Vai al contenuto

La massoneria è una religione e adora Baphomet

17 novembre 2013

La massoneria è una religione e adora Baphomet

copertina-massoneriaTra le cose che i massoni cercano di nascondere è il fatto che anche la Massoneria è una religione, e soprattutto cercano di nascondere il fatto che i massoni nei loro templi, nelle loro loggie adorano Baphomet, che è il diavolo.

Ecco qui di seguito la conferma di ciò che ho detto.

La massoneria è una religione

1) Albert Pike, che era un 33°, infatti ha affermato quanto segue: ‘Ogni Loggia Massonica è un tempio di religione; e i suoi insegnamenti sono istruzioni nella religione’ – Every Masonic Lodge is a temple of religion; and its teachings are instructions in religion – (Albert Pike, Morals and Dogma, pag. 213 – 13° Cavaliere dell’Arco Reale di Salomone – http: //www.sacred-texts.com/mas/md/md14.htm; nell’edizione italiana la seconda parte è stata tradotta così: ‘I suoi insegnamenti restituiscono un patrimonio religioso’), ed ancora: ’Qualunque cosa possa inculcare sentimenti puri, nobili e patriottici, o che tocchi il cuore con la bellezza della virtù e con l’eccellenza di una vita onesta è in accordo con la religione della Massoneria ed è [il] Vangelo della letteratura e dell’arte’ (Albert Pike, Morals and Dogma, Edizione Italiana, Vol. 2, pag. 154 – 13° Cavalie re dell’Arco Reale di Salomone).

2) Umberto Gorel Porciatti, anche lui un 33°, ha detto : ‘… vien fatto di chiedersi se la Massoneria non sia una religione: rispondo nettamente che la Massoneria è la Religione’ (Umberto Gorel Porciatti, Simbologia Massonica: Massoneria Azzurra, Orizzonti, Roma 1946, pag. 27).

3) Ugo Lenzi, che fu Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia dal 1949 fino alla sua morte, l’ha definita ‘la più grande, la più bella, la più nobile, la più civile di tutte le religioni!’ (Ugo Lenzi, in Gran Loggia Nazionale dei Liberi Muratori d’Italia, 1951, pag. 51. Bollettino del G\O\ d’Italia).

E infatti se si considera che i Massoni si riuniscono in Templi dove innalzano preghiere ad una divinità, hanno un altare e un libro considerato sacro, dei ‘ministri’, un rituale di iniziazione per i loro membri, una morale che insegnano, credono nell’immortalità dell’anima e in una salvezza futura per conseguire la quale insegnano cosa bisogna fare, non si può fare altro che dire che la Massoneria è una religione. E quindi mentono quei Massoni che negano che la Massoneria sia una religione.

La Massoneria invoca Baphomet (Satana)

In un articolo dal titolo ‘Gran Maestro cercasi’ apparso su La Repubblica il 2 Novembre 1993 si legge infatti che l’ex Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia Giuliano di Bernardo ha scritto che ‘nelle logge del Goi si praticano riti osceni, derivanti dalla tradizione templare francese, nei quali il diavolo Baphomet è invocato unitamente all’ente supremo’ (http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1993/11/02/gran-maestro-cercasi.html).

[Estratto dal libro La Massoneria Smascherata, scritto da Gicinto Butindaro, nel quale potete leggere di altri rituali e altre credenze della Massoneria che riportano al culto a Satana]

Annunci
13 commenti leave one →
  1. 17 novembre 2013 23:06

    ma come e’ possibile ke nn si indaga su queste sette?

    Mi piace

  2. Alberto permalink
    19 novembre 2013 11:58

    E’ una stupidaggine….andate sul sito del GOI e leggete l’articolo “sul GADU” del Gran Maestro Raffi! poi, in massoneria, ognuno se la vive come meglio crede ma sono solo scelte individuali certo é che non si celebrano riti di adorazione.

    Mi piace

  3. 19 novembre 2013 20:01

    Albert Pike; Umberto Gorel Porciatti un 33°; Ugo Lenzi, che fu Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia dal 1949 fino alla sua morte; l’ex Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia Giuliano di Bernardo, non sono assolutamente d’accordo con quello che tu affermi. Fai attenzione, non ti ho scritto che io penso o io credo, ma ti ho portato dei nominativi che provano ciò che è stato detto.
    Qualcuno qui mente, ma leggendo il libro “La Massoneria Smascherata”, in cui si parla abbondantemente di cosa sia la Massoneria e quale sia la sua vera natura, si comprenderà chiaramente chi mente.
    State attenti tutti voi che vi avvicinate alla Massoneria, perché essendo una religione che adora il diavolo, difficilmente poi ne potrete uscire.

    Mi piace

  4. Alberto permalink
    19 novembre 2013 21:53

    Io sono un 33 e mi fido di quello che dico e stabilisco io.

    Mi piace

  5. 19 novembre 2013 22:01

    Ma noi non ti conosciamo, e ci fidiamo meglio di quei massoni riconosciuti pubblicamente.

    Mi piace

  6. Alberto permalink
    19 novembre 2013 23:16

    Io ho letto tutto il libro di butindaro. Ci sono cose giuste ma dove rivela una scarsa conoscenzadelle cose é nella ritualistica che, nel tempo, ha subito modificazioni importanti, specialmente per quanto riguarda gli alti gradi. Vi fidate di quei massoni ‘pubblici’? Raffi lo é. E’ un alto grado e conosce meglio di chiunque i rituali e la loro storia. Vi fidate, in realtà, solo di chi vi pare. Dire che la massoneria é una religione é ‘inattuale’.Non intendo contendere e mi fermo qua.

    Mi piace

  7. 20 novembre 2013 00:08

    Pure Giuliano Di Bernardo è un alto grado, uno che di esperienza ne ha avuto, e ha parlato di cose di questi tempi, non di rituali antichi, ma di rituali MODERNI. Quindi, non CREDO assolutamente alle tue parole sul fatto che la MASSONERIA antica era cattiva, mentre quella moderna è buona, perché non è assolutamente vero.
    La Massoneria è malvagia sia quella antica che quella moderna. La Massoneria adorava Bafometto prima e lo fa ancora oggi, come è stato detto dagli stessi massoni di alto grado.

    Mi piace

  8. Alberto permalink
    20 novembre 2013 09:44

    Giuliano di Bernardo si sbaglia. Nei riti del GOI la tradizione templare francese non c’entra per niente. Poi, credi a quello che ti pare, tanto, sei abituato a credere alle favolette e, sono convinto che tu lo sappia che sono favolette….

    Mi piace

  9. 20 novembre 2013 15:04

    Su quali basi uno può dire che Giuliano Di Bernardo si sbaglia? Non lo credo affatto, e credo meglio a quello che dice lui che a quello che dici tu. Per quanto riguarda le credenze NELLE FAVOLETTE, insomma, detto da uno che crede nelle stupidaggini di Hiram con tutta la sua storia fantastica, è un complimento, e sappi bene, ma molto bene, che io credo che ciò che sta scritto nella BIBBIA è la sola VERITA’ che gli uomini abbiano su cui basare la propria vita spirituale. Per coloro che sono interessati a leggere le favolette in cui sono costretti a credere i MASSONI, basta leggere il libro “La Massoneria Smascherata”, per vedere a quante leggende essi credono.
    Inoltre, è utile considerare che una istituzione SEGRETA, avrebbe tutto l’interesse di non manifestarsi, e quindi lasciare le proprie credenze a chi crede erroneamente certe cose sulla istituzione, pertanto dicendo che Giuliano Di Bernardo ha detto delle cose false, conoscendo lo spirito massonico, ciò vuole dire che quello che ha detto è ASSOLUTA VERITA’.

    Mi piace

  10. Alberto permalink
    20 novembre 2013 20:46

    Usare il verbo credere in relazione ai rituali massonici è da idioti vuol dire proprio che non si è capito niente della libera muratoria.

    Mi piace

  11. 20 novembre 2013 21:29

    A me risulta che alla pari di tutte le altre religioni, i liberi muratori, devono credere alle favolette di Hiram e di tutto il resto. Infatti come farebbero i massoni a fare un rituale nella loggia senza credere a qualcosa? Tutti devono credere a qualcosa, anche il “non credere” è credere in qualcosa. Voi massoni tante parole, tanto fumo, ma niente di concreto. Stai commentando già da un bel po’, ma niente di concreto e di illuminante è giunto.

    Mi piace

  12. Alberto permalink
    21 novembre 2013 02:54

    Ti risulta male: le storie di Hiram sono delle creazioni simboliche. Non necessitano di ‘fede’, costituiscono uno stimolo alla riflessione e sollecitano le capacità di interpretazione. Siccome ho letto, da un’altra parte però non ricordo dove, in questo blog che tu definisci le storielle di Hiram come favolette. Ebbene io ti dico di sì: sono favolette. Nessun massone crede che esse corrispondano a verità. Sono solo storie simboliche che, come tutte le storie, possono insegnare qualcosa. Di questa opinione non sono però i due autori Christopher Knight e Robert Lomas i quali, nel testo ‘La chiave di hiram’ sostengono che il suo omicidio sia realmente avvenuto e lo identificano in un imperatore egiziano della XVII dinastia (testo che però, d’altra parte ho trovato interessante per il filo che lega i templari alla misteriosa Cappella di Rosslyn).Tra l’altro, la leggenda, o storia, o favola di Hiram non appartiene a tutti i 33 gradi del percorso massonico. Essa é solo un episodio. In relazione, poi, all’argomento di partenza: sono convinto che Di Bernardo si sbagli. Vale la posizione ufficiale della massoneria del Grande Oriente espressa da Raffi nell’articolo che ti ho citato. Una posizione del genere é frutto di studio e confronto. Non é una posizione personale di Raffi ma é stata discussa e concordata. Il templarismo nella massoneria azzurra non é presente in nessun grado. A tal proposito cito i 4 Volumi di René le Forestier che costituiscono un caposaldo della storia della massoneria ‘templare e occultista’. Il templarismo é presente in qualche grado di perfezionamento (cosa che, tra l’altro proprio Forestier, reputava non necessaria). Forestier sosteneva, inoltre, che i cosiddetti alti gradi della massoneria servissero a ben poco, e della stessa opinione era Wirth -nel volume ‘Il Maestro’ della trilogia ‘La massoneria resa comprensibile ai suoi adepti’ (di cui consiglio la lettura per la chiarezza espositiva e per la spiegazione dei simboli e dei rituali fino al III grado). Ci sono tanti massoni che non aderiscono ai gradi di perfezionamento proprio perché li ritengono superflui e restano in azzurra, altri che decidono, spontaneamente, di fermarsi al XVIII grado -che, a mio avviso, é uno dei più belli e profondi (e Hiram, lì non c’entra niente). E’ un grado in cui é presente la figura di Gesù di Nazareth, definito il Cristo e lì, al XVIII grado si lascia, al massone la “libertà di rivolgersi a lui con la disposizione d’animo che sente più confacente” (ancora la ricordo questa frase). Ora, alla luce di quello che ho scritto in relazione al XVIII grado, il cui rituale si trova anche sul web, se, mettiamo il caso, nel corso di un incontro in XVIII grado un fratello volesse rivolgere una preghiera a Gesù, nessuno glielo potrebbe impedire. Tempo fa avevo letto un commento di un fratello sempre qui sul tuo blog, che si chiama Stefano, lui ha scritto che nei templi massonici non si prega nessuno e questo é vero, non si prega né si adora nessuno eppure, solo in XVIII grado questo, in teoria, si potrebbe fare. La preghiera di per sé, nei rituali non é prevista in nessun grado. Solo il XVIII lascia questa generica possibilità e solo per la persona di Gesù, definito il Cristo. Ora, voi potrete anche considerare ciò blasfemo ma la massoneria deve, per principi ‘costituzionali’ accogliere anche chi crede in qualche modo in Gesù Cristo. La massoneria non fa distinzioni teologiche. Non é il suo campo. In nessun grado ritiene di possedere la verità. Viene allora da chiedersi: se la massoneria non possiede la verità, non difende o propugna la menzogna? Io dico che la massoneria costituisce un metodo di indagine e lì si ferma. Appare menzognera, per logica solo a coloro che ritengono di possedere la verità. Però, che bello un metodo di indagine onnicomprensivo, inclusivo, senza gerarchie dei linguaggi né dei credi! Esso rappresenta un culmine per l’intelletto. Questo insegna la massoneria. Poi, si può citare, Pike, Di Bernardo, io posso citare Wirth, Le Forestier, Douan, Paris e decine di autori che hanno scritto della massoneria, pro e contro e i cui libri figurano nella mia biblioteca…Voi l’attaccate molto per motivi teologici ma l’essenza della massoneria, quella che si chiama ‘eggregora’ vi sfugge. Eggregora non nel senso di Levi o come riportato nel Libro dei Giubilei…… bensì come un momento di meditazione collettiva, condivisa. Se ne viene fuori ‘aurei’ e questa sensazione trascende i gradi, e, a mio avviso,é la vera luce massonica percepibile come accrescimento energetico. Questo é il mio essere massone e questo ho provato a descrivere.

    Piace a 1 persona

  13. 10 maggio 2014 19:28

    Tu hai testimoniato questo della tua massoneria, della tua esperienza vissuta nella massoneria, ed io sono ben disposto a crederlo che tu viva in tale maniera la massoneria. Tuttavia, devo anche dire che pure Giuliano Di Bernardo ha reso testimonianza con le sue dichiarazioni sulla massoneria di quello che ha vissuto, e non vedo perché non si dovrebbe credere a lui e credere solo alle tue parole.
    Insomma, ci sono diverse fonti provenienti dalla stessa Massoneria che affermano che si adora Satana, Baphomet, Lucifero, o chiamatelo come volete, sempre del serpente antico si tratta.
    La Massoneria non è assolutamente compatibile con il cristianessimo, il cerimoniale dell’iniziazione, oltre che dei principi antibiblici, è studiato in una maniera che annulla tutto il resto, quindi, se un cristiano viene iniziato alla massoneria rinnega Cristo. I massoni per essere cristiani devono ravvedersi, credere nell’Evangelo e abbandonare la massoneria.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

No Temas Sino Habla

Entonces él Señor dijo de noche en visión á Pablo: No temas, sino habla, y no calles: Porque yo estoy contigo, y ninguno te podrá hacer mal (Hechos 18:9-10)

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

La Massoneria Smascherata

"non v'è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto" (Matteo 10:26)

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano fondamentalista

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: