Vai al contenuto

Un altro pastore ADI con i Cattolici Romani alla preghiera per l’unità dei Cristiani

2 marzo 2013

Un altro pastore ADI con i Cattolici Romani alla preghiera per l’unità dei Cristiani

giulianova-parrocchia-adi

Fratelli nel Signore che frequentate Chiese ADI voglio confermarvi che le ADI hanno preso la strada per ‘San Pietro’ a Roma perchè ormai vanno d’amore e d’accordo con i Cattolici Romani, in quanto i pastori ADI adesso partecipano ad incontri ecumenici.

Sul sito della parrocchia di Giulianova si legge infatti che Angelo Bleve, pastore della Chiesa Evangelica A.D.I di San Benedetto Del Tronto, ha partecipato nel 2010 alla preghiera per l’unità dei cristiani presso la parrocchia di Giulianova:

‘Ottavario di preghiera per l’unità dei Cristiani

“Voi sarete testimoni di tutto ciò” (Lc 24, 48). Come ogni anno, nella nostra Parrocchia, dal 18 al 25 gennaio, in comunione con tutta la chiesa cattolica, le confessioni cristiane della chiesa ortodossa e della chiesa protestante, si è celebrata la settimana per la preghiera dell’unità dei cristiani. I vari gruppi della parrocchia hanno animato le varie celebrazioni liturgiche.

Sabato 23 Gennaio alle ore 21.00 si sono ritrovati insieme, con il parroco, in una solenne eucarestia di comunione conclusa con un agape fraterna. La nota interessante di quest’anno però è stata data dalla presenza (era la prima volta) del Pastore Angelo Bleve di Tortoreto, che, circa dieci anni fa, fu mandato con la sua famiglia, dalla chiesa evangelica pentecostale pugliese a curare le comunità di S. Benedetto, Giulianova (quella in via Ischia) e Teramo. Il Pastore ha partecipato alla liturgia della Parola del Giovedì introducendo, leggendo e commentando un brano biblico e precisamente Dt 6,3-9. Salvaguardando la differenza e la distanza dottrinale tra la nostra chiesa e quella pentecostale (tale chiesa evangelica non fa parte del Movimento ecumenico che iniziò con la Conferenza missionaria internazionale di Edimburgo nel 1910 un dialogo tra le chiese divise) il commento del Pastore è stato interessane. Tra le righe del suo discorso si percepiva un amore alla Scrittura, il costante riferimento ad essa e anche la necessità che questa Parola sia trasmessa ai figli. È stato un momento emozionante anche se è solo l’inizio di un dialogo e conoscenza reciproca con l’auspicio che l’unità dei cristiani si realizzi al più presto possibile. Nel frattempo, fino al giorno in cui sarà ristabilita la piena comunione il Signore ci chiama alla comune testimonianza evangelica.

Venerdì 26 Febbraio 2010

Fonte: http://www.parrocchiadellannunziata.it/la-nostra-parrocchia/notizie/45-attualita/89-ottavario-di-preghiera-per-lunita-dei-cristiani.html

bleve-cattolici-romani

Alcune foto dell’evento in cui si vede il Bleve con i prelati papisti dietro

bleve-predicaSolo poche parole di commento. Viene il vomito a sentire e vedere queste cose. E’ evidente che lo spirito massonico è presente nelle ADI e sta operando per ricongiungere anche le ADI con la Chiesa Cattolica Romana. Vi rivolgo quindi per l’ennesima volta l’esortazione ad uscire e separarvi dalle ADI, perchè si sono messe con gli infedeli, cosa questa che la Bibbia vieta.

Chi ha orecchi da udire, oda.

Giacinto Butindaro

Leggete il mio libro ‘La Massoneria smascherata’ e capirete che questa alleanza delle ADI con il Papato risale al dopoguerra, infatti le ADI tramite il pastore Henry Ness si allearono nel 1947 con il Vaticano contro il comunismo chiedendo a Pio XII la fine della persecuzione.

[Tratto dal blog “Chi ha orecchie da udire oda”, curato da Giacinto Butindaro]


Articoli correlati:

Breve elenco rappresentativo delle «pagliuzze» delle Assemblee di Dio in Italia (A.D.I.)

Annunci
2 commenti leave one →
  1. Gianni Bianchini permalink
    2 marzo 2013 09:48

    I cristiani di altre confessioni non sono infedeli, perché credono nello stesso Cristo, Redentore di tutti gli uomini. L’unità dei cristiani non credo che sia quindi una cosa così blasfema: vedi p.es. 1Corinzi 1,12 e Giovanni 17,11. Io sono un cattolico, ma non rifiuto il confronto con altre fedi cristiane, sempre nella speranza di trovare quell’unione richiesta da Cristo stesso. Sono amico di un evangelico, e lo frequento spesso, perché, nonostante alcuni punti di dissonanza, trovo molto edificante questo confronto. Per quei punti di diversità, devo ritenerlo un infedele? No senz’altro! E neppure lui mi ritiene un infedele.

    Mi piace

  2. 2 marzo 2013 12:51

    Pace a te, essendo tu cattolico romano, io ti ritengo un IDOLATRA, un MARIANO, un adoratore e invocatore di CREATURE anzichè dell’UNICO E VERO DIO. Capisci bene che stando così le cose, anche considerando e ritengo che sia giusto che tra CRISTIANI si deve essere uniti, pure i CATTOLICI ROMANI non sono assolutamente CRISTIANI, ma IDOLATRI, adoratori di tanti dei che sono stati fatti dagli uomini.
    È per questo che non si può avere comunione con gli idolatri, anche se in qualche punto la pensiamo allo stesso modo, ma l’adorazione profonda dei cattolici è rivolta a tante CREATURE, mentre quelle dei cristiani è rivolta solo a Dio Padre e al SIGNORE Gesù Cristo.
    Se tu volessi leggere perché dico questo, e le dimostrazioni bibliche del perchè dico tali cose, eccoti un libro che vi esamina dall’inzio fino alla fine in ogni vostro aspetto: LA CHIESA CATTOLICA ROMANA.
    Per avere comunione tra fratelli, occorre essere fratelli, e per essere fratelli bisogna essere stati RIGENERATI spiritualmente da Dio Padre. I cattolici romani non sono stati RIGENERATI da Dio, e lo dimostra il fatto che sono IDOLATRI, che adorano DIRETTAMENTE le CREATURE DI DIO, e non SOLO DIO. Infatti quando un cattolico viene rigenerato spiritualmente dallo Spirito di Dio, da quel momento smette di adorare I SANTI, MARIA, E DI RENDERE LORO IL CULTO, e incomincia ad adorare solo ed esclusiamente IDDIO, nel nome di Gesù Cristo.
    Sono concetti semplici questi, ben spiegati nella Bibbia, eppure molti cattolici non vogliono andare a Cristo per essere rigenerti e adorare il solo e vero Dio come è scritto nella Bibbia.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

No Temas Sino Habla

Entonces él Señor dijo de noche en visión á Pablo: No temas, sino habla, y no calles: Porque yo estoy contigo, y ninguno te podrá hacer mal (Hechos 18:9-10)

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

La Massoneria Smascherata

"non v'è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto" (Matteo 10:26)

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano fondamentalista

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: