Vai al contenuto

Mentire

5 maggio 2011

Mentire

Oggi, mentire è un’abitudine per molti, una cattiva abitudine dobbiamo dire. Ma voi, fratelli, non dovete conformarvi a questo malcostume ma dire sempre la verità secondo che è scritto: “Perciò, bandita la menzogna, ognuno dica la verità al suo prossimo perché siamo membra gli uni degli altri” (Ef. 4:25). Anania quando portò il denaro ai piedi degli apostoli per avere loro mentito dicendo che era tutto quanto lui e sua moglie avevano ricavato dalla vendita di un loro possesso fu prima ripreso dall’apostolo Pietro con queste parole: “Anania, perché ha Satana così riempito il cuor tuo da farti mentire allo Spirito Santo e ritener parte del prezzo del podere? Se questo restava invenduto, non restava tuo? E una volta venduto, non ne era il prezzo in tuo potere? Perché ti sei messa in cuore questa cosa? Tu non hai mentito agli uomini ma a Dio” (Atti 5:3-4), e poi fu fatto morire da Dio infatti cadde e spirò. La stessa sorte toccò a sua moglie la quale poche ore dopo, ad una specifica domanda di Pietro su quel denaro, confermò la versione mendace del marito (cfr. Atti 5:7-10).

Fratelli, tutti noi siamo tentati in molte occasioni dal diavolo a dire bugie: resistiamogli e diciamo la verità. Ricordiamoci che “le labbra bugiarde sono un abominio per l’Eterno” (Prov. 12:22) e che tutti coloro che amano e praticano la menzogna saranno gettati nello stagno ardente di fuoco e di zolfo (cfr. Ap. 21:8, 22:15).

Un’ultima cosa infine: siccome che noi credenti non dobbiamo partecipare alle opere infruttuose delle tenebre non ci è lecito mentire neppure per fare un favore al prossimo. Mi spiego meglio; coloro che lavorano in ufficio spesso ricevono l’ordine o dal capo ufficio o da qualche collega di lavoro di dire quando rispondono al telefono a qualcuno che domanda di parlare con loro, che non ci sono. Che deve fare quindi il credente a cui viene detto di dire al telefono che Tizio, momentaneamente non è in ufficio quando in realtà egli si trova in ufficio e non vuole essere disturbato? Egli deve rifiutarsi di dire la menzogna, e perciò deve fare presente a chi gli dice di rispondere che non c’è, che lui quando risponderà dirà la verità, perciò dirà che è in ufficio se è in ufficio, e che non è in ufficio se in realtà non è in ufficio.

[Tratto dal libro: “La Santificazione“, di Giacinto Butindaro V.D.M.]

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

No Temas Sino Habla

Entonces él Señor dijo de noche en visión á Pablo: No temas, sino habla, y no calles: Porque yo estoy contigo, y ninguno te podrá hacer mal (Hechos 18:9-10)

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano fondamentalista

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: