Vai al contenuto

Parla e non tacere!

1 novembre 2011

PARLA E NON TACERE!

Aquila“E il Signore disse di notte in visione a Paolo: Non temere ma parla e non tacere; perché io son teco, e nessuno metterà le mani su te per farti del male; poiché io ho un gran popolo in questa città.” (Atti 18:9,10)
Queste parole sono un incoraggiamento a parlare delle cose che Dio ci ha rivelato e fatto conoscere, utili per tutto il popolo di Dio, pertanto faremo bene a parlare e non tacere.
Fratelli nel Signore, i credenti devono parlare, devono esprimere ciò che hanno nel loro cuore, anche quando talvolta è doloroso per chi ascolta.

Chi riprende, esorta e sgrida, lo fa in obbedienza alla Parola di Dio e per il bene di coloro che sono disordinati, non lo fa per un proprio torncaconto personale. Anzi, i ministri devono sapere che se tacciono e tollerano il peccato del popolo di Dio, poi sarà loro chiesto conto del sangue dei santi.

Coloro che non amano la verità, nè il popolo di Dio, avranno in bocca sempre parole buone per voi, parole positive, mai di riprensione, senon quando li contraddite. Vi lusingano, vi illudono e vi menano piano piano fuori di strada, fuori dal percorso che il Signore ha tracciato per i santi affinché seguano le sue orme.

Fratelli, chi vi ama, sappiate che vi riprende se sbagliate, vi esorta a perseverare nella santificazione e a passare del tempo a pregare e a studiare le Scritture. Chi vi esorta, invece, a non correre con lo studio della Parola, a non crescere nella conosenza perché gonfia, sappiate che non è da Dio.

Parlate, dunque, fratelli, esprimete ciò che sentite, anche se talvolta sbagliate, accettate la giusta correzione, ma continuate a parlare, non tacete, non tacete di fronte alle falsità, all’ipocrisia, alle false dottrine, alle manipolazioni e la frode degli uomini contro il popolo di Dio. No, non tacete, fratelli, ma parlate, perché il Signore vuole questo. Certo, il vostro parlare deve essere condito con sale, non pieno di sapienza umana, nè di filosofia, nè deve essere un parlare contenzioso, ma sono certo che se avete una buona coscienza lo Spirito santo vi guiderà in tutta la verità e vi darà quella sapienza necessaria per riprendere le opere infruttuose delle tenebre.
Fratelli, non tollerate il male, anzi riprendetelo.

Giuseppe Piredda

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...