Vai al contenuto

Scandaloso video riguardante una chiesa evangelica “brasiliana” in Italia » pastore-fantasma

19 commenti leave one →
  1. Adalgisa permalink
    25 gennaio 2014 10:59

    Appoggio e condivido pienamente il creatore di questo blog! e ora di smascherare le false dottrine, il Signore ci ha lasciato x iscritto tutto quello che e giusto e quello che non e giusto seguiamo solo quello. portare alla luce ciò che non e da Dio non e giudicare ma serve a saltare anime che ci cascano Dio benedica tutto il popolo

    "Mi piace"

  2. luciano permalink
    22 febbraio 2014 02:02

    Troppa confusione fratelli sulla decima e le offerte, mi meraviglia che chi si professa conoscitore della parola di DIO sostiene che in tempo di “Grazia” un Cristiano é esentato dal pagare la decima e dove sarebbe scritto questo ?
    In Malachia 3;6 il Signore dice chiaramente: poiché io il signore non cambio, perció voi figli di Giacobbe non siete ancora consumati.
    prosegue poi sempre in Malachia 3 dal verstto 7 al versetto 11 DIO parla chiaramente riguardo le decime e le offerte.

    Bisogna avere ben chiaro cosa é la fede , se uno é uomo di fede é uomo di DIO e se uno é uomo di DIO osserva la sua Parola e la mette in pratica , DIO é immutabile, tutto é fondato sulla sua Parola compreso la Creazione, sappiamo che DIO é fedele , fedele si ma a cosa se non alla sua Parola, i 66 libri della Bibbia sono 66 libri di leggi chec hanno formato la Bibbia, la Bibbia é la “Legge” Divina che é stata , che é, e sará , Amen!

    Inutile dunque disquisire sulla Parola di DIO, o si crede o non si crede.

    Sotto la “Grazia” se non paghi la decima non sarai condannato ma sarai salvo ugualmente, la decima non salva, ma l´insetto divoratore, ” il demonio” tiene legaitá su di te e potrá distruggere i tuoi beni e il tuo patrimonio, pagando la decima DIO riprenderá línsetto divoratore e tu non sarai toccato dal “demonio” nei tuoi beni, questo é promessa di DIO e noi sappiamo che DIO é fedele.

    Chi sa leggere rifletta cosa DIO dice in Gioele Cap. 1 dal versetto 1 al versetto 4 , forse avrá una idea cosa significa essere perseguitati dal demonio per non avere osservato il pagamento della decima, molti altri invece e purtroppo si riconosceranno in questo dramma.

    Per finire desidero mettere in guardia i “sapienti” Apocalisse 22 :18-19 .

    Che la Benedizione di DIO onnipotente scenda su ciascuno che leggerá questo mio modesto scritto, sulla sua casa , sulla sua famiglia e sui suoi beni per la potenza e l´autoritá del nome di Gesú, Amen Amen !

    "Mi piace"

  3. 22 febbraio 2014 14:59

    Dalle tue parole si comprende che pagando la decima si ottengono i favori dell’Eterno. Poi, anche l’osservanza del sabato fa parte dei comandamenti di Dio, e bisogna spiegare per quale motivo oggi sotto la grazia non si osserva il sabato. Ora, se ci sono passi sotto la grazia che spiegano che i comandamenti di Dio che riguardano l’offerta di sacrifi di animali, della non osservanza del sabato, è lecito domandarsi anche se la decima è ancora per oggi sotto la grazia.
    Per capire ciò è necessario conoscere bene il comandamento della decima, e facendo ciò si giunge alla conclusione che le UNDICI tribù di Israele dovevano sopperire alla dodicesima, dei LEVITI. Quindi la decima si pagava sotto la legge ai leviti, appunto perché Iddio ha comandato ai leviti di non lavorare ed ha provveduto al loro sostentamento con il pagamento delle decime delle altre undici tribù. La legge era basata sul sacerdozio levitico, quindi era pienamente legittimo sotto la legge pagare la decima, ma oggi, è scritto che c’è stato un mutamento di legge, infatti Gesù non è discendente di Levi, ma di Giuda, quindi vi è stato un mutamento di sacerdozio, il quale a sua volta porta ad un mutamento di legge. Come gli altri precetti, anche quello della decima non ha portato nulla a compimento.
    Il dare e le elemosine, oggi sotto la grazia, non sono più legate alla decima, alla legge di Mosè, ma sono legate ad altri comandamenti, come quello di far parte di tutti i propri beni a chi l’ammaestra. Chi ottiene molto, deve far parte, per principio di uguaglianza, a chi possiede poco ed è nel bisogno, senza limitazioni di percentuali.
    L’insegnamento della decima manifesta la mancanza di fede di chi la predica, oltre che manifestare il desiderio di avere del denaro. Poi, tenete anche conto che in noi oggi non ci può essere addosso la MALEDIZIONE DELLA LEGGE, perché tutta la maledizione della legge è stata su Cristo in Croce, è stata tolta via dalla nostra vita, quindi i pastori CORROTTI e amandi del denaro che predicano l’imposizione della decima con la conseguenza minaccia della maledizione scritta in Malachia, dimostrano di non avere neppure compreso questa importante opera compiuta da Cristo in croce.
    Ecco di seguito linkato una confutazione esauriente sulla falsa dottrina della imposizione della decima, che lega i cristiani e li RIMETTE SOTTO LA LEGGE: “Non è giusto, sotto la grazia, ordinare o insegnare ai santi il pagamento della decima”
    Gesù Cristo ci ha resi liberi dalla legge, fratelli, non fatevi di nuovo porre sotto il giogo della legge da certe persone che usano le SCRITTURE solo per i loro scopi.
    Inoltre, voglio concludere dicendo questo, che seppure VOI FRATELLI DATE LA DECIMA, la dovete dare affinché la ricevano i poveri, e non che vanno alle persone che vivono già nell’abbondanza, e neppure va data la decima per COSTRUIRE E MANTENERE LOCALI DI CULTO.
    Quindi, sotto la grazia non è obbligatorio per i santi pagare la decima, ma seppure qualcuno la vuole dare, deve ricordarsi che deve farlo PER AIUTARE I BISOGNOSI, i POVERI, come è scritto nelle sacre Scritture.
    Dove sta scritto che i pastori devono fare la bella vita? dove sta scritto che i denari raccolti vanno usati per costruire locali di culto? Da nessuna parte, anzi, sta scritto che ogni qualvolta nel nuovo testamento sono stati raccolti dei fondi è stato fatto per sovvenire al bisogno dei poveri.
    Che Dio liberi i santi dai falsi ministri corrotti e amanti del denaro, i quali vogliono arricchirsi e fare la bella vita senza fatica sulle loro spalle.

    "Mi piace"

  4. Tommaso Falcicchio permalink
    15 Mag 2014 16:38

    Pace fratello,se tanta gente si converte(spero a milioni per volta)dove si andrà a fare i culti?
    Pace nel Signore

    "Mi piace"

  5. 15 Mag 2014 19:10

    Pace a te, se Dio decide di salvare le persone, provvederà anche un locale di culto o una casa grande dove riunirsi. Intanto è bene che il denaro raccolto sia donato ai poveri, poi, al resto, ci pensa Iddio.

    "Mi piace"

  6. Francesco Santonocito permalink
    28 Mag 2014 23:36

    Fratello giuseppe sono d’accordo con te….

    "Mi piace"

  7. roberto permalink
    22 giugno 2014 21:21

    dio-ti-benedica-fretello-che-il-signore.ci-da-sapienza-un.giorno.debono-dare-conto-al-signore-perche.dice.il,signore.se.tuo.fratello.sta.nel-bisogno.tu.lo.devi.aiutare.percio.vediamo-fratelli.che.si.allontanano.ci-sono-pastori.che-nono-guardano-ipoveri-pace.fratello-mi,chiamo-roberto.demagistris.ho.conosciuto.il.signore.nel.1992.batezzato.in.,aqua-e-in-spirito-santo-poi-nel.2007-mi-allonanai-e-feci-esperienze-con-la-droga-e-prostituzione-oggi-grazia-adio-sono-nato-di-nuovo-io-sono-con-te-fratello-dio-ti-bnd-questo-e-il-mio-numero-3314528647-pace.

    "Mi piace"

  8. Calogero Capraro permalink
    9 dicembre 2014 10:14

    Si sono d’accordo a smascherare false dottrine vai lLuciano ok il signore Gesù cristo ci benedica. .amen

    "Mi piace"

  9. MARIA permalink
    3 gennaio 2015 23:39

    Si,sono d’accordo, basta con i pastori sceicchi,basta approfittare di semplici fratelli che spaventati da questi pastori che si dicono tali e non lo sono si levano il pane dalla bocca per arricchire loro e solamente loro i cosiddetti Pastori dei miei stivali.bravo fratello,bravo che Dio ti illumini sempre e ti benedica facendoti percorrere la via della giustizia.Mi chiamo MARIA e predico il vangelo da 20 anni e non ho mai chiesto la decima,che come dici tu è dei poveri.DIO ABBIA PIETA’ DI NOI.AMEN……

    "Mi piace"

  10. 4 gennaio 2015 22:58

    Pace a te. Sono contento che tu confermi quello che abbiamo dimostrato ampiamente attraverso diversi articoli, tuttavia devo farti sapere, per il tuo bene per amore della verità, che nelle sacre Scritture è insegnato che alla donna non è dato di insegnare le sacre Scritture, la Parola di Dio, pertanto tu non puoi assolutamente insegnare né predicare. Non c’è solo la decima di cui abbiamo parlato, ma anche del fatto che alla donna è vietato insegnare, proprio come lo era nell’antico patto.
    Quindi, sorella, per amore del Signore, io ti esorto di rivedere questa cosa e di rientrare nelle sacre Scritture in maniera totale e completa, per piacerGli in ogni cosa.

    "Mi piace"

  11. Salvatore permalink
    9 febbraio 2015 11:40

    Piredda ricordati che Satana acceca la mente degli increduli ,pensa bene a quello che dici e soprattutto rifletti sui versetti bibblici cosa che sicuramente non fai Leggiti 1 corinti cap. 11: 1-16

    "Mi piace"

  12. 9 febbraio 2015 13:31

    La donna può profetizzare, e questo l’ho anche già detto, ma profetizzare non c’entra niente con insegnamento, sono due cose diverse. Questo tuo parlare dimostra chiaramente che non sai cosa significa “profetizzare”, e ti ribelli al fatto che la donna non deve insegnare la Parola di Dio.
    È inutile leggere le Scritture se poi non le si intendono secondo il senso delle cose di Dio. Ti mancano le ginocchia a terra, perché è quella la chiave di comprensione delle Scritture in maniera corretta.

    "Mi piace"

  13. Salvatore permalink
    9 febbraio 2015 15:28

    le donne potevano insegnare alle altre donne,,le donne anziane anziane sappiano piuttosto insegnare il bene per formare le giovani, leggiti
    Tito capitolo 2

    "Mi piace"

  14. 9 febbraio 2015 18:45

    Quando si dice che la donna non può insegnare, si intende che non può insegnare la Parola di Dio, ma, ad esempio, se è di professione maestra elementare, o professoressa di diritto o di geografia nelle scuole, può tranquillamente farlo, non contravviene alla Parola di Dio.
    Infatti, a conferma di ciò, leggiamo cosa dice Paolo alle donne più anziane:
    «Ma tu esponi le cose che si convengono alla sana dottrina: Che i vecchi siano sobrî, gravi, assennati, sani nella fede, nell’amore, nella pazienza: che le donne attempate abbiano parimente un portamento convenevole a santità, non siano maldicenti né dedite a molto vino, siano maestre di ciò che è buono; onde insegnino alle giovani ad amare i mariti, ad amare i figliuoli, ad esser assennate, caste, date ai lavori domestici, buone, soggette ai loro mariti, affinché la Parola di Dio non sia bestemmiata.» (Tito 2:1-5)
    Sta scritto, è vero, che le donne attempate possono insegnare alle donne giovani, ma sta anche scritto che cosa possono insegnare, Paolo dice qual è l’oggetto del loro insegnamento alle donne più giovani, e non vi è assolutamente l’insegnamento della Parola di Dio, ma bensì riguardano cose della vita quotidiana. Ecco cosa devono insegnare le donne attempate alle donne giovani, secondo quanto abbiamo letto sopra:
    – ad amare i mariti;
    – ad amare i figliuoli;
    – ad esser assennate;
    – ad essere caste;
    – ad essere date ai lavori domestici;
    – ad essere buone;
    – ad essere soggette ai loro mariti.
    Ecco, quindi, ciò che le donne attempate possono insegnare alle donne più giovani. Se lo Spirito santo avesse voluto farci sapere che la donna può insegnare le verità della Parola di Dio, prima di tutto non avrebbe ispirato Paolo ad insegnare che la donna non può insegnare e non deve parlare, e poi in qualche luogo delle scritture lo avrebbe detto chiaramente.
    Tu che scrivi qwuelle cose dimostri soltanto di essere ignorante nella conoscenza delle Scritture, e non intendi quello che leggi, oppure sei stato sedotto dai falsi dottori che sono maestri nelle arti seduttrici dell’errore. E con te ho finito qui. Chi ha orecchei intende, ma chi non ha le orecchie spirituali per capire, anche se io moltiplicassi le mie parole, pure i sordi non comprenderebbero.

    "Mi piace"

  15. Raffaele permalink
    28 settembre 2015 18:09

    Gesù’ ha anche detto: gratis avete ricevuto e gratis date, ma se non avete niente da dare, perché’ lo cercate nelle decime? Fratelli attenti ai furbi.

    "Mi piace"

  16. Vima permalink
    10 settembre 2016 01:42

    C’è che dice la donna non predicare ma perché Gesù parla Con la donna samaritana e le dice di annunciare la sua visita . A gli uomini conviene quandò dice che la donna non può predicare però fa comodo quando la donna porta i soldi a casa e va lavorare fuori. I uomo devono stare contenti se ha una donna spirituale che predica la parola di Dio. Non c’è niente di male anzi beato a l’uomo che ha una moglie che Dio la sta usando e insieme marito e moglie può fare grandi cose per il regno di Dio. Quanto riguarda la diecima molti perroneamente si creano tanti problemi noi siamo liberi di dare un offerta quello che sentiamo nel cuore per avanzamento del regno di Dio . Cioè noi abbiamo bisogno di una chiesa dove c’incontramo ogni domenica e anche durante la settimana e bisola pagare l’edificio ma non mantenere nessuno . PeThe se noi veramente dobbiamo osservare veramente tutto allora dobbiamo andare in chiesa di sabato, la donna non devono più lavorare e stare a casa e i marito devono fare dobbio e triplo turni per soddisfare il bisogno della famiglia .

    "Mi piace"

  17. 12 settembre 2016 18:51

    Pace a te dal Signore e Salvatore Gesù Cristo.
    Per quanto riguarda la donna samaritana è scritto: «Or molti de’ Samaritani di quella città credettero in lui a motivo della testimonianza resa da quella donna: Egli m’ha detto tutte le cose che ho fatte.» (Giovanni 4:39)
    Alla donna è permesso di testimoniare, ed è proprio quello che ha fatto sia la donna samaritana che le donne che hanno incontrato Gesù alla sua risurrezione. Quella samaritana non ha insegnato le dottrine della Bibbia, ma si è limitata a dire quello che Gesù le ha detto, e questo ha fatto sì che molti samaritani si convertissero.
    Prendendo quel passo per fargli dire che le donne possono insegnare, è una GRANDE FRODE nei confronti degli ascoltatori, è un inganno verso chi ascolta. Chi insegna tali cose false si dovrebbe vergognare, e chi ascolta dovrebbe essere più attento e deve andare a leggere nella Bibbia come sta scritto realmente.
    È bene che la donna non lavori e badi alla casa e ai figli, ma se proprio vi è necessità in famiglia, allora qualcosa la può fare, ma certamente anche alcuni lavori le donne non possono farli.
    Comunque sia, alla donna è vietato predicare e portare insegnamenti della Parola di Dio, così è scritto e così bisogna credere e insegnare, chi fa il contrario, non contrasta parole d’uomo, ma la PAROLA DI DIO e si mette contro DIO.

    "Mi piace"

  18. Salvatore permalink
    13 settembre 2016 09:11

    Ciao Amico,ti consiglio di leggere il versetti di Gioele capitolo 2: 28,29, e atti 2:16,18 ,galati 3:26a29,e poi ne possiamo parlare Ciao

    "Mi piace"

  19. 13 settembre 2016 12:12

    @Salvatore
    E di cosa dovrei parlare con te, se non discerni un passo da un altro, un concetto da un altro. La Bibbia vieta che la donna insegni le dottrine della Parola, non è scritto che la donna nella salvezza è diversa dall’uomo, o che riceve un altro Spirito. La donna può anche avere accesso al ministerio di profeta, per profetizzare e riferire i sogni e le visioni, i quali non hanno niente a che vedere con l’insegnamento della Parola di Dio.
    Ti sei riempito di concetti presi dai commentari, e il fatto è che non li comprendi e non sei in grado neppure di esporre un pensiero completo, per te era persino difficile ricopiarli, figuriamoci capirli.
    Non si può nulla contro la verità della Parola di Dio, l’insegnamento che la donna non può insegnare è ben definito nella Bibbia e quindi per non disprezzare i comandamenti di Dio come facevano i FARISEI dei tempi di Gesù, bisogna attenersi scrupolosamente ad essi.
    Riporto i passi che vietano alla donna di insegnare, e sono chiari, senza confusione, basta solo leggere in italiano e si capisce chiaramente. Se nella vostra comunità vi sono le donne pastoresse che insegnano, sappiate che voi non state facendo la volontà di Dio, ma quella del nemico.
    «Come si fa in tutte le chiese de’ santi, tacciansi le donne nelle assemblee, perché non è loro permesso di parlare, ma debbono star soggette, come dice anche la legge.» (1 Corinzi 14:34)
    Da notare che è scritto che tale DIVIETO era IMPOSTO IN TUTTE LE CHIESE DEI SANTI, e ancora oggi le CHIESE DEI SANTI devono obbedire a tale comandamento. Chi non obbediscce deve domandarsi se fanno parte delle chiese dei santi, perché CONTRAVVENGONO a quanto HA DETTO IDDIO nella Sua Parola.

    Ed ora leggiamo l’esortazione che l’apostolo Paolo ha fatto a Timoteo:
    «Ti ripeto l’esortazione che ti feci quando andavo in Macedonia, di rimanere ad Efeso per ordinare a certuni che non insegnino dottrina diversa né si occupino di favole e di genealogie senza fine, le quali producono questioni, anziché promuovere la dispensazione di Dio, che è in fede.» (1 Timoteo 1:3-4)
    Anche all’epoca vi erano di quelli che insegnavano cose contrarie alla sana dottrina e Paolo dà incarico a Timoteo di dare i corretti insegnamenti per contrastare i cianciatori e seduttori di menti che insegnavano dottrine diverse da quelle dell’apostolo Paolo.
    Tra le diverse disposizioni e precetti che Timoteo doveva insegnare, vi era anche questo ORDINATO dall’apostolo Paolo:
    «La donna impari in silenzio con ogni sottomissione. Poiché non permetto alla donna d’insegnare, né d’usare autorità sul marito, ma stia in silenzio. Perché Adamo fu formato il primo, e poi Eva; e Adamo non fu sedotto; ma la donna, essendo stata sedotta, cadde in trasgressione nondimeno sarà salvata partorendo figliuoli, se persevererà nella fede, nell’amore e nella santificazione con modestia.» (1 Timoteo 2:11-15)
    Paolo ordina che la donna NON INSEGNI e non usi autorità sul marito, e ne spiega anche il motivo. Leggete la Bibbia e attenetevi ad essa, perché se voi annullate nella vostra vita quello che è comandato in essa, voi divetate nemici di Dio.
    Che Dio vi apra la mente per intendere la verità e vi conceda una buona coscienza.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...