Skip to content

Tu che stai leggendo, eri “nato/a di nuovo” prima di fare il battesimo in acqua? Io, no!

14 luglio 2014

Tu che stai leggendo, eri “nato/a di nuovo” prima di fare il battesimo in acqua? Io, no!

«In verità, in verità ti dico che se uno non è nato di nuovo, non può vedere il regno di Dio».  Nicodemo gli disse: «Come può un uomo nascere quando è vecchio? Può egli entrare una seconda volta nel grembo di sua madre e nascere?». Gesù rispose: «In verità, in verità ti dico che se uno non è nato d’acqua e di Spirito, non può entrare nel regno di Dio. Ciò che è nato dalla carne è carne; ma ciò che è nato dallo Spirito è spirito. (Giovanni 3:3-6)

mani-al-cielo

Il giorno 22 dicembre 2013 mi sono fatta battezzare, è stata la seconda volta che sono scesa nelle acque, in quanto il primo battesimo che avevo fatto qualche anno fa non era valido, perché non ero ancora “nata di nuovo”, rigenerata, ravveduta, vivificata (Giov.3:1-8)

Nel testimoniare, avevo messo sempre tanta enfasi nel raccontare di quel giorno, ma in realtà ero soltanto passata da una religione all’altra, e l’esperienza della nuova nascita non l’avevo ancora sperimentata, quindi non avevo riconosciuto di essere perduta, morta nei miei falli e nei miei peccati.

Quando cominciai a frequentare la comunità evangelica, mi accolsero con molto calore, sì, ma nessuno si preoccupò di evangelizzarmi e di capire la mia situazione spirituale, le mie conoscenze; venivo dalla chiesa cattolica, e quando chiesi di essere battezzata, mi fu concesso senza che si accertassero che io fossi “nata di nuovo”, rigenerata spiritualmente.

Ultimamente, testimoniando, dicevo che ero stata battezzata in acqua diversi anni fa, ma” nata di nuovo” solo da qualche anno, (nessuno mi fece notare che questa mia affermazione rendesse nullo il battesimo in acqua che mi era stato ministrato) fino a che, un giorno, dopo aver dato la mia testimonianza attraverso internet, corsi subito nella cameretta, mi misi in ginocchio per pregare e scoppiai in un pianto dirotto.- Mi sono fatta battezzare diversi anni fa, ma sono nata di nuovo solo da qualche anno – avevo concluso così la mia testimonianza! 

Quelle parole mi martellavano la mente, non riuscivo a comprendere, ero agitata e confusa, avvertivo dentro di me che c’era qualcosa che non andava.

Il SIGNORE, nella sua grande misericordia e pazienza, non tardò a rispondermi e compresi che mi ero fatta battezzare in acqua non secondo quanto insegna la Parola di DIO.

«Ora, dopo che Giovanni fu messo in prigione, GESU’ venne in Galilea predicando l’evangelo del regno di DIO, e dicendo: «Il tempo è compiuto e il regno di DIO è vicino. Ravvedetevi e credete all’evangelo». (Marco 1:14,15)

– Cosa hai seppellito quel giorno che ti sei battezzata? – mi chiese un fratello al quale mi rivolsi – se le cose stanno così, aggiunse, il tuo battesimo non è valido. “L’uomo vecchio” che muore in CRISTO GESU’ quando si nasce di nuovo, viene poi seppellito simbolicamente con il battesimo in acqua. Il fratello mi esortò a perseverare nella preghiera, aspettando una conferma da parte del SIGNORE a riguardo.

Qualche settimana dopo, andai in comunità per testimoniare ciò che mi era accaduto (non frequentavo da due mesi; negli ultimi 5 anni non ero mai mancata agli appuntamenti settimanali).

Il locale era pieno e quando ebbi la possibilità di parlare, provai dolore e una vergogna indicibile, ma DIO mi diede grazia di raccontare dettagliatamente la mia situazione e poi chiesi perdono.

Il pastore e i responsabili non fecero alcun commento, forse a causa delle persone nuove presenti in quella serata.

Nei giorni seguenti aspettai una visita a casa mia, una telefonata di qualcuno, che magari mi dicesse – Sei uscita fuori di testa – o – Ora non importa sorella per quello che è accaduto, alla prima occasione farai il battesimo- oppure – Non abbiamo capito quando l’altra sera hai testimoniato, non ti sei espressa bene. No, niente di tutto questo o altro, silenzio, solo silenzio, da parte dei fratelli e dei conduttori della comunità!

Sentivo forte il desiderio dentro di me di fare al più presto il battesimo, ma, sia “il periodo invernale”, “il come fare”, “il quando” e da “chi farmi battezzare”, erano come delle alte montagne che bloccavano ogni mio tentativo di trovare una soluzione al problema.

Il SIGNORE, ad un certo punto, mi aprì una porta, inaspettatamente, come solo Lui sa fare, dandomi di più di quanto avessi chiesto e sperassi. Alleluia!

Un fratello in CRISTO, di Torino, da poco conosciuto, mi invitò al suo matrimonio (con una sorella che abita in Calabria, non distante dalla mia dimora). Tra gli invitati c’erano anche altri fratelli che avevo conosciuto tramite internet, che il SIGNORE aveva provveduto a mettermi accanto, in quel periodo così particolare per la mia crescita spirituale. Quale occasione!

Le montagne improvvisamente sparirono dalla mia vista e mi ritrovai tutte le porte aperte. Gloria a DIO!

Il battesimo l’ho fatto in una struttura pubblica che, per quelle ore, è stata messa gratuitamente a nostra completa disposizione. Presenti il fratello Giuseppe che mi ha battezzata, la sua famiglia e il fratello Aldo.

Ora, alcuni della mia ex comunità mi evitano, abbassano la testa e cambiano direzione quando mi incontrano; altri si concedono solo per un saluto frettoloso.

Ringrazio il SIGNORE per la misericordia che ha avuto verso di me e, se ha permesso che accadesse ciò, per ora ne conosco un motivo. In quella comunità molti sono nelle stesse condizioni in cui mi trovavo io; è molto triste ammetterlo, ma è così. Conosco bene i ragazzi della comunità fatti battezzare all’età di 13,14 anni, perché sono stata monitrice per circa 4 anni.

Per fare un esempio pratico di quello che ho appena detto, voglio raccontarvi quello che è accaduto qualche anno fa. Io e un responsabile, incoraggiammo mio marito a farsi battezzare dopo pochi mesi che frequentava la comunità e, “per farci contenti” (così lui in seguito disse) acconsentì, ma non passò molto tempo che smise di frequentare la comunità. Questo non fu un caso unico, altri fecero questa stessa esperienza.

Non farei mai, ora che ho compreso, una cosa del genere, perché è assurdo, non si può convincere o incoraggiare, forzare qualcuno a fare il battesimo, ma io, allora, cosa capivo della “nuova nascita” se ero ancora perduta nei miei peccati?

Mi sono chiesta diverse volte il perché di questo silenzio da parte dei membri della mia ex comunità, forse perché non “portavo frutto” alla loro gloria?

Per il momento, non ho una comunità da frequentare di persona, ma DIO ha provveduto altrimenti, e si prende cura di me, inoltre, mi ha messo accanto, per mezzo di internet, dei fratelli e sorelle in CRISTO con i quali posso condividere, studiare la Parola di DIO e crescere spiritualmente e nella conoscenza delle verità della Bibbia.

Ringrazio DIO perché ero perduta, senza speranza, ma il SIGNORE che è ricco in misericordia, per il suo grande amore, mi ha attirata a CRISTO.

Da Lui ho ricevuto la fede per credere e sono stata convinta di peccato, di giudizio e di giustizia e sono stata rigenerata per il potere dello SPIRITO Santo, ad essere una nuova creatura, con un cuore nuovo, per fare la volontà di DIO, per amarlo, per servirlo e compiere le opere che Egli ha preparato affinché le pratichi (Efesini 2:10 – 5:25 e Isaia 55:10,11).

La mia certezza è in CRISTO GESU’, in Lui soltanto, nella sua grazia, nel suo amore, nella sua misericordia, nella sua fedeltà.

Lui solo compie opere perfette.

Sono certa che Colui che ha cominciato un’opera buona in me, la porterà a compimento fino al giorno di GESU’ CRISTO. (Filippesi 1:6)

A DIO sia la gloria, l’onore, la potenza per sempre in eterno.

Anna

2 commenti leave one →
  1. Davide permalink
    14 luglio 2014 22:54

    Ho letto con entusiasmo la lettera di questa sorella Anna e noto che si è convertita alla fede in Gesù Cristo da addirittura di essere stata battezzata una seconda volta ma noto che nelle sue parole la Bibbia non viene letta e messa in pratica ma solo letta nei riferimenti dova si parla della conversione… Ma posso permettere di annotare un riferimento basilare sul battesimo del cristiano scegliere Gesù Cristo come suo universale salvatore dai peccati…
    E Pietro disse loro: Ravvedetevi e ciascuno di voi sia battezzato nel nome di Gesù Cristo per il perdono dei peccati e voi riceverete il dono dello Spirito santo
    ATTI DEGLI APOSTOLI 2:38
    Solo in Gesù Cristo avrai la salvezza e solo in Gesù Cristo avrai la vita eterna solo nel battesimo nel nome di Gesù cristo si ha il perdono dei peccati seguendo Gesù la vera ancora di salvezza l’alfa e l’omega l’onnipotente….
    Che Dio ve benedica grandemente….
    Davide…

    Mi piace

  2. 14 luglio 2014 23:41

    Pace a te, devo correggere quello che tu dici, perché la salvezza e il perdono dei peccati si ottiene nel momento della nuova nascita, e il battesimo in acqua è solo una testimonianza di quello che è avvenuto già interiormente. Quindi, il battesimo in acqua non salva e non purifica da nessun peccato e non partecipa alla rigenerazione spirituale. Inoltre ci tengo a ribadire che Gesù Cristo ha ordinato che il battesimo sia fatto nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito santo, ogni eccezione deve essere rigettata con forza.
    Di conseguenza, gli antitrinitariani ERRANO GRANDEMENTE, prima per la formula errata con cui battezzano, e per secondo per il significato che danno al battesimo facendolo entrare nella salvezza delle anime, nella purificazione dei peccati, cosa che non è assolutamente così, infatti a conferma di ciò abbiamo il ladrone sulla croce che benché non sia stato battezzato in acqua, pure è stato salvato da Gesù, è stato purificato dai suoi peccati e rigenerato spiritualmente.
    VOI ANTITRINITARIANI ERRATE GRANDEMENTE, ravvedetevi, dunque, e ritornate alla Parola di Dio da cui vi siete discostati.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

prendialdo.wordpress.com/

Il blog di Aldo Prendi

La sana doctrina bíblica

Quien tiene oídos para oír, oiga

Chiesa Evangelica Pentecostale di Augusta

Gesù disse: Io son la risurrezione e la vita; chi crede in me, anche se muoia, vivrà (cfr. Giovanni 11:25)

La Massoneria Smascherata

"non v'è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto" (Matteo 10:26)

SALVATI per GRAZIA

Blog Di Giuseppe Palamara

La verità rende liberi!

Sito di attualità e informazione cristiana

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Non tollero Jezabel

Il blog di Gian Michele Tinnirello

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Il blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: