Skip to content

“Il nostro caro fratello Paolo”

21 luglio 2013

“Il nostro caro fratello Paolo”

bibbia_candelabroIn tante Chiese l’apostolo Paolo è disprezzato, e non stimato e preso ad esempio come invece deve essere da tutti i santi. Questo sentimento avverso a Paolo arriva al punto che taluni ci accusano di essere ‘Paolini’ e non Cristiani, perchè vedono che prendiamo Paolo come esempio da imitare sia nel parlare che nella condotta e per loro è come se noi ci fossimo allontanati da Cristo. Sembra incredibile tutto ciò, ma è la realtà.

Voglio dunque ricordarvi fratelli che Paolo fu costituito da Dio apostolo e dottore dei Gentili (1 Timoteo 2:7), per cui noi Gentili in Cristo Gesù abbiamo l’obbligo di attenerci al Vangelo e alla dottrina che predicava Paolo. Il suo Vangelo infatti era l’Evangelo di Cristo, che lui aveva ricevuto per rivelazione di Gesù Cristo (Galati 1:12), e la sua dottrina era la dottrina di Cristo, infatti i comandamenti che lui trasmetteva ai santi erano comandamenti del Signore: “Se qualcuno si stima esser profeta o spirituale, riconosca che le cose che io vi scrivo sono comandamenti del Signore (1 Corinzi 14:37 ; cfr. 1 Tessalonicesi 4:2).

Peraltro la sapienza e la conoscenza concernenti le cose di Dio, nelle epistole di Paolo sono oltremodo evidenti.

Per quanto riguarda la condotta, Paolo si conduceva in maniera degna di Cristo tanto da poter dire ai santi: “Siate miei imitatori, come anch’io lo sono di Cristo” (1 Corinzi 11:1), ed anche: “Siate miei imitatori, fratelli, e riguardate a coloro che camminano secondo l’esempio che avete in noi” (Filippesi 3:17), ed ancora: “Le cose che avete imparate, ricevute, udite da me e vedute in me, fatele; e l’Iddio della pace sarà con voi” (Filippesi 4:9). E tanti furono coloro che seguirono l’esempio di Paolo (e dei suoi fedeli collaboratori), come per esempio i santi di Tessalonica ai quali egli scrisse: “Fratelli, come avete imparato da noi il modo in cui vi dovete condurre e piacere a Dio (ed è così che già vi conducete), vi preghiamo e vi esortiamo nel Signor Gesù a vie più progredire” (1 Tessalonicesi 4:1).

Questa è la ragione per cui Paolo era considerato dalle Chiese di Dio un caro fratello, infatti Pietro lo ha chiamato “il nostro caro fratello Paolo” (2 Pietro 3:15) e gli apostoli e gli anziani quando si radunarono a Gerusalemme chiamarono Paolo e Barnaba “i nostri cari Barnaba e Paolo, i quali hanno esposto la propria vita per il nome del Signor nostro Gesù Cristo” (Atti 15:25-26).

Alla luce di quanto dice la Scrittura quindi, voglio mettervi in guardia da coloro che, pur definendosi Cristiani, non si sentono attirati nè alla dottrina e neppure alla condotta del nostro caro fratello Paolo da Tarso, e non si sentono quindi spinti a imitare Paolo, perchè essi non volendo imitare Paolo non vogliono imitare Cristo, non volendo osservare i suoi comandamenti non vogliono osservare i comandamenti di Cristo.

Non sono amici di Cristo e di conseguenza sono nemici della croce, e difatti non vogliono essere perseguitati per la croce di Cristo. Si cibano di favole e non della verità che è in Cristo Gesù e che il suo fedele servo Paolo ci ha trasmesso per volontà di Dio.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

[Tratto dal blog “Chi ha orecchie da udire oda”]

Advertisements
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

prendialdo.wordpress.com/

Il blog di Aldo Prendi

La sana doctrina bíblica

Quien tiene oídos para oír, oiga

Chiesa Evangelica Pentecostale di Augusta

Gesù disse: Io son la risurrezione e la vita; chi crede in me, anche se muoia, vivrà (cfr. Giovanni 11:25)

La Massoneria Smascherata

"non v'è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto" (Matteo 10:26)

SALVATI per GRAZIA

Blog Di Giuseppe Palamara

La verità rende liberi!

Sito di attualità e informazione cristiana

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Non tollero Jezabel

Il blog di Gian Michele Tinnirello

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Il blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: