Vai al contenuto

Quale deve essere la posizione del cristiano a riguardo della omosessualità?

1 settembre 2015

Quale deve essere la posizione del cristiano a riguardo della omosessualità?

no-alla-omosessualitaCari nel Signore, non è forse chiaro che nei confronti della omosessualità la posizione del cristiano deve essere esclusivamente quella di Cristo Gesù?

Gesù Cristo è la Parola di Dio, di conseguenza per il cristiano quello che sta scritto nella Bibbia è la corretta posizione e punto di vista che deve tenere, sempre e divulgarlo a più non posso.

Sta scritto che la verità rende liberi, di conseguenza noi cristiani per portare libertà, la vera libertà dalla schiavità degli uomini e dal peccato, dobbiamo far sapere a tutti quello che sta scritto nella Bibbia a riguardo della omosessualità.

I sedicenti cristiani, che difendono l’omosessualità, i diritti degli omosessuali, il matrimonio e altro che li riguarda, non si attengono a quanto è scritto nella Bibbia, nella Parola di Dio, di conseguenza non prendono la posizione CRISTIANA, com’è normale che sia.

Il cristiano non desidera e non ricerca il male degli omosessuali, ma il loro bene, dichiarando loro, alla pari qualsiasi altro peccatore eterosessuale, che deve ravvedersi e abbandonare il peccato, e credere in Gesù Cristo per ottenere la purificazione dei propri peccati.

Non ci sono in questa posizione riguardi personali, omofobia, odio o altro di cui veniamo accusati, ma vi è solamente la dichiarazione che l’omosessualità per il Signore Iddio è peccato e se non si ravvedono e non lo abbandonano saranno scaraventati all’inferno, alla pari degli adulteri e fornicatori eterosessuali. Nessun riguardo personale, quindi, nessun odio contro gli omosessuali, ma solo amore verso le loro anime vedendo dal punto di vista biblico quale sarà la loro destinazione finle se non si ravvedono: l’inferno!

Questo tipo di messaggio contro il peccato non è popolare, non riceve il plauso del mondo e della maggioranza, ma questo è normale, perché il mondo giace nel maligno, pertanto non ci dobbiamo aspettare che si congratulino con noi per il messaggio, anzi, ci faranno guerra.  Ma il cristiano è chiamato a far splendere la sua lampada con la luce della conoscenza della Parola di Dio, oltre che con le sue opere, quindi è bene che i “veri cristiani” confessino quanto è scritto nella Bibbia.

Purtroppo molti sedicenti cristiani camminano da nemici della croce, lo ha detto l’apostolo Paolo, e ce ne stiamo accorgendo che anche oggi molti camminano in quella maniera, contrariamente a quanto è scritto nella Bibbia.

Ma ora veniamo a parlare di quello che è scritto nella Bibbia contro il peccato dell’omosessualità.

Faccio notare che questa posizione che io espongo, non è frutto di miei pensieri peculiari e personali, ma di quanto si può comprendere dalle sacre Scritture, nella quale è bene esposta la volontà di Dio.

Ecco dei passi che ci fanno giungere alla conclusione che l’omosessualità è peccato, quindi il credente non può né deve accettare tale situazione né tantomeno il matrimonio omosessuale.

«Non avrai con un uomo relazioni carnali come si hanno con una donna: è cosa abominevole.» (Levitico 18:22)

«Se uno ha con un uomo relazioni sessuali come si hanno con una donna, tutti e due hanno commesso una cosa abominevole; dovranno essere messi a morte; il loro sangue ricadrà su di loro.» (Levitico 20:13)

«Perciò Dio li ha abbandonati a passioni infami: infatti le loro donne hanno cambiato l’uso naturale in quello che è contro natura; similmente anche gli uomini, lasciando il rapporto naturale con la donna, si sono infiammati nella loro libidine gli uni per gli altri commettendo uomini con uomini atti infami, ricevendo in loro stessi la meritata ricompensa del proprio traviamento.» (Romani 1:26,27)

«Non sapete che gl’ingiusti non erediteranno il regno di Dio?  Non v’illudete; né fornicatori, né idolatri, né adùlteri, né effeminati, né sodomiti, né ladri, né avari, né ubriachi, né oltraggiatori, né rapinatori erediteranno il regno di Dio.» (1 Corinzi 6:9,10)

«Dio… condannò alla distruzione le città di Sodoma e Gomorra, riducendole in cenere, perché servissero da esempio a quelli che in futuro sarebbero vissuti empiamente» (2 Pietro 2:4,6)

«Nello stesso modo Sodoma e Gomorra e le città circonvicine, essendosi abbandonate alla fornicazione nella stessa maniera di costoro ed essendo andate dietro a vizî CONTRO NATURA, sono poste come un esempio, portando la pena d’un fuoco eterno.» (Giuda 1:7)

Fratelli nel Signore, giudicate voi da persone intelligenti che siete, se è conveniente davanti a Dio parlare a favore dei peccatori o a favore della Parola di Dio.

Non volete essere perseguitati e maltrattati dal mondo, allora aspettatevi di essere trattati da Dio come meritate, secondo le vostre opere. Se volete salvare voi stessi, allora voi morrete! Ecco cosa sta scritto nella Parola di Dio:

«Perché chi vorrà salvare la sua vita, la perderà; ma chi avrà perduto la propria vita per me, esso la salverà.» (Luca 9:24)

Non temere, ma parla e non tacere (cfr Atti 18:9).

Giuseppe Piredda

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...