Vai al contenuto

I Massoni temono la smassonizzazione della Chiesa

11 Mag 2014

I Massoni temono la smassonizzazione della Chiesa

smassonizzazione-chiesa

A sentire parlare certi cosiddetti Cristiani il problema per la Chiesa è il «fondamentalismo» (con questo termine viene generalmente indicato «un movimento di ritorno a quelli che si considerano i principi che definiscono o fondano la religione. In particolare è venuto ad indicare qualsiasi enclave religiosa che si opponga intenzionalmente ad identificarsi con il gruppo religioso più vasto nel quale originariamente era sorta, ritenendo che i principî fondamentali su cui il gruppo religioso più grande si fonda si siano corrotti o siano stati rimpiazzati da altri principî ostili alla sua identità» http://it.wikipedia.org/wiki/Fondamentalismo) dei Cristiani, e non il relativismo (una posizione filosofica che nega l’esistenza di verità assolute) dei massoni che sono in mezzo alla Chiesa; e quindi il pericolo sono i «fondamentalisti» e non i massoni.

Come mai? Molto semplice; perché la Chiesa è massonizzata, e i fondamentalisti come noi sono una minaccia per la massonizzazione a cui è stata sottoposta la Chiesa da parte dei massoni. In altre parole, la paura dei massoni è che la Chiesa tornando alla Parola di Dio da cui si è allontanata (e il «fondamentalismo cristiano» – chiamato dai massoni anche ‘fanatismo’ e ‘integralismo’ – si propone di far tornare la Chiesa alla Parola di Dio, cioè ad accettarla per quella che è ossia «LA VERITA’ ASSOLUTA» e quindi a proclamarla e praticarla condannando ogni pensiero e comportamento che va contro la dottrina di Dio), rigetti il loro relativismo (che spinge a credere che certi comandamenti di Dio o certi insegnamenti biblici sono opinabili e interpretabili in maniera differente dal senso letterale perché ‘i tempi sono cambiati’) e si metta a smascherarlo.

In altre parole, i massoni temono la smassonizzazione della Chiesa, che peraltro è già in atto perché sempre più fratelli stanno comprendendo cosa è la Massoneria e la sua filosofia, e rigettando quindi le dottrine e i principi massonici presenti nelle Chiese.

Detto ancora in altre parole, i massoni temono le seguenti cose:

  • che la Chiesa si metta a predicare ai peccatori il ravvedimento, e quindi il dovere degli uomini di cambiare modo di pensare, il che va contro la cosiddetta libertà di pensiero sbandierata dalla Massoneria;
  • che si metta a predicare l’ira di Dio e il giudizio a venire contro coloro che rifiuteranno di ravvedersi e credere in Gesù Cristo, tutte cose che la Massoneria detesta perché dice che anche coloro che non credono in Gesù entreranno in paradiso;
  • che si metta a predicare che Dio è un vendicatore e castiga, il che va contro l’idea della Massoneria secondo cui Dio non è vendicatore e non castiga nessuno;
  • che si metta a confutare pubblicamente mediante le Scritture le eresie delle religioni (in particolare quelle della Chiesa Cattolica Romana e della Massoneria) e delle Chiese Evangeliche, il che equivarrebbe a mettersi a fare quelle che la Massoneria chiama guerre di religione o di opinioni e che la Massoneria marchia come espressioni di fanatismo religioso che non si addicono ai nostri tempi perché producono solo divisioni tra gli uomini invece che promuovere rapporti di amicizia e di rispetto, e poi simili ‘guerre’ andrebbero contro la cosiddetta libertà di religione per tutti che la Massoneria promuove e per la quale combatte;
  • che si metta a predicare la santificazione, e quindi ad ordinare ai santi di astenersi dalle mondane concupiscenze (divertimenti e piaceri della vita), e a condannare pubblicamente le opere della carne come la fornicazione e l’omosessualità (e quindi le convivenze eterosessuali e quelle omosessuali), l’aborto, le seconde nozze per i divorziati, il che andrebbe contro il libero arbitrio promosso dalla Massoneria secondo cui l’uomo è libero di fare quello che vuole della propria vita senza dover sottostare ad una volontà esterna di qualcuno che gli dica cosa è giusto o cosa non è giusto fare;
  • che si metta a vietare alla donna di insegnare, a ordinare che la donna si vesta con verecondia e modestia, e che si metta il velo quando prega o profetizza, il che andrebbe contro l’emancipazione femminile a cui la Massoneria tiene tanto e contro il principio della libertà secondo cui l’individuo è libero di comportarsi come meglio crede senza dovere sottostare ad alcun dogma della Chiesa, principio sostenuto strenuamente dalla Massoneria;
  • che la Chiesa si metta a predicare la separazione dal mondo e quindi si schieri contro il fare politica o lotte sociali per il miglioramento del mondo che è invece quello che si propone la Massoneria di far fare alla Chiesa per distrarla dalla buona guerra e fargli abbandonare la santificazione;
  • che rifiuti di mettersi con gli infedeli e quindi rifiuti l’ecumenismo con la Chiesa Cattolica Romana e il dialogo interreligioso bollando questi comportamenti come diabolici, il che andrebbe contro l’idea della Massoneria che «è di riunire tutte le religioni e creare una religione universale: religione nella quale tutti gli uomini si accordano»;
  • che rigetti le intese che diverse Chiese hanno fatto con lo Stato, intese che servono alla Massoneria per mettere il bavaglio e tenere al guinzaglio le Chiese; solo per citare alcune delle cose che teme la Massoneria.

Avete capito allora da quali ambienti vengono le accuse contro di noi?

Avete capito il perché di tanto odio e disprezzo verso di noi da parte di certuni che si definiscono Cristiani?

Dietro tutto questo odio e tutte queste accuse contro di noi in realtà c’è il diavolo, che sta reagendo in questa maniera all’efficace smascheramento di una delle sue opere progettate da lui per distruggere la Chiesa dal suo interno, ossia la Massoneria.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

[Tratto dal blog “Chi ha orecchie da udire oda”, amministrato da Giacinto Butindaro]

Annunci
3 commenti leave one →
  1. massimo permalink
    11 Mag 2014 18:43

    Giuseppe, pace. Questa razza di farisei, dovrà sempre più temere sia Gesù, Parola di Dio fatta carne, che i suoi fedeli servitori! Gesù è la nostra bandiera, il nostro Capo, Re e Conduttore! E noi in ogni momento vogliamo acclamarlo, come fecero i discepoli alle porte di Gerusalemme: “Benedetto il Re che viene nel nome del Signore; pace in cielo e gloria nei luoghi altissimi!” (Luca 19:38). Al lamento ed alla netta disapprovazione espressa da alcuni farisei per l’ingresso trionfale che la folla dei discepoli gioiosi, aveva riservato a Gesù, Lui stesso rispose: “Vi dico che se costoro tacciono, le pietre grideranno”.
    E’ scritto altresì: “Non c’è niente di nascosto che non sarà svelato, nè di segreto che non sarà conosciuto. Perciò tutto quello che avrete detto nelle tenebre, sarà udito nella luce; e quel che avete detto all’orecchio nelle stanze interne, sarà proclamato sui tetti”.(Luca 12:2-3) Perciò, coraggio Giuseppe! Questi signori temono la smassonizzazione, per il semplice fatto che temono la Verità che noi invece amiamo! Perchè la Verità in Cristo Gesù ci ha veramente resi liberi, mentre loro sono schiavi e odiano la luce, abituati come sono a muoversi nell’ombra!! Pace a te e ai santi.

    Mi piace

  2. Alberto permalink
    31 luglio 2014 01:33

    In questo articolo trapela la convinzione che la massoneria abbia sviluppato tutta una teologia alla quale voi vi opponete. In realtà non é così: non esiste una posizione della massoneria ‘univoca’ nei confronti delle questioni religiose o cristiane così come non esiste una posizione circa il ‘paradiso’ (punto terzo dell’articolo); che, invece, la libertà di pensiero, come la tolleranza, l’unione, l’uguaglianza e la fraternità siano principi massonici é innegabile e questi costituiscono la base della moralità massonica. E’ altresì vera la riluttanza e l’avversione ai dogmi e, in omaggio all’uomo, credo che non ci sia nessun motivo razionalmente valido per accettarli. In relazione alle diverse confessioni che ha assunto il cristianesimo nella storia tutte derivano da interpretazioni diverse. Anche voi, anche quando sostenete di prendere alla lettera le scritture, in realtà, le interpretate, vi appoggiate a un canone, a delle traduzioni e operate delle scelte culturali e metodologiche. Io credo invece che, se il linguaggio delle scritture non fosse stato, in buona parte, allegorico e simbolico, non ci sarebbe stata tutta la pletora di interpretazioni cui assistiamo.

    Mi piace

  3. 26 agosto 2014 16:04

    Che ci siano state interpretazioni, esagerate e sbagliate della Bibbia, questo è visibile a tutti, e oggi stiamo assistendo al fatto che dei pastori delle varie denominazioni evangeliche sono dei massoni, pertanto è chiaro che QUESTI portino a INTERPRETARE ERRONEAMENTE le SCRITTURE.
    Voi MASSONI DITE CHE gli evangelici INTERPRETANO le SCRITTURE, ma omettete di dire che sono proprio principalmente a INTERPRETARE erroneamente e ad annullarne il senso letterale proprio quei pastori MASSONI.
    Ormai è già da tempo e con diversi articoli e commenti che abbiamo dimostrato che la MASSONERIA oltre che un centro di POTERE vuole essere anche UNA RELIGIONE, e come tale ha delle dottrine e dei principi che segue, e questi sono proprio contrari agli insegnamenti delle sacre Scritture.
    Non pregate forse in loggia? Non cantate ad un dio in loggia? Non invocate il vostro dio in Loggia? E non è di certo l’Iddio della Bibbia che invocate, ma il vostro dio, che è LUCIFERO, che voi chiamate pure grande architetto.
    La moralità massonica ormai la conosciamo, ed è lecito per voi tutto quello che non contrasta con i vostri principi, che vanno, però, molte volte, contro i precetti della Bibbia. Ed è per difendere i vostri principi e comportamenti che ODIATE LA BIBBIA, e cercate in tutte le maniere di annullarne la letterarietà, e noi invece, la difendiamo e ne proclamiamo ove possibile la letterarietà.
    Io vedo e sento il bene che mi fa il Signore Gesù Cristo, il Figliolo di Dio, ma sento anche il male che fa la massoneria con i suoi principi di libertà, i quali biblicamente sono in realtà LA SCHIAVITU’ DEL PECCATO.
    Quello che i massoni dicono sia libertà, per la Bibbia vuole dire essere schiavi del peccato e delle concupiscenze carnali.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

No Temas Sino Habla

Entonces él Señor dijo de noche en visión á Pablo: No temas, sino habla, y no calles: Porque yo estoy contigo, y ninguno te podrá hacer mal (Hechos 18:9-10)

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

La Massoneria Smascherata

"non v'è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto" (Matteo 10:26)

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano fondamentalista

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: