Vai al contenuto

OGNI PAROLA HA UN PESO E UN SIGNIFICATO: «CODARDO»

29 settembre 2010

OGNI PAROLA HA UN PESO E UN SIGNIFICATO: «CODARDO»

Significato della parola ‘codardo’ dal dizionario della lingua italiana: “Che, per vigliaccheria (viltà), si ritira di fronte a rischi, pericoli e doveri.”

Come vengono considerati i ‘codardi’ nella Parola di Dio: «Chi vince erediterà queste cose; e io gli sarò Dio, ed egli mi sarà figliuolo; ma quanto ai CODARDI, agl’increduli, agli abominevoli, agli omicidi, ai fornicatori, agli stregoni, agli idolatri e a tutti i bugiardi, la loro parte sarà nello stagno ardente di fuoco e di zolfo, che è la morte seconda.» (Apoc. 21:7,8)

LeoneFratelli nel Signore, noi siamo chiamati a fare la volontà di Dio, la quale, talvolta ci può far andare incontro a dei rischi e pericoli, ma ciò non deve assolutamente fermarci. Vi ricordo che in alcuni stati coloro che annunziano l’evangelo sono perseguitati, vengono battuti e incarcerati. Ma pure, benché siano sottoposti a questi gravi pericoli e rischi, annunziano ugualmente la Parola di Dio, rendono il loro culto al Signore con CORAGGIO, affrontano i rischi e i pericoli con la forza che i figlioli di Dio devono manifestare.

Ora, alla luce di quanto abbiamo detto sopra, domandiamoci cosa devono fare i santi che sono in Italia?

Devono annunziare l’evangelo di Cristo Gesù e devono anche difenderlo dagli attacchi di coloro che lo vogliono annichilire, disprezzare e annullare. Quindi non bisogna temere di dire la verità al pastore, agli anziani e a tutti i fratelli, se vi viene insegnata una falsa dottrina voi avete l’obbligo, non la facoltà, ma ripeto “l’obbligo” di chiedere almeno spiegazioni e i passi dai quali è stata tratta tale dottrina. Voi avete l’obbligo anche di riprendere le opere infruttuose delle tenebre (cfr Efes. 5:11), di sgridare coloro che fomentano gli scandali, di esortare al ravvedimento i fratelli che vivono nel peccato, o che si conducono in modo sconveniente, o che pronunciano discorsi privi di sale («Or io v’esorto, fratelli, tenete d’occhio quelli che fomentano le dissensioni e gli scandali contro l’insegnamento che avete ricevuto, e ritiratevi da loro.» Romani 16:17)

Ci sono dei fratelli che non sono contenti che vengano insegnate determinate cose, ma per non correre rischi e non essere perseguitati né maltrattati non dicono nulla. Questo non fa loro onore, non è un comportamento che incontra il favore di Dio, perché in tal maniera questi si dimostrano dei CODARDI, malgrado il passo in Apocalisse ricordi che i CODARDI non sono graditi a Dio, che la loro parte sarà nello stagno di fuoco e di zolfo.

In conclusione diletti, avete tutti l’obbligo di chiedere spiegazioni al pastore, di fare domande e di manifestare il vostro disappunto se venite a sapere di scandali perpetrati nella vostra comunità, o se udite delle false dottrine che vengono insegnate dal pulpito.

Tuttavia, se decidete di aprire la vostra bocca in difesa della verità e del Vangelo, studiatevi di essere dalla parte della ragione e della verità, documentatevi sui passi delle Scritture, altrimenti farete solo dei danni. Vero è che l’ardore senza conoscenza non è cosa buona (cfr Prov. 19:2), ma non è cosa buona neppure tanta conoscenza e poi non mostrare nessuno zelo nel difendere le dottrine di cui si è a conoscenza, contro ogni falsità e menzogna che si eleva contro la verità.

Coraggio fratelli, le parole di Dio riecheggiano ancora, il Signore vi dice anche a voi ciò che ha detto a Giosuè: «Non te l’ho io comandato? Sii forte e fatti animo; non ti spaventare e non ti sgomentare, perché l’Eterno, il tuo Dio, sarà teco dovunque andrai”.» (Giosuè 1:9)

Parlate, non traetevi indietro, non fatevi IMBAVAGLIARE, riprendete, sgridate ed esortate alla verità ed alla santità tutti i santi, compresi gli anziani e il pastore, perché ciò è gradito a Dio e così non sarete tacciati da nessuno di essere CODARDI.

Pace a tutti voi che amate il Signore e la Sua Parola.

Salvato per grazia mediante la fede in Cristo Gesù: Giuseppe Piredda.

10 commenti leave one →
  1. matteo permalink
    18 dicembre 2016 15:13

    Per non essere codardo oggi mi trovo solo io e mia mogle a casa (non amato) sono preoccupato. DIO vi benedica

    "Mi piace"

  2. 18 dicembre 2016 15:32

    Iddio ti ama se ti mantieni fermo nella verità della Parola, che vale più di tutti gli uomini.

    "Mi piace"

  3. matteo permalink
    18 dicembre 2016 20:08

    Grazie fratello Giuseppe ho 65 anni pensionato vivo a tivoli (RM) –IL Signore ti benedica e ti protegga!

    "Mi piace"

  4. 18 dicembre 2016 20:40

    Iddio mette alla prova il suo popolo, per vedere se lo amiamo al di sopra di ogni altra cosa e persona. La prova non è semplice, non è piacevole, è dura, dolorosa, ma alla fine la sofferenza produce dei buoni frutti per la vita eterna.
    Pace e che Dio ti benedica e ti sostenga in ogni prova, mantenendoti fermo nella fede e nella verità della Sua Parola.

    "Mi piace"

  5. matteo permalink
    20 dicembre 2016 14:13

    frat. Giuseppe perdonami una domanda difficile come ho detto prima, la chiesa e nella casa mia al momento. Il vangelo parla se uno non ama suo frat. rimane nella morte, devo ritornare in quella chiesa dove dicono pace e non ti cercano perche’ non paghi la decima e perchè parlo della verità per non essere codardo– (calcolato come frat.di ultima scelta) DIO ci vuole tutti nell’unita’ e nella verita’). “PREOCCUPATO DALL’AMORE FRATERNO” che poi non c’è e i pastori che non curano gli ammalati. Grazie fratello e pace in CRISTO GESU’.
    consigliami———————-

    "Mi piace"

  6. 20 dicembre 2016 14:53

    Pace a te. Leggi la terza epistola di Giovanni, quando un pastore ed una comunità non cammina più nella via maestra indicata nelle sacre Scritture, allora bisogna lasciarla, senza alcun rimpianto, e qualsiasi cosa dicano. Bisogna esserne però certi.
    Se Lutero non abbandonava la chiesa cattolica, non succedeva quello che conosciamo, e la stessa cosa per Valdo e altri, da loro, in casa, in posti prima privati, nacquero grandi movimenti. Ancora oggi non dobbiamo preoccuparci di chi lasciamo e a quello che dicono, ma solo dobbiamo essere certi di quello che facciamo cercando una giustificazione biblica, e se essa c’è, allora è tutto a posto.
    Le riunioni in casa sono perfettamente bibliche, infatti la prima chiesa antica si riuniva nelle case. E questo vale sia in tempo di pace che in tempo di persecuzione, quando non si possono avere locali pubblici.
    Fatti forza e andiamo avanti, prega e leggi le Scritture, e il Signore ti farà sentire quello che dovrai fare in ogni cosa, perché quello che conta non è chi frequentiamo, ma quello che facciamo e quello che sentiamo dentro di noi nei confronti del Signore Iddio.

    Piace a 1 persona

  7. matteo permalink
    21 dicembre 2016 16:33

    Grazie e pace fratello Giuseppe DIO ti benedica.

    "Mi piace"

  8. Tonino Sonre permalink
    9 novembre 2020 20:23

    In una fratellanza di fedeli a Cristo, troppa ipocrisia è stata traslata dalle abitudini mondane e dall’influenza precedente qualunque specie di “presunta conversione”, possa essere stata realizzata.
    chi ha assunto o che abbia preso lincarico di condurre, il gruppo o la comunità di (sedicenti o altridicenti) cristiani credenti, troppo spesso, ha sorvolato su errori banali e su errori seri del comportamento inappropriato. E smettiamola di giustificarci con l’imperfezione. Attitudine che ha screditato agli occhi del mondo esterno ed interno ai credenti. Ma quando Si comincerà a vivere “”” da CRISTIANI “””???
    Galati 5:19 Or le opere della carne sono manifeste, e sono: fornicazione, impurità, dissolutezza,
    Galati 5:20 idolatria, stregoneria, inimicizie, discordia, gelosia, ire, contese, divisioni,
    Galati 5:21 sètte, invidie, ubriachezze, gozzoviglie, e altre simili cose; circa le quali io vi prevengo, come anche v’ho già prevenuti, che quelli che fanno tali cose non erederanno il regno di Dio.Il frutto dello spirito dei cristiani convertiti,da poco o da tanto, deve manifestarsi CHIARAMENTE, Galati 5:22 Il frutto dello Spirito, è amore, allegrezza, pace, longanimità, benignità, bontà, fedeltà, dolcezza, temperanza;VA PRODOTTO, non soltando nominato. quando manca è, dimostrazione che il CRISTO SIGNORE GESU’, viene disonorato del continuo!

    "Mi piace"

  9. Giovan battista permalink
    10 novembre 2020 20:59

    Esempio di codardia ebrei a cades barnea numeri cap 14 gli ebrei dai 20 anni in su non sono entrati a canaan solo Giosuè e caleb entrarono quelli dai 0 a 19 anni anche io inizialmente sono stato codardo i primi anni di conversione ora grazie alla trinità va un po meglio devo migliorare

    "Mi piace"

  10. Piero permalink
    7 agosto 2021 15:51

    Pace fratello Giuseppe Dio ti benedica grandemente

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...