Skip to content

Pensieri

12 luglio 2014

Pensieri

pensieriEvitare il male

“Agl’insensati fa orrore l’evitare il male” (Proverbi 13:19), mentre “la strada maestra dell’uomo retto è evitare il male” (Proverbi 16:17) e questo perché l’uomo retto teme Dio e “col timor dell’Eterno si evita il male” (Proverbi 16:6). Beati dunque coloro che temono Dio.

Lo rinnegano con la loro condotta

Paolo dice di taluni: “Fanno professione di conoscere Iddio; ma lo rinnegano con le loro opere, essendo abominevoli, e ribelli, e incapaci di qualsiasi opera buona” (Tito 1:16). Notate dunque che queste persone affermano di conoscere Dio, ma lo rinnegano con la loro condotta abominevole. E di queste persone ce ne sono tante in mezzo alle Chiese, e a cagione loro il nome di Dio viene bestemmiato da molti. Guardatevi e ritiratevi da essi.

Cosa vogliono dire

Sapete cosa vogliono dire tanti cosiddetti pastori quando dicono che il Cristiano deve avere una mente rinnovata? Che il Cristiano deve pensare come quelli del mondo, per non apparire diverso da loro, e quindi per non essere un intoppo al mondo!!! Ben dice il profeta di costoro: “Quelli che guidano questo popolo lo sviano, e quelli che si lascian guidare vanno in perdizione” (Isaia 9:15). Guai a loro.

Loro rimproverano chi si è ravveduto

La Scrittura dice che Gesù Cristo rimproverò le città nelle quali era stata fatta la maggior parte delle sue opere potenti, perché non si erano ravvedute (Matteo 11:21-24). Oggi, invece, purtroppo, molti che si dicono seguaci di Gesù Cristo rimproverano coloro che si sono ravveduti accusandoli di essere diventati dei ‘fanatici’ e ‘bigotti’. Già, perché per costoro quando uno si ravvede diventa un ‘fanatico’ e un ‘bigotto’. Ecco perché loro non hanno mai voluto ravvedersi e non predicano agli uomini il ravvedimento, per non diventare fanatici e bigotti loro stessi e non indurre al fanatismo e al bigottismo gli altri! Che persone riprovate che sono costoro!

L’Iddio della eternità

Il profeta Isaia dice: “L’Eterno è l’Iddio d’eternità, il creatore degli estremi confini della terra. Egli non s’affatica e non si stanca; la sua intelligenza è imperscrutabile” (Isaia 40:28). Considerate dunque questo, fratelli: è “l’Iddio della eternità” (Genesi 21:33) che ci ha eletti a salvezza prima della fondazione del mondo. OnoriamoLo, temiamoLo, e glorifichiamoLo dunque.

Dio ci ha dato …

Dio ci ha dato di credere che Gesù Cristo è morto sulla croce per i nostri peccati e risuscitato il terzo giorno a cagione della nostra giustificazione, per farci ottenere la remissione dei peccati e la vita eterna. A Dio sia la gloria in Cristo ora e in eterno. Amen.

Viviamo per Cristo

Fratelli, consideriamo quali sofferenze Gesù Cristo ha patito per acquistarci la salvezza eterna, e mostriamoci riconoscenti verso Colui che ha dato sé stesso a cagione delle nostre offese. Viviamo dunque per Cristo e non per noi stessi. Chi ha orecchi da udire, oda

Una sola via

Sono molti quelli che sostengono che tutte le vie portano a Dio, ma essi si illudono perché c’è solo una via che conduce a Dio ed essa è GESU’ CRISTO. Egli ha detto infatti: “Io son la via, la verità e la vita; nessuno viene al Padre se non per mezzo di me” (Giovanni 14:6). Chi ha orecchi da udire, oda

Dio ci libera dalle afflizioni

“Molte sono le afflizioni del giusto; ma l’Eterno lo libera da tutte” (Salmo 34:19). Quanta forza e consolazione infondono queste parole al giusto in mezzo a questo mondo di tenebre! Sopportiamo dunque con pazienza le afflizioni che siamo chiamati a patire per amore del Signore, sapendo che Dio a suo tempo ci libererà da esse: Egli è per noi l’Iddio delle liberazioni (Salmo 68:20). A Lui sia la gloria in Cristo Gesù ora e in eterno. Amen.

Ciò che le pecore vogliono

Le pecore vogliono erba, ma i pastori le portano in campi di pietre; le pecore vogliono acqua pura ma i pastori le portano dove c’è acqua putrida. Ecco cosa sta accadendo in molte Chiese. Le pecore del Signore dunque – spinte e guidate dal Sommo Pastore – scappano da questi campi dove ci sono pietre e acqua putrida, per trovare un campo dove c’è erba da mangiare e acqua pura da bere e quindi poter crescere nella grazia e nella conoscenza del nostro Signore e Salvatore Gesù Cristo. A Dio sia la gloria in Cristo ora e in eterno. Amen

«Cristiani» che non credono in Gesù Cristo

Sappiate, fratelli, che molti che si definiscono Cristiani in realtà non sono affatto dei Cristiani perché non credono nel Signore Gesù Cristo. Sì, essi dicono di credere in Gesù, ma con questo vogliono dire solamente che credono che Gesù sia esistito e sia stata una persona buona, tutto qua. Ma non credono che Gesù Cristo è il Figlio di Dio che nella pienezza dei tempi è disceso dal cielo per ordine di Dio per essere la propiziazione per i nostri peccati, infatti non credono che Gesù è morto sulla croce per i nostri peccati e risuscitato corporalmente il terzo giorno a cagione della nostra giustificazione. Se lo credessero, lo proclamerebbero apertamente al mondo. “Ho creduto, perciò ho parlato” (2 Corinzi 4:13), per cui chi ha creduto parla. E che non hanno creduto nel Signore Gesù Cristo è confermato dal fatto che essi non possono affermare con piena certezza di fede che i loro peccati sono rimessi e che hanno la vita eterna e quindi la certezza di andare con il Signore Gesù in cielo. Chi ha orecchi da udire, oda

La tristezza secondo Dio

Il nostro desiderio e la nostra preghiera è che i peccatori che ascoltano la Parola siano contristati da Dio a ravvedimento, perché sappiamo che “la tristezza secondo Dio produce un ravvedimento che mena alla salvezza, e del quale non c’è mai da pentirsi” (2 Corinzi 7:10). Noi dunque predichiamo la Parola con ogni franchezza, nella speranza che essa produca tristezza in coloro che vivono senza Dio, perché Dio si usa della Sua Parola per contristare il peccatore a ravvedimento.

Non mi meraviglierei affatto

Non mi meraviglierei affatto se un giorno certi ‘pastori’ si mettessero a usare – durante i loro spettacoli che fanno per «evangelizzare» – anche la pole dance, la danza del ventre, lo spogliarello femminile e maschile, sfilate di moda con donne o uomini mezzi nudi, e cose simili, e insegnassero alle donne a donare il loro corpo ai peccatori «per guadagnarli a Cristo». Questa è infatti gente riprovata quanto alla fede che odia la santificazione, perché per loro ‘il fine giustifica i mezzi’. E difatti costoro nella loro vita ricorrono tranquillamente alla menzogna e alla calunnia, al ladrocinio e alla corruzione, pur di raggiungere i loro obbiettivi. Sono persone veramente malvagie e corrotte. Emanano un odore di morte. Guardatevi e ritiratevi da essi, “perché, con discorsi pomposi e vacui, adescano con le concupiscenze carnali e le lascivie quelli che si erano già un poco allontanati da coloro che vivono nell’errore, promettendo loro la libertà, mentre essi stessi sono schiavi della corruzione; giacché uno diventa schiavo di ciò che l’ha vinto” (2 Pietro 2:18-19).

Giacinto Butindaro

 

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

No Temas Sino Habla

Entonces él Señor dijo de noche en visión á Pablo: No temas, sino habla, y no calles: Porque yo estoy contigo, y ninguno te podrá hacer mal (Hechos 18:9-10)

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

La Massoneria Smascherata

"non v'è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto" (Matteo 10:26)

SALVATI per GRAZIA

Blog Di Giuseppe Palamara

La verità rende liberi!

Sito di attualità e informazione cristiana

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Non tollero Jezabel

Il blog di Gian Michele Tinnirello

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano fondamentalista

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: