Vai al contenuto

Un incoraggiamento da parte di una giovane che rifiuta di seguire l’andazzo presente nelle ADI

20 marzo 2013

Un incoraggiamento da parte di una giovane che rifiuta di seguire l’andazzo presente nelle ADI

margheritaFratelli voglio condividere con voi questa lettera che mi è arrivata ieri da parte di una giovane, e lo faccio per una semplice ragione: per confermarvi come ci sono anche nelle ADI dei giovani a cui Dio ha aperto la mente e che quantunque frequentino ancora una Chiesa ADI rigettano l’andazzo che regna nelle ADI. Spero che questa lettera sia di incoraggiamento per altri giovani affinchè si mettano a seguire e servire Gesù Cristo e cessino di conformarsi all’andazzo presente nelle ADI. A Dio sia la gloria per tutto quello che opera. Amen.

Giacinto Butindaro


“Pace del Signore fratello Butindaro, sono anch’io una giovane sorella in Cristo. Nonostante sia nata in una famiglia cristiana evangelica adi non ho sempre seguito i passi di Dio, ho infatti passato la mia giovane adolescenza cercando i piaceri del mondo che in realtà mi avevano resa schiava del peccato. Dopo un percorso non semplice e diversi problemi ho riconosciuto che Dio esiste e non è solo il nostro creatore ma anche il nostro salvatore. Dio ha dovuto spezzare il legame del fumo e della depressione ma adesso sono libera e felice di appartenere a Cristo e ogni giorno cerco sempre di mantenere il mio nome scritto nel libro del cielo. Come ho detto prima sono nata in una famiglia di fede evangelica adi e dunque frequento questa chiesa, ma dico con tutta onestà che non mi sento di appartenere a questa denominazione ne lo dichiaro. Difatti quando qualcuno mi dice di che fede sono rispondo che la mia fede è riposta in Cristo e nella nuova nascita. Non credo che troverò mai una chiesa perfetta o che rappresenti al meglio il messaggio di Cristo. Trovo troppo sfarzo nelle chiese, troppi sprechi di denaro fatti anche solo per un convegno, tutti soldi che potrebbe sfamare e curare gente; vedo troppa ipocrisia nei pastori che predicano contro la vanità, soprattutto gli orecchini, e poi camminano nella navata della chiesa come se sfilassero mostrando i capi griffati, vedo troppe comodità e poca voglia di operare per le strade, poca davvero poca coerenza…trovo che ci sia una grande confusione, una forte crisi d’identità tra le chiese. Non che io sia perfetta, anzi mi ritengo una peccatrice che deve ogni giorno cercare la salvezza di Cristo, ma ogni giorno mi rendo conto che le chiese come del resto tutte le istituzioni umane sono un totale fallimento. Ho scelto comunque di frequentare una comunità perché è bello condividere l’amore di Cristo con quei pochi che davvero l’hanno sperimentato, ma avvolte penso che arriverà il giorno in cui non andrò in nessun locale ma predicherò Cristo nella mia vita sperando di fortificarmi e di essere di testimonianza. Scusami per lo sfogo lungo ma sono contenta di poter esprimere le mie idee senza essere giudicata. Trovare dei fratelli come te è raro… ho incontrato anche dei missionari che stanno tralasciando il messaggio di Cristo e stanno seguendo tendenze new age e correnti filosofiche. Non ho ancora visto nessuno che per strada ti parli di Cristo senza presentare la sua denominazione, la chiesa, e tutto ciò che fa parte dell’etichetta. Sono stata spesso considerata poco ortodossa, anticonformista addirittura mi hanno detto di aver confuso la chiesa con la caritas, ma io non mi abbatto anzi tutto ciò mi fa capire ancora di più che sono diversa e che non voglio seguire nessuno se non Gesù. Volevo ringraziarti per il tuo blog, l’ho trovato per puro caso e sono contenta di aver trovato un fratello che mette in primo piano la verità di Cristo e svela gli orrori delle chiese, e anche se sono giovane e non avrò tutta la tua esperienza voglio incoraggiarti a scrivere sempre di più perchè così dai forza a chi come me si sento estraneo a certe realtà. Dio ti benedica sempre. Pace! …”

[Tratto dal blog “Chi ha orecchie da udire oda”, curato da Giacinto Butindaro]

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

No Temas Sino Habla

Entonces él Señor dijo de noche en visión á Pablo: No temas, sino habla, y no calles: Porque yo estoy contigo, y ninguno te podrá hacer mal (Hechos 18:9-10)

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano fondamentalista

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: