Vai al contenuto

Il serpente come sedusse Eva, così ancora oggi seduce i credenti

31 Maggio 2012

Il serpente come sedusse Eva, così ancora oggi seduce i credenti

Iddio ha detto:

«E l’Eterno Iddio diede all’uomo questo comandamento: “Mangia pure liberamente del frutto d’ogni albero del giardino; ma del frutto dell’albero della conoscenza del bene e del male non ne mangiare (1); perché, nel giorno che tu ne mangerai, per certo morrai” (2).» (Genesi 2:16,17)

(1) Iddio ha dato il comandamento, l’ordine di non mangiare un certo tipo di frutto;

(2) Iddio ha fatto sapere quale sarebbe stata la conseguenza, la punizione della trasgressione del comando che ha dato.

Il diavolo disse:

«Or il serpente era il più astuto di tutti gli animali dei campi che l’Eterno Iddio aveva fatti; ed esso disse alla donna: “Come! Iddio v’ha detto: Non mangiate del frutto di tutti gli alberi del giardino?” … (1)

E il serpente disse alla donna: “No, non morrete affatto (2); ma Iddio sa che nel giorno che ne mangerete, gli occhi vostri s’apriranno, e sarete come Dio, avendo la conoscenza del bene e del male” (3).» (Genesi 3:1,4,5)

(1)    Il diavolo parla alla donna del comando di Dio in maniera distorta (IL DIAVOLO SEMPRE DISTORCE I COMANDAMENTI DI DIO);

(2)    Il diavolo NEGA che Dio possa mandare su Adamo ed Eva la punizione che ha minacciato in caso di trasgressione (IL DIAVOLO CERCA DI NASCONDERE, DI NEGARE LA PUNIZIONE DI DIO IN CASO DI TRASGRESSIONE);

(3)    Il diavolo presenta ad Eva un’altra conseguenza nel trasgredire il comando di Dio, per rendere allettante il peccato, affinché la spingesse a desiderare di violare il comandamento di Dio (IL DIAVOLO PRESENTA UNA CONSEGUENZA ALLETTANTE DI CERTE AZIONI PECCAMINOSE).

Fratelli nel Signore, tutti voi sapete quali sono state le conseguenze di tale trasgressione di Eva e di Adamo, e che Dio ha punito Adamo ed Eva come aveva promesso e pure il serpente ha ricevuto la sua punizione. Iddio ha punito sia il seduttore che i sedotti.

Forse, taluni di voi non hanno riflettuto sul fatto che ancora oggi il diavolo cerca di sedurre i credenti nella stessa maniera, ma non servendosi di un serpente, ma di creature che a voi sono familiari, di cui vi fidate e in tal modo riesce a SOSPINGERVI a TRASGREDIRE i comandamenti di Dio, portandovi delle argomentazioni che sostituiscono e che vi allettano maggiormente di quelle che Dio ha promesso a coloro che Gli ubbidiscono. Tra queste persone di cui vi fidate, dovete sapere che possono esserci i vostri pastori, o i vostri anziani, o i vostri dottori, di cui voi vi fidate e siete portati a credere loro ciecamente, senza mettere alla prova biblicamente ciò che dicono. Badate, fratelli, di guardarvi dagli uomini, affinché nessuno vi seduca e vi defraudi del premio che Dio ha promesso di darvi se persevererete fino alla fine nella fede e nel bene operare.

Non illudetevi, fratelli, perché se Dio punì Adamo ed Eva per aver trasgredito il suo comandamento, così pure oggi Iddio punirà tutti coloro che trasgrediscono i suoi comandamenti, se non si ravvedono, perché Iddio è giusto, Egli non ritiene per innocente il colpevole, e a suo tempo manderà i suoi giudizi, le sue punizioni su coloro che si ribellano a Lui, anche se siete stati sedotti dal vostro pastore a trasgredire i comandamenti della Parola di Dio.

Infatti, non sono forse i vostri anziani e i vostri pastori che disprezzano il comandamento che la donna deve indossare il velo quando prega o profetizza? Non sono i vostri pastori e anziani che vi dicono che potete convivere? Non sono i vostri pastori e anziani che vi dicono che potete sposarvi di nuovo anche se la vostra prima moglie o marito sono ancora in vita, diventando così adulteri? Non sono i vostri pastori e anziani che vi dicono che potete fare ciò che volete, tanto Iddio non guarda a quello che fate? Non sono i vostri pastori e anziani che vi dicono che potete ubriacarvi? Non sono i vostri pastori e anziani che vi dicono che potete mangiare tranquillamente delle cose sacrificate agli idoli? E di cose simili potrei citarne tante, e voi le conoscete bene, perché le praticate.

Fratelli nel Signore, sappiate questo, che se nella Bibbia ci sono scritti dei comandamenti affinché i santi li osservino, i credenti devono osservarli e basta, perché questa è la volontà di Dio; ma se voi non li osservate, allora voi assumete la figura dei trasgressori dei comandamenti di Dio, quindi aspettatevi la giusta punizione da Dio.

Vi esorto, dunque, diletti, di chiedere al più presto perdono a Dio di tutti i vostri peccati e delle vostre trasgressioni dei comandamenti di Dio, e di guardarvi da coloro che vi incitano a trasgredire i comandamenti del Signore; attenetevi alla Parola di Dio e ai comandamenti che sono scritti in essa, praticateli e non date retta alla voce del seduttore che vi fa apparire la trasgressione come qualcosa di buono, di migliore, perché non è così; non lo fu per Eva e per Adamo, e non lo sarà neppure per voi.

Guardatevi da coloro che vogliono sedurvi e vi vogliono distogliere dall’osservanza dei comandamenti di Dio, perché non vogliono il vostro bene, ma il vostro male, nella stessa maniera del diavolo nel giardino dell’Eden. Attenetevi alla Parola di Dio, impegnatevi a conoscere le Scritture e a praticare tutto ciò che è secondo la volontà di Dio; non importa cosa vi dicano gli altri fratelli, se vi perseguitano o vi insultano o vi scherniscono, perché così facendo voi mostrerete a Dio che lo amate veramente e che non volete disprezzare i suoi comandamenti, la sua Parola, ed Egli, a suo tempo, vi darà la corona della vita che ha promesso di dare a coloro che lo amano con tutto il cuore e con tutta l’anima e con tutto il loro essere.

Ma ai ribelli, ai cianciatori, ai cattivi operai, ai seduttori di menti e di cuori, ai trasgressori dei comandamenti di Dio, io dico loro che se non si ravvedono e non chiedono misericordia a Dio e non cambiano direzione di vita, riceveranno la condegna mercede delle loro opere.

Chi ha orecchie ascolti ciò che lo Spirito dice alle chiese per mezzo della Parola di Dio.

Giusepppe Piredda

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...