Vai al contenuto

Pastori che non sono neppure pecore

26 luglio 2013

Pastori che non sono neppure pecore

attenti-predicatore-lupo-massone«… anche Satana si traveste da angelo di luce. Non è dunque gran che se anche i suoi ministri si travestono da ministri di giustizia; la fine loro sarà secondo le loro opere» (2 Corinzi 11:14-15).

Fratelli, mi trovo ancora costretto a scrivervi per amore della verità che ci ha reso liberi, e questa volta per avvertirvi che in mezzo alle Chiese ci sono ‘pastori’ che non sono neppure pecore, ossia che non sono convertiti o meglio non sono nati da Dio, e quindi sono uomini morti nei loro peccati e nelle loro trasgressioni.

Hanno il titolo di pastore – addirittura tra di essi ci sono quelli che vogliono essere chiamati esclusivamente ‘pastore’ e non con il loro nome, o con ‘fratello’ perchè in tale caso si sentono offesi – ma sappiate che non sono dei nostri, perchè sono uomini peccatori sulla via della perdizione, empi che si sono intrusi tra noi travestendosi da giusti. Sono ministri di Satana dunque.

Questa loro intrusione è molto facile nelle denominazioni evangeliche, dove manca conoscenza e discernimento spirituale nei ‘posti alti’ e quindi è molto facile ingannare i dirigenti di queste denominazioni anche perchè in molti casi anche loro non sono nati da Dio; dove molti cercano a tutti i costi – anche ricorrendo alla finzione e alla menzogna – di diventare pastori per avere una sorta di ‘posto fisso’ ben remunerato, e dove i pastori vengono mandati dalla ‘sede centrale’ e i membri di Chiesa non conoscono personalmente il ‘pastore’ che gli mandano i dirigenti della denominazione; e dove purtroppo spesso anche a livello di Chiesa locale manca conoscenza e discernimento spirituale, perchè regnano l’ignoranza della Parola di Dio, la mondanità e la carnalità; e dove quello che conta è l’apparire e non l’essere!

Costoro hanno un linguaggio apparentemente cristiano, nel senso che parlano anche loro di Gesù e di Dio, ma ne parlano come ne può parlare un filosofo o un teologo della chiesa cattolica romana, quindi senza avere mai conosciuto Dio e Colui che Egli ha mandato, cioè Gesù Cristo.

Sanno come camuffarsi, e difatti apparentemente sembrano dei credenti, ma messi alla prova risultano essere dei falsi credenti, perchè non hanno mai sperimentato la nuova nascita di cui ha parlato Gesù a Nicodemo, e difatti non parlano mai della loro nuova nascita appunto perchè non l’hanno mai sperimentata. Questi non sanno cosa significa essere salvati dal peccato e dalle fiamme dell’inferno, ecco perchè non parlano a tale riguardo come parlavano gli apostoli e non scongiurano i peccatori a ravvedersi e a credere nel Vangelo per scampare alle fiamme dell’inferno, perchè per loro essere salvati significa un’altra cosa, ossia appartenere ad una organizzazione religiosa.

Ecco perchè questi uomini non hanno amore per i santi, per la giustizia, per la verità, per la santità, perchè sono malvagi, schiavi del peccato come tutti i peccatori, e quindi non essendo stati resi partecipi della natura divina non possono manifestare quello che non hanno.

“Le mie pecore ascoltano la mia voce” (Giovanni 10:27), disse il nostro Signore e Salvatore Gesù Cristo. Vi siete mai domandati quindi perchè questi cosiddetti pastori non ascoltano la voce di Cristo? Voi gli citate la Parola di Dio parlandogli di pietà, purità, giustizia, santità, umiltà, di difesa della verità, di riprovare il male in tutte le sue forme, ma loro pare che non ci sentano: pare che non abbiano le orecchie o che se le turano come se le turarono quelli che poi lapidarono Stefano! Non ascoltano. La ragione è perchè non sono delle pecore del Signore, e quindi non sono da Dio. Non disse forse Gesù a coloro che lo disprezzavano e volevano ucciderlo: “Chi è da Dio ascolta le parole di Dio. Per questo voi non le ascoltate; perché non siete da Dio” (Giovanni 8:47)? Eppure cosa avevano detto quei Giudei a Gesù? “Abbiamo un solo Padre: Iddio” (Giovanni 8:41). Ma Gesù non si lasciò trarre in inganno dalle loro parole, perchè sapeva che uno che ha Dio come Padre ascolta le parole di Dio, ma quei Giudei invece rifiutavano di ascoltarle. E quindi non potevano essere da Dio, e difatti Gesù disse loro: “Se Dio fosse vostro Padre, amereste me, perché io son proceduto e vengo da Dio, perché io non son venuto da me, ma è Lui che mi ha mandato. Perché non comprendete il mio parlare? Perché non potete dare ascolto alla mia parola. Voi siete progenie del diavolo, ch’è vostro padre, e volete fare i desiderî del padre vostro. Egli è stato omicida fin dal principio e non si è attenuto alla verità, perché non c’è verità in lui. Quando parla il falso, parla del suo, perché è bugiardo e padre della menzogna. E a me, perché dico la verità, voi non credete” (Giovanni 8:42-45). Ecco dunque perchè quei Giudei non potevano dare ascolto alle parole di Gesù, perchè erano progenie del diavolo, che è padre della menzogna, e quindi amavano la menzogna anzichè la verità.

Vi esorto quindi a mettere alla prova il pastore della vostra Chiesa, e se lo trovate mendace a cacciarlo immediatamente via dall’assemblea dei santi. E’ un impostore che cerca il male dei santi.

Potrebbe pure accadere però che pur essendo costui un impostore, una volta smascherato, voi siate accusati di essere dal diavolo perchè avete osato ‘toccare l’unto dell’Eterno’ e quindi siate calunniati e cacciati via. Non temete quello che avrete da soffrire per le loro mani, perchè Dio è con voi. E sappiate che il Signore renderà loro secondo le loro opere.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

[Tratto dal blog “Chi ha orecchie da udire oda”, amministrato da Giacinto Butindaro]

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

No Temas Sino Habla

Entonces él Señor dijo de noche en visión á Pablo: No temas, sino habla, y no calles: Porque yo estoy contigo, y ninguno te podrá hacer mal (Hechos 18:9-10)

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano fondamentalista

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: