Vai al contenuto

Quando Dio uccide

7 novembre 2013

Quando Dio uccide

quando-dio-uccide

Ecco alcuni esempi biblici di persone uccise personalmente da Dio nell’antichità.

Dio uccise Er e Onan, figli di Giuda, figlio di Giacobbe, perché erano perversi agli occhi di Dio, secondo che è scritto:

“Or avvenne che, in quel tempo, Giuda discese di presso ai suoi fratelli, e andò a stare da un uomo di Adullam, che avea nome Hira. E Giuda vide quivi la figliuola di un Cananeo, chiamato Shua; e se la prese, e convisse con lei. Ed ella concepì e partorì un figliuolo, al quale egli pose nome Er. Poi ella concepì di nuovo, e partorì un figliuolo, al quale pose nome Onan. E partorì ancora un figliuolo, al quale pose nome Scela. Or Giuda era a Kezib, quand’ella lo partorì. E Giuda prese per Er, suo primogenito, una moglie che avea nome Tamar. Ma Er, primogenito di Giuda, era perverso agli occhi dell’Eterno, e l’Eterno lo fece morire. Allora Giuda disse a Onan: ‘Va’ dalla moglie del tuo fratello, prenditela come cognato, e suscita una progenie al tuo fratello’. E Onan, sapendo che quella progenie non sarebbe sua, quando s’accostava alla moglie del suo fratello, faceva in modo d’impedire il concepimento, per non dar progenie al fratello. Ciò ch’egli faceva dispiacque all’Eterno, il quale fece morire anche lui” (Genesi 38:1-10).

Dio uccise i primogeniti degli Egiziani, secondo che è scritto: 

“E avvenne che, quando Faraone s’ostinò a non lasciarci andare, l’Eterno uccise tutti i primogeniti nel paese d’Egitto, tanto i primogeniti degli uomini quanto i primogeniti degli animali” (Esodo 13:15). Ricordiamo poi i casi di Nadab e Abihu, figli di Aaronne, uccisi da Dio per aver offerto davanti a Dio del fuoco estraneo, non ordinato da Dio (Levitico 10:1-2).

Quelli di Kore, Dathan ed Abiram con le loro famiglie, che Dio mise a morte facendoli discendere vivi nel soggiorno dei morti perché si erano ribellati contro Mosè ed Aaronne, e assieme a loro fece morire 250 uomini per la stessa ragione ma questi li uccise mediante del fuoco che uscì dalla presenza di Dio (Numeri 16:1-35). Ma di esempi da citare ce ne sono molti altri.

Gesù ha confermato che Dio uccide, quando disse:

“Ma a voi che siete miei amici, io dico: Non temete coloro che uccidono il corpo, e che dopo ciò, non possono far nulla di più; ma io vi mostrerò chi dovete temere: Temete colui che, dopo aver ucciso, ha potestà di gettar nella geenna. Sì, vi dico, temete Lui” (Luca 12:4-5).

Temiamo dunque Dio, fratelli. Egli è il Tremendo (Salmo 76:11).

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

[Tratto dal blog “Chi ha orecchie da udire oda”, amministrato da Giacinto Butindaro]

One Comment leave one →
  1. Giuliano permalink
    7 novembre 2013 11:10

    Geremia 10:1-5
    Salmo 23
    Amen
    Hatiman Tovah

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...