Skip to content

Unità nella diversità?

29 giugno 2014

Unità nella diversità?

– Una parola per far riflettere tutti i membri della A.E.I. –

unità nella diversità

“Francesco si è incontrato con degli importanti ‘leaders evangelici’ per pianificare l’alleanza tra la Chiesa Cattolica Romana e gli Evangelici, o meglio sancire una «unità nella diversità». L’incontro si è tenuto il 24 giugno 2014 in Vaticano presso il Palazzo Santa Marta. Ecco i nomi di coloro che si sono incontrati con lui: John e Carol Arnott (fondatori di Catch The Fire), Kenneth Copeland (fondatore di KCM Ministries), James Robison (fondatore di Life Outreach Int.), Geoff Tunnicliffe (Capo della Worldwide Evangelical Alliance ossia l’Alleanza Evangelica Mondiale). C’era anche Tony Palmer (Vescovo della Communion Evangelical Episcopal Churches). [Tratto dall’articolo “Francesco incontra importanti ‘leaders evangelici’]”

Fratelli nel Signore, quando leggete o ascoltate qualcuno che promuove quelle parole che avete letto nel titolo, sappiate che state sentendo il sibilo del diavolo che vuole sedurvi e divorarvi.

I cristiani non possono avere nessuna UNITA’ con chi ancora è perduto nei suoi falli e nei suoi peccati. Infatti che unità possono avere tra loro la luce e le tenebre? Gesù e Beliar? Nessuna! Semmai i credenti devono annunziare il ravvedimento e di credere nell’evangelo a coloro che sono perduti, non familiarizzare con loro facendoli sentire come fratelli, che non lo sono affatto.

Quindi, cari nel Signore, guardatevi da tutto ciò che contrasta con quanto è scritto nella Parola di Dio, con tutto ciò che ha a che fare con l’ecumenismo.

Possono delle persone camminare assieme se prima non si sono accordate? No, non possono, perché per camminare assieme a qualcuno bisogna avere prima comunione, e i santi non possono avere comunione con i perduti e i peccatori. I santi devono evangelizzare i perduti, non avere comunione con loro.

Infine, domandatevi fratelli, se l’Alleanza Evangelica Mondiale (W.E.A) è in comunione con il papa e il cattolicesimo, e l’Alleanza Evangelica Italiana è FIERAMENTE membra dell’alleanza mondiale, come si pongono nei confronti del papa e del cattolicesimo quelli della A.E.I.?

Inoltre, quelli della A.E.I. perchè non hanno fatto sapere loro dell’incontro, ma hanno fatto un comunicato solo dopo che la notizia si è ampiamente diffusa in Italia? Da questa mancanza di informazione si spiega come mai sono stati costretti a fare un comunicato per accontentare certe voci contrarie che si sono sollevate all’interno in seguito a questa faccenda. Ma il cuore dei dirigenti della A.E.I. dov’è, con la WEA e il papa, o con l’Evangelo? Ve lo facciano sapere a voi, che ne fate parte e che li seguite. I fatti lo faranno sapere, non le chiacchiere, non i comunicati stampa preparati ad hoc per calmare le acque agitate, ma i fatti.

Ecco qualche esempio di fatti concreti: prima di tutto fare un comunicato stampa nel quale si condanna fermamente il papa e la dottrina cattolica tutta, che sta mandando in perdizione milioni di persone; poi non guasterebbe un comunicato stampa che definisce la MASSONERIA una religione del diavolo, e pertanto tutti i credenti si devono guardare da essa.

Cari nel Signore, voi che fate parte di quella organizzazione, chiedete fatti concreti, della A.E.I., chiedete fatti concreti, non chiacchiere

Questa frase “Unità nella diversità”, altro non è che una macchinazione di Satana per imbavagliare la Chiesa di Cristo e non farla parlare come piace al Signore.

Cari nel Signore, guardatevi da tutti i principi massonici, che non sono altro che gli obiettivi del diavolo, tra cui l’ecumenismo è tra questi.

Giuseppe Piredda

Advertisements
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

prendialdo.wordpress.com/

Il blog di Aldo Prendi

La sana doctrina bíblica

Quien tiene oídos para oír, oiga

Chiesa Evangelica Pentecostale di Augusta

Gesù disse: Io son la risurrezione e la vita; chi crede in me, anche se muoia, vivrà (cfr. Giovanni 11:25)

La Massoneria Smascherata

"non v'è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto" (Matteo 10:26)

SALVATI per GRAZIA

Blog Di Giuseppe Palamara

La verità rende liberi!

Sito di attualità e informazione cristiana

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Non tollero Jezabel

Il blog di Gian Michele Tinnirello

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Il blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: