Skip to content

Si sono fatti un Dio che vuole che le donne si vestano in maniera indecente

3 gennaio 2012

Si sono fatti un Dio che vuole che le donne si vestano in maniera indecente

Il loro Dio è un Dio che non ama la santità esteriore e non ci tiene quindi, in quanto dicono che ‘Dio guarda il cuore’. In altre parole, è un Dio secondo il quale le donne possono mettersi in minigonna, con vesti trasparenti, con vesti provocanti, gioielli vari addosso, e altri capi di abbigliamento che fanno parte del modo di vestire delle donne corrotte cariche di peccati e agitate da varie cupidigie. Le loro donne sono molto contente di avere un Dio così, che le lascia sfrenare. Dicono che Dio le ha rese totalmente libere da ogni regola umana in merito al modo di vestire, e quindi ogni capo di abbigliamento è lecito. Seno mezzo di fuori, gambe quasi tutte scoperte, ombelico di fuori, e così via, va tutto bene. L’importante dicono costoro è che una donna abbia il cuore puro!

La Scrittura dice invece: “Similmente che le donne si adornino d’abito convenevole, con verecondia e modestia: non di trecce e d’oro o di perle o di vesti sontuose, ma d’opere buone, come s’addice a donne che fanno professione di pietà” (1 Timoteo 2:9-10).

Sorelle, voi dovete dunque indossare degli abiti adatti a voi che siete state santificate in Cristo; le vesti che s’addicono a voi sono quelle modeste e non quelle sfarzose che tanto piacciono alle donne corrotte che fanno sfoggio di tanta alterigia, quindi non abbiate l’animo a tutti quegli abiti femminili stravaganti e costosi che servono solo a distrarre gli uomini che vi vedono ed a farvi spendere danaro inutilmente. La moda femminile di questo presente secolo malvagio fa insuperbire le donne che gli vanno dietro e le fa camminare col collo teso e fa loro guardare le donne di basso stato dall’alto in basso; questa è una cosa che è sotto gli occhi di tutti, perciò non vi lasciate trascinare dietro di essa; siate umili e non fate posto a quello che le donne altezzose chiamano ‘l’orgoglio di essere donna’.

Oltre che ad essere modeste, le vostre vesti devono essere vereconde, cioè decenti; esse devono coprire pure le vostre gambe, le vostre braccia, e la parte sottostante il vostro collo; proprio quelle parti che le vesti indecenti non coprono. Questo significa che voi dovete rinunziare alle minigonne, ma anche a quelle gonne che arrivano giusto al ginocchio o poco sotto il ginocchio; io v’esorto a mettervi delle gonne lunghe senza spacchi, non aderenti e senza quegli strani disegni che vi stampano sopra i modellisti per attirare lo sguardo dell’ uomo su coloro che le indossano.
Sappiate che voi non sarete nè di scandalo e nè d’intoppo a nessuno se ubbidite a quello che gli apostoli hanno scritto, ma sappiate pure che se fate come vi dicono quei pastori che vi dicono ‘Dio guarda al cuore’, sarete sia di scandalo che d’intoppo per molti. È scritto: “È bene non mangiare carne, nè bere vino, nè fare cosa alcuna che possa essere d’intoppo al fratello” (Romani 14:21), ed ancora: “Non siate d’intoppo nè ai Giudei, nè ai Greci, nè alla Chiesa di Dio” (1 Corinzi 10:32); perciò, sorelle, compiacete al vostro prossimo nel bene, e non nel male come vorrebbero invece questi ribelli.

Il modo di vestire di una donna riflette quello che lei è interiormente, infatti la Sapienza descrive la donna adultera in questa maniera: “Una donna in abito da meretrice e astuta di cuore, turbolenta e proterva, che non teneva piede in casa: ora in istrada, ora per le piazze, e in agguato presso ogni canto” (Proverbi 7:10-12). Notate che ella porta un abito da meretrice ed è chiamata astuta di cuore, proterva e turbolenta. L’astuzia che ha quindi nel suo cuore, la porta a vestirsi in maniera provocante e seducente appunto per acchiappare qualcuno.

[Tratto dal libro scritto da Giacinto Butindaro dal titolo: “Si sono fatti un Dio su misura“, Roma – agosto 2011]

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

No Temas Sino Habla

Entonces él Señor dijo de noche en visión á Pablo: No temas, sino habla, y no calles: Porque yo estoy contigo, y ninguno te podrá hacer mal (Hechos 18:9-10)

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

La Massoneria Smascherata

"non v'è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto" (Matteo 10:26)

SALVATI per GRAZIA

Blog Di Giuseppe Palamara

La verità rende liberi!

Sito di attualità e informazione cristiana

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Non tollero Jezabel

Il blog di Gian Michele Tinnirello

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano fondamentalista

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: