Vai al contenuto

Ornella Vanoni e la pastoressa Roselen Boerner Faccio

3 ottobre 2013

Ornella Vanoni e la pastoressa Roselen Boerner Faccio

Mara-Venier-Ornella-Vanoni-bacio-lesbo

Domenica In, il bacio lesbo (con lingua) tra Venier e Vanoni – Le due donne dello spettacolo si scambiano effusioni saffiche alla prima stagionale di Domenica In 

Vedi l’articolo completo del 30/09/2013 pubblicato in questa pagina: http://www.liberoquotidiano.it/news/spettacoli/1320236/Domenica-In%E2%80%93il-bacio-lesbo%E2%80%93con-lingua%E2%80%93tra-Venier-e-Vanoni.html.

Ornella Vanoni ha affermato che si era convertita a Gesù (leggi l’articolo “Vanoni: Gesù mi ha cambiata”) ed era diventata membro della Chiesa Evangelica di Milano (la cui ‘pastora’ è Roselen Boerner Faccio – guarda questo video, “Tè con Dio – Ospite Ornella Vanoni – Sabaoth.tv”

In seguito alla manifestazione del bacio lesbico di Ornella Vanoni a Domenica In, la pastoressa Roselen Boerner Faccio sul suo profilo facebook ha scitto queste parole:

‘Sappiate che la Signora Vanoni da due anni non frequenta più il Ministero Sabaoth e ad Agosto ha dichiarato di essere tornata cattolica e di essere seguita da un sacerdote. Mi dispiace molto, non posso entrare in dettagli, ma è andata così, io non sono più il suo pastore’.

Oltre a ciò, è doveroso documentarsi anche su quanto ha detto la Vanoni sulla pastoressa Roselen Boerner Faccio, in una intervista di Stefania Rossini a “L’Espresso” , del 1 agosto 2013:

[…] Già, lei è diventata anche una donna di fede. Ma non aveva avuto una conversione protestante?

«Quello è uno stadio superato. Vivevo un brutto periodo e ho incontrato una donna eccezionale, un pastore evangelico, giovane, bionda, carina. Io ce l’avevo con tutti, anche con Dio, e lei mi diceva: “Non è vero”. Sono stati quattro anni importanti, poi mi ha deluso».

Come mai?
«Ha cominciato a dire cose strane: la poesia fa schifo, l’arte è inutile. Quando poi ha ristrutturato la sua chiesa dipingendola tutta nera con due lampadari di cristallo che la fanno sembrare la showroom di Dolce e Gabbana, me ne sono andata. Mi è rimasta l’abitudine di leggere i testi, specie i Vangeli. Io amo Gesù, mi è simpatico». […]

Gli omosessuali non entreranno nel Regno dei cieli, secondo quanto è scritto: “Non sapete voi che gli ingiusti non erederanno il regno di Dio? Non v’illudete; né i fornicatori, né gl’idolatri, né gli adulteri, né gli effeminati, né i SODOMITI, né i ladri, né gli avari, né gli ubriachi, né gli oltraggiatori, né i rapaci erederanno il regno di Dio.” (1 Corinzi 6:9,10)

Tuttavia è doveroso anche ricordare che non solo gli omosessuali saranno scaraventati all’inferno, ma anche tutti gli ipocriti, i cattivi operai, i lupi rapaci, gli operatori di scandali, i ribelli, i falsi ministri ed altri ancora.

Viviamo in un tempo in cui il peccato avanza in modo progressivo e senza vergogna, ma noi cristiani siamo chiamati a contrastarlo, e a definire le cose come sono realmente, infatti l’omosessualità è peccato, e chi non si ravvede e non si converte dalle sue vie malvagie non entra nel Regno dei cieli, ma sarà scaraventato all’inferno. Tutti i cristiani, quelli che vogliono piacere a Dio naturalmente, sono chiamati a dichiarare il peccato sia del popolo di Dio, sia per quanto riguarda questa generazione adultera e peccatrice.

Purtroppo siamo in pochi a farlo, e non c’è nulla di strano in ciò, infatti nelle Scritture Iddio più volte mandava i suoi servitori a proclamare il peccato del popolo e a chiamarli alla conversione e al ravvedimento, ed erano in pochi anche allora, come anche erano pochi quelli che rispondevano positivamente alla chiamata alla conversione dal peccato.

Fratelli nel Signore, fate le vostre valutazioni, giudicate da voi stessi ciò che è giusto, secondo quanto è scritto: “E perché non giudicate da voi stessi ciò che è giusto?” (Luca 12:57), attenetevi strettamente a quanto è scritto nella Parola di Dio, uniformatevi ad essa, in tutte le cose, e Dio vi riempirà di pace e di gioia, le sue promesse saranno su di voi e alla fine voi sarete accolti nel regno celeste. Allontanatevi da tutti i cattivi operai, dagli operatori di scandali e da tutti quelli che amano il denaro e che contrastano con quanto è scritto nella Bibbia.

Chi ha orecchie ascolti ciò che sta scritto nella Parola di Dio.

Giuseppe Piredda

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

No Temas Sino Habla

Entonces él Señor dijo de noche en visión á Pablo: No temas, sino habla, y no calles: Porque yo estoy contigo, y ninguno te podrá hacer mal (Hechos 18:9-10)

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano fondamentalista

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: