Vai al contenuto

Palermo, residenti esasperati dagli evangelici: “Creano caos e pericolo”

14 febbraio 2013

Palermo, residenti esasperati dagli evangelici: “Creano caos e pericolo”

villa-turrisi-ingorgo-evangeliciQuesto articolo di giornale l’ho trovato molto interessante, in quanto descrive molto bene il sentimento di molti che si dichiarano Evangelici, ossia mostra che essi pensano di poter fare quello che vogliono, anche violare le leggi, quando la Scrittura ci comanda di stare sottomessi alle autorità. Certo, ci sono leggi dello Stato che i Cristiani devono violare, quando queste si oppongono alle leggi di Dio, ma non è sicuramente il caso in questione di cui parla la giornalista in questo articolo. E di questi casi ce ne sono purtroppo tanti altri in tutta Italia, e ovviamente a motivo di questa condotta irrispettosa e arrogante da parte di persone che si dicono Cristiani, la Parola di Dio viene bestemmiata e la via della verità diffamata. Ecco quali sono i comportamenti che scandalizzano quelli del mondo, ecco quali sono le cose che tengono le anime lontane dal Regno di Dio, e che sono un ostacolo e un intoppo per gli increduli.Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro


29 gennaio 2013, di Veronica Femminino

La tranquillità di un intero quartiere compromessa dallo zelo religioso. La notizia – che come non è difficile ipotizzare – susciterà il sorriso dei lettori arriva da Palermo, più precisamente dalla zona di Villa Turrisi, tra Uditore e Passo di Rigano.

Gli abitanti puntano il dito contro i fedeli evangelici che si riuniscono in preghiera in una sala della zona e che essendo davvero tanti causano un ingorgo stradale costante con annessa consuetudine al parcheggio ‘selvaggio’ e caos a tutte le ore.

Chi in quella zona ci abita, riferisce di una situazione insostenibile. Lo conferma il giornalista Davide Di Stefano che parla di “strade e piazze invase costantemente dalle vetture e che provocano intralcio e pericolo. Da anni – puntualizza – il quartiere non tollera più questa violenza e abusi da parte dei fedeli evangelici”.

Per risolvere quello che ormai è diventato un problema, i residenti infastiditi si sono rivolti alle istituzioni ma senza nulla risolvere. Oltre due anni e mezzo fa, è stato persino presentato un esposto alla polizia municipale “per sosta di autovetture in zone vietate provocando intralcio, pericolo e disagi in via S.Sangiorgi, L.Ruggeri, G. Di Stefano e Guarneri”.

Gli abitanti di Villa Turrisi si aspettavano una maggiore presenza dei vigili urbani, quanto meno per garantire che le macchine – come è consuetudine – non venissero parcheggiate anche in terza fila o davanti i passi carrabili. Non è cambiato nulla.

Più recentemente, Maurizio Li Muli, consigliere della quinta circoscrizione, ha presentato al settore Pianificazione Territoriale e Mobilità del Comune di Palermo, l’ennesima “richiesta di controllo traffico e viabilità c/o Villa Turrisi”. Nel documento vengono dettagliatamente raccontate “le condizioni inaccettabili di traffico e di vivibilità che si manifestano la domenica nel quartiere di Villa Turrisi a causa della sosta selvaggia di cittadini che frequentano i luoghi di culto della chiesa di S. Tommaso d’Aquino e del tempio evangelico, impedendo la viabilità di un quartiere intero”. Lo scopo della richiesta è quello di ottenere “un maggiore controllo nelle ore antimeridiane della domenica”.

Una situazione davvero paradossale. “Noi non vogliamo – conclude Davide Di Stefano – che non vadano a pregare nelle loro chiese ma chiediamo solo rispetto ed educazione per il prossimo, se non lo danno loro non esiste più religione”.
Come se non bastasse, l’elevata frequentazione domenicale della zona, attira un gran numero di venditori ambulanti, che contribuiscono a creare ulteriore caos.

Possibile che non esista una soluzione adeguata a conciliare le esigenze di residenti e fedeli che devono raggiungere i propri luoghi di culto? E perché la polizia municipale non interviene, garantendo il rispetto delle regole? Per il momento c’è una sola certezza: il quieto vivere è andato a farsi benedire.

Veronica Femminino

Fonte: http://palermo.blogsicilia.it/palermo-residenti-esasperati-dagli-evangelici-creano-caos-e-pericolo/163414/

[Tratto dal blog “Chi ha orecchie da udire oda”, curato da Giacinto Butindaro]

palermo-evangelici-caos

Ma quando Gesù insegna che bisogna amare il prossimo, non ha incluso anche il fatto che non si deve dare noia né provocare ad ira le persone?

Se non c’è posto per la macchina in prossimità del locale di culto, bisogna partire un po’ prima e parcheggiare più lontano e farsi una camminata a piedi per andare al locale di culto. Il rispetto verso il prossimo è alla base del vivere comune, dell’amore, e maltrattando i vicini del locale di culto non fanno di certo una cosa positiva, anzi, costoro che subiscono le angherie dagli evangelici, quando sentiranno parlare di Evangelo gli si accapponerà la pelle, e non ne vorranno sentire parlare in alcun modo, per la prepotenza e la prevaricazione che stanno subendo.

Ecco ancora altri scandali, ma speriamo che voi fratelli comprendiate e vi ravvediate, che vi mettiate in ordine in modo che non diate più fastidio a nessuno con il vostro modo di parcheggiare quando andate al culto la domenica. È il Signore Gesù Cristo che ve lo chiede nella Sua Parola. Il fatto che il traffico e i parcheggi siano selvaggi nella città di Palermo, non giustifica il fatto che anche i credenti in Dio debbano fare una tale cosa. Pregate per le autorità affinché mettano ordine, e nello stesso tempo date il buon esempio e parcheggiate come si conviene a dei santi che hanno fatto dell’amore verso il prossimo e verso Dio il loro modo di vivere (ma bisogna praticarlo, e non sono professarlo a parole).

Giuseppe Piredda

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

No Temas Sino Habla

Entonces él Señor dijo de noche en visión á Pablo: No temas, sino habla, y no calles: Porque yo estoy contigo, y ninguno te podrá hacer mal (Hechos 18:9-10)

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano fondamentalista

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: