Vai al contenuto

In tutte le chiese dei santi le donne non possono insegnare la Parola di Dio

5 agosto 2015

In tutte le chiese dei santi le donne non possono insegnare la Parola di Dio

divietoinsegnamentodonnaL’apostolo Paolo era dottore e apostolo dei gentili, costituito da Gesù Cristo per volontà di Dio e mandato dallo Spirito santo ad insegnare le verità di Dio che Lui ha ricevuto per rivelazione da Gesù Cristo stesso. Ancora oggi siamo in obbligo di studiare quello che Paolo ha insegnato ai suoi tempi in tutte le chiese dei santi, perché la Parola dell’Iddio vivente e vero è PERMANENTE e non passerà MAI.

Tra le tante cose che Paolo apostolo ha insegnato nelle chiese dei santi, e che ci sono pervenute attraverso le sue epistole, ci sono anche queste che seguono:

«La donna impari in silenzio con ogni sottomissione. Poiché non permetto alla donna d’insegnare, né d’usare autorità sul marito, ma stia in silenzio» (1 Tim. 2:11,12)

«Come si fa in tutte le chiese de’ santi, tacciansi le donne nelle assemblee, perché non è loro permesso di parlare, ma debbono star soggette, come dice anche la legge. E se vogliono imparar qualcosa, interroghino i loro mariti a casa; perché è cosa indecorosa per una donna parlare in assemblea.» (1 Corinzi 14:34-35)

Ora, fratelli e sorelle nel Signore, considerato che tali parole sono scritte nella Parola di Dio, che non è parola d’uomo, è doveroso notare che tutte quelle chiese che permettono alle donne d’insegnare le verità di Dio, disubbidiscono a quanto è scritto nella Bibbia, pertanto Dio NON è con loro, non sono benedetti da Dio, né chi dirige tali comunità, né chi le frequenta.

Iddio non è un uomo che possa mentire, quindi non può andare contro la SUA stessa PAROLA e dare alle donne oggi la capacità di insegnare, cosa che nel passato ha chiaramente dichiarato di non dare.

Quel tipo di comunità, con le donne che insegnano, non sono da Dio, e questo dovete saperlo con franchezza. Fate pure come volete, ma ricordatevi che nella Bibbia sta scritto che alle donne è vietato insegnare le dottrine della Parola di Dio, e voi che andata in queste comunità dove si permette alla donna d’insegnare, voi contravvenite ad un comandamento di Dio, voi disprezzate la Sua Parola, e non aspettatevi che Dio vi ascolti e vi benedica grandemente, se voi lo disprezzate.

Mi rivolgo a voi che frequentate una comunità dove insegna una donna, e vi pongo questa domanda: come farete a parlare alle persone incredule e dire loro che la Bibbia è la Parola di Dio e che devono credere in essa per ottenere la salvezza dell’anima loro, quando voi SIETE I PRIMI A DISPREZZARLA e a gettarvi dietro le spalle il comandamento che la donna non può insegnare le dottrine di Dio? Date un po’ di tempo alle nuove anime, agli increduli, ai cattolici romani, e poi vi metteranno davanti agli occhi vostri questi passaggi biblici e voi rimarrete svergognati. Eh sì, oltre che dire loro varie bugie artificiosamente composte, che non convincono neppure i fanciulli, non potete fare nulla.

Quello che è scritto nella Bibbia è la Parola di Dio, e chi parla contro le cose che sono scritte in essa, chi aggiunge, chi toglie, chi interpreta per ingannare gli ascoltatori e farli pervenire a conclusioni contrarie alla volontà di Dio, si rende colpevole davanti a Dio, pecca contro Dio e a suo tempo riceverà ciò che si merita. Infatti, è scritto:

«Chi sprezza LA PAROLA si costituisce, di fronte ad essa, debitore, ma CHI RISPETTA IL COMANDAMENTO sarà ricompensato.» (Proverbi 13:13)

Purtroppo mi trovo a dover ricucire il rapporto tra persone che escono distrutte da comunità in cui vi è una donna che insegna, perché non parlano da parte di Dio, e anche se per un tempo i loro discorsi possono essere trovati piacevoli alle orecchie, alla fine porteranno tutta la distruzione, come può fare un forte virus con un periodo più o meno lungo di incubazione.

La verità rende liberi, non la menzogna. Chi si ciba di menzogna e contrasta la Parola di Dio è schiavo del peccato e degli uomini a cui obbedisce.

Che Dio benedica tutti coloro che osservano la Sua Parola e tremano davanti ad essa, che la onorano, la rispettano e la ritengono quello che veramente è: PAROLA DI DIO!

Giuseppe Piredda

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

No Temas Sino Habla

Entonces él Señor dijo de noche en visión á Pablo: No temas, sino habla, y no calles: Porque yo estoy contigo, y ninguno te podrá hacer mal (Hechos 18:9-10)

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano fondamentalista

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: