Vai al contenuto

Iddio ha dato dei comandamenti da osservare, ma i ministri del diavolo incitano i santi a trasgredirli

24 maggio 2014

Iddio ha dato dei comandamenti da osservare, ma i ministri del diavolo incitano i santi a trasgredirli

fuoco-infernoFratelli nel Signore, voglio ricordarvi alcuni passaggi biblici, sicuramente anche da voi conosciuti, ma che sono sempre attuali ed ancora oggi ci ammaestrano in molte cose. Voglio parlarvi del primo peccato dell’uomo, avvenuto in seguito alla seduzione posta in essere dal diavolo, in seguito alla quale il primo uomo e la prima donna sono caduti con grave danno per loro e per tutta l’umanità. Ciò ci fa sapere come il diavolo ancora oggi agisce per sedurre i santi, affinché non ignoriamo le macchinazioni di Satana ed impariamo a guardarci da tali seduzioni, per resistere alle tentazioni e stare in piedi, perseverando sino alla fine per ottenere il premio che Dio ci ha promesso, a tutti noi che siamo stati fatti da Lui suoi figlioli, diventando così eredi della vita eterna.

Nel libro della Genesi leggiamo che Iddio ha dato all’uomo questo comandamento:

«E l’Eterno Iddio diede all’uomo questo comandamento: ‘Mangia pure liberamente del frutto d’ogni albero del giardino; ma del frutto dell’albero della conoscenza del bene e del male non ne mangiare; perché, nel giorno che tu ne mangerai, per certo morrai’.» (Genesi 2:16,17)

Il diavolo, invece, ha detto alla donna queste parole contro il comandamento dato da Dio:

«E il serpente disse alla donna: ‘No, non morrete affatto; ma Iddio sa che nel giorno che ne mangerete, gli occhi vostri s’apriranno, e sarete come Dio, avendo la conoscenza del bene e del male’.» (Genesi 3:4,5)

Avete dunque letto che l’Eterno ha detto: “del frutto dell’albero della conoscenza del bene e del male non ne mangiare; perché, nel giorno che tu ne mangerai, per certo morrai”; ma il diavolo, per sedurre Eva, le disse: “‘No, non morrete affatto”, annullando con le sue parole la punizione stabilita da Dio nel caso avessero trasgredito, per incitarla a disubbidire al comandamento di Dio.

Nella stessa maniera, anche oggi avviene la medesima cosa, infatti, di questi tempi ci sono coloro che parlano in modo seducente come fece il serpente, facendo credere agli uomini che se si condurranno in modo empio e perverso, trasgredendo i comandamenti delle sacre Scritture, non saranno minimamente puniti da Dio.

Costoro dicono: “Dio è amore, siamo sotto la grazia e non punisce più i trasgressori come lo faceva nei tempi passati;” “Iddio è un Padre buono e amorevole, quindi non punisce i suoi figlioli”. I cianciatori e i seduttori di menti, con parole simili a queste, facendo la volontà del serpente antico loro padre, incitano i santi a trasgredire i comandamenti di Dio, facendo in modo da attirare sui trasgressori l’ira di Dio e la sua giusta punizione.

Fratelli nel Signore, voi dovete sapere e comprendere questo principio biblico basilare, da cui nessuno può prescindere, e cioè che Dio ha dato dei comandamenti, anche nel nuovo patto, e questi devono essere osservati così come sono scritti. Coloro che contravvengono ed incitano alla trasgressione, sono servitori del maligno che non vogliono il bene del popolo di Dio, ma la sua distruzione. Chi dà retta ai seduttori di menti e trasgredisce i comandamenti scritti nella Parola di Dio, attira su di sé una giusta punizione.

Fedeli e diletti nel Signore, ricordatevi che alla trasgressione di Adamo e di Eva seguirono delle conseguenze nefaste per tutta l’umanità, di cui ancora oggi ne subiamo le conseguenze, e ciò ci comunica chiaramente che il diavolo ha mentito e Iddio ha mantenuto le parole che ha detto.

Inoltre, ricordatevi del popolo d’Israele, il quale quando si allontanò da Dio e si diede a trasgredire i comandamenti della legge di Dio furono puniti anche pesantemente.

Poi ricordatevi di Sodoma e di Gomorra, le quali città furono distrutte dal fuoco che scese dal cielo a motivo del loro peccato.

Ricordatevi anche del Faraone d’Egitto che si oppose agli ordini di Dio e non volle far uscire il suo popolo per tenerlo in schiavitù, e fu punito gravemente dall’Eterno.

Ponete mente anche al diluvio che venne su tutta la terra a motivo del peccato e della malvagità di tutti gli uomini; Iddio non li risparmiò a motivo della loro malvagità.

Ancora, dopo la morte e la risurrezione di Gesù, il popolo d’Israele fu punito in modo grave, infatti nell’anno 70 d.C. il generale Tito dell’esercito romano distrusse Gerusalemme ed il Tempio e fece morire un gran numero di Giudei.

Anche parecchi credenti di Corinto morirono, perché si accostarono alla cena del Signore indegnamente, trasgredendo così i suoi comandamenti.

Cari nel Signore, alla luce di quanto è scritto nella Parola di Dio, vi esorto dunque, per il bene della vostra anima, a guardarvi e a ritirarvi da tutti coloro che, nella stessa maniera del serpente antico, parlano ancora oggi per annullare e spingere a trasgredire i comandamenti di Dio, nascondendone e contraddicendo le conseguenze.

Ritiratevi da costoro, perché non cercano il vostro bene, ma il vostro male, ed io vorrei evitarvi tanto dolore e sofferenza, perché non è possibile che Dio abbia mentito, quindi, di certo farà quello che ha detto. Se Egli ha detto che punirà il peccatore senza avere riguardi personali, di certo lo farà.

Se ci sono tra voi di quelli che sono caduti nella trappola del diavolo e si sono fatti trascinare da questi cianciatori e seduttori di menti nella trasgressione dei comandamenti di Dio, chiedano perdono a Dio, che si ravvedano prontamente, affinché ottengano misericordia dal Signore, perch’Egli è buono e li ristabilirà alla Sua Presenza e nella comunione dello Spirito santo. Ma nel contempo, che cessino immediatamente di frequentare e ascoltare quelli che vogliono trascinarli a trasgredire i comandamenti di Dio, perché altrimenti corrono dei gravi pericoli per la loro anima.

Ricordate sempre che la “Somma della Parola di Dio è Verità”, e i trasgressori impenitenti saranno puniti severamente dal Signore, secondo quanto è scritto.

I cianciatori e i seduttori di menti prendono dalla Bibbia solo le parti che più interessano loro e parlano solo di una parte del consiglio di Dio, cioè solo del suo amore e della sua misericordia, dimenticando e nascondendo volontariamente che Dio è anche un fuoco consumante, che il nostro Dio è tremendo e terribile quando dà sfogo alla sua ira contro coloro che non lo conoscono e contro coloro che non gli ubbidiscono.

Per farvi comprendere che con i comandamenti di Dio non si scherza e che Dio non tollera il peccato, cioè non tollera la trasgressione dei comandamenti, eccovi di seguito queste parole pronunciate da Gesù e riportate da Giovanni:

«Ma ho questo contro a te: che tu tolleri quella donna Jezabel, che si dice profetessa e insegna e seduce i miei servitori perché commettano fornicazione e mangino cose sacrificate agl’idoli. E io le ho dato tempo per ravvedersi, ed ella non vuol ravvedersi della sua fornicazione. Ecco, io getto lei sopra un letto di dolore, e quelli che commettono adulterio con lei in una gran tribolazione, se non si ravvedono delle opere d’essa. E metterò a morte i suoi figliuoli; e tutte le chiese conosceranno che io son colui che investigo le reni ed i cuori; e darò a ciascun di voi secondo le opere vostre.» (Apocalisse 2:20-23)

Avete letto, dunque, le giuste ma durissime parole di Gesù contro gli adulteri, di quali punizioni sarebbero stati puniti se non si sarebbero ravveduti. Ebbene, fratelli nel Signore, tali parole sono state pronunciate da Gesù, Colui che è morto sulla croce e il terzo giorno è risuscitato, il quale ha pronunciato anche quelle parole durissime contro i peccatori, e anche contro il ministro che TOLLERAVA tali peccati e non li reprimeva.

Ascoltate attentamente, cari nel Signore, tra il vecchio ed il nuovo patto ci sono state delle riforme, ma Dio non è mutato, Egli è rimasto sempre lo stesso, e se ha detto sia nel vecchio che nel nuovo che punisce i peccatori, sappiate per certo che Egli lo farà, perché Egli è il VERACE, è Colui che non può MENTIRE, e nelle Scritture avete ampi esempi di quello che vi sto dicendo, basta andare a leggere.

Vi dico queste cose affinché voi abbiate prima di tutto piena fiducia nella Parola di Dio secondo quanto è scritto, e vi guardiate da tutti coloro che mentendo dicono che certe parti delle Scritture non sono più per oggi, e in tal maniera vi incitano a trasgredire i comandamenti di Dio. È chiaro che chi vi parla in tale maniera, non vuole il vostro bene, ma il vostro male, vi spinge a diventare nemici di Dio, ponendovi in una situazione di contrasto con Dio, e nel caso siate caduti in trasgressione, se non vi ravvedete sarete puniti severamente.

Fratelli nel Signore, non conducetevi da stolti, ma da savi, attenetevi strettamente a quello che è scritto, studiate attentamente la Parola di Dio, perché Egli non si compiace degli stolti, di coloro che costruiscono sulla sabbia, di coloro che danno retta ai seduttori di menti, ai falsi dottori e ai servi di Satana. Siate mansueti ed umili di cuore, fidatevi di quello che è scritto nella Bibbia, ma guardatevi da coloro che parlano al contrario di quello che è scritto.

Che Dio vi benedica e vi guidi in ogni cosa, facendovi comprendere chi vuole realmente il vostro bene e chi parla, invece, per cagionarvi dolore.

Giuseppe Piredda

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

No Temas Sino Habla

Entonces él Señor dijo de noche en visión á Pablo: No temas, sino habla, y no calles: Porque yo estoy contigo, y ninguno te podrá hacer mal (Hechos 18:9-10)

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

La Massoneria Smascherata

"non v'è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto" (Matteo 10:26)

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

apologeticum

Siate sempre pronti a render conto della speranza che è in voi a tutti quelli che vi chiedono spiegazioni. Ma fatelo con mansuetudine e rispetto, e avendo la coscienza pulita (1 Pt 3, 15-16)

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano fondamentalista

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: