Skip to content

Il grande inganno predicato oggi: “Il vangelo dell’amore”

4 ottobre 2013

Il grande inganno predicato oggi: “Il vangelo dell’amore”

alberto-rivera-gesuitiIl “vangelo dell’amore” è molto pericoloso perché considera solo una parte degli insegnamenti di Cristo.

Gesù richiedeva pentimento ed un totale abbandono e distacco dal mondo. Ma oggigiorno questo non viene pressoché mai predicato nella maggior parte delle chiese, scuole cristiane, seminari o scuole bibliche.

Oggi molti predicatori insegnano queste cose:

“Questa è l’era della fratellanza degli uomini”.

“Le chiese si uniscono sotto il santo Spirito di Dio … come sapete: “Iddio no ha riguardo alla qualità delle persone … cattolici, ebrei e protestanti sono tutti uguali nella grande famiglia di Dio!”

Costoro stanno spargendo il mortale “vangelo dell’amore”, un altro atto di apostasia creato dalla chiesa cattolica per spedire quante più anime possibile all’inferno. È attualmente molto in voga nei cosiddetti movimenti di unificazione cristiana.

Il Signore è stato molto chiaro sul fatto che dobbiamo separarci dal mondo e dalle false chiese, secondo quanto è scritto:

O gente adultera, non sapete voi che l’amicizia del mondo è inimicizia contro Dio? Chi dunque vuol essere amico del mondo si rende nemico di Dio.” (Giacomo 4:4)

Questi predicatori corrotti che portano avanti questo “vangelo dell’amore” tralasciano inoltre il tremendo giudizio di Dio che dovrà cadere su quelli che non gli obbediscono.

Il vangelo dell’amore dice: “Dio ha bisogno di te. Non gli importa di come stai vivendo. Unisciti al nostro gruppo d’amore e ogni cosa sarà a posto.”

Di solo, “Io credo in Dio” e Dio sarà felice. Ti accoglierà tra le sue braccia e ti darà il benvenuto nella Sua famiglia.”

Le persone in tal modo vengono illuse di essere salvate, ma il loro non è avvenuto nessun cambiamento nelle loro menti e nella loro condotta, continuano ad amare il mondo e a fare le cose che facevano prima.

Il mondo ama queste prediche da impostori, e così pure il diavolo. La Bibbia dice che anche i demoni credono che c’è un Dio solo e tremano.

Il Signore Gesù ama tanto il peccatore da dirgli come stanno veramente le cose. Non addolcisce la verità per paura di sconvolgere o turbare qualcuno.

Gesù gli dice francamente che lui è sulla via della perdizione se non pone fine alla ribellione contro Dio.

In altre parole, per essere salvato si deve RAVVEDERE, deve essere veramente dispiaciuto e smettere di camminare nel peccato, dando la sua vita totalmente a Cristo, oppure perderà l’anima sua per sempre, e sarà tormentato all’inferno.

Pochi erano allora, e pochi purtroppo sono oggi coloro che hanno accettato e che accettano questo messaggio verace e franco, ed è per questo che Gesù veniva odiato al suo tempo dai religiosi della sua epoca, e nella medesima maniera avviene ancora oggi a coloro che annunziano ai perduti il vero evangelo, quello del RAVVEDIMENTO per ottenere la salvezza e il perdono dei peccati.

Quindi, fratelli in Cristo, dico a voi che siete stati veramente rigenerati da Dio e siete divenuti suoi figlioli, guardatevi e rigettate questo “vangelo dell’amore”,  perché è un FALSO AMORE, non è accompagnato dalla verità, quindi è un falso, è un inganno e sta menando molte persone lontane dalla verità della Parola di Dio.

Cari nel Signore, vi esorto dunque ad evangelizzare i perduti dicendo loro qual è il loro reale stato spirituale da peccatori e che per ottenere il perdono dei peccati devono RAVVEDERSI e credere nell’evangelo. Solo se alle loro parole seguono i fatti concreti della loro conversione, solo allora dico che si possono considerare convertiti. Ma se ad una dichiarazione verbale non segue un reale cambiamento di vita, allora sappiate che in tale caso non si è realmente convertito e sta fingendo, o perché è stato ingannato o perché ha uno scopo preciso di infiltrarsi in mezzo alla chiesa dei santi.

Vegliate, dunque, siate savi e mettete alla prova ogni spirito, per accertarvi se è da Dio.

Chi ha orecchie ascolti ciò che la Parola di Dio dice alle chiese.

[Discorsi estratti dal blog “la spada dello Spirito”, cancellato dall’autore]

Adattamento e ampliamento di Giuseppe Piredda

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

La sana doctrina bíblica

Quien tiene oídos para oír, oiga

Chiesa Evangelica Pentecostale di Augusta

Gesù disse: Io son la risurrezione e la vita; chi crede in me, anche se muoia, vivrà (cfr. Giovanni 11:25)

La Massoneria Smascherata

"non v'è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto" (Matteo 10:26)

SALVATI per GRAZIA

Blog Di Giuseppe Palamara

La verità rende liberi!

Sito di attualità e informazione cristiana

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Non tollero Jezabel

Il blog di Gian Michele Tinnirello

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano fondamentalista

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: