Skip to content

La sodomìa è un peccato abominevole davanti a Dio. I sodomiti saranno gettati all’inferno, se non si ravvedono della loro condotta abominevole

6 maggio 2013

La sodomìa è un peccato abominevole davanti a Dio. I sodomiti saranno gettati all’inferno, se non si ravvedono della loro condotta abominevole

no-alla-omosessualitaFratelli nel Signore, e dico anche a voi uomini tutti, dovete sapere che gli omosessuali, chiamati anche SODOMITI, sono dei peccatori e il loro peccato di sodomìa davanti a Dio è un peccato ABOMINEVOLE, di una tale gravità e importanza, che avendo Iddio in tempi lontani punito le città di Sodoma e di Gomorra, tale giudizio è ancora  oggi ricordato quando si cita la parola SODOMITA in riferimento agli omosessuali.

A dimostrazione che per il Signore IDDIO il peccato di omosessualità è grave e abominevole, leggiamo quello che è scritto nella Legge di Mosè:

«Non avrai con un uomo relazioni carnali come si hanno con una donna: è cosa abominevole.» (Levitico 18:22)

La medesima cosa è confermata nelle Scritture sacre del Nuovo Testamento, infatti è scritto:

«Non sapete voi che gli ingiusti non erederanno il regno di Dio? Non v’illudete; né i fornicatori, né gl’idolatri, né gli adulteri, né gli effeminati, né i SODOMITI, né i ladri, né gli avari, né gli ubriachi, né gli oltraggiatori, né i rapaci erederanno il regno di Dio.» (1 Corinzi 6:9,10)

Tutti coloro che compiono tali cose elencato nel passo sopra e vivono in tale stato di peccato e di abominio, in esso si dilettano, sappiano per certo che non entreranno nel Regno dei cieli, almeno che non si RAVVEDONO DI QUESTI E DEGLI ALTRI LORO PECCATI, se non li abbandonano e se non si conducono come piace al Signore, se non portano frutti degni del ravvedimento, tutti costoro saranno GIUDICATI E CONDANNATI DA DIO ad essere gettati all’inferno, dove saranno tormentati giorno e notte, dove sarà il pianto e lo stridore dei denti.

In aggiunta a costoro che fanno tali cose, fratelli nel Signore, voglio segnalarvi anche questo importante passo biblico seguente, che ammonisce anche coloro che approvano i peccatori, che approvano il peccato di sodomìa, pertanto, tutti i santi sono esortati dalla Parola di Dio ad esprimere chiaramente e pubblicamente la loro disapprovazione nei confronti della omosessualità e degli altri peccati. Ecco cosa dicono a tal riguardo le Scritture:

«Perciò Iddio li ha abbandonati a passioni infami: poiché le loro femmine hanno mutato l’uso naturale in quello che è contro natura, e similmente anche i maschi, lasciando l’uso naturale della donna, si sono infiammati nella loro libidine gli uni per gli altri, commettendo uomini con uomini cose turpi, … i quali, pur conoscendo che secondo il giudizio di Dio quelli che fanno codeste cose son degni di morte, non soltanto le fanno, ma anche approvano chi le commette. (Romani 1:26,27,32)

Avete dunque letto nella Parola di Dio, che i santi devono DISAPPROVARE i peccati, non approvarli. Sono gli uomini abominevoli e i corrotti che DIFENDONO IL PECCATO E I PECCATORI; i santi che vogliono piacere a Dio in ogni cosa, sono chiamati a dichiarare certi comportamenti come peccaminosi, chiedendo nel contempo il ravvedimento e l’abbandono di tali peccati, di tale condotta abominevole.

Noi esortiamo tutti quei tali che sono peccatori, anche tra i SODOMITI, che si ravvedano e abbandonino i loro peccati, e credano nell’Evangelo, che portino frutti degni di ravvedimento, e Dio avrà misericordia di loro; ma se non si ravvedono, la loro fine sarà nello stagno di fuoco e di zolfo, dove saranno tormentati nei secoli dei secoli.
Questi non sono giudizi che provengono dalla mia mente o sono parte del mio pensiero personale, ma provengono dalla Bibbia, che è Parola di Dio, e sono giudizi di Verità che Iddio ha voluto far sapere ai peccatori, per far loro conoscere quale sarà la loro fine se non si ravvedono. Sono dunque avvisati, ed io ho voluto ricordarglielo, a loro come diretti interessati, ma anche a quei cristiani che TOLLERANO IL PECCATO, contravvenendo alla volontà di Dio, perché anche a questi sarà chiesto conto del loro operato. Il silenzio dei santi fortifica le braccia dei peccatori, e questo non è buono davanti a Dio, anzi, è proprio peccato.

Chi ha orecchie ascolti ciò che la Parola di Dio dice alle Chiese.

Giuseppe Piredda, salvato per grazia mediante la fede in Cristo Gesù.

Annunci
62 commenti leave one →
  1. 6 maggio 2013 13:11

    Lo benissimo che essere gay é un peccato ma la gente sembra voler di proposito trasgredire sugli ordini di Dio anche su questo fatto. I gay ultimamente si sono fatti pure la bibbia per conto loro cambiando 5 capitoli contro l’omosessualità scritto nella santa parola di Dio che é verità e oltre tutto c’é scritto sempre nella parola di Dio che non si può cambiare la parola di Dio, non si può cambire nemmeno una virgola della santa parola di Dio. Quindi sono doppiamente peccatori!!! Dio abbi pietà di ognuno di noi e di loro!!!

    Liked by 1 persona

  2. Francesco Caleghin permalink
    31 marzo 2015 08:14

    Se quello che trovo scritto in questo sito fosse realta’ non si salva nessuno proprio nessuno, ed e’ proprio questo quello che vuole farci credere lo Spirito del Male che alberga negli autori. Per allontanare i Credenti alla vera figura d’amore di Gesu’.

    E’ risaputo che Gesu’ prima di morire ha portato con se’ in Paradiso un peccatore gia’ appeso sulla croce vicino a lui, questo come lo spiegano gli aiutori? Non c’e’ da spiegare, questo e’ il bello, lo capisce anche un’analfabeta (magari anche ateo).

    Mi piace

  3. 31 marzo 2015 12:15

    Quindi? Secondo il tuo parere gli omosessuali si salveranno? Gesù è buono, certo, ma è anche giusto, e sempre Gesù dopo che è risuscitato ha detto queste parole ad una donna peccatrice, molto dure:
    «E all’angelo della chiesa di Tiatiri scrivi: Queste cose dice il Figliuol di Dio, che ha gli occhi come fiamma di fuoco, e i cui piedi son come terso rame: Io conosco le tue opere e il tuo amore e la tua fede e il tuo ministerio e la tua costanza, e che le tue opere ultime sono più abbondanti delle prime. Ma ho questo contro a te: che tu tolleri quella donna Jezabel, che si dice profetessa e insegna e seduce i miei servitori perché commettano fornicazione e mangino cose sacrificate agl’idoli. E io le ho dato tempo per ravvedersi, ed ella non vuol ravvedersi della sua fornicazione. Ecco, io getto lei sopra un letto di dolore, e quelli che commettono adulterio con lei in una gran tribolazione, se non si ravvedono delle opere d’essa. E metterò a morte i suoi figliuoli; e tutte le chiese conosceranno che io son colui che investigo le reni ed i cuori; e darò a ciascun di voi secondo le opere vostre.» (Apocalisse 2:18-23)
    Degli omosessuali, invece, se non si ravvedono e non abbandonano il loro peccato, come pure tutti gli altri peccatori, stanno scritte queste parole:
    «Non sapete voi che gli ingiusti non erederanno il regno di Dio? Non v’illudete; né i fornicatori, né gl’idolatri, né gli adulteri, né gli effeminati, né i sodomiti, né i ladri, né gli avari, né gli ubriachi, né gli oltraggiatori, né i rapaci erederanno il regno di Dio.» (1 Corinzi 6:9-10)
    Anche queste cose le possono capire tutti, anche gli atei.

    Mi piace

  4. 5 maggio 2015 15:18

    Dio padre ha donato il suo figlio gesu’ ed i comandamenti per la salvezza dell’umanita’chi non osserva la legge Divina certamente non entrera’ nel regno del Padre, ma chi si pentira’dei propri peccati e seguira’ quello che N:S:Gesu’ ci ha donato,allora potra’ essere salvato:::

    Mi piace

  5. Giulia Camp permalink
    25 maggio 2015 21:18

    È per colpa dei cristiani ipocriti come quelli che scrivono questi articoli che la gente perde la fede. La regola d’oro di Gesù è quella di amare il proprio prossimo non di gettargli contro pietre. Possibile non capire che Dio è Amore puro , Amore in tutte le sue forme. Ora dimmi perché l’ amore che hai per tua moglie dovrebbe valere di più che l’amore di un uomo per il suo uomo. Trovami un argomento adesso. E non rispondere la Bibbia perché se fosse davvero come dici tu non dovresti nemmeno indossare capi con tessuto misto. E non dimenticare che la Bibbia è trasmessa dall’uomo e l’uomo sbaglia e non sempre è stata tradotta come era giusto dall’ebraico.

    Mi piace

  6. 25 maggio 2015 22:55

    Pace a te. Innanzi tutto io non scaglio pietre, ma parole alle orecchie di chi le vuole ascoltare. Iddio è amore, come pure Gesù è amore, ma voglio ricordarti che è proprio LUI che ha scagliato FUOCO E ZOLFO sulla città di SODOMA, che si era macchiata, tralaltro, del peccato di Sodomia. E quando è avvenuto questo ancora non era stato scritto dei vestiti misti. I sodomiti dovrebbero ringraziarmi che prima del fuoco e dello zolfo hanno la possibilità di sentire le mie parole, che male non fanno, mentre il fuoco sì che fa tanto male. Iddio è amore, nel senso che è misericordioso verso quelli che abbandonano la loro via malvagia e si convertono a LUI. Iddio è anche giusto, e non tiene il colpevole per innocente e al peccatore gli darà quello che si merita.
    Voglio ricordare a te e a tutti i SODOMITI, che non il loro luogo sarà nell’inferno, dove la fiamma divora e non cessa mai di divorare, secondo quanto è scritto:
    «Non v’illudete; né i fornicatori, né gl’idolatri, né gli adulteri, né gli effeminati, né i SODOMITI, né i ladri, né gli avari, né gli ubriachi, né gli oltraggiatori, né i rapaci erederanno il regno di Dio.» (1 Corinzi 6:9,10)
    Però se può consolarvi, a voi SODOMITI, sappiate che Paolo non era omofobo come vi piace pensare, perché la stessa sorte toccava anche agli eterosessuali che peccavano, cioé GLI ADULTERI E I FORNICATORI, così tutti gli altri dell’elenco.
    Quindi, non c’è nessun riguardo personale contro i SODOMITI, ma essi sono peccatori alla pari di molti altri, e questi come gli altri andranno a finire all’inferno se non si ravvedono e non credono nell’evangelo e non abbandonano il loro peccato.
    Per ora la Bibbia ha sempre avuto ragione, in tutti i suoi punti, non mi ha mai deluso, perché è la PAROLA DI DIO VIVENTE E PERMANENTE. Sono le vostre chiacchiere che non servono a niente, la traduzione della Bibbia che leggo io è fedelissima all’originale e non si sbaglia di certo.
    Se la Bibbia fosse opera d’uomo, non ci sarebbe scritto di Gesù tanti secoli prima che sarebbe venuto e gli avrebbero fatto tutto quello che gli è stato fatto.
    Ne approfitto per ricordare che NON ESISTE il relativismo, ma esiste la VERITA’ ASSOLUTA, che è la Parola di Dio. Io credo nella Parola di Dio che mi ha fatto tanto del bene e mi ha dato tanta pace e serenità al cuore, non credo alle vostre ciance, e non credo che ciò che VA CONTRO NATURA SIA BENEDETTO DA DIO, anzi è contro DIO, infatti è scritto:
    «Perciò Iddio li ha abbandonati a PASSIONI INFAMI: poiché le loro femmine HANNO MUTATO L’USO NATURALE IN QUELLO CHE È CONTRO NATURA, e similmente anche i maschi, lasciando l’uso naturale della donna, si sono infiammati nella loro libidine gli uni per gli altri, commettendo uomini con uomini cose turpi, e ricevendo in loro stessi la condegna mercede del proprio traviamento.» (Romani 1:26-27)
    L’amore che un uomo ha verso sua mogli, non ha niente a che vedere con le PASSIONI INFAMI che dicono le Scritture a riguardo di coloro che VANNO CONTRO NATURA.
    Se volete avere pace con Dio, se volete essere salvati e non essere scaraventati all’inferno, abbandonate i vostri peccati, ravvedetevi e credete all’evangelo.

    Mi piace

  7. Giulia Camp permalink
    25 maggio 2015 23:15

    Io resto semplicemente sconvolta , mi dispiace. Pensi che la gente omosessuale non abbia fede? Secondo le traduzioni greche della Bibbia Sodoma venne punita per la prostituzione. Ma il punto per me è un altro. Tu oggi sai benissimo che c’è verità nella Bibbia ma anche molto che va preso con le pinze , chiamala interpretazione o come vuoi tu, io purtroppo non condivido la tua. Davvero pensi che Dio possa punire l’amore? Ne sei convinto? L’omosessualità non è un vizio. Le persone provano innamoramento e vogliono il bene dell’altro proprio come in una coppia eterosessuale. Questo spero tu lo capisca altrimenti non so proprio come tu riesca ad amare. Non ci si può pentire del proprio amore verso un’anima che ti è affine , l’amore prescinde i corpi…mi dispiace ma io credo sia così. È assurdo dovere pensare di andare all’inferno per amore corrisposto , consenziente e non adultero.

    Mi piace

  8. 25 maggio 2015 23:33

    Io mi fido di come IDDIO, il creatore dell’uomo e della donna definisce le attrazioni dello stesso sesso, e come ho citato nel commento precedente, per Dio sono PASSIONI infami, CARNALI e basta, non è amore, l’amore è ben altra cosa.
    Non offenderti se preferisco credere a Colui che ha fatto i cieli e la terra, anziché a te.
    L’omosessualità è CONTRO NATURA. Gli organi del corpo sono stati fatti da Dio per uno scopo, e non per altri. Tutto ciò che è contro natura per il corpo umano non va bene, sia se si tratti di cose fatte tra uomo e donna che tra omosessuali. Questo per chiarezza.
    Non si deve scambiare l’attrazione CARNALE, le PASSIONI CARNALI, che siano etero o omo le cose non cambiano, per amore. Il sentimento è una cosa, l’attrazione CARNALE e la PASSIONE è ben altra cosa.
    Possono andare all’inferno anche per un amore corrisposto tra due persone che sono sposate con persone diverse. Così Iddio ha stabilito.
    Non voglio che tu pensi che io abbia riguardi personali contro gli omosessuali, io parlo così di tutti i peccati e di tutti i peccatori, e vorrei che tu e anche altri vi convertiate alla verità della Parola di Dio, e solo allora proverete il VERO AMORE che può albergare nel cuore vostro.

    Mi piace

  9. Giulia Camp permalink
    25 maggio 2015 23:57

    Io credo in Dio , non fraintendere , ma Dio mi ha dato la ragione per usarla e per discernere laddove l’uomo ci ha messo mano. Molte delle cose a cui siamo sottoposti dipendono dall’uomo. Anche quello in cui tu credi e per dogma si è imposto . Perchè se nei primi concilii cristiani avessero accettato l’arianesimo tu probabilmente oggi non crederesti che in Gesù Cristo risiedono due nature. Tu credi nell’idea che ha vinto purtroppo , e molto spesso le idee che hanno vinto non si sono imposte perché effettivamente più giuste ( e credo che nè io nè tu possiamo stabilirlo ma parlo semplicemente dei fatti) ma solo per questioni di forza.

    Mi piace

  10. 26 maggio 2015 13:40

    Non si può credere in Dio, e disprezzare le sue parole, le sue stesse opere. Iddio ha fatto l’uomo e la donna, ed ha stabilito che si uniscano e siano una cosa sola. Chi contraddice a questo fatto, DISPREZZA IDDIO, quindi non crede in Dio, ma disprezza Iddio, perché ritiene la sua ragione maggiore dell’opera che Dio ha fatto. Questo non solo è scritto, ma pure confermato per natura, quindi la Bibbia che è la Parola di Dio trova in questo caso una conferma assoluta e ferma.
    A me non interessa cosa hanno stabilito nei concilii, perché io non credo nei concilii e nei dogmi umani, io credo solo a quello che è scritto nella Bibbia. Se in un concilio hanno stabilito una cosa confermata nella Bibbia non la contrasto, ma se hanno stabilito un dogma contrario alle Scritture, allora dissento e combatto tale cosa.
    La cosa è molto semplice da risolvere, Iddio ha fatto l’uommo e la donna che si uniscano assieme. L’attrazione o qualsivoglia cosa avvenga tra persone dello stesso sesso, non sono da Dio, ma dal diavolo, perché si danno a concupiscenze della carne che sono ritenute da Dio PASSIONI INFAMI.
    E questa è una cosa che non è cambiata nel tempo e non cambierà mai davanti a Dio, neppure se un giorno saranno la maggioranza nel pianeta.
    Iddio ha distrutto Sodoma e da tale città ancora portano il nome i sodimiti, appunto per ricordare tale GIUDIZIO di Dio sui peccatori. Iddio punì quella città, e punirà ancora oggi tutti quelli che si danno allo stesso peccato, perché DIO NON MUTA, ma rimane lo stesso, e non reputa il colpevole per innocente.
    Tu fai questi discorsi perché non sai dove aggrapparti, ma sono chiacchiere che lasciano il tempo che trovano, che servono solo a cercare di convincere te stessa.
    No, io sono d’accordo con quello che Dio ha stabilito, e se ha detto che altrimenti è peccato, per me è peccato perché così è scritto nella Bibbia, ed è una COSA ASSOLUTA E IRREMOVIBILE, com’è vero che il sole sorge al mattino tutti i giorni, fino alla distruzione di questa terra stabilita da Dio.

    Mi piace

  11. Giulia Camp permalink
    26 maggio 2015 15:51

    A me sembra che TU non abbia a cosa aggrapparti… non può essere contro natura una cosa che nella natura c’è ed è dimostrato che esiste nell’uomo ed in ogni specie . E non penso possa stabilire tu se io abbia fede o meno. Gli omosessuali li crea Dio esattamente come ha creato te e loro non fanno nessuna scelta perché L’OMOSESSUALITÀ NON È UN VIZIO. M dispiace che tu proprio non riesca ad andare oltre le cose. Nelle tue parole io non ci vedo il tentantivo di comprendere le scritture ma solo cocciuta ignoranza e mi dispiace molto. Mi pare solo di sprecare il mio tempo. Io credo nella perfezione in cui Dio ci ha creato tutti , nessuno escluso ed a sua immagine e ci ha fatti come siamo eterosessuali ed omosessuali allo stesso identico modo , nel suo grande amore. Non smetteró mai di credere nell’amore che è Dio. Tu mi dispiace ma non riesci a farlo. Sai solo dire che si va all’inferno. Stai attento a chi ti guarda quando allontani i tuoi fratelli e ti chiudi senza capirli. Sforzati di sfondare il muro dell’ignoranza e di capire , di ascoltare i tuoi fratelli se vuoi davvero aiutarli e non di limitarti a dire che andranno all’inferno. Questo non serve a niente e non ti farà più degno.

    Mi piace

  12. Andrea Zito permalink
    26 maggio 2015 19:23

    Senti caro,
    tu potrai avere anche le versioni della Bibbia più fedeli e meglio tradotte su questa terra…
    La fuori c’è una cosa che si chiama mondo reale, in cui le persone hanno il coraggio di condividere le proprie vite, gioie e dolori, ma soprattutto sono libere di amare gli altri senza condizioni… Un mondo complesso, che si interroga su stesso e sugli altri e che ha il BUON SENSO di capire quando è il momento di cambiare e andare avanti.

    Se sei convinto che il tuo credo possa fondarsi solo sulla interpretazione letterale delle sacre scritture, se sei convinto che i concili, i dogmi in cui scegli di credere, il confronto con gli altri e con il mondo e il tempo in cui vivi non abbiano alcun valore (e dalla scrittura della Bibbia di cambiamenti ce ne sono stati parecchi), beh:
    Mi sa che sei alquanto fuori strada…

    Vorrei darti dei consigli:
    -quando si tratta un argomento (in un post o un saggio breve come in questo caso) si trattano tutti i punti di vista; non mi sembra tu l’abbia fatto (ah ma che sbadato, dimenticavo che tu credi in una sola verità)
    – studia i termini prima di parlarne, ma non ti preoccupare hanno appena inventato uno strumento utilissimo: il Vocabolario. (Sodomia si riferisce a tante altre pratiche sessuali; magari ignori o preferisci ignorare tali significati, visto che il tuo post risulta alquanto parziale)
    -Visto che ti piace tanto usare il Maiuscolo per rimarcare i concetti (che nel linguaggio Web equivale ad urlare nelle orecchie), ho segnato per te due paroline da ricordare, BUON SENSO, ti potrebbero servire in futuro…
    – il tuo ostentare un vocabolario forbito o formule auliche lo considero un bell’esercizio di stile, ma niente di che…
    – e poi, quando fai sti discorsi: non menzionare Dante; sarà stato un credente ma non mi sembra che abbia scritto la Bibbia (che hai affermato essere l’unico testo in cui credi)…

    Di certo non credo che il tuo odio per coloro che credi siano in errore sia la buona strada.
    Internet è un bel rifugio, anche per gli sciocchi.

    Ps: è inutile che mi rispondi citando i versetti… tanto sappiamo entrambi che te li cerchi da un tablet o SmartPhone… Non penserai mica di far bere alla gente che tu sappia la Bibbia a memoria?!

    Mi piace

  13. 26 maggio 2015 19:34

    Innanzi tutto io dico che i SODOMITI andranno all’inferno perché è Dio che lo dice nella Sua Parola. Quello che non ti si addice è cercare di far capire a me e ad altri che Dio è con te, perché non è assolutamente così, infatti è confermato dal fatto che l’ira di Dio è sopra tutti i peccatori, tra cui i SODOMITI, come pure sui peccatori ETEROSESSUALI, senza distinzione alcuna. Ora, se IDDIO ha mandato i suoi giudizi sui peccatori di Sodoma, per quale motivo oggi dovremmo pensare che Dio ha cambiato idea e adesso AMA I SODOMITI? No, Giulia, le cose non stanno così, IDDIO NON MUTA RAGIONAMENTO e non muta parare, se per Dio il peccato di SODOMIA era peccato prima, LO È PURE OGGI, e come avvenne allora, anche oggi sui sodomiti cadrà il giudizio di Dio.
    Non è a caso che stanno scritte queste parole, che manifestano CHIARAMENTE che i sodomiti non sono amati da Dio e neppure Gesù Cristo:
    «Si mangiava, si beveva, si prendea moglie, s’andava a marito, fino al giorno che Noè entrò nell’arca, e venne il diluvio che li fece tutti perire. Nello stesso modo che avvenne anche ai giorni di Lot; si mangiava, si beveva, si comprava, si vendeva, si piantava, si edificava; ma nel giorno che Lot uscì di Sodoma piovve dal cielo fuoco e zolfo, che li fece tutti perire.» (Luca 17:27-29)
    Vedete, Gesù con queste parole conferma chiaramente che I GIUDIZI DI DIO sui SODOMITI erano GIUSTI. Quindi, non è possibile che Gesù abbia parlato CONTRO I SODOMITI, ed oggi per le parole di certuni ABBIA MUTATO PARERE.
    Pietro afferma queste cose:
    «Perché se Dio non risparmiò gli angeli che aveano peccato, ma li inabissò, confinandoli in antri tenebrosi per esservi custoditi pel giudizio; e se non risparmiò il mondo antico ma salvò Noè predicator di giustizia, con sette altri, quando fece venire il diluvio sul mondo degli empi;
    e se, riducendo in cenere le città di Sodoma e Gomorra, le condannò alla distruzione perché servissero d’esempio a quelli che in avvenire vivrebbero empiamente; e se salvò il giusto Lot che era contristato dalla lasciva condotta degli scellerati (perché quel giusto, che abitava fra loro, per quanto vedeva e udiva si tormentava ogni giorno l’anima giusta a motivo delle loro inique opere), il Signore sa trarre i pii dalla tentazione e riserbare gli ingiusti ad esser puniti nel giorno del giudizio; e massimamente quelli che van dietro alla carne nelle immonde concupiscenze, e sprezzano l’autorità. Audaci, arroganti, non hanno orrore di dir male delle dignità» (2 Pietro 2:4-10)

    Vedete cosa dice Pietro, dice che Dio ha RIDOTTO IN CENERE SODOMA, condannandole alla distruzione, perchè SERVISSERO D’ESEMPIO A QUELLI CHE IN AVVENIRE VIVREBBERO EMPIAMENTE. I sodomiti vivono empiamente, non sono nati in tale maniera, ma lo sono diventati, perché Iddio ha FATTO L’UOMO E LA DONNA, non il Gender o altre vie di mezzo.
    Gli organi del corpo hanno ciascuno la loro funzione, l’occhio vede, il rene ha la sua, il fegato la sua funzione, e anche l’intestino ha la sua funzione, ed ogni uso CONTRARIO alla NATURA dell’intestino è un USO CONTRONATURA. Non è di certo naturale quello che fanno i SODOMITI, ma è una COSA CONTRO NATURA, come dice la Parola di Dio.
    Iddio salvò Lot perché era giusto e si contristava nel vedere la “lasciva condotta degli scellerati” di Sodoma. Vedete, la Parola dice che i sodomiti erano degli SCELLERATI, e questo vuole dire che erano PECCATORI, non erano certo graditi a Dio. Ma badate anche bene, che è Pietro che lo dice, sotto la grazia, sotto l’amore grande di Gesù Cristo, e quindi è chiaro che sia per Gesù Cristo che per gli apostli la condotta dei SODOMITI era PECCATO grave davanti a Dio meritevole del giudizio di Dio.
    Sappiate che Dio giudicherà i sodomiti anche oggi, come lo fece allora, non si pensino già quei tali di scampare dal giudizio di Dio, perché come non scamparono gli SCELLERATI di Sodoma, così non scamperanno oggi gli stessi peccatori.
    No, Iddio non è con i peccatori, assolutamente no, e la Bibbia dice che saranno scaraventati all’inferno, e così io vi dico, e dicendovi la verità che si legge nella Bibbia, io non sto cercando il vostro male, ma bensì il vostro bene, esortandovi a ravvedervi e a credere nell’evangelo, abbandonando quella pratica peccaminosa.
    Voi vi state illudendo che Dio vi abbia fatti così e vi ami così, questa è una menzogna, che non la si può assolutamente credere, perché Dio ha fatto l’uomo e la donna, e nessun altro genere. I GENERI SONO SOLO DUE CREATI DA DIO, gli altri sono deviati dal diavolo per creare confusione.
    Io non dico e non parlo come mi piace a me, ma come dice la Bibbia, la mia opinione poco conta, quello che ha valore è solo quello che ha detto IDDIO ATTRAVERSO LA SUA PAROLA, perché la Parola di Dio è VIVENTE E PERMANENTE, ripeto, PERMANENTE, ETERNA.

    Mi piace

  14. Giulia Campobello permalink
    26 maggio 2015 19:47

    Non mi stancherò mai di ribadire che nelle tue parole intravedo molta ignoranza. Ci sono innumerevoli letture della creazione stessa ed una sembra addirittura dire che all’inizio l’essere umano aveva in sè entrambe le nature maschile e femminile , e non me lo sto inventando ma quello che ti dico è frutto di ricerca , studio e dello scavare fino in fondo per arrivare alla radice delle cose. E Dio puní i Sodomiti per la cosa più grave nel mondo antico ossia la violazione del diritto di ospitalità. Ma il Dio del nuovo testamento non è un vendicatore. Io sento che Dio è vicino a chi crede nell’amore. Per me è fede instancabile. E poi Papa Francesco stesso a detto di non potere giudicare un omosessuale che cerca Dio ed ha fede.

    Mi piace

  15. 26 maggio 2015 20:32

    @Andrea Zito
    Ascolta, il significato di sodomita è chiaramente quello di commettere un peccato contro natura. Questo lo dico perché è scritto nella Bibbia, ed eccovi i passi, in cui segno in grande le parole in maiuscolo, visto che vengono viste meglio come tu stesso mi hai confermato.
    «Or i due angeli giunsero a Sodoma verso sera; e Lot stava sedendo alla porta di Sodoma; e, come li vide, s’alzò per andar loro incontro e si prostrò con la faccia a terra, e disse: ‘Signori miei, vi prego, venite in casa del vostro servo, albergatevi questa notte, e lavatevi i piedi; poi domattina vi leverete per tempo e continuerete il vostro cammino’. Ed essi risposero: ‘No; passeremo la notte sulla piazza’. Ma egli fe’ loro tanta premura, che vennero da lui ed entrarono in casa sua. Ed egli fece loro un convito, cosse dei pani senza lievito, ed essi mangiarono. Ma prima che si fossero coricati, GLI UOMINI DELLA CITTA’, i SODOMITI, circondarono la casa: giovani e vecchi, la popolazione intera venuta da ogni lato; e chiamarono Lot, e gli dissero: ‘Dove sono QUEGLI UOMINI che son venuti da te stanotte? Menaceli fuori, AFFINCHE’ NOI LI CONOSCIAMO!’ Lot uscì verso di loro sull’ingresso di casa, si chiuse dietro la porta, e disse: ‘Deh, fratelli miei, NON FATE QUESTO MALE!» (Genesi 19:1-7)
    Ecco il peccato orribile di cui stiamo parlando, e di cui voi cercate di scrollarvi di dosso la parola SODOMA, perché le cose stanno esattamente come dicono le Scritture. I SODOMITI cercavano di fare violenza a quegli angeli che avevano preso forma di uomo, volevano CONOSCERLI. La Bibbia spiega cosa ESSA intende per CONOSCERE in taluni casi, come questo, infatti è scritto:
    «Or Adamo conobbe Eva sua moglie, la quale concepì e partorì Caino, e disse: ‘Ho acquistato un uomo, con l’aiuto dell’Eterno’.» (Genesi 4:1)
    Se anche Dante ha citato queste parole, per dimostrare che cosa è il PECCATO DI SODOMIA, onore a Dante! Mi trova perfettamente d’accordo.
    Quindi, ogni tentativo di far crollare il significato di SODOMITA è assolutamente FRAGOROSAMENTE E “MAIUSCOLAMENTE” FALLITO.
    Io credo che le SACRE SCRITTURE siano la Parola di Dio, la VERITA’, e vanno intese LETTERALMENTE, laddove non sia possibile, si capirà e si cercherà il significato spirituale, come ad esempio le parabole. Ma la distruzione di SODOMA è un RACCONTO realmente accaduto, non è una parabola, quindi va capito esattamente così com’è scritto, perché in tale maniera lo hanno preso gli apostoli tale racconto, e pure Gesù, lo hanno citato come una cosa REALMENTE ACCADUTA, e così faccio pure io.
    I miei brevi scritti sono essenzialmente dei saggi, esposizione di un argomento e quale sia la mia posizione, e dimostrazione che altri punti di vista sono sbagliati. Non scrivo per arrivare AL NULLA del RELATIVISMO, la BIBBIA ha ragione, e chi parla contro di essa ha TORTO, e questo non è discutibile. Queesto è ASSOLUTISMO, cosa che non piace a chi si muove e vive nella più totale incertezza e confusione. Io vivo di certezze, c’era un tempo in cui viveno nell’incertezza, e non stavo di certo bene spiritualmente, ma ora grazie all’opera che Dio ha fatto in me, mi è stata donata la FEDE E LA VERITA’, e non sono più nell’incertezza e nel dubbio. Ribadisco, io non sono un uomo di dubbio, ma di certezze. Dovreste provare a vivere di CERTEZZE ASSOLUTE, perché il relativismo e il vivere nelle INCERTEZZE non è tranquillizzante e neppure rassicurante.
    Io credo nella Parola di Dio, L’UNICA E SOLA VERITA’, che è la stessa ieri, oggi e così sarà pure nel futuro.
    Certo ci vuole buon senso, ma come si può avere BUON SENSO, seguendo una STRADA CATTIVA? Se la strada è cattiva, il SENSO NON PUO’ ESSERE BUONO, e tu pretendi di insegnare a me che il buon senso sarebbe quello di accettare COME NATURALE il peccato di SODOMIA? Ma no, ti ringrazio per i consigli, ma te li puoi riprendere e tenere stretti stretti nella tua mano, perché grazie a Dio ho ben altre convinzioni e certezze.
    Ora voglio parlarvi dell’odio che secondo voi io ho verso i SODOMITI. No, non è così, io desidero il loro bene, ed è per il loro bene che io li esorto a ravvedersi e a credere nell’evangelo, per fare la pace con Dio ed ottenere la sua Grazia. La stessa cosa vale per tutti gli altri peccatori eterosessuali, quindi non c’è nessun odio contro i SODOMITI. Vi piace fare le vittime per essere commiserati dagli altri; chi non vi approva non per forza VI ODIA. Io non approvo neppure gli adulteri e i fornicatori eterosessuali, quindi non andate in giro a dire che ci sono persone nel web che odiano i SODOMITI, riferendovi al mio scritto e ai miei commenti, perché non è assolutamente così, e siete patetici quando fate così. È come se un ladro pescato a rubare dicesse che chi l’ha preso ODIA TUTTI I LADRI e li dscrimina, perché ciò non ha alcun senso. No, in questi atteggiamenti non c’è nessun BUON SENSO, addebitarmi il fatto che IO ODIO i sodomiti non lo si può assolutamente definire un parlare con BUON SENSO, ma con interesse personale di parte e basta.
    Mi dovete perdonare se penso e parlo come faceva Gesù, e come Lui faceva, anche io esorto i peccatori a smettere di peccare. Ecco alcune parole di Gesù rivolte ad una adultere, che devono far riflettere su come Gesù Cristo era contro il peccato e parlava contro di esso:
    «E Gesù, rizzatosi e non vedendo altri che la donna, le disse: Donna, dove sono que’ tuoi accusatori? Nessuno t’ha condannata? Ed ella rispose: Nessuno, Signore. E Gesù le disse: Neppure io ti condanno; va’ e non peccar più.» (Giovanni 8:10-11)
    Gesù non scagliò nessuna pietra contro quella peccatrice, ma LA ESORT0′ a non peccare più. E se pure io faccio la medesima cosa, perché dovrei io essere biasimato? Se cerco di assomigliare a Gesù nel parlare, per quale motivo dovrei essere disprezzato per questo?
    Ma non solo Gesù ha parlato in quella maniera contro il peccato, ha pronunciato anche parole più dure, ecco cosa disse Gesù ad un altro peccatore:
    «Di poi Gesù lo trovò nel tempio, e gli disse: Ecco, tu sei guarito; non peccar più, che non t’accada di peggio.» (Giovanni 5:14)
    Vedete, Gesù disse a quell’uomo che la sua malattia gli cadde addosso per motivo del peccato, e Gesù lo esorta a non peccare più, con L’AMMONIZIONE che se avrebbe ancora peccato GLI SAREBBE ACCADUTO DI PEGGIO!
    C’è effettivamente una cosa che trovo strana in voi, che citate l’amore di Gesù, vi piace citare quello che vi fa comodo, ma non vi piace sentire dire da Gesù tutto il resto. Perché citate Gesù e la Bibbia se questi vi vengono contro e vi dicono che siete peccatori e vi dovete ravvedere altrimenti andrete all’inferno?
    Perché vi da tanto fastidio che non tutti sono come voi? Perché dobbiamo essere tutti costretti a ritenere che i SODOMITI non agiscano CONTRO NATURA, ma secondo NATURA? Ma è una cosa così chiara questa che i SODOMITI AGISCONO CONTRO NATURA, che non ci voglio neppure perdere tempo a dimostrarlo.
    Se vi da fastidio ascoltare quello che dice la Bibbia, allontanatevi da essa, non citate Gesù, né niente altro che riguarda la religione, e vivete la vostra vita come vi pare. Nel momento in cui fate pressione su di me e su altri per voler essere accettati come SECONDO NATURA, allora ci sentiamo costretti a rispondervi, con la Bibbia, e non l’ha scritta Dante, che la SODMIA è un PECCATO CONTRO NATURA, secondo quanto è scritto:
    «Perciò Iddio li ha abbandonati a passioni infami: poiché le loro femmine hanno mutato l’uso naturale in quello che è CONTRO NATURA, e SIMILMENTE ANCHE I MASCHI, lasciando l’uso naturale della donna, si sono infiammati nella loro libidine gli uni per gli altri, commettendo UOMINI CON UOMINI COSE TURPI, e ricevendo in loro stessi la condegna mercede del proprio traviamento.» (Romani 1:26-27)
    Considerato che tu fai un grande e corretto uso del vocabolario, saprai trovare il significato di queste parole: “PASSIONI INFAMI”, “MUTATO L’USO NATURALE”, “CONTRO NATURA”, “LASCIARE L’USO NATURALE DELLA DONNA”, “INFIAMMARSI NELLA LIBIDINE”, “COMMETTERE COSE TURPI”, “TRAVIAMENTO”.

    Mi piace

  16. 26 maggio 2015 21:15

    Giulia fammi capire, cosa intndi che intravedi in me molta ignoranza. In quale senso ignoranza?
    Per sapere e quindi non stare nell’ignoranza, leggiamo insieme cosa dice la Parola di Dio a riguardo della creazione dell’uomo e della donna:
    «E Dio creò l’uomo a sua immagine; lo creò a immagine di Dio; li creò maschio e femmina.» (Genesi 1:27)
    E a mostrare la differenza tra l’uomo e la donna, UNICI GENERI fatti da Dio, ecco cosa dice l’apostolo Paolo:
    «Poiché, quanto all’uomo, egli non deve velarsi il capo, essendo immagine e gloria di Dio; ma la donna è la gloria dell’uomo;» (1 Corinzi 11:7)
    Vedi, c’è una grande distinzione tra l’uomo e la donna, sono due GENERI distinti.
    Ancora sulla creazione dell’uomo e della donna leggiamo queste parole:
    «Poi l’Eterno Iddio disse: ‘Non è bene che l’uomo sia solo; io gli farò un aiuto che gli sia convenevole’. ..
    Allora l’Eterno Iddio fece cadere un profondo sonno sull’uomo, che s’addormentò; e prese una delle costole di lui, e richiuse la carne al posto d’essa. E l’Eterno Iddio, con la costola che avea tolta all’uomo, formò una donna e la menò all’uomo. E l’uomo disse: ‘Questa, finalmente, è ossa delle mie ossa e carne della mia carne. Ella sarà chiamata donna perché è stata tratta dall’uomo’. Perciò l’uomo lascerà suo padre e sua madre e si unirà alla sua moglie, e saranno una stessa carne.» (Genesi 2:18; 2:21-24)

    Vedi, Iddio ha stabilito che l’unione carnale debba avvenire esclusivamente tra UN UOMO ED UNA DONNA, ed i due diventeranno una sola carne. Iddio parla del rapporto carnale, ma solo tra uomo e donna, da lui approvato, e non ci sono altri GENERI.
    Per quanto riguarda il rapporto carnale tra persone dello stesso sesso, Iddio ha detto questo:
    «Non avrai con un uomo relazioni carnali come si hanno con una donna: è cosa abominevole.» (Levitico 18:22)

    Vedi, un rapporto carnale tra UOMINI è ritenuto da Dio COSA ABOMINEVOLE, non è certo una cosa buona e accettata da Dio.
    Una cosa è leggere la Bibbia e credere a quello che è scritto, e un’altra cosa è cercare in essa qualcosa che appoggi le proprie idee, come fanno purtroppo taluni. La Bibbia condanna IL PECCATO DI SODOMIA.
    Per quanto riguarda il fatto che Dio punì SODOMA, ho scritto nel mio precedente intervento, quello rivolto ad Andrea Zito, il motivo descritto dalla Bibbia e poi anche riportato nel NUOVO TESTAMENTO il motivo principale per cui i SODOMITI sono stati distrutti da Dio, e non era certo il fatto che non praticavao l’ospitalità.
    Ora veniamo a parlare dell’Iddio vivente e vero, per leggere nelle Scritture, dal nuovo testamento, se Dio è un vendicatore oppure no anche oggi.
    «Perché questa è la volontà di Dio: che vi santifichiate, che v’asteniate dalla fornicazione, che ciascun di voi sappia possedere il proprio corpo in santità ed onore, non dandosi a passioni di concupiscenza come fanno i pagani i quali non conoscono Iddio; e che nessuno soverchi il fratello né lo sfrutti negli affari; perché il SIGNORE È UN VENDICATORE in tutte queste cose, siccome anche v’abbiamo innanzi detto e protestato.» (1 Tessalonicesi 4:3-6)

    «Non fate le vostre vendette, cari miei, ma CEDETE IL POSTO ALL’IRA DI DIO; poiché sta scritto: A ME LA VENDETTA; io darò la retribuzione, dice il Signore.» (Romani 12:19)
    «Di qual peggior castigo stimate voi che sarà giudicato degno colui che avrà calpestato il Figliuol di Dio e avrà tenuto per profano il sangue del patto col quale è stato santificato, e avrà oltraggiato lo Spirito della grazia? Poiché noi sappiamo chi è Colui che ha detto: A ME APPARTIENE LA VENDETTA! Io darò la retribuzione! E ancora: Il Signore giudicherà il suo popolo.» (Ebrei 10:29-30)
    «Poiché è cosa giusta presso Dio il rendere a quelli che vi affliggono, afflizione; e a voi che siete afflitti, requie con noi, quando il Signor Gesù apparirà dal cielo con gli angeli della sua potenza, in un fuoco fiammeggiante, PER FAR VENDETTA di coloro che non conoscono Iddio, e di coloro che non ubbidiscono al Vangelo del nostro Signor Gesù.» (2 Tessalonicesi 1:6-8)
    Ora leggiamo le parole che pronunciò Gesù dopo che fu risuscitato dai morti, contro una donna ADULTERA che non aveva intenzione di RAVVEDERSI:
    «Ma ho questo contro a te: che tu tolleri quella donna Jezabel, che si dice profetessa e insegna e seduce i miei servitori perché commettano fornicazione e mangino cose sacrificate agl’idoli. E io le ho dato tempo per ravvedersi, ed ella non vuol ravvedersi della sua fornicazione. Ecco, io getto lei sopra un letto di dolore, e quelli che commettono adulterio con lei in una gran tribolazione, se non si ravvedono delle opere d’essa. E metterò a morte i suoi figliuoli; e tutte le chiese conosceranno che io son colui che investigo le reni ed i cuori; e darò a ciascun di voi secondo le opere vostre.» (Apocalisse 2:20-23)
    Gesù, l’amorevole Gesù, che molti dimenticano che è contro il peccato ed è giusto oltre che amorevole, dice che quella donna SE NON SI SAREBBE RAVVEDUTA, cioé pentita dei suoi peccati e non li avrebbe abbandonati, sarebbe stata punita e messa in un letto di dolore e sofferenza a motivo di qualche malattia. Oltre a questo, Gesù dice anche che avrebbe messo a morte i SUOI FIGLI, appunto per punirla del SUO PECCATO.
    Ora, se io so queste cose ed esorto i SODOMITI a ravvedersi e abbandonare il proprio peccato per non cadere nei giudizi del Signore Gesù Cristo, sto parlando per il male o per il bene di tali peccatori? Perché non riuscite a capire chi veramente vuole il vostro bene e non il vostro male?
    Il vostro male lo vogliono quelli che vi hanno illusi, che vi hanno detto che nessun male vi incoglierà, perché le cose non stanno così. VI HANNO PRESENTATO un Gesù che non è quello della Bibbia.
    Voi dovete credere al Gesù della Bibbia e non a quello creato ad hoc da certe istituzioni che cercano di distruggervi e portarvi alla morte.
    Nel nome di Gesù Cristo, che è morto sulla croce anche per perdonarti da tutti i tuoi peccati, io ti scongiuro Giulia, abbandona il tuo peccato, ravvediti e credi nel Signore nostro Gesù Cristo per ottenere la salvezza della tua anima, e per RICEVERE pace e serenità nel tuo cuore, che il peccato in cui vivi non ti permette di avere.

    Mi piace

  17. Giulia Camp permalink
    27 maggio 2015 01:51

    Proprio di questo ti parlo…alcune traduzioni ‘maschio e femmina lo creó’ perché le lingue antiche avevano il neutro. Ignoranza è escludere i punti di vista , proprio questo. Ma la battaglia persa non è la tua è la nostra che ci sforziamo di comunicare. Noi ci teniamo un Gesù che ci ama tutti per come siamo , il resto tienitelo tu. E non citare troppe cose tutte insieme in un calderone perché distoglie il filo e l’attenzione da ciò che è importante ed interessato. Siamo su due pianeti diversi…Continueró sulla mia strada e con la mia opinione. Tu sí pure coerente con te stesso e resta pure al sistema geocentrico perché c’è scritto nella Bibbia che è il sole che si muove , eh! E mi raccomando niente maiale e crostacei e mi raccomando vestiti di un unico tessuto che è scritto nel Levitico che ti è tanto caro!

    Mi piace

  18. 27 maggio 2015 20:16

    Iddio LI creò maschio e femmina, poi Iddio ha detto questo, lo ribadisco, che riguarda il matrimonio e l’unione carnale per essere una sola carne:
    «Perciò l’UOMO lascerà suo padre e sua madre e si unirà alla sua MOGLIE, e saranno una stessa carne.» (Genesi 2:24)
    Per il Signore Iddio, e quindi anche per Gesù, non esistono altre forme di congiungimento carnale approvate da Dio, NESSUN’ALTRA. Infatti le unioni carnali tra persone dello stesso sesso sono condannate dalla Bibbia intera, sia del levitico che anche nel NUOVO TESTAMENTO.
    Sono solo chiacchiere inutili quelle che fanno molti sulle lingue, di solito citano queste sottigliezze linguistiche perché CERCANO DI ANNULLARE QUELLO CHE È SCRITTO CHIARAMENTE NELLA BIBBIA.
    Voi vi tenete un Gesù che non è quello della Bibbia, ed è appunto questo che ho cercato di comunicarvi, ma non sono riuscito, voi vi volete tenere un Gesù come vi piace a voi, eppure io vi ho mostrato dei passi della Bibbia dove Gesù Cristo puniva i peccatori.
    È come se si provasse a scrivere la storia solo da un punto di vista di una parte, senza considerare anche tutti gli altri documenti e le altre dichiarazioni, ne verrebbe una cosa di parte e non veritiera assolutamente.
    Mi dispiace perché così voi vi state illudendo, e non è una cosa buona, perché quando vi sveglierete potrebbe essere troppo tardi.
    Io mi tengo il Gesù Cristo come è presentato dalla Bibbia, e mangio maiale e anche i crostacei, perché Gesù a tale riguardo ha detto:
    «Ed egli disse loro: Siete anche voi così privi d’intendimento? Non capite voi che tutto ciò che dal di fuori entra nell’uomo non lo può contaminare, perché gli entra non nel cuore ma nel ventre e se ne va nella latrina? Così dicendo, dichiarava puri tutti quanti i cibi.» (Marco 7:18-19)
    Inoltre credo anche a quello che disse Gesù a riguardo del matrimonio, secondo quanto è scritto:
    «al principio della creazione Iddio LI FECE maschio e femmina. Perciò l’UOMO lascerà suo padre e sua madre, e i due saranno una sola carne. Talché non sono più due, ma una stessa carne. Quello dunque che Iddio ha congiunto l’uomo non separi.» (Marco 10:6-9)
    Come si legge, le parole di Gesù hanno la precedenza su tutto, e sulla congiunzione carnale Egli la pensa esattamente come è scritto nella legge, non cambia di una virgola.
    Io cerco di essere coerente con il sistema TEOCENTRICO, tutto gira attorno a Dio, e non intorno all’uomo, come invece credete voi e insegnate voi. L’uomo non è nulla, è un filo d’erba, è un vapore che appare per un istante, ma Iddio è ogni cosa, è tutto. A Dio sia tutta la gloria, l’onore e la lode, nei secoli dei secoli. Amen!

    Mi piace

  19. concetto permalink
    4 giugno 2015 13:16

    DIO è spirito, se leggiamo la bibbia con la mene carnale,ci uccide. Proviamo ha leggere la bibbia con lo spirito. Quando si parla di maschio-e femmina, questa è una unione spirituale. il maschio è lo spirito,la femmina è l’anima, non sta parlando di unione fisica.genesi c.1 ver.27-31. genesi c.2 c’è l’uomo e donna fisico.

    Mi piace

  20. 4 giugno 2015 19:36

    Veramente è Dio che punisce gli omosessuali, anche dando loro la morte, se non si ravvedono e non abbandonano il loro peccato di sodomìa. Non è la Parola di Dio che uccide, ma bensì il Signore Iddio. E so che voi non credete, tuttavia sta scritto, ed io voglio mostrarvelo:
    «In quello stesso tempo vennero alcuni a riferirgli il fatto dei Galilei il cui sangue Pilato aveva mescolato coi loro sacrifici. E Gesù, rispondendo, disse loro: Pensate voi che quei Galilei FOSSERO PIU’ PECCATORI di tutti i Galilei perché hanno sofferto tali cose? No, vi dico; ma se non vi ravvedete, TUTTI SIMILMENTE PERIRETE. O quei diciotto sui quali cadde la torre in Siloe e li UCCISE, pensate voi che FOSSERO PIU’ COLPEVOLI di tutti gli abitanti di Gerusalemme? No, vi dico; ma SE NON VI RAVVEDETE, TUTTI AL PAR DI LORO PERIRETE.» (Luca 13:1-5)
    La Bibbia dice esattamente quello che sta scritto, non dice quello che le persone vogliono fargli dire. Quando si incontrano passaggi biblici che sono figurativi o parabole, si capirà perché è indicato nello stesso testo.
    Quando si parla di maschio e femmina, non si parla d’altro che di maschio e femmina. Il maschio è maschio, e la femmina è femmina, come la natura stessa ci fa capire, e la Bibbia cita queste cose appunto nel senso naturale di queste parole.
    L’uomo è stato fatto a sembianza, a somiglianza e immagine di Dio, non è spirito come Dio. L’uomo ha lo spirito dentro di lui, questo è vero, ma è dentro il suo corpo che è fatto di carne.
    Ecco cosa è scritto a riguardo delle origini, quindi della creazione dell’uomo:
    «E l’Eterno Iddio formò l’uomo dalla polvere della terra, gli soffiò nelle narici un alito vitale, e l’uomo divenne un’anima vivente.» (Genesi 2:7)
    Con la polvere della terra Iddio ha fatto la carne dell’uomo, e gli ha dato una forma, una sembianza, che è appunto fatta a somiglianza di Dio, perché anche Iddio ha una sembianza, un corpo, spirituale certamente, ma ha un corpo, secondo quanto è scritto:
    «E il Padre che mi ha mandato, ha Egli stesso reso testimonianza di me. La sua voce, voi non l’avete mai udita; il SUO SEMBIANTE, non l’avete mai veduto;» (Giovanni 5:37)
    Dentro il corpo dell’uomo Iddio ci ha soffiato uno spirito di vita, e l’uomo è diventato, dall’incontro dello spirirto e del corpo, una anima vivente.
    Che l’uomo, e anche la donna siano fatti di un corpo fisico, lo dimostrano chiaramente anche queste parole che sono scritte:
    «Perciò l’uomo lascerà suo padre e sua madre e si unirà alla sua moglie, e saranno una stessa carne. E l’uomo e la sua moglie erano ambedue ignudi e non ne aveano vergogna.» (Genesi 2:24-25)
    L’uomo era fatto di un corpo di carne, e la medesima cosa lo era la donna, e alla unione dell’uomo con sua moglie, diventano una STESSA CARNE. Leggete, infatti, che dal testo si tratta di corpo, infatti la Parola specifica che erano corpi NUDI, di cui prima del peccato non se ne vergognavano. Dopo aver peccato incominciarono a vergognarsi delle loro nudità. MA STIAMO PARLANDO DI CORPI di carne e di ossa, non di cose spirituali.
    Al primo capitolo dove la Parola parla della creazione dell’uomo e della donna, lo fa come una introduzione, e successivamente spiega in modo specifico come la creazione dell’uono e della donna è avvenuta.
    La creazione dell’uomo l’abbiamo letto nella citazione che ho fatto prima, mentre la CREAZIONE della donna è avvenuta in questa maniera:
    «Poi l’Eterno Iddio disse: ‘Non è bene che l’uomo sia solo; io gli farò un aiuto che gli sia convenevole’. E l’Eterno Iddio avendo formato dalla terra tutti gli animali dei campi e tutti gli uccelli dei cieli, li menò all’uomo per vedere come li chiamerebbe, e perché ogni essere vivente portasse il nome che l’uomo gli darebbe. E l’uomo dette de’ nomi a tutto il bestiame, agli uccelli dei cieli e ad ogni animale dei campi; ma per l’uomo non si trovò aiuto che gli fosse convenevole. Allora l’Eterno Iddio fece cadere un profondo sonno sull’uomo, che s’addormentò; e prese una delle costole di lui, e richiuse la carne al posto d’essa. E l’Eterno Iddio, con la costola che avea tolta all’uomo, formò una donna e la menò all’uomo. E l’uomo disse: ‘Questa, finalmente, è ossa delle mie ossa e carne della mia carne. Ella sarà chiamata donna perché è stata tratta dall’uomo’.» (Genesi 2:18-23)
    Ma non è abbastanza chiaro come è stata formata la donna? Non è forse chiaro? A me è chiaro, e credo esattamente a quello che è scritto. Chi non crede non ha fede, perché la fede è “DIMOSTRAZIONE DI COSE CHE NON SI VEDONO”, ed io non vedo e non so come ciò sia potuto avvenire e come Dio ha potuto fare, ma IO CREDO A QUELLO CHE DIO CI HA LASCIATO SCRITTO.
    Sopportatemi, se preferisco credere alle PAROLE DI DIO anziché a quelle degli uomini, anziché alle ciance di costui che ha scritto quel commento completamente falso.
    Voglio, comunque, che ragioniate sul fatto che molti si cimentano a far dire alla Bibbia quello che non dice, e a quello che dice chiaramente la Bibbia non credono, come ad esempio che Dio ha in abominio i sodomiti, questo non lo credono, anche se è scritto chiaramente.

    Mi piace

  21. Massimo permalink
    6 giugno 2015 13:43

    Giuseppe pace. Ho letto…ho letto quanto hai scritto su questo argomento spinoso e quanto ti hanno risposto altri. Ammiro davvero “la tua perseveranza nelle cose che hai imparate e di cui hai acquistato la certezza (2° Timoteo 3:14), come altresì apprezzo il tuo zelo secondo il Vangelo della Grazia, in obbedienza al consiglio sempre del caro apostolo Paolo : ” convinci, rimprovera, esorta con ogni insegnamento e pazienza…” (2° Timoteo 4:1-2). Vorrei invitare quanti sono sinora intervenuti, a continuare a leggere anche quanto aggiunge Paolo nel contesto :” Infatti verrà il tempo che non sopporteranno più la sana dottrina…e distoglieranno le orecchi dalla verità e si volgeranno alle favole” (2° Timoteo 4:3-4). Il nostro è sì “Dio di amore”, ma è anche un “fuoco consumante” (Deuteronomio 4:24 / Ebrei 12:29). Dio onora quelli che lo onorano (1° Samuele 2:30).
    Giuseppe, ritengo che chi è intervenuto, da ciò che ha scritto, per prima cosa non crede in cuor suo che sia stata scritta da uomini ma ispirati dallo Spirito Santo. In secondo luogo crede che tutti sono figli di Dio, ma purtroppo non è affatto così, secondo sempre la Parola di Dio!
    Pertanto credo sia utile pregare affinchè il Signore abbia pietà e possa aprire loro gli occhi del cuore affinchè vedano (proprio perchè non accada quanto invece è successo a quelli di Sodoma e Gomorra -Genesi 19). Affinchè considerino seriamente l’opera della salvezza in Cristo Gesù. Chè realizzino che “senza la santificazione nessuno vedrà il Signore” (Ebrei 12:14).
    Che il Signore possa continuare a benedire il tuo lavoro Giuseppe esponendo la Verità dirittamente con timore e tremore; chè non si verifichi però quanto è scritto in Matteo 7:6.
    C’è davvero da pregare che si ravvedano! Pace a te e ai santi. Massimo

    Mi piace

  22. 7 giugno 2015 21:25

    Un contributo sull’argomento:
    “Johns Hopkins psichiatra: Transgender è ‘Disturbo mentale’; Il cambiamento del sesso è ‘Biologicamente impossibile’.”
    http://exministries.tv/johns-hopkins-psychiatrist-transgender-is-mental-disorder-sex-change-biologically-impossible/

    Mi piace

  23. Roland permalink
    20 agosto 2015 14:47

    Poveruomo…se Dio apprezzasse uno così potrei davvero dubitare della sua grandezza

    Mi piace

  24. 4 settembre 2015 11:57

    Si potrebbe anche dire questo, che se Dio in passato considerava una cosa abominevole il rapporto omosessuale, ed oggi invece la tollerasse o ritenesse anche come una cosa buona, si contraddirebbe, e non sarebbe un Iddio di verità e di giustizia. Quindi, essendo Iddio giusto, santo e verace, non è possibile che Egli tolleri e ritenga cosa buona l’omosessualità, di conseguenza Egli punirà i peccatori omosessuali che non si ravvedono, e qui sta anche l’amore di Dio, che se un omosessuale si ravvede, Egli è buono da perdonarlo per il suo peccato e a dargli la vità eterna.
    Se il peccatore omosessuale rimane tale e non vuole ravvedersi, si illude, e gli accadrà a lui e agli altri quello che accadde ai sodomiti, saranno distrutti, e infine gettati all’inferno.
    Uno può illudersi e dire e credere quello che vuole, ma nel campo della volontà di Dio si deve per forza andare a guardare nella Bibbia quale sia la volontà di Dio, e verso l’omosessualità è ben descritto ogni cosa, ed è per Dio una cosa abominevole da condannare e da punire da lui stesso.
    Io non posso fare altro che far conoscere la volontà di Dio ed esortare i peccatori omosessuali a ravvedersi per avere la vita, ma se non si ravvedono, devo anche far sapere loro che Dio li distruggerà e alla fine la loro anima sarà gettata all’inferno.

    Mi piace

  25. Passavo di qua permalink
    28 settembre 2015 18:15

    Il punto è questo. Il concetto di peccato è un concetto religioso. Non si può imporre o presentare come una realtà oggettiva. La gente non deve sentirsi in dovere di cambiare se stessa per soddisfare un’ entità divina nella quale non è detto creda.
    L’omosessualità non va analizzata da un punto di vista religioso, così come non dev’esserlo da un punto di vista politico o filosofico, o comunque collegato ad un’ ideologia o ad una corrente di pensiero che possa influire sulla valutazione. Ci vuole un approccio neutrale, così da vedere le cose come stanno senza che tale visione sia distorta da sovrastrutture di vario tipo. La Bibbia non è una valida argomentazione per condannare od approvare alcunché. Questo non vuol dire che si debba essere sempre d’accordo con tutto su tutti, ma se qualcosa non ci va a genio bisogna usare argomentazioni universalmente valide. Quelle religiose sono di parte invece.
    Su alcuni temi riguardanti la questione omosessuale non ho un parere preciso e posso essere d’accordo con delle iniziative ma in disaccordo con alcuni metodi (ad esempio sono contro la sessualizzazione dei bambini come è avvenuto in un asilo in Svizzera, c’era anche un articolo su una testata online non cattolica), ma l’omosessualità in sé non mi fa né caldo né freddo e non ho problemi con gli omosessuali. Due miei professori lo erano e non facevano nulla di diverso dai loro colleghi. Non sapevo neanche fossero omosessuali da quanto erano lontani dallo stereotipo.
    Per quanto riguarda Sodoma e Gomorra, non solo la loro disfatta fu dovuta ad altro, ma non abbiamo prove certe nemmeno della loro esistenza. Forse sono figure allegoriche come Adamo ed Eva.
    Ci sarebbe molto altro da dire ma non ho tempo.
    Ciò che voglio dire in sostanza è che la questione va affrontata in modo secolare (che non significa ateo). La libertà religiosa è importante ma non deve diventare problematica a causa di dottrine che si scagliano contro una qualsivoglia comunità.
    Non faccio parte né di UAAR né dei radicali, sono contro l’eutanasia per ragioni non religiose, non ho nulla contro la fede di per sé e condanno la cristianofobia, ma al contempo non mi considero credente perché ci sono cose che non condivido e che ho il diritto di non condividere.
    Non voglio imporvi il mio pensiero, ma solo spiegarlo.
    Non ce l’ho con voi.
    Sono etero e sto bene così, ma c’è chi non lo è, e non lo paragono a chissà quale demone in base a convinzioni di parte.

    Mi piace

  26. 28 settembre 2015 19:19

    Grazie per aver esposto il tuo pensiero. È doveroso dire, però, che il cristiano è una persona che segue Cristo Gesù e osserva quanto è scritto nella Bibbia. In essa è scritto che l’omosessualità è peccato, e questo deve dire il cristiano. Nella Bibbia è scritto anche che sono peccatori anche i fornicatori eterosessuali, come pure i maghi e gli idolatri, e tutti andranno all’inferno se non si ravvedono. Questo è il compito del cristiano, fare il bene e ricordare ai peccatori che andranno all’inferno. Questo è il cristianesimo della Bibbia, non esistono cristianesimi fatti ad hoc in base ai piaceri personali di ciascuno. Se uno è ateo e non crede a quello che è scritto nella Bibbia, è libero di fare ciò che più gli piace, ma non potrà mai ottenere l’approvazione della Bibbia e quindi neppure dei VERI CRISTIANI.
    Ora, se il cristiano si dovesse sbagliare, ma non è così, egli farebbe la stessa fine di tutti gli altri, quindi non avrebbe danno maggiore degli altri; ma se il cristiano ha ragione, se la Bibbia ha ragione, allora l’omosessuale che sarà scaraventato all’inferno dove sarà tormentato giorno e notte, ne avrebbe grave danno, ed è per questo motivo che noi siamo chiamati ad AVVISARE i peccatori, tutti i peccatori, non solo gli omosessuali, ma tutti, che devono ravvedersi e credere nel sacrificio di Cristo con tutto il cuore, e abbandonare i loro peccati. Se non abbandonano il peccato, non possono essere chiamati cristiani, né possono aspirare ad essere accettai dal VERO CRISTIANESIMO. So bene che ci sono certuni che si dicono cristiani e accettatno gli omosessuali, come accettano anche gli stregoni, gli adulteri, i fornicatori e i pedofili, ma non è così che viene insegnato nella Bibbia.
    Il messaggio del cristiano contro il peccato, è doloroso per il peccatore che lo ascolta, perchè trova riscontro nella sua coscienza, ma è il messaggio che può salvargli la vita e dargli la VERA PACE E SERENITA’ nella vita.
    Quindi, per definizione il cristiano si deve intromettere nella vita di tutti e dichiarare a tutti cosa è bene e cosa è male, poi ognuno farà quello che gli piace e ne pagherà le conseguenze, mentre il cristiano avrà fatto solo il suo dovere che Dio gli ha richiesto.
    Che uno non creda nella Bibbia poco importa, noi cristiani facciamo sapere le cose che stanno scritte, poi a suo tempo tutto si vedrà.

    Mi piace

  27. Omar Yeshua permalink
    28 settembre 2015 19:20

    l’omosessualità non è condannabile solo alla luce della Parola di Dio, ma è sempre stata condannata proprio perchè trasgredisce la LEGGE NATURALE, che non ha nulla a che vedere con un ideologia, un modo di pensare, nemmeno con la religione; ovviamente per chi crede e ha fede soprattutto in Cristo sa benissimo da chi è stata voluta tale legge naturale e cosa accade nel trasgredirla, ma proprio perchè insita nel cuore umano, tale legge è sempre stata rispettata anche nei popoli pagani antichi come i romani o i greci; L’omosessualità era diffusissima in quei popoli, ma veniva fatta sottobanco, di nascosto proprio perchè non era accettata, ne mai è stata accettata come qualcosa di naturale. Riguardo Sodoma e Gomorra non so come fai a dire che la loro punizione non è stata dovuta al peccato contro natura, quando è lampante che sia cosi! o bisogna dedurre che non hai affatto letto quella storia biblica? anche riguardo il fatto che cose o persone nella Bibbia siano “allegoria” e non reali, questo è solo una visione del tutto personale e che situa chi pensa cosi fuori dalla fede; perchè solo per fede si possono ritenere ben reali sia l’esistenza di Sodoma e Gomorra che di Adamo ed Eva; questo perchè ne ha parlato di entrambi Nostro Signore Gesù Cristo. Cosi è naturale che se non si crede al Cristo, conseguentemente ogni verità Biblica è vista come una storiella tanto per dire qualcosa.

    Mi piace

  28. 29 settembre 2015 17:55

    La Bibbia definisce il peccato di sodomìa come CONTRO NATURA. Infatti, le pratiche omosessuali sono appunto CONTRO NATURA, e tutto ciò che è contrario alla natura, è contrario alla scienza, e anche all’intelligenza e al buon senso. Tutti comprenderanno cosa intendo, senza scendere in dettagli specifici.

    Mi piace

  29. Agheila permalink
    9 novembre 2015 12:32

    Gentile signor Piredda
    La tua piccolezza è talmente microscopica da risultare ilare.
    Ignorante
    Arrogante
    Sfigato, la tua vita è ridicola

    Mi piace

  30. 9 novembre 2015 13:29

    Se sono così piccolo da essere invisibile, per quale motivo tu mi hai notato e ti sei preso la briga di scrivere questi insculti contro di me?
    Ti informo che la mia vita è tranquilla e in pace, una vita in famiglia normale composta da moglie, marito e figli.
    Grazie per il tuo inutile intervento, le parole che hai scritto sono così inutili e oltraggiose, da mostrare a tutti quello che hai nel tuo cuore, pochezza, odio e amarezza per una vita infelice. Prova a ravvederti e a credere nell’evangelo, dona il tuo cuore a Gesù Cristo che è misericordioso e prende i pesi di coloro che vanno a lui, e l’anima tua troverà riposo.

    Mi piace

  31. eugenio permalink
    20 dicembre 2015 22:40

    Forse la gente smette di vedere male i gay perché pensano che la bibbia sia scritto da uomini ignoranti, con mentalità d’altri tempi e che dio, se esiste, non c’entra proprio niente. Dire che la bibbia dice la verità è un’affermazione gratuita, indimostrata e indimostrabile. Ci vuole la fede, cioè la convinzione che una cosa, non palesemente vera, diventa vera perché si vuole che lo sia. Chi non cade in questo autoinganno, vede che non esistono testi sacri e che la verità si conquista giorno per giorno e quindi capiscono che l’odio verso i gay è frutto di pregiudizi e ignoranza.

    Mi piace

  32. 22 dicembre 2015 15:11

    Nessuno qui odia i gay, come non si odia nessuno, tuttavia, in obbedienza a quello che è scritto nella Bibbia, ed io ci credo per fede e perché pure quello che è scritto si è manifestato nella mia vita, come ad esempio una guarigione divina quando ero malato a morte, dopo aver pregato Iddio, senza dottori e senza medicina, dicevo, in obbedienza a quello che dice la Bibbia che è la Parola di Dio e non d’uomo, dobbiamo riprendere e ritenere peccato l’omosessualità, come pure l’adulterio eterosessuale e la fornicazione eterosessuale, come anche i ladri, i rapaci, gli ubriaconi etc.
    Quindi la vostra filastrocca da ripetere all’infinito che chi dice che i gay peccano vuole dire che li odiano, no esiste propriio, i gay peccano contro natura, e questo è vietato dalla Bibbia, ma peccando contro natura, lo dice anche la natura che tale cosa non si può fare, ma questo non vuole dire che odiamo i peccatori, ma vogliamo soltanto che si ravvedano e si convertano lasciando il loro peccato e credano in Gesù Cristo, per ottenere il perdono dei peccati e non siano gettati all’inferno.
    Non c’è nessun pregiudizio e ignoranza, c’è la considerazione che nella Bibbia è condannata, che certamente uno deve credere nella Parola di Dio per accettarla come vera, ma c’è un’altra verità che è INCONTROVERTIBILE, ed la natura delle cose, infatti come il naso è fatto per respirare, non per mangiare e bere, questi è bene che faccia il compito per il quale è stato fatto, e in tale modo si possono fare le considerazioni su tutti gli altri organi del corpo. La cosa è INCONTROVERTIBILE, non si può dimostrare il contrario, che la NATURA va in una direzione, mentre il peccato di omosessualità va IN SENSO CONTRARIO.
    Così stanno le cose. Bisogna avere una fede CIECA maggiore per credere che l’omosessualità è NATURALE, anziché credere che la Bibbia è PAROLA DI DIO.

    Mi piace

  33. 8 marzo 2016 13:36

    Chi non nasce una seconda volta non entrerà nel regno di Dio,la carne e carne ma lo spirito e spirito ,chi non nasce dall’acqua e dallo spirito non entrerà nel regno tutto ciò che lega l’uomo alla carne perirà con essa il vento soffia dove vuole e tu ascolti la sua voce ma nessuno sada dove proviene ne dove vada ma Dio e’ paziente lo dice la parabola del figliol prodigo e quella del fico ,paziente e lento a l’ira ma attenti a non abusarne

    Mi piace

  34. 8 marzo 2016 19:02

    Voglio specificare che l’acqua non è quella battesimale, ma la Parola di Dio del passo citato che dice così: «Gesù rispose: In verità, in verità io ti dico che se uno non è nato d’acqua e di Spirito, non può entrare nel regno di Dio.» (Giovanni 3:5)
    Che l’acqua che rigenera sia la Parola di Dio è confermata in diversi passi della Scrittura, di cui ne voglio citare uno. «Mariti, amate le vostre mogli, come anche Cristo ha amato la Chiesa e ha dato se stesso per lei, affin di santificarla, dopo averla purificata col lavacro dell’acqua mediante la Parola» (Efesini 5:25-26)

    Mi piace

  35. cua permalink
    14 aprile 2016 16:54

    Non esiste nessuna prova dell’esistenza dell’inferno, così come del paradiso e del purgatorio…..
    Come non esiste nessuna prova che Gesù sia mai esistito

    Mi piace

  36. 14 aprile 2016 17:41

    Che non ci sia nessuna prova che Gesù sia esistito, è una fandonia immensa, infatti anche i mussulmani, per fare un esempio, credono che sia esistito, come anche gli atei, gli storici e altri ancora. Ogni giorno, ogni volta che tu aggiorni il tuo calendario, sfogli l’agenda, sappi che quell’agenda segna il tempo a partire dalla nascita di Gesù, non siamo nel 2016 così per caso.
    Pertanto, essendo certo che sul fatto che Gesù è provato che sia esistito, e da esso dipendono l’inferno e il paradiso, è chiaro che se è esistito Gesù Cristo bisogna crederci, come pure bisogna credere al messaggio che ha portato, e in esso vi è una speranza di salvezza in paradiso per chi si ravvede e crede in Lui, ma ha in sè anche un messaggio terribile, che è l’inferno per chi non si ravvede e non crede nell’evangelo, e all’inferno prima e poi nello stagno di fuoco e di zolfo, vi è un grande tormento e sofferenza, e per avvicinarsi a comprendere cosa si provi all’inferno, prova ad avvicinare la tua mano al fuoco, sempre di più, e se ce la fai lasciala per un po’ di tempo sul fuoco e ti renderai conto che quella sensazione la proverai su tutta la tua anima e su tutto il tuo corpo che ti sarà data alla resurrezione di giudizio, e sarà un dolore TERRIBILE.
    È per farvi scampare a quel terribile luogo che è l’inferno che vi annunzio l’evangelo e la verità, che farete bene ad ascoltare, per il bene dell’anima vostra, perchè in gioco c’è l’eternità, e tu come altri come te per una breve soddisfazione carnale vi state giocando la pace e la gioia eterna per abbracciare la sofferenza eterna.

    Liked by 1 persona

  37. RDB permalink
    15 aprile 2016 08:55

    Non facciamo confusione “in primis”, per favore Giuseppe !

    Geenna (o Gehenna o Gaénna) è una valletta scavata dal torrente Hinnom sul lato sud del monte Sion. Il nome deriva dall’ebraico gē-hinnom che significa, appunto, “valle dell’Hinnom”. Il Sion è il rilievo montuoso sul quale la città di Gerusalemme è stata fondata ad opera del popolo dei Gebusei. Il re Davide la conquistò e ne fece la sua capitale. Attualmente la valle è tutta edificata e contiene un quartiere di Gerusalemme tra i più poveri.

    Nella valle dell’Hinnom i re di Giuda Acaz e Manasse avrebbero praticato il culto del dio Moloch, al quale, dopo essere stati sgozzati, venivano bruciati in olocausto i bambini (2 Cronache 28,1-3; 33,1-6; Geremia 7,31-32; 32,35).

    Per bocca del profeta Geremia Dio preannunciò che nella valle dell’Hinnom, dove venivano immolati e bruciati bambini, sarebbero, invece, stati bruciati in massa i cadaveri dei giudei sconfitti in guerra (Geremia 7,32-33; 19,2-11).

    Il re Giosia volle allora sopprimere sul suo territorio ogni tipo di devozione non diretta a JHWH. Per impedire che in futuro si continuassero pratiche simili, fece profanare il luogo in cui si praticava il culto idolatrico (23,10) e ne fece più propriamente una discarica di immondizie, dove “bruciava un fuoco continuo”.

    Quanto dichiara la Bibbia a proposito della Geenna concorda con l’idea tradizionale di fonte rabbinica e di altre fonti: la valle di Hinnom diventò il luogo adibito all’eliminazione dei rifiuti di Gerusalemme.

    Da qui, per similitudine, la Geenna è passata a rappresentare l’Inferno, un luogo di punizione, dove il fuoco brucia i peccatori.

    Questo è propriamente il significato che viene attribuito a questa parola in tutto il Nuovo Testamento; a volte essa viene tradotta proprio come Inferno in alcune versioni della Bibbia o, più spesso, lasciata invariata.

    Questo nome ricorre 12 volte nel testo greco della Sacra Scrittura, in cui si utilizza in modo equivalente anche il termine greco “Ades”:

    Ades: Matteo 11,23 16,18. Luca 10,15. Atti 2,27-31. 1 Corinzi 15,55. Apocalisse 1,18 6,8 20,13-14

    Gehenna: Matteo 5,22-30, 10,28, 18,9, Matteo 23,15-33. Marco 9,43-47, Luca 12,5 Giacomo 3,6.

    Anche Gesù Cristo associò il fuoco con la Geenna (Matteo 5,22; 18,9; Marco 9,47-48), come fece anche il discepolo Giacomo (Giacomo 3,6), l’unico autore neotestamentario ad aver usato questo termine oltre a Matteo, Marco e Luca (i tre sinottici).

    Alcuni esponenti all’interno delle classi degli scribi e dei farisei erano considerati iniqui nell’applicazione della Legge e perciò potenzialmente “soggetti alla Geenna”, in accordo con l’uso rabbinico del termine. (Matteo 23,13-33)

    Ora dopo aver “spiegato il significato” dell’uso della parola “genna” dobbiamo anche spiegare il perchè Dio e Cristo la usano! Permettimi un po’ di sano umorismo … “non è mica che i cattivi bruciano all’inferno per sempre eh!”

    Se così fosse, avremmo un Dio ed un Cristo “molto crudeli” ! Sei d’accordo?! Infatti i “malvagi” non saranno molto probabilmente nemmeno “risorti” e, quello sarà la loro “paga” o “genna”! E dico un pezzetto che tu hai dimenticato di aggiungere: “Il salario che il peccato paga è la morte”, dice Romani 6:23. Quindi, con la morte si ha pagato per tutti i peccati ma, se si muore da atei o blasfemi o in malvagità, è probabile che al momento della nostra morte il giudizio sia stato già negativamente sentenziato dal Cristo e, quindi, “nisba, nada, niente” risurrezione e, pertanto “genna” ma, nel senso di dolore dell’anima distrutta per sempre.

    Non ho avuto ancora risposta al mio “interessante quesito” postoTi proprio sulla Sodomia che tu, come gli altri, attribuisci solamente fra uomo e uomo ma non fra uomo e donna!

    Ti chiedi, quindi, ancora, di darmi, in maniera cortesemente educata, la Tua illuminata interpretazione in merito, sempre per mezzo delle Sacre Scritture.

    Grazie da Roberto.

    Mi piace

  38. marco.luigi_2014@libero.it permalink
    16 aprile 2016 11:20

    Buongiorno, mi sono imbattuto per caso nel suo blog e quello che vi ho letto mi ha sconcertato e le spiego anche il perchè.

    Il primo in assoluto in un suo passo si legge ( riporto testualmente ) : E l’Eterno Iddio formò l’uomo dalla polvere della terra, gli soffiò nelle narici un alito vitale, e l’uomo divenne un’anima vivente.» (Genesi 2:7)
    Con la polvere della terra Iddio ha fatto la carne dell’uomo, e gli ha dato una forma, una sembianza, che è appunto fatta a somiglianza di Dio, perché anche Iddio ha una sembianza, un corpo, spirituale certamente, ma ha un corpo, secondo quanto è scritto:
    «E il Padre che mi ha mandato, ha Egli stesso reso testimonianza di me. La sua voce, voi non l’avete mai udita; il SUO SEMBIANTE, non l’avete mai veduto;» (Giovanni 5:37). Devo, mi perdoni contraddirla, infatti DIO NON HA SEMBIANZA ( se per sembianza ella intende appunto un corpo ) infatti la scrittura dice : Dio è uno Spirito e quelli che l’adorano devono adorarlo con spirito e verità! c.fr Giovanni cap 4:23,24.
    L’immagine di Dio impressa nell’uomo infatti si riferisce alla realtà spirituale dell’uomo non a quella corporale! Altra cosa che mi lascia sconcertato è la facilità con cui ella ( di cui rispetto l’idea e ne comprendo l’origine ) danna la gente asserendo come ha fatto a piu’ riprese che chi commette tali cose non erediterà il regno dei cieli! E’ vero! Ma csta scritto anche Misericordia io voglio e non sacrificio! E ancora : Dio E’ Amore, che significa no solo che Egli ama ma che Egli è della stessa sostanza dell’Amore cioè L’amore è Dio! Io sono cattolico, conosco il magistero della Chiesa Chiesa Santa di Cristo, la sua Apostolica tradizione e per Grazia di Dio anche la Sua infinita Misericordia e sopratutto quella che egli manifesta attraverso le Grazie santissime per mezzo della Sua Santa Madre Maria Santissima che lei mai nemmeno menziona. La lettera ( cioè la scrittura ) come dice San Paolo uccide è lo Spirito che vivifica e la rende fruttuosa. la condizione degli omosessuali è una condizione appunto che in sè non è nè un bene nè un male, anzi quella stessa tendenza, glielo assicuro, può diventare per la potenza Divina occasione di Santificazione.
    Vissute come una prova quelle tentazioni a cui la natura può anche cadere possono salvare se vinte, se un omosessuale cade per la sua debolezza non lo si può certo condannare deve certamente ravvedersi e pentirsi. La conversione è un processo che non è esente dal peccato, anzi dio a volte può addirittura permettere che si cada perchè l’anima comprenda la sua debolezza e nello stesso tempo glorifichi Dio nel suo piu’ grande attributo che è la Sua Misericordia. La vostra risposta dice Gesù sia : si se è si! No, se è no! il resto viene dal maligno! Sia Benedetta la gloriosa madre di Dio Maria Santissima Immacolata nella Sua concezione e Coronata nella Sua assunzioine. Pace a Voi.

    Mi piace

  39. cua permalink
    20 aprile 2016 15:02

    Signor Piredda la ringrazio della risposta, io personalmente non penso che due donne o due uomini che si amano devono temere di essere arrostiti dopo la morte.
    Lei ovviamente deve tener conto della bibbia e di quanto ci sia scritto dentro.
    Comunque vorrei chiederle, visto che lei ritiene che Gesù sia esistito, quale è la figura storica di Gesù visto che non esistono solo i 4 vangeli, ma esistono miglia di vangeli e non vi è nessuna prova per ritenere i vangeli canonici più veritieri degli altri.

    Mi piace

  40. 22 aprile 2016 15:08

    I libri non ispirati solo leggendoli si capisce che sono scritti per volontà umana, privi di ogni autorità ed anche di coerenza con gli altri libri che compongono i libri canonici. I credenti nel tempo sono stati i fedeli custodi dei libri canonici, che sono giunti fino a noi.
    Per la canonicità dei libri della Bibbia ti posso segnalare questi scritti del mio sito:
    I Libri Apocrifi con tavola della Sacra Bibbia (di Giovanni Diodati – 1607)
    Contro i libri ‘apocrifi’ predicazione audio (MP3) che mostra come tali libri siano privi dell’autorità dell’Ispirazione dello Spirito santo (oratore: Butindaro Giacinto).
    Il fatto che Gesù di Nazaret sia esistito, non è un qualcosa che si può negare, ciò sarebbe una cosa insensata. Poi, non tutti credono che Gesù Cristo è il Messia promesso da Dio (YHWH) ad Israele ed anche ai gentili come sacrificio propiziatorio per la purificazione dei peccati, ma questo dipende dalla fede.
    Appunto perché la Bibbia composta dai libri canonici è verace, che sono stati creati anche dei libri per confondere e cercare di deviare dalla rivelazione di Dio agli uomini. Non avrebbe avuto senso né scopo per il diavolo scrivere libri falsi per deviare le persone da altri libri falsi.
    Inoltre, ribadisco l’esistenza dell’inferno e dello stagno di fuoco e di zolfo dove saranno scaraventati i peccatori impenitenti, che uno ci voglia credere oppure no. Non è inserendo la parola “amore” in una condotta peccaminosa che essa diventa pura.

    Mi piace

  41. 22 aprile 2016 15:48

    Ti meravigli che ho detto che Iddio ha un corpo, come Gesù ha detto parlando del suo sembiante che nessuno ha veduto. Sta scritto.
    «Non ogni carne è la stessa carne; ma altra è la carne degli uomini, altra la carne delle bestie, altra quella degli uccelli, altra quella de’ pesci. Ci sono anche de’ corpi celesti, e de’ corpi terrestri; ma altra è la gloria de’ celesti, e altra quella de’ terrestri. Altra è la gloria del sole, altra la gloria della luna, e altra la gloria delle stelle; perché un astro è differente dall’altro in gloria.» (1 Corinzi 15:39-41),
    quindi, anche se tra un corpo spirituale ed uno terrestre la differenza è molta, pure esistono, e Iddio benché Egli abbia un suo corpo glorioso e potente, spirituale, pure lo ha, e tutti gli uomini sono stati fatti a sua somiglianza fisica.

    Iddio è Spirito, ma ha un sembiante, ha un aspetto, e Gesù lo ha ricordato quando ha detto: «E il Padre che mi ha mandato, ha Egli stesso reso testimonianza di me. La sua voce, voi non l’avete mai udita; il suo sembiante, non l’avete mai veduto; e la sua parola non l’avete dimorante in voi, perché non credete in colui ch’Egli ha mandato.» (Giovanni 5:37-38)
    Iddio ha una voce, e persino un sembiante, cioè un aspetto che si può vedere, e Gesù ha detto che nessun uomo quel sembiante lo ha veduto.

    Sta scritto di Dio Padre:
    «E vidi nella destra di Colui che sedeva sul trono, un libro scritto di dentro e di fuori, sigillato con sette suggelli. … Poi vidi, in mezzo al trono e alle quattro creature viventi e in mezzo agli anziani, un Agnello in piedi, che pareva essere stato immolato, ed avea sette corna e sette occhi che sono i sette Spiriti di Dio, mandati per tutta la terra. Ed esso venne e prese il libro dalla destra di Colui che sedeva sul trono.» (Apocalisse 5:1, 6-7)

    Iddio, Colui che è, cioè YHWH, parlando con Mosè disse queste parole:
    «Mosè disse: ‘Deh, fammi vedere la tua gloria!’ E l’Eterno gli rispose: ‘Io farò passare davanti a te tutta la mia bontà, e proclamerò il nome dell’Eterno davanti a te; e farò grazia a chi vorrò far grazia, e avrò pietà di chi vorrò aver pietà’. Disse ancora: ‘Tu non puoi veder la mia faccia, perché l’uomo non mi può vedere e vivere’.» (Esodo 33:18-20)

    Se Iddio non fosse visibile, non avrebbe detto quelle parole a Mosè, in quella maniera come sono scritte, e Gesù non avrebbe fatto riferimento al sembiante, cioè all’aspetto di Dio (YHWH).

    Oltre a ciò, io non danno nessuno, come ho detto più volte, io salvereri tutti indistintamente, ma siccome io non posso né salvare nessuno né mandarlo in perdizione, quindi non sono in grado di condannare nessuno, mi limito esclusivamente a dire quello che Dio farà ai peccatori impenitenti secondo quanto è scritto nelle sacre Scritture. In esse è scritto che coloro che si macchiano del peccato di omosessualità, di fornicazione, di adulterio, e altro ancora, saranno gettati all’inferno prima, poi nello stagno di fuoco e di zolfo per l’eternità, dove saranno tormentati giorno e notte. Io credo in Dio e nella Sua Parola, per ora Egli non ha mai fallito e neppure ha mai mentito, ha fatto sempre tutto ciò che ha predetto, di conseguenza, io credo e così avverrà, secondo quello che è scritto.
    Il fatto di essere gettati all’inferno non dipende se uno amava o no l’altro, ma l’aver disubbidito ai comandamenti di Dio e non averli osservati, come anche la coscienza glielo attesta, e il non essendosi umiliati e chiesto perdono a Dio per aver peccato, vuole dire disprezzare e ritenere cosa da nulla la Parola dell’Eterno, e pertanto sono assolutamente meritevoli della punizione che Dio ha stabilito per loro. Così è scritto, e così io devo annunziare, piaccia o non piaccia a chi ascolta o legge.
    Iddio è amore, ma è giusto e non passa sopra le offese contro di Lui e la Sua Parola, ma se uno si converte dalle sue malvage, se uno si pente con tutto il cuore e le abbandona, allora Egli che è buono e misericordioso avrà pietà di Lui e lo salva e non lo scaraventerà all’inferno, anche se ne è meritevole ugualmente, ma per la misericordia di Dio non viene punito ma graziato. Così insegnano le Scritture. Chi vede le cose diversamente da ciò che è scritto e non si attiene alla Parola di Dio, mente, e si è fatto un dio tutto suo personale, prendendo soltanto quello che gli piace, diventando così anche idolatra.
    Il passo che dice che la lettera uccide è riferito alla legge di Mosè, mentre la legge della grazia dallo Spirito santo l’uomo viene vivificato.
    Se un omosessuale cade per le sue debolezze carnali, se un fornicatori eterosessuale, o adultero, cade, esso è perduto, ma se si ravvede e chiede perdono a Dio, Egli è misericordioso da perdonarlo. Se non si ravvede e continua a vivere nel peccato senza chiedere pietà e misericordia a Dio, allora è giusto che venga scaraventato all’inferno.

    Mi piace

  42. 22 aprile 2016 17:00

    IN RISPOSTA A RDB
    Convengo su quanto hai detto a riguardo della Geenna, ma con la differenza che l’Ades (luogo invisibile che indica il soggiorno dei morti) e anche lo sceol (insaziabile), indicano l’inferno, quel luogo dove sono stanziati ora, in attesa, le anime di coloro che muoiono nella perdizione, e là sono tormentati da una fiamma, secondo quanto è scritto:
    «Or avvenne che il povero morì e fu portato dagli angeli nel seno d’Abramo; morì anche il ricco, e fu seppellito. E nell’Ades, essendo ne’ tormenti, alzò gli occhi e vide da lontano Abramo, e Lazzaro nel suo seno; ed esclamò: Padre Abramo, abbi pietà di me, e manda Lazzaro a intingere la punta del dito nell’acqua per rinfrescarmi la lingua, perché son tormentato in questa fiamma.» (Luca 16:22-24)

    Inizialmente prima della resurrezione di Gesù, in quel luogo posto al centro della terra, vi erano presenti sia le anime dei salvati che quelle tormentate dalle fiamme dei perduti, ma erano luoghi separati: «Ma Abramo disse: Figliuolo, ricordati che tu ricevesti i tuoi beni in vita tua, e che Lazzaro similmente ricevette i mali; ma ora qui egli è consolato, e tu sei tormentato. E oltre a tutto questo, fra noi e voi è posta una gran voragine, perché quelli che vorrebbero passar di qui a voi non possano, né di là si passi da noi.» (Luca 16:25-26)

    Quando Gesù risuscitò portò con sé in cielo tutte quelle anime che erano nel seno di Abramo, che erano salvati: «Egli è per questo che è detto: Salito in alto, egli ha menato in cattività un gran numero di prigioni ed ha fatto dei doni agli uomini. Or questo è salito che cosa vuol dire se non che egli era anche disceso nelle parti più basse della terra? Colui che è disceso, è lo stesso che è salito al disopra di tutti i cieli, affinché riempisse ogni cosa.» (Efesini 4:8-10)

    Ma l’inferno non è eterno, mentre vi è un fuoco eterno, secondo quanto è scritto:
    «Ora, se la tua mano od il tuo piede t’è occasion di peccato, mozzali e gettali via da te; meglio è per te l’entrar nella vita monco o zoppo, che l’aver due mani o due piedi ed esser gettato nel fuoco eterno. E se l’occhio tuo t’è occasion di peccato, cavalo e gettalo via da te; meglio è per te l’entrar nella vita con un occhio solo, che l’aver due occhi ed esser gettato nella geenna del fuoco.» (Matteo 18:8-9)

    L’Ades, o Sceol, o da noi italiani chiamato inferno, sarà scaraventato nello stagno di fuoco e di zolfo, secondo quanto è scritto:
    «Poi vidi un gran trono bianco e Colui che vi sedeva sopra, dalla cui presenza fuggiron terra e cielo; e non fu più trovato posto per loro. E vidi i morti, grandi e piccoli, che stavan ritti davanti al trono; ed i libri furono aperti; e un altro libro fu aperto, che è il libro della vita; e i morti furon giudicati dalle cose scritte nei libri, secondo le opere loro. E il mare rese i morti ch’erano in esso; e la morte e l’Ades resero i loro morti, ed essi furon giudicati, ciascuno secondo le sue opere. E la morte e l’Ades furon gettati nello stagno di fuoco. Questa è la morte seconda, cioè, lo stagno di fuoco. E se qualcuno non fu trovato scritto nel libro della vita, fu gettato nello stagno di fuoco.» (Apocalisse 20:11-15)

    «E vidi la bestia e i re della terra e i loro eserciti radunati per muover guerra a colui che cavalcava il cavallo e all’esercito suo. E la bestia fu presa, e con lei fu preso il falso profeta che avea fatto i miracoli davanti a lei, coi quali aveva sedotto quelli che aveano preso il marchio della bestia e quelli che adoravano la sua immagine. Ambedue furon gettati vivi nello stagno ardente di fuoco e di zolfo.» (Apocalisse 19:19-20)

    «E quando i mille anni saranno compiti, Satana sarà sciolto dalla sua prigione e uscirà per sedurre le nazioni che sono ai quattro canti della terra, Gog e Magog, per adunarle per la battaglia; il loro numero è come la rena del mare. E salirono sulla distesa della terra e attorniarono il campo dei santi e la città diletta; ma dal cielo discese del fuoco e le divorò. E il diavolo che le avea sedotte fu gettato nello stagno di fuoco e di zolfo, dove sono anche la bestia e il falso profeta; e saran tormentati giorno e notte, nei secoli dei secoli.» (Apocalisse 20:7-10)

    Ecco quindi mostrata biblicamente la differenza tra Ades (Sceol, inferno) e la Geenna (stagno di fuoco e di zolfo, la morte seconda), ed ho mostrato anche che la GEENNA è eterna, a differenza dell’inferno che sarà riversato e gettato nello stagno di fuoco e di zolfo. Oltre a questo le Scritture ci dicono anche che nella Geenna le anime vengono tormentate giorno e notte, nei secoli dei secoli, quindi per l’eternità.

    Ora, voi che leggete, a questo punto, dovreste essere in grado di comprendere come mai noi insistiamo ad annunziare l’evangelo a tutti e ad esortare che tutti si ravvedano dai loro peccati, affinché non siano scaraventati prima all’inferno e poi nello stagno di fuoco e di zolfo, per essere tormentati giorno e notte per l’eternità. Vi conviene vivere pochi anni nel peccato senza ravvedervi e senza pentirvi dei vostri peccati, senza chiedere pietà e misericordia a Dio?

    Voi volete pensare, vi piace pensare che Dio sia solo misericordioso e pietoso, lo è certamente, ma oltre a ciò è anche VERACE e pure GIUSTO, di conseguenza, quello che ha detto Egli lo farà, perché non è bugiardo, e la punizione che ha detto che infliggerà di certo la infliggerà a coloro che se lo meritano, secondo quanto è scritto:
    «Chi vince erediterà queste cose; e io gli sarò Dio, ed egli mi sarà figliuolo; ma quanto ai codardi, agl’increduli, agli abominevoli, agli omicidi, ai fornicatori, agli stregoni, agli idolatri e a tutti i bugiardi, la loro parte sarà nello stagno ardente di fuoco e di zolfo, che è la morte seconda.» (Apocalisse 21:7-8)

    Alla luce di tutto questo, c’è poco da fare umorismo, e vero è come dici che i perduti non bruceranno all’inferno per sempre, perché l’inferno ad un certo punto cesserà di esistere, ma saranno scaraventati tutti nello stagno di fuoco e di zolfo, e lì sì che bruceranno e saranno tormentati per l’eternità.

    E vorrei ricordare a tutti, che vi è anche una risurrezione degli ingiusti, di coloro che saranno scaraventati nello stagno di fuoco e di zolfo, come ha detto Gesù:
    «Non vi maravigliate di questo; perché l’ora viene in cui tutti quelli che son nei sepolcri, udranno la sua voce e ne verranno fuori: quelli che hanno operato bene, in risurrezione di vita; e quelli che hanno operato male, in risurrezion di giudicio.» (Giovanni 5:28-29)

    Vi è una resurrezione dei giusti che avverrà al ritorno del Signore Gesù Cristo, prima del millennio (Apocalisse 20:4), ed anche una resurrezione degli ingiusti alla fine del millennio (Apocalisse 20:5)

    Iddio ha stabilito la punizione per coloro che si rifiutano di credere alle Sue parole e le disprezzano, e vivono nel peccato contaminandosi e compiacendosi nel male. Non vi piace come Dio mette in pratica la sua giustizia e la sua vendetta sui peccatori? Iddio è anche un vendicatore, non lo sapevate? Sta scritto:

    «Poiché è cosa giusta presso Dio il rendere a quelli che vi affliggono, afflizione; e a voi che siete afflitti, requie con noi, quando il Signor Gesù apparirà dal cielo con gli angeli della sua potenza, in un fuoco fiammeggiante, per far vendetta di coloro che non conoscono Iddio, e di coloro che non ubbidiscono al Vangelo del nostro Signor Gesù.» (2 Tessalonicesi 1:6-8)

    «Non fate le vostre vendette, cari miei, ma cedete il posto all’ira di Dio; poiché sta scritto: A me la vendetta; io darò la retribuzione, dice il Signore.» (Romani 12:19)

    Come si può leggere da quello che è ho scritto brevemente e velocemente, tutto è chiaro per quanto riguarda la differenza tra inferno e Geenna, e non c’è per niente confusione, ma è tutto chiaro, per coloro che vogliono vedere e a cui è dato di vedere.

    Badate dunque come leggete e come ascoltate, perché il tormento eterno è adesso che lo dovete mettere a fuoco e da cui dovete scampare, perché a breve potrebbe essere troppo tardi.

    Che Dio abbia misericordia di voi e salvi le anime vostre.

    Mi piace

  43. Marco permalink
    28 aprile 2016 20:57

    Mi scusi la domanda: ma lei lo sa cos’è un’espressione figurativa? E poi nessuno qui sta negando che esistono esseri che hanno ” carni o corpi ” diversi e mmeno nature diverse!
    Io le sto solo dicendo che Dio ha si un corpo in Gesù Cristo ce l’ha ma la natura Divina è Spirito puro… qui sento dire cose da lei che la Bibbia non dice! e lei fornisce delle spiegazioni prive di assoluto senso etimologico….E poi per piacere non scriva a caratteri cubitali il nome di Dio solo per fare vedere che ne conosce le lettere come fanno i testimoni di Geova nella loro traduzione biblica che con quella autentica ha poco a che fare! Sembiante è una parola che significa che ” somiglia “. Ora Dio nessuno l’ha mai visto – scrive Giovanni nel suo prologo – solo il Figlio unigenito che è nel seno del Padre lo ha rivelato.
    Qui sta tutta la verità teologica:

    [1]In principio era il Verbo,
    il Verbo era presso Dio
    e il Verbo era Dio.
    [2]Egli era in principio presso Dio:
    [3]tutto è stato fatto per mezzo di lui,
    e senza di lui niente è stato fatto di tutto ciò che
    esiste.
    [4]In lui era la vita
    e la vita era la luce degli uomini;
    [5]la luce splende nelle tenebre,
    ma le tenebre non l’hanno accolta.
    [6]Venne un uomo mandato da Dio
    e il suo nome era Giovanni.
    [7]Egli venne come testimone
    per rendere testimonianza alla luce,
    perché tutti credessero per mezzo di lui.
    [8]Egli non era la luce,
    ma doveva render testimonianza alla luce.
    [9]Veniva nel mondo
    la luce vera,
    quella che illumina ogni uomo.
    [10]Egli era nel mondo,
    e il mondo fu fatto per mezzo di lui,
    eppure il mondo non lo riconobbe.
    [11]Venne fra la sua gente,
    ma i suoi non l’hanno accolto.
    [12]A quanti però l’hanno accolto,
    ha dato potere di diventare figli di Dio:
    a quelli che credono nel suo nome,
    [13]i quali non da sangue,
    né da volere di carne,
    né da volere di uomo,
    ma da Dio sono stati generati.
    [14]E il Verbo si fece carne
    e venne ad abitare in mezzo a noi;
    e noi vedemmo la sua gloria,
    gloria come di unigenito dal Padre,
    pieno di grazia e di verità.
    [15]Giovanni gli rende testimonianza
    e grida: «Ecco l’uomo di cui io dissi:
    Colui che viene dopo di me
    mi è passato avanti,
    perché era prima di me».
    [16]Dalla sua pienezza
    noi tutti abbiamo ricevuto
    e grazia su grazia.
    [17]Perché la legge fu data per mezzo di Mosè,
    la grazia e la verità vennero per mezzo di Gesù Cristo.
    [18]Dio nessuno l’ha mai visto:
    proprio il Figlio unigenito,
    che è nel seno del Padre,
    lui lo ha rivelato.

    Ringrazio il Signore di Essere quello che E’! E di non essere quello che lei ci vuole presentare.
    E mi permetta di dirle che io non mi faccio dèi a mia somiglianza! Se no staremmo freschi!
    Legga bene quello che ho scritto la prima volta e sottolineo BENE! Prima di rispondere in modo incongruente.Saluti.
    Pace e bene!

    Mi piace

  44. 29 aprile 2016 18:04

    È evidente dal tuo parlare che tu non credi nella Trinità. Riepilogando, ci sono TRE persone che compongono la Divinità, e sono:
    Dio Padre (YHWH), che è il Padre del Signore Gesù Cristo, Colui che lo ha mandato, che ha un suo proprio corpo, spirituale, non di certo confrontabile con quello delle creature da Lui create;
    Gesù di Nazaret il Cristo di Dio di Padre, il Figliolo di Dio, la Parola di Dio, Colui che era morto ed è risuscitato ed ora è vivente, l’unico mediatore tra Dio Padre e gli uomini, L’UNICA Via della salvezza, il solo nome sotto il cielo per il quale gli uomini possono essere salvati, che ha il suo corpo che ha ripreso dalla tomba, perché Egli è risuscitato con il suo corpo, che è diventato GLORIOSO, non più limitato come il corpo umano, che per un tempo pur essendo VERO DIO, Gesù Cristo ha portato, e anche il cropo di Gesù è spirituale non certo terreno;
    Lo Spirito santo, che è lo Spirito santo, l’altro Consolatore, Colui che distribuisce i doni spirituali come Egli vuole, persona distinta sia dal Padre che dal Figliolo.
    Tutti e tre insieme formano l’UNICO vero Dio.
    Per quanto riguarda le espressioni figurative, esse ci sono nella Bibbia, ma non è tutto figurativo, e per quanto riguarda il sembiante di Dio, sia esso Gesù Cristo che il Padre, che ripeto non sono la stessa persona, e Gesù non è il corpo del Padre, perché sono due persone distinte l’una dall’altra, Gesù è il Figliolo di Dio mentre Iddio Padre (YHWH) è il Padre di Gesù.
    Quello che è Gesù Cristo e quello che ha fatto e che farà, lo si può leggere nella Bibbia, e così pure si può leggere in essa chi è IL PADRE (YHWH) , le opere che ha fatto, che fa e che farà.
    Nella Parola di Dio si può leggere, in mezzo a tante altre, che Iddio punisce i peccatori e li fa morire, e tra questi peccatori ci sono anche gli omosessuali, ma non sono soli, ci sono anche con loro i fornicatori e gli adulteri eterosessuali, quindi non c’è niente di omofobico nella Parola di Dio e neppure in tutti noi che proclamiamo quello che nella Bibbia è condannato come peccato.
    Non sta scritto nella Bibbia che Iddio (YHWH) è SOLTANTO AMORE, ma anche altre attributi che sono sempre scritti nella Bibbia, ad esempio è un VENDICATORE, sì, sta scritto anche questo, perché Iddio è GIUSTO oltre che AMORE, è sia l’uno che l’altro, l’amore di Dio non va a cancellare la sua giustizia e la necessità che vi sia una GIUSTA RICOMPENSA per tutti, i malvagi saranno scaraventati all’inferno, tra i quali ci sono sia gli idolatri cattolici, gli ebrei che non credono in Cristo Gesù, ci sono anche i mussulmani, come pure sono tra i peccatori i buddisti e altre sette di ogni genere; ai giustificati per fede in Cristo Gesù, sarà loro dato il dono della vita eterna, sono salvati già su questa terra, sono santi già in vita, come sta scritto nella Bibbia, e viene loro dato pace e serenità.
    Ringraziato sia Iddio che è santo, buono, misericordioso, pietoso, lento all’ira, ed è anche giusto e darà ad ognuno la retribuzione che si merita, ai giusti la vita eterna, ai perduti e peccatori il tormento eterno.

    Mi piace

  45. cua permalink
    14 giugno 2016 15:43

    Signor Piredda alla luce di quanto successo domenica scorsa a Orlando, cosa pensa Lei a riguardo?

    Mi piace

  46. 14 giugno 2016 17:38

    Dico che mi dispiace per tutti quei morti, è una sconfitta anche per me, perché la mia unica vittoria è che i peccatori, tra cui gli omosessuali, si ravvedano e abbandonino il loro peccato e si convertano all’Iddio vivente e vero. Non si può fare del male alcuno a nessun uomo, in nessuna maniera, e gli omicidi e anche i violenti, di qualsiasi genere e contro qualsiasi persona, anch’essi peccano e andranno contro i giudizi di Dio se non si ravvedono e non si pentono del male che hanno fatto.
    Ribadisco, io voglio il bene di tutte le persone, compresi gli omosessuali, e vorrei che si convertissero a CRISTO Gesù l’UNICA VIA di salvezza per avere vita eterna.
    Questo è amore verso i peccatori, di qualsiasi genere, non è omofobia come la vogliono far passare molti. Dico le medesime cose anche ai fornicatori e gli adulteri eterosessuali, senza alcuna distinzione, come insegnano le sacre Scritture.

    Mi piace

  47. Luigi permalink
    23 agosto 2016 14:27

    Premessa: DIO GIUDICHERÀ SULLA CARITÀ (VIRTÙ TEOLOGALE), LA CARITÀ RACCHIUDE I DIECI COMANDAMENTI (Gesù li racchiude nei due comandamenti dell’amore o anche detti pienezza della Legge), quindi, rispettateli ed erediterete il Regno dei Cieli. “Maestro, che cosa devo fare di buono per ottenere la vita eterna?” “Se vuoi entrare nella vita, osserva i comandamenti” ( ⇒ Mt 19,16-17).
    Trasgredire un comandamento è infrangere tutta la Legge [Cf ⇒ Gc 2,10-11 ].
    IN CONCLUSIONE DI QUESTA PREMESSA, SI PUÒ BEN DIRE CHE DIO GIUDICHERÀ LA NOSTRA ANIMA SUI DIECI COMANDAMENTI!

    IN RIFERIMENTO ALL’ARTICOLO, LA PRATICA DELL’OMOSESSUALITÀ E’ COSA PERVERSA ED INACCETTABILE AGLI OCCHI DI DIO ED E’ UN’INFRAZIONE AL 6° COMANDAMENTO (NON COMMETTERE ATTI IMPURI). OGNI ABOMINIO E’ ODIATO DAL SIGNORE E TU NON LO DEVI FARE. LEGGETE IL LIBRO DEL CATECHISMO DELLA CHIESA CATTOLICA, perché lì c’è tutta la dottrina della Chiesa Cattolica Cristiana. E’ un libro fondamentale perché spiega tutto! La Bibbia è Sacra e va utilizzata secondo gli insegnamenti e la disciplina di Cristo è non in modo insensato!
    Naturalmente noi cristiani dobbiamo fare di tutto per far avvicinare più persone a Dio (soprattutto quelle ostinate a vivere nel peccato), ma bisogna che ci sia il buon esempio verso gli altri, compiendo opere buone e facendo tutte le cose nel segreto (cioè con umiltà, evitando l’ipocrisia), in particolare la preghiera, l’elemosina e il digiuno.
    Non mi voglio dilungare, perché altrimenti bisognerebbe spiegare tutto il Vangelo, voglio far capire che “Tutta la divina Scrittura è un libro solo e quest’unico libro è Cristo; « infatti tutta la divina Scrittura parla di Cristo e in lui trova compimento “. 115 (Catechismo della Chiesa Cattolica n.134). CONVERTITEVI E CREDETE AL VANGELO (Mc 1, 15)! LA COMPRENSIONE DEL VANGELO (EGLI E’ IL CUORE PULSANTE DELLA BIBBIA) PORTERÀ A FAR COMPRENDERE TUTTA LA BIBBIA E QUINDI COME RAGIONA E AMA DIO.
    CRISTO PORTATORE DI UNA NUOVA LEGGE (Giovanni 1,17)
    17 Perché la Legge fu data per mezzo di Mosè,
    la grazia e la verità vennero per mezzo di Gesù Cristo.
    GESÙ COMPLETA QUELLO CHE E’ STATO FATTO NELL’ANTICHITÀ!
    L’INSEGNAMENTO CI E’ STATO DATO DA CRISTO, PERCHÉ’ NON LO RISPETTIAMO?
    IL SIGNORE CI HA DONATO IL LIBERO ARBITRIO E QUINDI LA LIBERTÀ DI SCEGLIERE. “Dio volle, infatti, lasciare l’uomo ‘in balia del suo proprio volere’ (Sir 15,14) perché così esso cerchi spontaneamente il suo Creatore e giunga liberamente, con l’adesione a lui, alla piena e beata perfezione”. RIPETO ANCORA, LEGGETE IL LIBRO DEL CATECHISMO DELLA CHIESA CATTOLICA (E’ PRESENTE ANCHE ONLINE GRATUITAMENTE). COMPRENDETE IL VANGELO COME VUOLE DIO E NON COME VUOLE IL MONDO! LA SAPIENZA DEL MONDO OFFUSCA, MA LO SPIRITO SANTO ILLUMINA LE MENTI! DURANTE LA PREGHIERA IN MODO UMILE E SINCERO, CHIEDETE SEMPRE L’INTERCESSIONE DELLO SPIRITO SANTO SU DI VOI! (LO RIPETE CON INSISTENZA LA MADONNA NEI SUOI MESSAGGI) PERCHÉ SE AVETE LO SPIRITO SANTO AVETE TUTTO! CONCLUDO QUI.
    Che Dio vi benedica! Cordiali saluti.

    Mi piace

  48. 24 agosto 2016 14:10

    《Tu invece, seguendo la tua durezza e il tuo cuore impenitente, t’accumuli un tesoro d’ira, per il giorno dell’ira e della rivelazione del giusto giudizio di Dio, il quale renderà a ciascuno secondo le sue opere: vita eterna a quelli che con la perseveranza nel bene oprare cercano gloria e onore e immortalità; ma a quelli che son contenziosi e non ubbidiscono alla verità ma ubbidiscono alla ingiustizia, ira e indignazione. Tribolazione e angoscia sopra ogni anima d’uomo che fa il male;》romani 2:5-9
    Prima di tutto la carità si manifesta nell’amore con obbedienza e rispetto i comandamenti di Dio, quindi chi contravviene ai comandamenti di Dio mostra di non amare Iddio, quindi non ha carità. Gli omosessuali sono peccatori e non hanno amore. Gli omosessuali sono dei peccatori e se non si ravvedono e non abbandonano il loro peccato saranno scaraventati all’inferno. Dico questo perché così è scritto nella Bibbia, che è la Parola di Dio.

    Mi piace

  49. nino permalink
    9 settembre 2016 12:41

    fratello piredda, ma che male ti fanno due fanciulli che appassionatamente copulano tra di loro, senza nessun disturbo per alcuno? Siano essi maschi o femmine o maschi e femmine che differenza fa? Sono in peccato mortale? Non sei tu a dover giudicare, caro fratello, ma solo Dio nella sua infinita bontà.

    Mi piace

  50. 9 settembre 2016 20:35

    Per come la pensi tu mostri di non essere da Dio, di non essere nato di nuovo e di non avere lo Spirito santo. Se tu fossi nato da Dio crederesti a quello che è scritto nella Bibbia, in cui Iddio dichiara che la omosessualità è peccato e se i peccatori non si ravvedono e non abbandonano tale peccato andranno all’inferno, e questo vale sia per i peccatori omosessuali che per gli eterosessuali senza alcuna distinzione o pregiudizio. Tale giudizio scritto nella Bibbia, non è un mio giudizio personale, ma riferisco semplicemente quello che è scritto nella Bibbia, che è la Parola di Dio, né più né meno. Non vuole proprio entrarvi nella testa il fatto che ci possano essere persone che si limitano a riferire quello che Dio dice nella Bibbia, senza propri pensieri personali. È del tutto inutile che continuate a insistere sul fatto che il giudizio dei peccatori e degli omosessuali siano nostri pensieri personali, perché non è così, infatti riportiamo le condanne e giudizi che sono scritti nella Bibbia che è la Parola di Dio. Uno potrebbe non credere a quello che è scritto nella Bibbia, ma ci sono coloro che ci credono e che parlano come parla la Bibbia, quindi, non si possono convincere i cristiani che l’omosessualità è una cosa buona, che è amore, perché non è assolutamente così, tale pratica è peccato come pure lo è la fornicazione e l’adulterio eterosessuale, senza alcuna distinzione, e tutti andranno all’inferno scaraventati da Dio in quel luogo di tormento, se non si ravvedono e non abbandonano tale pratica peccaminosa.
    Così è scritto e così i cristiani devono parlare.

    Mi piace

  51. cua permalink
    20 novembre 2016 17:34

    comunque non è dimostrabile che la bibbia sia la parola di dio, e aggiungo anche che gli omosessuali possono fare sesso quanto li pare a loro, penso che dio debba pensare ad altre cose: omicidio, tortura, ecc ecc

    Mi piace

  52. 20 novembre 2016 17:52

    Iddio pensa anche agli omicidii, infatti la Bibbia è contro l’aborto, mentre gli uomini sono a favore. Iddio è anche contro la fornicazione eterosessuale, ed è anche contro all ‘ omosessualità, tra tante altre cose peccaminose. Facciano pure costoro, ma si devono aspettare i giudizi di Dio su di loro, come anche la loro coscienza li accusa. Noi dal canto nostro avvisiamo, poi a suo tempo se non si ravvedono, riceveranno quello che si meritano, come insegna la distruzione di Sodoma. Se la Bibbia non è Parola di Dio, allora state tranquilli, ma se lo è, tremate perché i giudizi di Dio piomberanno su di loro.

    Mi piace

  53. marco permalink
    19 maggio 2017 12:06

    Per quale motivo un essere infinito e onnipotente dovrebbe offendersi per un rapporto sessuale tra due uomini?

    Mi piace

  54. 19 maggio 2017 12:15

    Agire contro la natura delle cose, significa contraddire Colui che ha stabilito il funzionamento natura.

    Mi piace

  55. cua permalink
    25 maggio 2017 08:16

    Il rapporto sessuale qualunque sia fa parte della natura, in natura invece non esistono uomini che camminano sull’acqua, che curano i ciechi sputando per terra, o che resuscitano i morti!
    Il cristianesimo, in tutte le sue forme, è contro natura!

    Mi piace

  56. 25 maggio 2017 15:56

    Il rapporto sessuale è una cosa naturale, che coinvolge gli organi sessuali maschile e femminile e non gli organi digestivi come l’intestino. Ogni organo ha il suo uso naturale.
    Per quanto riguarda la risurrezione dei morti, non è una cosa che avviene in modo naturale, ma una cosa soprannaturale, che come Iddio secondo il suo volere. Infatti, Colui che ha fatto ogni cosa e le porta avanti in ogni dettaglio, ha il potere di resuscitare i morti, di guarire e fare tutto ciò che gli piace, perché è Dio e non un uomo. La natura delle cose è un limite per noi uomini, ma non per Dio, perché Egli vede di giorno e di notte senza limitazioni, vede tutti e tutto è non mangia erba per vivere come fanno gli esseri di carne e polvere come noi.
    Il cristianesimo è composto da tutte quelle persone che credono in Dio e si sottomettono a Lui.
    Gli altri che non sono cristiani e non si sottomettono a Dio, riceveranno quello che si meritano per la loro ribellione e quando saranno colpiti dai giudizi di Dio e poi saranno scaraventati all’inferno, dove saranno tormentati giorno e notte, non potranno lamentarsi di nulla perché sono stati avvisati ma non hanno voluto dare ascolto.
    La punizione che sarà loro inflitta sarà giusta.

    Mi piace

  57. Marco permalink
    2 giugno 2017 22:31

    Mi sa tanto che voi fate idolatria della parola….con il vostro ‘letteralismo’. Un rapporto tra maschi non è solo quello anale (del quale io omosessuale da sempre, non sono un patito e non pratico). La Bibbia parla del coito orale, della masturbazione reciproca? Che a Sodoma praticassero sesso anale non mi risulta scritto nella Bibbia.

    Mi piace

  58. 3 giugno 2017 09:46

    Ogni vero cristiano, rigenerato spiritualmente da Dio, crede che Gesù Cristo è la Parola di Dio, di conseguenza, prende la Bibbia che è Parola di Dio come fonte scritta autorevole maggiore. Ciò significa che per cambiare il senso o dire il contrario di quello che è scritto ci vuole una fonte autorevole maggiore o almeno pari ad essa. Se sta scritto che i rapporti carnali, di qualsiasi genere e tipo siano, tra persone dello stesso sesso è peccato, ciò non può essere annullato da quattro chiacchiere fatte da uomini che “mangiano l’erba”.
    Detto questo, voglio ricordare ora, che Gesù ha condannato IN MODO ASSOLUTO il peccato che si commetteva in Sodoma e Gomorra:
    «In verità io vi dico che il paese di Sodoma e di Gomorra, nel giorno del giudizio, sarà trattato con meno RIGORE di quella città.» (Matteo 10:15)
    Nella epistola di Giuda si legge in riferimento a quali tipi di peccati sono state condannate Sodoma e Gomorra:
    «Nello stesso modo Sodoma e Gomorra e le città circonvicine, essendosi abbandonate alla fornicazione nella stessa maniera di costoro ed essendo andate dietro a vizî contro natura, sono poste come un esempio, portando la pena d’un fuoco eterno.» (Giuda 1:7)
    Sodoma e Gomorra sono andate dietro a VIZI CONTRO NATURA.
    Anche l’apostolo Paolo parla ha scritto contro questo tipo di peccato:
    «Perciò Iddio li ha abbandonati a passioni infami: poiché le loro femmine hanno mutato l’uso naturale in quello che è contro natura, e similmente anche i maschi, lasciando l’uso naturale della donna, si sono infiammati nella loro libidine gli uni per gli altri, commettendo uomini con uomini cose turpi, e ricevendo in loro stessi la condegna mercede del proprio traviamento.» (Romani 1:26-27)
    Paolo ha scritto anche che i SODOMITI non erediteranno il regno dei cieli, quindi, andranno a finire nel tormento dell’inferno:
    «Non sapete voi che gli ingiusti non erederanno il regno di Dio? Non v’illudete; né i fornicatori, né gl’idolatri, né gli adulteri, né gli effeminati, né i sodomiti, né i ladri, né gli avari, né gli ubriachi, né gli oltraggiatori, né i rapaci erederanno il regno di Dio.» (1 Corinzi 6:9-10)

    Voglio ricordare che questi tipi di peccato, sono da condannare anche se commessi tra coppie eterosessuali, e persino il rapporto carnale naturale, se commesso fuori dal matrimonio è peccato, e valgono le stesse condanne della Bibbia sopra i sodomiti.
    Poi ci tengo a precisare, che i cristiani sono tenuti a proclamare il peccato, ma non possono fare male alcuno ai peccatori, di qualsiasi genere, non si può alzare neppure un dito contro nessuno. Dico questo affinché si sappia che la Bibbia comanda anche questo e non incita assolutamente a fare del male a chi pecca.
    L’esortazione che vi rivolgo è sempre quella di ravvedervi e di credere nell’Evangelo, affinché siate felici e scampiate dal tormento eterno dello stagno di fuoco e di zolfo.

    Mi piace

  59. Marco permalink
    3 giugno 2017 13:00

    Prendere le sacre scritture alla lettera o pretendere di prenderle alla lettera è un’attitudine assolutamente sbagliata, a mio avviso. Un individuo che non si sposa non può avere rapporti sessuali? Questo è realmente contronatura. Un effeminato non erediterà il regno dei cieli? E questo anche se non ha avuto mai rapporti sessuali ma in ragione della sua natura di effeminato? Ciò non è accettabile. É da rifiutare ‘in toto’; è immorale.

    Mi piace

  60. 3 giugno 2017 19:54

    Come già detto, la Bibbia è la Parola di Dio, ispirata dallo Spirito santo ed è autorevole. Ma tu chi sei? Tu sei un uomo come tutti che mangia l’erba. Non è importante quello che tu vuoi o pensi, quello che conta è SOLO la volontà di Dio, che la si può trovare nella Bibbia. Che ti piaccia o no, nella Bibbia sta scritto la fine che fanno tutti i sodomiti, come anche i peccatori eterosessuali, senza riguardi personali per nessuno. La cosa che più ti deve lasciare stupefatto, è il fatto che LA COSCIENZA che Dio ha messo su tutti gli uomini, attesta quando uno vive nel peccato e gli comunica quale sarà la fine che farà riempiendolo di paura per il suo futuro.
    Quello che ogni uomo può pensare o credere, non è importante, perché l’unica cosa che conta è la Parola di Dio, e la volontà di Dio si adempierà sempre, e nessuno potrà fermare la mano di Dio e dirgli: “CHE FAI?”
    All’Eterno misericordioso, giusto giudice, siano la gloria, l’onore e la lode, nei secoli dei secoli. Amen!

    Mi piace

  61. Marco permalink
    4 giugno 2017 09:33

    Allora sono un uomo senza coscienza perché come omosessuale non mi ritengo di vivere nel peccato. Sono, inoltre, dotato di ragione ed è proprio la ragione che mi induce a pensare che una vita senza sessualità è questa sì, contro natura, a prescindere dal matrimonio.

    Mi piace

  62. 4 giugno 2017 10:07

    Non credo che tu sia tranquillo, lo si capisce dai tuoi commenti.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

La sana doctrina bíblica

Quien tiene oídos para oír, oiga

Chiesa Evangelica Pentecostale di Augusta

Gesù disse: Io son la risurrezione e la vita; chi crede in me, anche se muoia, vivrà (cfr. Giovanni 11:25)

La Massoneria Smascherata

"non v'è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto" (Matteo 10:26)

SALVATI per GRAZIA

Blog Di Giuseppe Palamara

La verità rende liberi!

Sito di attualità e informazione cristiana

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Non tollero Jezabel

Il blog di Gian Michele Tinnirello

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano fondamentalista

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: