Vai al contenuto

Scandalo nella Chiesa ADI di Portici (Napoli)

15 dicembre 2011

Scandalo nella Chiesa ADI di Portici (Napoli)

Logo delle ADIPubblico questa vergognosa e scandalosa storia resa nota da Giuseppe Guarracino sulla sua pagina Facebook, affinché tutti sappiano come si comportano nelle ADI, non solo tanti ‘membri comunicanti’, ma anche i pastori dinnanzi agli scandali e a quelli che li operano nel loro mezzo, ma soprattutto nei confronti di quelli che denunciano gli scandali nel loro mezzo nella speranza e con il desiderio che i conduttori e la Chiesa prendano le decisioni che la Parola di Dio comanda di prendere in queste circostanze. Ho lasciato il testo così come l’ho trovato, facendo solo una modifica, mettendo le iniziali dell’uomo accusato di avere commesso questo scandalo. Altra cosa da dire: di situazioni del genere nelle Chiese ADI ce ne sono molte altre, purtroppo, e quindi nessuno pensi che questo sia un caso isolato. La ragione per cui ho pubblicato questa storia? Per far capire a tanti, se mai ce ne fosse ancora bisogno, chi sono coloro che infangano le ADI e cercano il male delle ADI.Pastori ADI e ‘membri comunicanti’, ravvedetevi e convertitevi dalle vostre vie malvagie, perchè con la vostra condotta indegna state facendo biasimare la via della verità e la dottrina di Dio.

Chi ha orecchi da udire, oda.

Giacinto Butindaro


CARI FRATELLI, DOPO AVER TENTATO INVANO DI FAR RAGIONARE I VARI PERSONAGGI INTERESSATI ALLA FACCENDA MI SON VISTO COSTRETTO A PUBBLICARE QUESTA INCRESCIOSA VICENDA CON LA SPERANZA CHE L’INTERESSATI POSSANO RIENTRARE IN SE’ E RAVVEDERSI. DEL RESTO SAN PAOLO DICE: QUELLI CHE PECCANO RIPRENDILI PUBBLICAMENTE AFFINCHE’ PROVINO VERGOGNA E GLI ALTI ABBIANO TIMORE. QUALCHE ANNO FA’UNA NOSTRA GIOVENE STRETTA PARENTE E SORELLA IN CRISTO,ANDO’ A LAVORARE NEL NEGOZIO DI UN CERTO R. M. DI 45 ANNI SPOSATO E PADRE DI DUE FIGLE RESPONSABILE DELL’EVANGELIZZAZIONE DELLA CHIESA DI PORTICI, IL M. MISE DA SUBITO GLI OCCHI ADDOSSO ALLA GIOVANE CHE ERA DA LUNGO TEMPO FIDANZATA E PROSSIMA AL MATRIMONIO CON UN FRATELLO DELLA CHIESA DEL PASTORE GENNARO GUZZI DI BARRA, LA MOGLIE DEL M. AVENDO INTUITO LA COSA FECE LICENZIARE LA GIOVANE SORELLA, CHE PERO’ CONTINUO’ A FREQUENTARE IL M. POCO DOPO NACQUE UNA RELAZIONE TRA I DUE, LA MOGLIE DEL M. ESASPERATA ABBANDONO’ IL MARITO CHE DOPO QUALCHE MESE SI ” FIDANZO’ “CON LA GIOVANE CHE ERA CANTANTE DI UNA CHIESA INIZIANDO COSI’ UNA RELAZIONE DI QUASI CONVIVENZA , A NOI RACCONTARONO UN SACCO DI BUGIE INFAMANDO ANCHE LA MOGLIE DEL M. DICENDO CHE LO TRADIVA MA COL TEMPO E’ VENUTO A GALLA LA VERITA’, MI SONO SENTITO IN DOVERE DI AVVERTIRE LA FAMIGLIA DELLA GIOVANE, MA CON GRANDE SORPRESA HO COMPRESO CHE LA MADRE CHE E’ NEL CORO DELLA CHIESA DI PORTICI, SAPEVA DELLA TRESCA ADULTERINA MA NON VOLENDO CHE SI POTESSE SAPERE NASCONDEVA E IGNORAVA LA COSA, ALLORA SONO ANDATO ALLA CHIESA DI PORTICI CERCANDO D’INFORMARE L’IL PASTORE ANIELLO ESPOSITO E QUELLI CHE DOVEVANO VEGLIARE, MA ABBIAMO TROVATO UN MURO DI GOMMA, ANZI SIAMO STATI TRATTATI MALE IO E MIA MOGLIE NON PERCHE’ AVESSIMO TORTO, MA PERCHE’ AVEVAMO OSATO FAR CONOSCERE LA COSA DA PRECISARE CHE PRIMA DI RENDERLA PUBBLICA HO AVVERTITO NELL’ORDINE: IL M., LA GIOVANE SORELLA, I GENITORI DELLA GIOVANE, LA SUA FAMIGLIA, IL PASTORE E LA CHIESA. ADESSO SIA IL M. CHE LA SORELLA G.D. FREQUENTANO LA CHIESA ADI DI CASALNUOVO DI NAPOLI. E IL M. SENTENDOSI SPALLEGGIATO E COPERTO DA QUESTI PSEUDOCRISTIANI MI HA PIU’ VOLTE MINACCIATO E INSULTATO E SIAMO ARRIVATI QUASI ALLE VIE DI FATTO E IL” FRATELLO” M. AVENDO COMPRATO DIVERSE CENTINAIA DI EURO DI MERCE DA ME SI E’ RIFIUTATO DI PAGARMI DICENDO CHE SE ANDAVO AL SUO NEGOZIO MI AVREBBE AMMAZZATO… DA QUESTA VICENDA HO COMPRESO UNA COSA , CHE MOLTI MEMBRI DELLE CHIESE ADI CRITICANO LE CHIESE LIBERE PER I FREQUENTI SCANDALI CHE SI VERIFICANO AL ‘LORO INTERNO, E QUESTO LO FANNO NON PERCHE NON CI SONO SCANDALI NELLE CHIESE ADI MA SOLO PERCHE’ LORO SONO MOLTO BRAVI A NASCONDERE LA SPAZZATURA SOTTO IL TAPPETO!!!!VERGOGNA!….
PS. L’EX FIDANZATO DELLA GIOVANE PER VENDICARSI DELL’TRADIMENTO HA INTRECCIATO UNA RELAZIONE CON LA SORELLA DELLA GIOVANE ANCHE LEI DELLA CHIESA ADI DI PORTICI, CON BUONA PACE DELLA FAMIGLIA, DEL PASTORE E DELLA COMUNITA’.

Giuseppe Guarracino

Da: http://www.facebook.com/

[Tratto dal blog “Chi ha orecchie da udire oda“, amministrato da Giacinto Butindaro V.D.M.]


Articoli correlati:

Dio colpisce il locale di culto della Chiesa ADI di Portici (Napoli)

Annunci
6 commenti leave one →
  1. 15 dicembre 2011 20:55

    E’ avvenuto un grave scandalo e i conduttori anziché riprendere e mettere in disciplina i peccatori, coprono e nascondono il peccato.
    Vi rammento che tutti noi, e pure quelli del mondo, ci siamo tutti indignati quando il Vaticano ha coperto i preti pedofili e li ha nascosti, ma nella stessa maniera dobbiamo indignarci quando i pastori coprono il peccato, tutti i peccati, in particolare quelli legati alla carne, come questo che avete letto.

    In tutto questo, fratelli, c’è un grande insegnamento da considerare e da tenere sempre a mente, e cioé che se non si prega con perseveranza e non si mantiene costantemente la comunione con il nostro Signore, la carne, l’uomo vecchio, prende il sopravvento e si possono commettere dei peccati che sono impensabili che possano essere commessi da coloro che si definiscono credenti, nati di nuovo e rigenerati dallo Spirito santo.

    Ecco perché bisogna costantemente esortare la fratellanza alla santificazione, a non frequentare certi luoghi dove la concupiscenza carnale la fa da padrona, come ad esempio il mare, perché è meglio non sottoporsi a certe tentazioni, le quali talvolta possono trovare il credente impreparato spiritualmente, debole nella carne, e la caduta, in tal caso, diventa cosa quasi certa, e la via del Signore ne risulterà diffamata.

    Inoltre, è d’obbligo notare come la disciplina manchi nelle comunità, non ci sia più alcun timore nel condursi malamente, perché tutti pensano: “prima che venga messo io in disciplina per questo che faccio, ce ne sono prima di me altri che hanno fatto peggio!”
    La disciplina è molto importante nella Chiesa, perché il Signore ha stabilito che ci siano delle leggi nella Sua Chiesa, che vengano rispettate, e se non vengono rispettate i servitori di Dio devono provvedere ad applicare la disciplina.

    Perché manca la disciplina nella Chiesa oggi? Perché coloro che la dovrebbero applicare sono senza autorità datagli da Gesù Cristo e sono i primi che dovrebbero andare sotto disciplina, in quanto non si conducono come dovrebbero, come piace al Signore.

    Mi piace

  2. 2 dicembre 2012 11:28

    Pur amareggiato per quanto accaduto,non posso che indignarmi del leggere il tutto su di un sito internet dove di certo non solo cristiani navigano! è stato scritto di quanto dice paolo: … riprendeteli pubblicamente….. di certo Paolo si riferisce al pubblico Cristiano componente la chiesa, ma come è noto: amiamo gli scandali ed ancor più additarli e dandoli in pasto al pubblico, non tenendo conto di quanto si faccia più danno scandalizzando chi non ha ancora compreso che scandalizzarsi non è buono, come stascritto. Mi sembra comunque intravedere più il voler mettere alla gogna la realtà del movimento ADI, sarebbe stato più convenievole invitare alla preghiera per il momento difficile della Comunità in questione,quanto al mettere ordine il compito spetta all’autorità della stessa preposta,la quale a sua volta ne risponderà a Dio! C’è una sola verità che va gridata sui tetti ed è la parola di Dio, non la debolezza dei nostri fratelli. Che Dio ci illumini poiche si può anche essere in buona fede nel divulgare, ma ciò non toglie che si possa sbagliare.Se qualcuno riterrà la mia posizione errata sino a risentirsene, voglia questo perdonarmi,im me non c’è nessuna intenzione di giudizio, bensi un invito a porre si la lotta contro il peccato, esercitando però l’Amore verso chi comunque Gesù è morto.

    Mi piace

  3. 2 dicembre 2012 13:49

    Pace Attilio, non potevo che far passare il tuo commento con vero piacere, anche se contrario al mio operato, perché l’ho trovato sincero e pieno di sentimento, di dolore nei confronti dello stato della Chiesa per il peccato.
    Tuttavia, è doveroso parlare di questo fattaccio come lo vedo io, e poi come vengono visti gli scandali nella Bibbia.
    Il peccato può colpire tutti noi, me compreso, ma quello che non si può assolutamnete permettere che avvenga è che il pastore e gli anziani COPRANO il peccato. Se ciò fosse stato fatto, come giustamente tu invochi e che io condivido, dalle persone preposte a mantenere l’ordine, se i peccatori fossero stati ammoniti e poi espulsi dalla comunità se non si fossero ravveduti e non avessero abbandonato il loro peccato DI ADULTERIO, noi non saremmo dovuti intervenire con le ammonizioni e la messa in guardia di tutti i santi nei confronti di quello scandalo.
    Per quanto riguarda lo scandalo, se si pensa a quante persone sono state coinvolte e sono venute a conoscenza di quello scandalo, allora ci renderemmo conto che sono molti, tra credenti e non credenti che sanno di tale scandalo, ma la cosa che più fa senso in tutto ciò, sia a me che sono credente, ma anche agli increduli, è che le autorità preposte, tra cui il pastore e gli anziani, hanno agito per coprire il peccato senza provvedere a mettere in disciplina e nel caso estremo ad espellere i disordinati e peccatori. Non si meraviglia forse tutto il mondo sul fatto che il Vaticano ha coperto i pedofili, quindi, anche per quanto riguarda gli adulteri, il mondo, non si meraviglierebbe e sarebbe FORTEMENTE scandalizzato non del peccato, ma dalla copertura del peccato messo in atto dal pastore e dagli anziani? Perché questo è il caso da considerare, ed è per questo che c’è stato bisogno che noi come anche altri manifestassimo contrarietà e disaprrovazione nei confronti di quel peccato, e soprattutto verso LA COPERTURA DEL PECCATO.
    Se tu leggi di nuovo l’articolo, noterai che un fratello, considerato che il pastore non ha provveduto a fare quello che doveva fare, ha parlato personalmente col pastore, ma questi, anziché ammonire e disciplinare i peccatori, ha ammonito e maltrattato colui che ha richiesto il suo intervento. Pertanto, la conduzione ha proceduto a RIPRENDERE I GIUSTI e a fortificare le mani dei PECCATORI, proprio com’è scritto nella Bibbia, proprio come fanno i falsi ministri e i cattivi conduttori, che così facendo uccidono i santi, i credenti, e li spingono a peccare, tanto, nessuno dice niente e tutti coprono il peccato, secondo i pastori corrotti. Ma le cose non stanno così, ciò non è volontà di Dio, e credo che il fulmine lo abbia chiaramente dimostrato, avendo Iddio mandato UN SEGNALE FORTE, affinchè si rifletta e si valuti tale faccenda nella maniera corretta, prendendo i provvedimenti necessari che il caso necessita.
    La copertura del peccato non è un comportamento che paga, perché se viene scoperto dagli increduli, e anche dai credenti, fa loro capire che in quel modo di fare alberga il peccato nascosto e non ci si può fidare mai di niente. Mentre, se si riprende il peccato, anche pubblicamente, allora si può stare tranquilli, che quando non ci sono riprensioni, non c’è niente di nascosto, non ci sono ipocrisie e falsità.
    Ma passiamo a parlare degli scandali scritti nella Bibbia, perchè in essa vi sono numerosi passi che dimostrano che Dio ha punito i peccatori PUBBLICAMENTE e davanti a tutto il mondo, come ad esempio la distruzione DUE VOLTE della CASA DI DIO, del Tempio, dove il suo nome era invocato, dove Lui era presente. La distruzione del Tempio, non è stato forse fatto davanti a tutto il mondo? Non hanno forse tutte le nazioni visto che Dio ha punito il suo popolo RIBELLE? E non sono rimasti scandalizzati, ma bensì hanno capito che DIO E’ GIUSTO e non ha riguardi personali, qundo pecca il suo popolo, viene punito come vengono puniti i peccatori del mondo.
    paolo e Barnaba hanno avuto un’aspra discussione e si sono separati, e questo passaggio è stato ispirato dallo Spirito santo, e Luca lo ha scritto. In Apocalisse Gesù ordina a Giovanni di scrivere di certi peccati che venivano commessi in certe chiese, ed ora questi peccati vengono letti da tutti, credenti e non credenti. Di cose del genere ce ne sono tante, basta leggere le Scritture e ne leggeranno tanti di passi che fanno capire che Dio non vuole nascondere niente, nè ai credenti nè ai non credenti.
    Se la volontà di Dio fosse solo quella di rendere pubbliche solo le cose positive della Chiesa, lo avrebbe dimostrato con la Bibiba tralasciando id scrivere tutti quei peccati e sbagli commessi da tanti santi uomini di Dio. Invece, non è così. Questo serve a far capire che in una Chiesa, nel popolo di Dio possono sorgere dei problemi, degli scandali, che non è possibile che non ce ne siano mai, ma ciò è la realtà, e quando queste cose avvengono bisogna prendere provvedimenti.
    Voler presentare al mondo solo una Chiesa che apparentemente non sbaglia mai, è una ipocrisia, una falsità, e quando invece, da dentro, se ne renderebbero conto, gli increduli fuggirebbero a gambe levate in modo peggiore di come lo facciano ora che tutto è pubblico, e così deve essere. Però non vedono solo lo scandalo, ma devono vedere anche la reazione e la risposta allo scandalo, cosa che però gli anziani e i pastori non fanno.
    Un po’ li capisco, non sono veri pastori da Dio, non hanno autorità, non hanno discernimento spirituale, non hanno neppure la conoscenza corretta della Parola di Dio, basta ascoltare cosa insegnano, per rendersi conto che parlano umanamente.
    Quanto desidero non dover pubblicare e intervenire in casi del genere, ma purtroppo dobbiamo farlo.
    Comunque sappi che diversi altri casi simili a quello ho dovuto trattare, ma privatamente, ho cercato, parlato, pregato, spinto le persone interessate a prendere i giusti provvedimenti, e taluni casi si sono risolti per il meglio, altri no. Questo per dire che quando è possibile, si interviene senza pubblicare tutto davanti al mondo, ma ci sono cose, purtroppo, che vanno pubblicate, affinché tutti sappiano e prendano le loro decisioni secondo quanto è scritto nella Parola di Dio. E a proposito di questo, ricordo che con gli adulteri non si può neppure mangiare, non si può avere nessuna relazione, nessuna comunione, affinché i peccatori si vergognino, si ravvedano e chiedano perdono a Dio e a tutte quelle persone a cui hanno fatto del male.
    Ci sarebbero tante cose ancora da dire, molte le abbiamo già dette, tra articoli e commenti, ma molte altre le dobbiamo ancora dire, se Dio vorrà, lo faremo a suo tempo.
    Questa piaga degli adulteri e dei fornicatori ormai ha raggiunto un livello nelle Chiese che Dio non può più sopportare, quindi Iddio ha fatto uscire fuori un caso, affinché anche tanti altri casi siano argomentati dagli interessati e vengano prese le giuste decisioni a tal riguardo.
    Perché aspettare per forza che intervenga Dio con i suoi giudizi? È preferibile agire e portare i rimedi biblici prima che ciò accada. Nell’ammonire i fratelli, i peccatori, prima che Dio li punisca con i suoi giusti giudizi, come è scritto nella Bibbia, non stiamo forse dimostrando amore verso tali fratelli, facendo in modo che non accada loro nessun male tremendo? Quelli che odiano i fratelli, che non li amano, sono proprio coloro che non li riprendono e con li mettono in disciplina.
    Pace e che Dio preservi il suo popolo da ogni peccato.
    Preghiamo per questo, ma dobbiamo anche parlare, perché Dio così vuole e così ha ordinato nella Parola di Dio.

    Mi piace

  4. francesco permalink
    31 marzo 2013 09:32

    pace.lo scandalo non e riprendendo i peccati.lo scandalo si fa facendo i peccati prima di tutto verso DIO.poi le riprensioni servono per ricordarci come dobbiamo comportarci.io personalmente vedo nell\antico testamento la natura umana che si allontanava sempre da DIO e DIO a ritenuto necessario far scrivere tutte le punizioni e i castighi per nostro ammonimento nel nuovo testamento la natura umana nata di nuovo ha piu responzanzabilita a camminare nella santita.ricordiamoci ogni attimo quello che ha passato nostro SIGNORE GESU CRISTO.ricordiamoci fratelli il peccato uccide ma anche il nostro silenzio puo uccidere riprendndo le opere infruttuose delle tenebre puo portare il fratello ha ravvedimento che il SIGNORE ci possa illuminare sempre col suo SPIRITO.pace

    Mi piace

  5. daniela permalink
    13 ottobre 2013 12:58

    vergonia

    Mi piace

  6. 13 ottobre 2013 13:22

    Hai ragione, questi provocatori di scandali dovrebbero vergognarsi dello scandalo e del fatto che lo volevano nascondere. Ma davanti a Dio non c’è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

No Temas Sino Habla

Entonces él Señor dijo de noche en visión á Pablo: No temas, sino habla, y no calles: Porque yo estoy contigo, y ninguno te podrá hacer mal (Hechos 18:9-10)

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

La Massoneria Smascherata

"non v'è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto" (Matteo 10:26)

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano fondamentalista

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: