Skip to content

In ricordo del coraggio di Donna Maria de Bohorques (? – 24 settembre 1559)

4 dicembre 2014

In ricordo del coraggio di Donna Maria de Bohorques (? – 24 settembre 1559)

rogo-inquisizioneAl fine di ricordare questa donna che è morta per la sua fede in Cristo Gesù, che con coraggio e determinazione è andata incontro ad una morte brutale, assassinata dai Domenicani durante il regno del terrore imposto dal Sant’Uffizio. Ecco, qui si cela il vero volto del cattolicesimo tutto, che si sta riorganizzando per ricominciare con tali siffatte opere a danno dei veri cristiani che non si vogliono sottomettere ai papi. I preti nei secoli non sono mai cambiati, ma sono rimasti sempre gli stessi, ed è pura illusione oggi il solo immaginare che siano di stampo diverso dei loro predecessori, in particolare dei Domenicani che assassinarono questa donna e tanti altri innocenti (Alberto Rivere conta 68 milioni di persone uccise dall’Inquisizione.

L’ex gesuita Albero Rivera, racconta che in Vaticano ci sono degli archivi sotterranei, che a lui è stato permesso di visitare e di leggere dei documenti che erano in essi conservati.

“In uno dei tunnel sotto al Vaticano, c’erano fiumi di documenti che continuavano per circa un miglio. Ognuno di questi conteneva le storie dei processi nei dettagli, dall’inquisitore, le accuse, la difesa della vittima, nonché la sua tortura ed esecuzione.

In una sezione si trovavano gli archivi dei Domenicani.

Nel lontano 1100, una donna sognò di dare alla luce un cane con una torcia infuocata per dare il mondo alle fiamme.

domingo-de-guzman-caneIl bimbo che le nacque fu Domingo de Guzman, che sarebbe diventato San Domenico, il fondatore del terrificante Ordine Domenicano.

I Domenicani lanciarono l’Inquisizione, ed il Sant’Uffizio non aveva pietà. La Chiesa si arricchiva e pasceva con le proprietà ed il denaro degli “eretici”. Un Regno di terrore incombeva sull’Europa. Nessuno si salvò dal “Sant’Uffizio”.

Due casi trovati nella documentazione riguardavano due sorelle.

In Spagna, una ragazza ventenne, figlia illegittima di un gentiluomo di Siviglia fu arrestata come eretica.

Il suo nome era Donna Maria de Bohorques (? – 24 settembre 1559). Conosceva il latino ed un po’ di greco. Aveva una libreria Luterana e conosceva bene le Scritture.

Stanza dei tormentiFu imprigionata in una cella sotterranea.

Ella confessò coraggiosamente Gesù Cristo come suo Signore e Salvatore e contestò la dottrina dei Domenicani. Accettò ogni accusa vera contro di lei ma denunciò quelle false.

Mentre veniva torturata dai Domenicani, le chiesero se sua sorella, Juana, l’avesse mai ripresa per la sua posizione anti-cattolica. Maria disse di no.

La notte prima della sua morte, i preti non riuscirono a farle cambiare posizione ed ella li ringraziò per le sue sofferenze.

Quando l’orbello si trovava vicino al suo collo sul rogo, ella urlò la sua fede in Cristo, e per tapparle la bocca la strangolarono appena prima di darle fuoco.

I Domenicani acciuffarono immediatamente sua sorella, Juana, che era incinta. Le lasciarono partorire il suo bambino. Otto giorni dopo, suo figlio le fu portato via. Sette giorni dopo fu incarcerata.

Juana negò ogni accusa, e fu torturata immediatamente. Fu accusata di eresia per non aver preso posizione contro le decisioni di sua sorella.

Non ebbero pietà. Le slogarono le braccia e le gambe facendola penzolare da funi e carrucole.

Ma quando poi aggiunsero il peso, la sua ossatura cedette. Le costole si ruppero internamente, ed il sangue le uscì dalla bocca e dalle narici.

La portarono nella sua cella ed ella morì una settimana dopo.

Negli archivi dei Domenicani, tutto era stato riportato nei dettagli…

Anche le maledizioni urlate dai Domenicani in risposta alle Scritture recitate dai cristiani sotto tortura e sotto interrogatorio. Anche da uomo non salvato che ero, il contrasto leggendo questi racconti mi scioccò.”

[Citazione di Albero Rivera tratta dal blog “La Spada dello Spirito“, amministrato da Enrico Maria Palumbo]

Che cose orribili sono state compiute dalla classe pretesca, siano essi sotto la bandiera dei Gesuiti o dei Domenicani, sono sempre avvenute per volontà del papa. La religione cattolica romana non è mai stata una religione devota a Cristo Gesù e alla sua carità, e non lo può essere neppure adesso. Se non mette al rogo oggi le persone che le sono scomode, è solo perché non gli è conveniente di farlo davanti all’opinione pubblica.

Chi non tiene presente la storia, chi non la considera e non ne trae i corretti insegnamenti dalle testimonianze che da essa giungono, è un uomo privo di senno, e da un tale uomo non c’è da sperare nulla di buono.

Che Dio ci preservi da questa religione diabolica, perché appena potrà, i fuochi si accenderanno di nuovo, le celle saranno di nuovo riempite, e il sangue degli innocenti ricomincerà a scorrere.

Giuseppe Piredda

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

prendialdo.wordpress.com/

Il blog di Aldo Prendi

La sana doctrina bíblica

Quien tiene oídos para oír, oiga

Chiesa Evangelica Pentecostale di Augusta

Gesù disse: Io son la risurrezione e la vita; chi crede in me, anche se muoia, vivrà (cfr. Giovanni 11:25)

La Massoneria Smascherata

"non v'è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto" (Matteo 10:26)

SALVATI per GRAZIA

Blog Di Giuseppe Palamara

La verità rende liberi!

Sito di attualità e informazione cristiana

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Non tollero Jezabel

Il blog di Gian Michele Tinnirello

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Il blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: