Vai al contenuto

Alcuni motivi per cui riteniamo che le ADI siano costruite sulla sabbia

20 aprile 2013

Alcuni motivi per cui riteniamo che le ADI siano costruite sulla sabbia

mare-castello-sabbiaLA STRUTTURA ORGANIZZATIVA PIRAMIDALE
La prima cosa che si deve considerare e che salta maggiormente all’occhio è la struttura gerarchica PIRAMIDALE delle ADI.
Gli organi delle ADI sono:
a) l’Assemblea Generale;
b) il Consiglio Generale delle Chiese;
c) i Comitati di Zona;
d) i Consigli di Chiesa (Statuto dell’Ente, art. 5).

Al vertice della piramide si trova il presidente, poi ci sono varie figure intermedie, che hanno diversa autorità, fino alla base della piramide, costituita dai singoli membri delle comunità locali.
Voglio farvi notare che sia la struttura organizzativa, sia le varie figure rappresentative previste in essa, non hanno nessun riferimento biblico, sono figure puramente UMANE.
Infatti, dove si trovano tali figure nella Bibbia? Non si trovano. E come mai, quindi nelle ADI vediamo operanti le figure e i seguenti organi:
– presidente dell’Associazione;
– presidente del Consiglio generale delle Chiese;
– comitati di zona;
– tesoriere;
– sindaci revisori;
– segretario;
– consiglieri di Chiesa;
etc..
Tali suddivisioni di potere tra gli uomini, di struttura organizzativa nelle ADI, sono soltranto espressione di autorità CARNALI, che si possono trovare nelle associazioni umane, pagane, che nulla hanno a che vedere con la Parola di Dio e con la guida dello Spirito santo.

Quindi, noi riteniamo che questa struttura con cui sono costituite e governate le comunità delle ADI, è carnale, ecco per cui diciamo che le ADI sono costruite sulla sabbia, e non si devono meravigliare i vari membri e dirigenti delle ADI se i venti della Verità e dello Spirito santo soffiano su tale costruzione facedondola cadere agli occhi di tutti gli uomini, credenti e non credenti, secondo quanto è scritto:
«E chiunque ode queste mie parole e non le mette in pratica sarà paragonato ad un uomo stolto che ha edificata la sua casa sulla rena.
E la pioggia è caduta, e son venuti i torrenti, e i venti hanno soffiato ed hanno fatto impeto contro quella casa; ed ella è caduta, e la sua ruina è stata grande.» (Matteo 7:26,27)

Ancora, a conferma di quanto stiamo dimostrando, è bene anche leggere i seguenti articoli che parlano dettagliatamente dello statuto, del regolamento, della struttura delle ADI:

(2) Contro lo Statuto e il Regolamento delle ADI (Struttura e organizzazione delle A.D.I.) ;

(3) Contro lo Statuto e il Regolamento delle ADI (Confutazione) .

MANIPOLAZIONE DEI LIBRI
Oltre a quanto detto o accennato sulla struttura organizzativa qui sopra e negli articoli linkati, si può anche vedere chiaramente che la dirigenza ha operato in modo subdolo, per sedurre i propri membri, infatti hanno compiuto un’opera vergognosa e di così basso livello morale che non la troviamo neppure tra i pagani; stiamo parlando della MANIPOLAZIONE compiuta ai libri di Spurgeon, al libro dottrine della Bibbia di Perlman e al commentario illustrato di Unger. È assolutamente vano il tentativo dei dirigenti di difendere tali opere scandalose con le parole: “è stato solo un adattemento”, perché ciò non è un adattamento che migliora la lettura o la comprensione, ma è stato un vero e proprio RIVOLGIMENTO del pensiero e dei concetti degli autori. Faccio un esempio, Spurgeon credeva fortemente alla dottrina della PREDESTINAZIONE, ma i dirigenti che hanno tradotto i suoi libri hanno fatto passare i suoi scritti come se credesse nel libero arbitrio, o eliminando tutto il suo pensiero in modo da nascondere tale dottrina. No, tale condotta non può essere classificata come ADATTAMENTO, perché vi è un inganno dietro, non è alla luce del sole, quindi lo dobbiamo chiamare con il suo nome corretto, cioé MANIPOLAZIONE.

Ecco i vari articoli che dimostrano chiaramente quanto abbiamo accennato sulla MANIPOLAZIONE DEI LIBRI:
Le ADI hanno manipolato i libri di Charles Spurgeon;

Le ADI hanno manipolato ‘Le Dottrine della Bibbia’ di Myer Pearlman;

Le manipolazioni delle ADI de ‘Il Nuovo Commentario Biblico Illustrato di M. F. Unger’: «L’Antipentecostalesimo di Merrill Unger».

DISPREZZO DEI POVERI
Oltre a quanto già detto, abbiamo potuto constatare che l’organizzazione delle ADI si è esclusivamente preoccupata di costruire locali di culto, di acquisire beni immobili, accrescendo il suo potere temporale, né più né meno di quanto ha fatto nel tempo la Chiesa cattolica romana. Nella Parola di Dio sta scritto che le collette e le elemosine devono servire primariamente a provvedere ai bisogni dei poveri, invece costoro le usano principalmente per altri scopi. Ecco cosa leggiamo nelle Scritture sacre:
«E la moltitudine di coloro che aveano creduto, era d’un sol cuore e d’un’anima sola; né v’era chi dicesse sua alcuna delle cose che possedeva, ma tutto era comune tra loro.
E gli apostoli con gran potenza rendevan testimonianza della risurrezione del Signor Gesù; e gran grazia era sopra tutti loro.
Poiché non v’era alcun bisognoso fra loro; perché tutti coloro che possedevan poderi o case li vendevano, portavano il prezzo delle cose vendute, e lo mettevano ai piedi degli apostoli; poi, era distribuito a ciascuno, secondo il bisogno.» (Atti 4:32-35)

COMMISTIONE CON LA MASSONERIA
Inoltre, cari fratelli in Cristo, che fate parte delle ADI, considerate anche la storia, la nascita dell’organizzazione delle ADI e la sua commistione con la Massoneria, secondo quanto è stato dimostrato nel seguente libro:
– La Massoneria smascherata – Contro l’infiltrazione di questa diabolica istituzione nelle chiese evangeliche.

Ora, se lo volete accettare, i vostri dirigenti stranamente non parlano contro la chiesa cattolica romana, non la nominano neppure, non parlano contro l’idolatria, né contro tutte le tradizioni e superstizioni sbagliate del cattolicesimo, perché in realtà non vogliono irritarli, vogliono camminare a braccetto con loro in perfetto accordo, proprio come dei bravi massoni, anche senza grembiule, appunto per attenersi a quella che viene chiamata libertà religiosa e per mantenersi all’interno del dialogo tra le religioni.
Questo modo di operare e di pensare, però, ha fatto in modo che la verità venisse nascosta, che non venisse annunziata, di conseguenza sono cresciuti in mezzo a loro dei credenti che non sanno come comportarsi biblicamente e che non conoscono tutto il consiglio di Dio esposto nelle Scritture, secondo la perfetta volontà di Dio.
Una tale situazione, ha costretto dei servitori di Dio a gridare a squarcia gola al pericolo in cui i fratelli membri delle ADI stanno andando incontro, al fine di annunziare loro tutto il consiglio di Dio e far loro notare gli scandali e le cose storte che avvengono all’interno di quell’organizzazione, affinchè nessuno di loro si perda, nessuno rimanga indietro, per amore loro e della Verità della Parola di Dio.

GIUDICARE GIUSTAMENTE
Per terminare questo breve esame dell’organizzazione delle ADI, e per rispondere a coloro che ritengono che noi giudichiamo, citerò le parole di Gesù che ESORTANO VIVAMENTE ad esprimere giudizi, valutazioni su tutte le cose, ma con giusto giudizio, non basandosi sull’apparenza, ma su prove certe e con validi ragionamenti biblici:
«E perché non giudicate da voi stessi ciò che è giusto?» (Luca 12:57)

Pertanto, se ritenete che le critiche che vi sono state mosse sono false, che non corrispondano al vero, allora voi tutti potete gloriarvi delle parole seguenti di Gesù:
«Beati voi, quando v’oltraggeranno e vi perseguiteranno e, mentendo, diranno contro a voi ogni sorta di male per cagion mia.» (Matteo 5:11)
Quindi, se quello che abbiamo detto è falso, se abbiamo MENTITO contro di voi e contro la verità della Parola di Dio, allora voi tutti siete beati e Dio vi benedirà grandemente, ma se vi abbiamo detto la verità, di certo Dio non vi benedirà, anzi, è proprio IDDIO che ci ha mandato per mostrarvi la vostra condotta scellerata e i vostri insegnamenti contrari alla Parola di Dio, affinchè non siate colpiti né da molti colpi, né da pochi colpi, secondo quanto è scritto:
«Or quel servitore che ha conosciuto la volontà del suo padrone e non ha preparato né fatto nulla per compiere la volontà di lui, sarà battuto di molti colpi; ma colui che non l’ha conosciuta e ha fatto cose degne di castigo, sarà battuto di pochi colpi.» (Luca 12:47,48)
Avete letto, dunque, che da Dio vengono colpiti di molti colpi coloro che conoscono la volontà di Dio, ma anche coloro che non conoscono la volontà di Dio vengono colpiti, anche se di pochi colpi. E noi, fratelli, stiamo parlando e avvertendovi affinché voi impariate a conoscere la volontà di Dio e la mettiate in pratica, affinché non siate colpiti per niente da Dio.

CONCLUSIONE
Alla luce di quanto abbiamo detto finora, fratelli, membri delle ADI, giudicate da voi stessi se è giusto, corretto, se è tutto biblico ciò che fanno i vostri dirigenti e se pure la struttura della vostra organizzazione è conforme a quanto è scritto nella Parola di Dio. Esaminate ogni cosa, e ritenete il bene. Considerate anche il fatto che essi vi chiedono NON TANTO DI ESSERE FEDELI A DIO E ALLA SUA PAROLA, ma piuttosto alla loro organizzazione, vi chiedono di obbedire alle loro peculiari tradizioni degli uomini, come pure avveniva ai tempi dei farisei.
Come Gesù ha ammonito i farisei del suo tempo anche con queste parole: «Voi, lasciato il comandamento di Dio, state attaccati alla tradizione degli uomini.» (Marco 7:8), così ancora oggi avviene la medesima cosa, nell’organizzazione delle ADI i comandamenti di Dio sono stati sostituiti dalle tradizioni degli uomini, e tale ammonimento di Gesù è attuale e rivolto alle ADI.

Pertanto, come allora ci furono coloro che hanno parlato contro i farisei e contro le tradizioni degli uomini che annullavano i comandamenti di Dio, così anche oggi ci sono credenti sospinti da Dio a parlare contro le tradizioni degli uomini per riportare i figlioli di Dio alla Parola di Dio, da cui sono stati allontanati in tutti questi anni dai pastori sviati quanto alla sana dottrina.

Oltre a queste cose che vi abbiamo detto, considerate anche quel senso di insoddisfazione che alberga nel vostro cuore, come se vi mancasse qualcosa, perché tali sentimenti dentro di voi sono la conseguenza, appunto, del fatto che delle guide cieche vi stanno conducendo nei sentieri laterali dello sviamento, dell’apostasia e della corruzione nella condotta, e lo Spirito santo che abita in voi vi sta avvertendo di tale pericolo che state correndo, ma voi non gli state dando la giusta importanza.

Per concludere, mettiamo alla vostra attenzione il seguente link ad un articolo, dove sono stati elencate alcune delle falsità che insegnano i dirigenti delle ADI, delle loro condotte contrarie alla Parola di Dio, del loro ecumenismo, etc.:
– Breve elenco rappresentativo delle «pagliuzze» delle Assemblee di Dio in Italia (A.D.I.);

Il nostro desiderio e la nostra richiesta a Dio per i membri delle ADI è che usciate da tale organizzazione e cominciate a riunirvi nelle case, come avveniva ai tempi della Chiesa primitiva, per tornare a rendere il culto solo a Dio con tutto il vostro cuore, sospinti dallo Spirito santo, senza regole carnali e umane, contrarie alla Parola di Dio.

Giuseppe Piredda, salvato per grazia mediante la fede in Cristo Gesù.

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...