto, nel merito del quale non oso entrare, tuttavia “nulla avviene a caso” e io ho motivo anche questa volta di crederci, come pure credo fermamente nella possibilità di realizzare la pace, costruendola mattoncino su mattoncino, interponendovi come cemento il dialogo, il profondo desiderio di pace per sè e per gli altri. GRAZIE
    Gianni Fasani

    Mi piace

  49. 20 novembre 2014 19:52

    Pace, ma se io sono sicuro che quello che sta scritto nella Bibbia è vero, perché l’ho sperimentato, sia la salvezza e il perdono dei peccati che la guarigione divina, per quale motivo dovrei rinunciare alla verità per posizionarmi in linea con il mio interlocutore? Io non sono un uomo di dubbio o che vende la verità per un pezzo di pane, e bada bene che la verità non è mia, ma è di Dio, e corrisponde a quello che è scritto nella Bibbia, quindi io non espongo MIEI PENSIERI, ma i pensieri e la volontà di Dio.
    Sono poggiato sul fondamento che è Cristo Gesù, e da lì non mi smuovo. Comprendo che per altri sia difficile capire la mai posizione, a causa dei numerosi dubbi che dimorano nella loro mente e nel loro cuore, ma se in me non ci sono i dubbi, non posso inventarmeli per fare piacere agli altri, per farli sentire più vicini a me. Io non devo far sentire nessuno a suo agio con il mio parlare, perché il mio parlare è un grido di AVVISO per loro, che se muoiono in questo stato da impenitenti, andranno a finire all’inferno, sia che ci credano sia che non ci credano, ma le cose stanno proprio così e basta, senza nessuna possibilità di replica. Se uno vuole scampare all’inferno e salvare la sua propria anima, deve RAVVEDERSI E CREDERE NELL’EVANGELO di Gesù Cristo, che è morto sulla croce ed ha sparso il suo sangue per purificare gli uomini peccatori dalle loro iniquità e trasgressioni; poi si deve credere che Dio Padre lo ha resuscitato il terzo giorno per la nostra giustificazione.
    Ma se io sono stato salvato da Cristo Gesù e lo Spirito santo alberga nel mio cuore, come posso parlare con il dubbio e con incertezza? Non posso farlo, non tacciatemi per maleducato o per mancante di rispetto nei vostri confronti, perché non è così, anzi, io volendo rispettare le vostre anime e desiderando fortemente che siano salvate dal tormento dell’inferno, ecco che parlo con pienezza di convinzione affinché si comprenda che non si sta scherazando, ma le cose qui sono molto serie, e il pericolo è reale, e il tempo viene che ormai tutti prima o poi lascino questo corpo con la loro anima per andare nel loro luogo, o all’inferno o nel paradiso di Dio. Non esistono reincarnazioni, né esistono altre vie per ottenere le salvezza al di fuori di Cristo Gesù, che è l’unica via, l’unica verità, l’unica VITA. Scegli la vita, o tu uomo impenitente, affinché Iddio abbia pietà di te e ti dia la pace e la serenità nel cuore, insieme alla vera felicità, e allora, solo allora, tu diventerai mio fratello, e questo mi farà tanto piacere da piangere di gioia, come altre volte è successo.
    Pace a tutti voi che leggete.

    Mi piace

  50. Dave permalink
    27 febbraio 2017 02:17

    E’ incredibile quanto siate “ciechi” di fronte all’evidenza, quei monaci hanno devastato una chiesa CRISTIANA EVANGELICA, andando completamente contro ciò che insegna la loro “filosofia” non era un monaco , non due , ma tanti.
    c’è poco da dire, riflettete e basta, o come fate voi “meditate” perché a quanto pare non lo fate abbastanza, o lo fate così tanto da vivere dentro voi stessi e la vostra fantasia.

    Dio vi benedica , spero per voi che un giorno incontrerete il vero RE DEI RE , GESU’ CRISTO IL FIGLIO DI DIO.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

No Temas Sino Habla

Entonces él Señor dijo de noche en visión á Pablo: No temas, sino habla, y no calles: Porque yo estoy contigo, y ninguno te podrá hacer mal (Hechos 18:9-10)

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

La Massoneria Smascherata

"non v'è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto" (Matteo 10:26)

SALVATI per GRAZIA

Blog Di Giuseppe Palamara

La verità rende liberi!

Sito di attualità e informazione cristiana

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Non tollero Jezabel

Il blog di Gian Michele Tinnirello

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano fondamentalista

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: