Vai al contenuto

Il Vescovo deve essere obbligatoriamente sposato

27 gennaio 2014

Il Vescovo deve essere obbligatoriamente sposato

Colomba e il fuoco

La colomba bianca ed il fuoco raffigurano lo Spirito santo

«Bisogna dunque che il VESCOVO sia irreprensibile, MARITO DI UNA SOLA MOGLIE, sobrio, assennato, costumato, ospitale, atto ad insegnare, non dedito al vino né violento, ma sia mite, non litigioso, non amante del danaro  che GOVERNI BENE LA PROPRIA FAMIGLIA E TENGA I FIGLIUOLI IN SOTTOMISSIONE e in tutta riverenza (che se uno non sa governare la propria famiglia, come potrà aver cura della chiesa di Dio?)» (1 Timoteo 3:2-5)

Coloro che vietano il matrimonio, rientrano in queste altre parole di Paolo:

«Ma lo Spirito dice espressamente che nei tempi a venire alcuni apostateranno dalla fede, dando RETTA A SPIRITI SEDUTTORI, e A DOTTRINE DI DEMONI per via della ipocrisia di uomini che proferiranno menzogna, segnati di un marchio nella loro propria coscienza; I QUALI VIETERANNO IL MATRIMONIO e ordineranno l’astensione da cibi che Dio ha creati affinché quelli che credono e hanno ben conosciuta la verità, ne usino con rendimento di grazie.» (1 Timoteo 4:1-3) 

Come si vede, non si può assolutamente VIETARE all’uomo di sposarsi, e il VESCOVO ADDIRITTURA deve essere obbligatoriamente sposato.

Questo dice la Bibbia, questo dice l’apostolo PAOLO, quindi, chi dice di voler seguire Cristo, deve per forza di cose seguire anche la PAROLA DI DIO scritta, e se non la segue, è chiaro che non segue Cristo, ma qualcun altro.

Giuseppe Piredda

2 commenti leave one →
  1. Paolo O. permalink
    28 agosto 2018 09:55

    Ho seguito il link da Tosatti.

    Credo che lei stia equivocando.
    E nel 1 caso sappiamo tutti che i primi vescovi avevano famiglia (oggi anche gli ortodossi) va bene ma
    S. Paolo, nel 2 caso, non si riferisce alla scelta del celibato nei ministri, perché altrimenti andrebbe contro sé stesso.
    Perché?

    Perché lui stesso dice (parlando del matrimonio in 1Cor 7)
    “Vorrei che tutti fossero come me; ma ciascuno ha il proprio dono da Dio, chi in un modo, chi in un altro.” 1Cor 7,7

    "Mi piace"

  2. 17 settembre 2018 20:18

    Qui chi sta equivocando è lei, perché lei ha una grande confusione in testa a riguardo del celibato. C’è il dono di sposarsi e vi è anche il dono di non sposarsi, che ha ricevuto Paolo, che era apostolo e dottore dei gentili. Per ricevere il ministerio di dottore e di apostolo non è necessario l’essere sposati, mentre il ricevere da Dio l’ufficio di VESCOVO, o ANZIANO se si preferisce, bisogna essere OBBLIGATORIAMENTE SPOSATI, secondo quanto è scritto:
    «Certa è questa parola: Se uno aspira all’ufficio di vescovo, desidera un’opera buona. Bisogna dunque che il vescovo sia irreprensibile, MARITO di una sola moglie, sobrio, assennato, costumato, ospitale, atto ad insegnare, non dedito al vino né violento, ma sia mite, non litigioso, non amante del danaro che governi bene la propria famiglia e tenga i figliuoli in sottomissione e in tutta riverenza (che se uno non sa governare la propria famiglia, come potrà aver cura della chiesa di Dio?)…» (1 Timoteo 3:1-5)
    Ecco cosa dice Paolo ai Corinzi in un più ampio contesto:
    «Ma questo dico per concessione, non per comando; perché io vorrei che tutti gli uomini fossero come son io; ma ciascuno ha il suo proprio dono da Dio; l’uno in un modo, l’altro in un altro. Ai celibi e alle vedove, però, dico che è bene per loro che se ne stiano come sto anch’io. Ma se non si contengono, sposino; perché è meglio sposarsi che ardere.» (1 Corinzi 7:6-9)
    Fa capire che ci sono quelli che hanno il dono di non sposarsi, che non ardono e non sentono in loro il desiderio della congiunzione carnale, e questi ricevono da Dio il dono di non sposarsi, ma ci sono quelli che non si contengono, e questi hanno il dono di sposarsi.
    Chi non è sposato e non ha figli, non può guidare la Chiesa di Dio, non può essere VESCOVO (o ANZIANO) della Chiesa. Infatti Paolo non era vescovo perché non era sposato, mentre l’apostolo Pietro era anche ANZIANO (o VESCOVO) della Chiesa, perché era sposato. Pietro ha scritto: «Io esorto dunque gli anziani che sono fra voi, io che sono ANZIANO con loro e testimone delle sofferenze di Cristo …» (1 Pietro 5:1)
    A ognuno il suo dono, ma i celibi non possono fare I VESCOVI, o ANZIANI che è un sinonimo.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...