Vai al contenuto

I servitori di Dio ancora oggi vengono oltraggiati e perseguitati, come il popolo d’Israele ha perseguitato i profeti

11 aprile 2014

I servitori di Dio ancora oggi vengono oltraggiati e perseguitati, come il popolo d’Israele ha perseguitato i profeti

«Beati voi, quando v’oltraggeranno e vi perseguiteranno e, MENTENDO, diranno contro di voi ogni sorta di male per cagion mia. Rallegratevi e giubilate, perché il vostro premio è grande ne’ cieli; poiché così hanno perseguitato i profeti che sono stati prima di voi.» (Matteo 5:11,12)

Botticelli-La-CalunniaUna delle caratteristiche delle persone malvagie è il loro prodigarsi nell’OLTRAGGIARE e PERSEGUITARE i giusti. Costoro MENTONO sapendo di mentire contro i giusti, li accusano senza DIMOSTRARE le loro accuse e senza portare prove e documenti a sostegno delle loro CALUNNIE. Si applicano con fervore nell’accusare e contraddire gli insegnamenti dei veri servitori di Dio, ma senza mostrare i passi biblici e senza dimostrare la loro verità con prove oggettivamente evidenti. Questi uomini malvagi gridano contro coloro che tolgono il denaro dalle loro mani, per convogliarli nelle mani dei poveri, e li accusano falsamente di combattere contro la Chiesa di Dio. Sono corrotti quanto alla verità e alla condotta, parlano come quelli del mondo, e vivono in amicizia del mondo. Costoro sono bugiardi, praticano e amano la menzogna; infatti, a loro difesa non trovano di meglio che gridare che nessuno li può giudicare, invece loro sono i primi a CALUNNIARE e a lanciare accuse false contro i giusti. Voglio ricordarvi che le calunnie sono accuse false che non sono dimostrate in alcuna maniera, che sono lanciate contro i propri nemici. I malvagi fanno uso del denaro dei fratelli, per allargare i loro possedimenti, ma non si curano minimamente dei poveri.

Le parole di Gesù che abbiamo letto sopra, ci ricordano sempre che i  santi sotto la grazia che vogliono piacere al Signore e fare ogni cosa che sta scritto nella Parola, vengono perseguitati dai credenti carnali, che vivono da nemici della croce, nella stessa maniera con cui sono stati perseguitati i profeti anticamente. 

Pertanto, leggiamo uno dei tanti passi che ci fanno capire quello che annunziavano i PROFETI anticamente sospinti dallo Spirito santo, tenuto conto che oggi i veri servitori di Dio parlano come parlavano i profeti, denunciando il peccato del popolo di Dio:

«Così parla l’Eterno degli eserciti, l’Iddio d’Israele: … ‘Ascoltate la mia voce, e sarò il vostro Dio, e voi sarete il mio popolo; camminate in tutte le vie ch’io vi prescrivo affinché siate felici’. Ma essi non ascoltarono, non prestarono orecchio, ma camminarono seguendo i consigli e la caparbietà del loro cuore malvagio, e invece di andare avanti si sono vòlti indietro. Dal giorno che i vostri padri uscirono dal paese d’Egitto fino al dì d’oggi, io v’ho mandato tutti i miei servi, i profeti, e ve l’ho mandati ogni giorno, fin dal mattino; ma essi non m’hanno ascoltato, non hanno prestato orecchio; hanno fatto il collo duro; si son condotti peggio de’ loro padri. Di’ loro tutte queste cose, ma essi non t’ascolteranno; chiamali, ma essi non ti risponderanno. Perciò dirai loro: Questa è la nazione che non ascolta la voce dell’Eterno, del suo Dio, e che non vuol accettare correzione; la fedeltà è perita, è venuta meno nella loro bocca.» (Geremia 7:21,23-28)

Fratelli nel Signore, mi rivolgo a voi che siete veramente nati di nuovo e che avete timore di Dio, avete letto come parlavano i profeti antichi? Essi parlavano contro il peccato del popolo di Dio e dicevano loro che era un popolo duro d’orecchi e che non voleva ravvedersi dal suo peccato e dalle sue opere malvagie.

Pertanto, il nostro Signore Gesù dicendo che i santi sotto la grazia sarebbero stati perseguitati e odiati come lo sono stati i profeti, ha fatto comprendere che pure oggi i servitori di Dio devono parlare contro il peccato del popolo di Dio, esattamente nella stessa maniera come facevano i profeti dell’antichità, ed è appunto per questo modo di parlare che i servitori del Signore sono ancora oggi odiati, calunniati e perseguitati, e contro di loro gli uomini corrotti di mente e di cuore dicono le peggiori cose, MA LE DICONO MENTENDO, SENZA DIMOSTRARE NULLA, SENZA ALCUNA PROVA, SENZA PASSI BIBLICI convincenti.

Cari nel Signore, se sentite accusare qualcuno di qualche cosa, chiedete le prove a chi lancia accuse, chiedete i documenti, i passi biblici, perché se non ci sono prove certe, allora quelle accuse sono calunnie, e voi non dovete partecipare nel divulgare le calunnie, cioé LE FALSE ACCUSE CONTRO QUALCUNO, non dovete partecipare alle opere infruttuose delle tenebre, anzi, dovete riprendere coloro che le diffondono senza avere delle prove certe.

– Una cosa è accusare qualcuno di aver insegnato una falsa dottrina, confutandola e provandola con la vera e sana dottrina, con passi biblici, un’altra è accusare falsamente senza dimostrare niente con la Bibbia;

– una cosa è accusare qualcuno di vivere nel peccato, dimostrandolo con la Bibbia e con altre prove certe, un’altra è accusare qualcuno senza prova alcuna;

– una cosa è dimostrare con documenti storici che le ADI sono nate per la volontà e l’influenza della MASSONERIA, portando a sostegno di tale affermazione una marea di prove documentali, un’altra è dire che non è vero, senza provare nulla, anzi, in questo caso i dirigenti delle ADI hanno da sempre agito nel far scomparire le prove della collusione ADI-MASSONERIA, e nel fare questo omettono volontariamente di trascrivere  nei loro scritti storici qualche personaggio storico scomodo dai loro libri, come ad esempio Frank Bruno Gigliotti ed Henry Ness. Se si scrive la storia, la si scrive per far conoscere la verità, ma chi nasconde delle parti e non cita appositamente dei personaggi scomodi, non sta riportando la storia, ma la sta AGGIUSTANDO, MANIPOLANDO a proprio piacere, e costoro che fanno in tale maniera non possono essere definiti storici. Secondo voi, sono attendibili e degni di fiducia coloro che fanno una tale cosa? Non è forse lecito che ci domandiamo per quale motivo essi fanno in questa maniera? La risposta ormai è nota a tutti.

Badate a voi stessi, fratelli nel Signore, badate a come ascoltate, badate a chi frequentate, e badate soprattutto che l’organizzazione che frequentate non sia GUIDATA E ISPIRATA NEI PRINCIPI dalla Massoneria, che è una religione che adora il Diavolo, anche se loro lo chiamano il Grande Architetto, è pur sempre Satana.

Ormai è ben noto a tutti che le comunità istituzionalizzate seguono precetti e principi massonici, che non sono da Dio. Guardatevi, fratelli, da tutti coloro che non parlano secondo le sacre Scritture, ma seguono principi massonici.

Purtroppo ci sono molti che camminano da nemici della croce di Cristo, benché vestano con giacca e cravatta e salgano sui pulpiti a parlare di Gesù. Molti di costoro sono maggiordomi della Massoneria, che non hanno il grembiule, non sono stati iniziati alla massoneria, ma hanno abbracciato i principi massonici; ci sono altri che sono proprio massoni, con tanto di grembiulino e di giuramento fatto in loggia, e se ne vantano, e il loro vanto va a vostra vergogna che ancora non li avete cacciati via. Chi è massone non può essere anche cristiano, perché non può servire a Satana e a Gesù Cristo contemporaneamente, in quanto è scritto:

«Niuno può servire a due padroni; perché o odierà l’uno ed amerà l’altro, o si atterrà all’uno e sprezzerà l’altro. Voi non potete servire a Dio ed a Mammona.» (Matteo 6:24)

Fratelli nel Signore, badate bene alle anime vostre, per arrivare alla fine ad ottenere il premio, guardatevi da coloro che dicono che la massoneria è buona, che non è contraria al cristianesimo, e che essere cristiani e massoni sono cose compatibili, perché le cose non stanno in questa maniera, questi vi stanno ingannando. Cari nel Signore, non fatevi mettere nel sacco dai questi cianciatori e seduttori di menti, perché la massoneria è una religione che adora SATANA, quindi i massoni non possono assolutamente stare in mezzo alla Chiesa dei Figlioli di Dio rigenerati spiritualmente da Dio.

Vi supplico, diletti e fedeli nel Signore, aprite gli occhi, leggete, documentatevi, pregate Iddio senza dare posa alle vostre membra, studiate le Scritture, ascoltate attentamente quello vi insegnano e cercate conferme nella SOMMA DELLA PAROLA DI DIO. Non è mettendo la testa sotto la sabbia che il problema scomparirà, e badate bene che in gioco c’è l’eternità, c’è un’eternità da vincere o da perdere, ed io vorrei tanto che anche voi vi impegnaste per vincere e per aiutare anche tutti gli altri credenti a vincere. Combattete anche voi la buona guerra, nella stessa maniera come Paolo ha esortato Timoteo a combatterla:

«Io t’affido quest’incarico, o figliuol mio Timoteo, in armonia con le profezie che sono state innanzi fatte a tuo riguardo, affinché tu GUERREGGI in virtù d’esse la BUONA GUERRA, avendo fede e buona coscienza; della quale alcuni avendo fatto getto, hanno naufragato quanto alla fede. Fra questi sono Imeneo ed Alessandro, i quali ho dati in man di Satana affinché imparino a non bestemmiare.» (1 Timoteo 1:18-20) 

Cari fratelli, ancora oggi ci sono molti che come fecero Imeneo e Filetto bestemmiano il nome del Signore, parlano contro le dottrine della Parola di Dio, perché hanno abbandonato la fede, o non l’hanno mai avuta. Voi gurdatevi da costoro.

Chi ha orecchie, oda!

Giuseppe Piredda

Annunci
2 commenti leave one →
  1. 16 aprile 2014 00:20

    Piredda a te ti oltraggiano e ti insultano e ti deridono perchè sei cretino non perchè sei un servitore di Dio poichè tu servi solo te stesso (e speriamo che sia solo te stesso ). Buona notte

    Mi piace

  2. 16 aprile 2014 14:06

    Ecco, fratelli, un esempio concreto a conferma di quanto è scritto nell’articolo. Non so chi sia questa persona, ma certamente è un oltraggiatore, e se non si ravvede e non chiede perdono, l’inferno lo sta aspettando. Speriamo che capisca e si ravveda per il bene dell’anima sua.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

No Temas Sino Habla

Entonces él Señor dijo de noche en visión á Pablo: No temas, sino habla, y no calles: Porque yo estoy contigo, y ninguno te podrá hacer mal (Hechos 18:9-10)

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

La Massoneria Smascherata

"non v'è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto" (Matteo 10:26)

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

apologeticum

Siate sempre pronti a render conto della speranza che è in voi a tutti quelli che vi chiedono spiegazioni. Ma fatelo con mansuetudine e rispetto, e avendo la coscienza pulita (1 Pt 3, 15-16)

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano fondamentalista

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: