Vai al contenuto

Alcune connotazioni che riguardano il FONDAMENTALISMO RELIGIOSO

13 aprile 2014

Alcune connotazioni che riguardano il FONDAMENTALISMO RELIGIOSO

relativismo-fondamentalismoAi giorni d’oggi la parola FONDAMENTALISMO è per lo più conosciuta per indicare quei gruppi religiosi islamici che fanno del Rigorismo religioso e dell’intransigenza politica la loro caratteristica principale, che si oppongono a qualsiasi interpretazione evolutiva della legge coranica, e spingono i mussulmani ad applicare rigorosamente certi principî, e in talune occasioni si spingono fino a provocare la morte violenta di coloro che ritengono degni di morte.

Siamo d’accordo con coloro che ritengono che la religione non debba essere imposta forzatamente, e tantomeno si debba provocare la morte o si faccia qualsivoglia del male contro coloro che sono contrari ad una determinata religione.

Detto questo, tuttavia, è doveroso specificare ai lettori attenti e desiderosi di conoscere la verità, gli  ulteriori significati che assume oggi la parola “fondamentalismo” in ambito della religione cristiana evangelica.

Possiamo definire con la parola “fondamentalismo”, quel movimento religioso evangelico spontaneo che si sta diffondendo in questi ultimi tempi, in opposizione al protestantesimo liberale-libertino e a tutte le tendenze di ridurre le verità della Bibbia in concetti puramente razionalistici, che portano alla fabbricazione mentale di un dio al servizio dell’uomo, di un dio a misura d’uomo. 

La prima cosa da considerare a riguardo di coloro che sono fondamentalisti è che pongono come loro unico fondamento della loro fede Cristo Gesù e la Bibbia soltanto. I fondamentalisti ritengono che la Bibbia sia infallibile, e che va presa in massima parte in modo letterale. Nei passaggi biblici in cui non sia possibile intendere esclusivamente la letterarietà di quanto è scritto, allora si può passare all’interpretazione, ma sempre avendo cura di non contraddire altre parti della Parola di Dio, tenendo sempre in considerazione che la SOMMA DELLA PAROLA È VERITA’ (cfr Salmo 119:160).

Il fondamentalismo secondo il senso che è stato spiegato nel capoverso precedente, non ammette il relativismo, cioè che su uno stesso passo biblico possano avere ragione entrambi le due tesi diverse tra di loro e contrarie. Ma questo è anche facilmente comprensibile, in quanto un principio della logica dice appunto che se una cosa è ad esempio bianca, non si può assolutamente asserire che contemporaneamente sia nera, infatti o è bianca o è nera, ma non possono avere entrambi ragione. Per fare degli esempi biblici a tal proposito, se l’omosessualità, la fornicazione, l’adulterio erano peccato tanti anni fa, secondo quanto è insegnato nella Bibbia, anche oggi devono essere per forza di cose considerati peccato, in quanto la Parola di Dio è immutabile, non passerà mai (cfr Matteo 24:35).

Quello che mal digeriscono oggi i dirigenti delle varie compagini religiose che nel tempo si sono instaurate e radicate sul territorio italiano, è soprattutto il fatto che il fondamentalismo insegni e insista sul fatto che la Parola di Dio va presa principalmente in senso letterale. Questa opposizione contro la letterarietà della Parola di Dio, si può chiaramente capire, perché in tale maniera le Scritture sacre diventano comprensibili a tutto il popolo, essendo sufficiente il saper leggere nella lingua in cui è tradotta la Bibbia. Questo rende meno dipendente il popolo dai suoi dirigenti, e rende persino possibile la verifica di quanto viene insegnato dai cosiddetti predicatori e portatori della Parola dai pulpiti. Tali cose rendono difficile l’affacciarsi o il rimanere nascosti a tutti i cianciatori e i seduttori di menti che finora hanno fatto il buono e il cattivo tempo nelle varie comunità, perché ora devono stare attenti a quello che dicono, e se non parlano in maniera conforme a quanto è letteralmente scritto, qualsiasi ascoltatore li può riprendere e svergognare davanti a tutti. Questo non lo sopportano, perché sono anche arroganti e non vogliono assolutamente sottomettersi alla Parola di Dio, a quanto in essa è letteralmente scritto. Costoro sono incapaci di attenersi strettamente a quanto è scritto nella Parola di Dio, sia per quanto concerne la mera conoscenza delle verità bibliche, sia che si tratti della maniera con cui ci si deve condurre, come richiesto dalla Parola di Dio, cioè in modo santo e irreprensibile, richiesto obbligatoriamente ad ogni servitore di Dio. Oltre a ciò, sono anche incapaci di applicare rigorosamente la disciplina biblica nella loro comunità, e qualora si trovasse in mezzo alla comunità qualcuno che non si conduce in modo ordinato e in maniera indegna all’Evangelo, non lo ammoniscono severamente e non lo cacciano via, neppure quando si sa che sia un adultero, un fornicatore o un omosessuale. E questo è sintomo del fatto che sono privi dell’autorità di Dio che viene data a coloro che sono veramente servitori del Signore.

Oltre a quanto già detto, bisogna aggiungere anche il fatto che il fondamentalismo impone che si annunzi l’Evangelo secondo quanto è scritto letteralmente nella Bibbia (cfr Marco 1:15), mentre coloro che hanno usurpato il posto dei pastori di Dio, non sopportano l’annunziare l’Evangelo secondo la Parola, non sono capaci di evangelizzare con l’esortazione rivolta al peccatore di ravvedersi e di credere nell’Evangelo, in quanto questo porterebbe la persecuzione contro di lui e contro la sua comunità; ma i seduttori e i cattivi operai non vogliono perdere i propri privilegi raggiunti e non vogliono essere perseguitati per nessuna ragione. Quindi, per evitare ciò, ecco che essi hanno adeguato il linguaggio sia nelle prediche che nelle evangelizzazioni a quanto il mondo vuole sentire senza che la loro coscienza subisca traumi e porti a reazioni forti contro il predicatore.

Questi predicatori attuali che si trovano nel posto sbagliato e parlano in modo contrario alle sacre Scritture, si trovano ora costretti  a dover allontanare i propri membri di chiesa dalla realtà di quello che è scritto nella Bibbia, considerato che il movimento fondamentalista evangelico sta annunziando con forza ciò che sta scritto nella Bibbia, ed è a causa di ciò che si sentono spesso parlare e scrivere contro la comprensione letterale della Parola di Dio. Costoro sono molto infastiditi dai fondamentalisti. Mentre non sono infastiditi dal peccato che abbonda nelle Chiese cristiane, sono però infastiditi enormemente dal messaggio letterale dei fondamentalisti. Il motivo del loro fastidio è chiaro e facilmente comprensibile a tutti, perché ora è più difficile per loro sedurre e ingannare i santi sotto la grazia che hanno realmente creduto in Cristo Gesù e sono stati perdonati e purificati dai loro peccati mediante la fede nel sacrificio compiuto dal Signore sulla croce.

Li sentirete parlare con un senso negativo della parola “fondamentalismo”, facendo un chiaro riferimento ai fondamentalisti islamici, per creare orrore nella mente dell’ascoltatore e allontanarlo dalla comprensione letterale della Bibbia, come se chi comprendesse letteralmente la Bibbia si possa spingere a fare del male fisico agli altri, alla pari di quanto si sono permessi di fare i mussulmani oltranzisti.

Cari nel Signore, non temete di accostarvi alla semplice comprensione LETTERALE della Bibbia, e tenete sempre a mente che stanno scritte queste parole:
«Ma io vi dico: Amate i vostri nemici e pregate per quelli che vi perseguitano,» (Matteo 5:44), quindi, mettendo in pratica letteralmente anche queste parole, il fondamentalista non potrà mai fare del male a nessuno, in quanto ha ricevuto l’ordine dal Signore di amare anche il proprio nemico e di pregare per quelli che li perseguitano. Vedete, il fondamentalista non è pericoloso, sono i relativisti che sono pericolosi, perché essi cambiando il senso a quel passo e ad altri passi, hanno in passato e possono anche oggi fargli dire che si può UCCIDERE IL PROPRIO NEMICO, e fare altro male a chi li perseguita.

Il pericolo sia spirituale che fisico si annida nel RELATIVISMO, non nel FONDAMENTALISMO biblico.

Inoltre, voglio anche specificare che ci sono scritte nella Bibbia delle cose che sono ombre di qualcosa che doveva venire, ma che Gesù e gli apostoli in seguito ne hanno spiegato il significato, come, ad esempio, la questione dei cibi impuri secondo la legge di Mosè, che il Signore poi ha chiarito dichiarando tutti i cibi puri (cfr Marco 7:19).

Ancora, è bene notare come nella raccolta di denaro questi PREDICATORI RELATIVISTI facciano ricorso anche alla letterarietà della Parola quando gli faccia comodo, come ad esempio l’imposizione della decima ai santi sotto la grazia, cosa che non va assolutamente imposta, in quanto era una norma relativa e indirizzata alle tribù d’Israele a beneficio della tribù dei leviti. Tale legge non è per i gentili, e non va imposta ai santi sotto la grazia; ma evidentemente, visto che tale COMANDAMENTO RIEMPIE le loro tasche, preferiscono prenderle letteralmente, perché quelle non fanno loro del male, ma del bene al loro patrimonio personale.

Nella Parola di Dio si legge e si comprende che Gesù era un RIFORMATORE per certe cose e anche FONDAMENTALISTA. Ad esempio, il comandamento:  «Ma egli rispose loro: E voi, perché trasgredite il comandamento di Dio a motivo della vostra tradizione? Dio, infatti, ha detto: Onora tuo padre e tua madre; e: Chi maledice padre o madre sia punito di morte; voi, invece, dite: Se uno dice a suo padre o a sua madre: ‘Quello con cui potrei assisterti è offerta a Dio’, egli non è più obbligato ad onorar suo padre o sua madre. E avete annullata la parola di Dio a cagion della vostra tradizione.» (Matteo 15:3-6)

Gesù impone chiaramente che il significato di tale comandamento di Dio andava preso così come sta scritto, letteralmente, e non secondo il senso sbagliato che gli avevano dato i farisei, annullando di fatto la letterarietà del comandamento. Tale è il frutto del RELATIVISMO: ANNULLAMENTO DEI COMANDAMENTI DI DIO.

Insomma, fratelli nel Signore, come avete visto nell’esempio che ho fatto sopra, non è il fondamentalismo ad essere pericoloso, in quanto esso si attiene specificamente, ove è possibile, alla letterarietà dei comandamenti di Dio, mentre il RELATIVISMO non ha punti fermi di riferimento, con esso si può dire tutto e il contrario di tutto, proprio come fecero i farisei, i quali annullarono il significato letterale del comandamento di Dio.

È chiaro che ci sono delle parti delle Scritture, come ad esempio le parabole, che hanno sia un significato letterale, che un significato spirituale, quindi, in questi casi non si può fare a meno dal ricercare anche il significato spirituale del passaggio biblico, ma questo non deve mai andare contro il resto della Parola di Dio, in quanto è sempre valido il principio fondamentale che “la somma della Parola è verità”. Comunque, anche in questi casi, è necessaria prima di tutto una comprensione della letterarietà di quanto viene detto, e solo dopo si potrà passare allo studio e alla comprensione del significato spirituale.

Avuto riguardo a quanto finora è stato detto, capirete facilmente, fratelli nel Signore, il motivo per i quali i fondamentalisti cristiani sono odiati, calunniati e oltraggiati dai moderni predicatori; appunto perché questi stanno facendo perdere loro credibilità agli occhi del mondo intero e soprattutto dei loro membri di Chiesa, stanno diminuendo le loro entrate monetarie e diversi fratelli, tra quelli più fermi e decisi nella fede, si stanno allontanando da loro e stanno cominciando a riunirsi nelle case per adorare e servire il Signore Iddio con semplicità e cuore sincero.

Noi non potevamo tacere di fronte a tutti quegli inganni e falsità che stanno propagando questi moderni predicatori delle chiese istituzionalizzate. Non potevamo tacere il fatto storico che ci sono denominazioni nate e volute dalla Massoneria, non dimenticando che questa è una religione che adora Satana. Non potevamo tacere sulla loro condotta scellerata, e a questo proposito vi ricordo delle manipolazioni dei vari libri che hanno perpetrato per ingannare i lettori, oltre che hanno tentato di manipolare il passo biblico di Atti 13:48, la CUI LETTERARIETA’ dimostra chiaramente che il loro LIBERO ARBITRIO è contrario a quanto è insegnato nelle sacre Scritture. Non potevamo più tacere, e visto che alle riprensioni personali e private non hanno mai reagito, si è reso necessario riprenderli pubblicamente davanti a tutti, e fermare le loro falsità ingannatrici propagate nei loro canali pubblici, contrapponendo alle loro menzogne e alla loro condotta scellerata, la verità della Parola di Dio secondo quanto è scritto.

Fino a quando, cari nel Signore, voi che ancora frequentate questi moderni predicatori che parlano contro la Parola di Dio, non vi deciderete di lasciarli e di abbandonarli a loro stessi, affinché vi riuniate nelle case con altri fratelli sinceri e fedeli a Dio? È ora ormai che vi svegliate dal sonno e prendiate le opportune decisioni, perché Dio non gradisce coloro che si conducono stoltamente, i quali anche se sono messi davanti alla evidenza dei fatti, fanno finta di niente e continuano a seguire questi cianciatori e seduttori di menti.

Badate a voi stessi, affinché non perdiate il premio a cui siete stati chiamati dal nostro Signore Gesù Cristo.

Giuseppe Piredda, salvato per grazia mediante la fede in Cristo Gesù.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

No Temas Sino Habla

Entonces él Señor dijo de noche en visión á Pablo: No temas, sino habla, y no calles: Porque yo estoy contigo, y ninguno te podrá hacer mal (Hechos 18:9-10)

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

La Massoneria Smascherata

"non v'è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto" (Matteo 10:26)

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano fondamentalista

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: