Vai al contenuto

Le epistole di Paolo sono ispirate da Dio, quindi sono Parola di Dio

20 aprile 2015

Le epistole di Paolo sono ispirate da Dio, quindi sono Parola di Dio

calamaio-inchiostro-pennaA motivo di quello che si sente dire oggi nelle Chiese di Cristo contro l’apostolo Paolo, è doveroso ricordare e porre in evidenza le cose che ha scritto l’apostolo Pietro su di lui, che lo aveva conosciuto:

«Perciò, diletti, aspettando queste cose, studiatevi d’esser trovati, agli occhi suoi, immacolati e irreprensibili nella pace; e ritenete che la pazienza del Signor nostro è per la vostra salvezza, come anche il nostro caro fratello Paolo ve l’ha scritto, secondo la sapienza che gli è stata data; e questo egli fa in tutte le sue epistole, parlando in esse di questi argomenti; nelle quali epistole sono alcune cose difficili a capire, che gli uomini ignoranti e instabili torcono, COME ANCHE LE ALTRE SCRITTURE, a loro propria perdizione.» (2 Pietro 3:14-16)

Vedete, Pietro chiama Paolo come un caro fratello, quindi non riteneva per nulla che quello che insegnava Paolo fosse fuori dalla volontà e dalla dottrina di Cristo Gesù e, a conferma di ciò, sta anche scritto:

 «anzi, quando videro che a me era stata affidata la evangelizzazione degli incirconcisi, come a Pietro quella de’ circoncisi (poiché Colui che avea operato in Pietro per farlo apostolo della circoncisione aveva anche operato in me per farmi apostolo de’ Gentili), e quando conobbero la grazia che m’era stata accordata, Giacomo e Cefa e Giovanni, che son reputati colonne, dettero a me ed a Barnaba la mano d’associazione perché noi andassimo ai Gentili, ed essi ai circoncisi;» (Galati 2:7-9)

Quindi, Giacomo, Giovanni e Pietro, le colonne della Chiesa, conobbero quello che Paolo insegnava, e diedero a lui e a Barnaba la mano di associazione, e questo vuole dire che ritenevano che la dottrina insegnata dall’apostolo Paolo era conforme alla volontà di Gesù Cristo.

Pertanto, fratelli nel Signore, dovete avere fiducia negli scritti dell’apostolo Paolo, come anche ne avevano gli altri apostoli, perché Paolo ha insegnato nelle sue epistole la SANA DOTTRINA, che oggi è in avversione ai ribelli e ai massoni.

Dunque, guardatevi da tutti coloro che parlano male dell’apostolo Paolo, che lo giudicano, che lo insultano, che disprezzano quello che ha insegnato, che nascondono quello che ha scritto Paolo, ricordandovi sempre che ha detto altresì queste parole:

«Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d’udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.» (2 Timoteo 4:3-4)

Purtroppo, mi duole dirlo, cari nel Signore, ma oggi sta avvenendo proprio questo, molti nella Chiesa non sopportano la sana dottrina, non sopportano quello che insegnava Paolo, l’apostolo e il dottore dei gentili.

Ma voi guardatevi dall’essere annoverati tra coloro che giudicano e contraddicono l’apostolo Paolo, perché quello che ha insegnato lui è secondo la volontà di Cristo, perché per annunziare la verità di Cristo è stato scelto, secondo quanto è scritto:

«E il Signore disse di notte in visione a Paolo: Non temere, ma parla e non tacere; perché io son teco, e nessuno metterà le mani su te per farti del male; poiché io ho un gran popolo in questa città. » (Atti 18:9-10)

Gesù Cristo era con Paolo, e voi, dove volete essere? Contro Paolo o a favore di Paolo? Io sono a favore dell’apostolo Paolo, perché anche Gesù Cristo era con l’apostolo Paolo.

Badate dunque come ascoltate, e guardatevi dagli uomini seduttori di menti, dai cattivi operai e da coloro che camminano da nemici della croce e non si attengono a quello che Paolo, servitore di Dio, ha scritto.

Giuseppe Piredda

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...