Vai al contenuto

Contro l’eresia che afferma che gli apostoli prima che Gesù soffiasse su di loro lo Spirito santo non lo avevano dimorante in loro

26 ottobre 2015

Contro l’eresia che afferma che gli apostoli prima che Gesù soffiasse su di loro lo Spirito santo non lo avevano dimorante in loro (vgs Giovanni 20:22)

windPurtroppo ci sono molti che parlano, che scrivono, che dicono qua e dicono là, diffondono cose che non sono confermate dalla Parola di Dio. Tra di queste cose vi è pure questa, che dice che i discepoli di Cristo hanno incominciato ad avere dentro di loro lo Spirito santo solo dopo la resurrezione di Gesù, o dal momento che Gesù ha soffiato su di loro lo Spirito santo (cfr Giovanni 20:22), oppure dal momento del battesimo con lo Spirito santo il giorno della pentecoste dopo che Gesù è stato glorificato (cfr Atti 2:4).

Credere ciò, significherebbe credere che i discepoli che hanno creduto in Gesù Cristo, erano privi dello Spirito santo, non erano quindi nati di nuovo.

Ma questo modo di dire non è conforme a quanto ci insegnano le sacre Scritture, ed ora mi accingo ad esporvi il mio ragionamento, tratto dalla Parola di Dio.

Matteo ci ha fatto sapere che Gesù per l’aiuto dello Spirito santo ha cacciato i demoni, secondo quanto è scritto:

«Ma se è per l’aiuto dello Spirito di Dio che io caccio i demonî, è dunque pervenuto fino a voi il regno di Dio.» (Matteo 12:28)

Premesso quanto detto nel passo precedente, ora consideriamo cosa ha detto Gesù quando ha mandato i 12 a cacciare i demoni e a guarire gli infermi:

«Poi, chiamati a sé i suoi dodici discepoli, diede loro potestà di cacciare gli spiriti immondi, e di sanare qualunque malattia e qualunque infermità.» (Matteo 10:1)

Considerato ciò, come si può pensare che i 12 apostoli si siano cimentati nel cacciare i demoni per la carne e non per l’aiuto dello Spirito santo che abitava in loro?

Continuando a leggere nel capitolo 10 di Matteo, tra le varie istruzioni che Gesù dà ai 12 ci sono anche le seguenti:

«Ma quando vi metteranno nelle loro mani, non siate in ansietà del come parlerete o di quel che avrete a dire; perché in quell’ora stessa vi sarà dato ciò che avrete a dire. Poiché non siete voi che parlate, ma è lo SPIRITO del Padre vostro che PARLA IN VOI.» (Matteo 10:19-20)

Tali istruzioni riguardavano inizialmente PER IL MANDATO dato ai 12, riguardavano inizialmente , che valeva anche per sia ATTUALE che per il futuro, finiscono al versetto 42, infatti è scritto:

«Ed avvenne che quando ebbe finito di dar le sue istruzioni ai suoi dodici discepoli, Gesù si partì di là per insegnare e predicare nelle loro città.» (Matteo 11:1)

Gesù diede loro delle istruzioni che gli servivano soprattutto in quel MANDATO che ricevettero, e non per un MANDATO FUTURO, altrimenti questo non avrebbe avuto senso logico IN QUELLO SPECIFICO MOMENTO.

Infatti, quando parla in Matteo 10:19,20, dice: “ma è lo SPIRITO del Padre vostro che PARLA IN VOI”, che parla, e non “PARLERA'”.

Poi, Gesù dicendo PARLA IN VOI, ha fatto chiaramente comprendere come ANCHE IN QUEL MOMENTO lo Spirito santo era dentro di loro.

Da notare anche che andavano a cacciare i demoni, e come avrebbero potuto cacciare i demoni senza avere IN LORO LO SPIRITO SANTO? Non avrebbero potuto, quindi per forza di cose avevano lo Spirito santo.

Ora, per quanto riguarda il passo di Giovanni, eccone il ragionamento da fare.

«Gesù le disse: Non mi toccare, perché non sono ancora salito al Padre; ma va’ dai miei fratelli, e di’ loro: Io salgo al Padre mio e Padre vostro, all’Iddio mio e Iddio vostro.» (Giovanni 20:17)

Vedete, prima di soffiare su di loro Gesù li chiama i SUOI FRATELLI, e come avrebbe potuto chiamarli fratelli, se in LORO non albergava lo Spirito santo? Come avrebbe potuto chiamarli fratelli, se IL PADRE SUO non era anche il PADRE LORO SENZA CHE FOSSERO NATI DI NUOVO, secondo quanto è scritto:

«ma a tutti quelli che l’hanno ricevuto egli ha dato il diritto di diventar figliuoli di Dio; a quelli, cioè, che credono nel suo nome; i quali non son nati da sangue, né da volontà di carne, né da volontà d’uomo, ma son nati da Dio.» (Giovanni 1:12-13)

Gesù CHIAMANDOLI FRATELLI SUOI, li ha dichiarati FIGLI DI DIO, e per esserlo erano già dunque nati di nuovo.
E se erano nati nuovo, significa che erano stati rigenerati ad opera dello Spirito santo e della Parola di Dio, secondo quanto è scritto:

«Gesù gli rispose dicendo: In verità, in verità io ti dico che se uno non è nato di nuovo, non può vedere il regno di Dio. Nicodemo gli disse: Come può un uomo nascere quand’è vecchio? Può egli entrare una seconda volta nel seno di sua madre e nascere? Gesù rispose: In verità, in verità io ti dico che se uno non è nato d’acqua e di Spirito, non può entrare nel regno di Dio.» (Giovanni 3:3-5)

Erano dunque nati di nuovo, ed avevano in loro lo Spirito santo, ed erano fratelli di Gesù, perché anche loro FIGLIOLI DEL PADRE, e sta scritto che non potevano essere di Cristo senza lo Spirito santo di Dio:

«Or voi non siete nella carne ma nello spirito, se pur lo Spirito di Dio abita in voi; ma se uno non ha lo Spirito di Cristo, egli non è di lui.» (Romani 8:9)

In base a quanto Gesù ha detto a Nicodemo sulla Nuova Nascita, che nessuno può vedere il regno di Dio, quindi non può essere salvato, dobbiamo per forza di cose considerare il fatto che il ladrone sulla croce NACQUE DI NUOVO, infatti Gesù gli ha detto:

«E Gesù gli disse: Io ti dico in verità che oggi tu sarai meco in paradiso.» (Luca 23:43)

È lo Spirito di Dio che fa nascere di nuovo, e senza la NUOVA NASCITA non si può entrare nel PARADISO DI DIO.

Non credere che i 12 e i discepoli che hanno creduto in Gesù Cristo erano nati di nuovo e che avevano in loro lo Spirito santo, una misura di Spirito santo, equivale a dire che erano nella CARNE e per la CARNE SOLTANTO hanno cacciato i demoni, GUARITO GLI INFERMI, e PREDICATO LA PAROLA DI DIO quando furono mandati, sia i 12 che i 70. No, questo non lo possiamo accettare.

Poi, di che cosa c’è da meravigliarsi, perché lo Spirito santo era già all’opera anche quando Gesù era sulla terra con carne simile a quella dell’uomo, basti pensare a Giovanni Battista che era ripieno di Spirito fin dal seno materno; al padre di Zaccaria che FU RIPIENO DI SPIRITO SANTO e profetò (cfr Luca 1:67); ad Anna la profetessa, che era nel Tempio e PROFETIZZAVA, e lo faceva perché sospinta dallo Spirito santo che era IN LEI.

Quindi, perché deve meravigliare il fatto che i discepoli avevano in loro lo Spirito santo? Purtroppo ci sono taluni che si fanno maestri, ma non intendono né quello che dicono né quello che danno per certo, e mettono confusione nella mente dei fratelli e delle sorelle che li leggono e li ascoltano.

Queste persone vanno lasciate stare, e allontanate, perché le cattive compagnie corrompono i buoni costumi.

La SOMMA DELLA PAROLA È VERITA’, e le menzogne del diavolo, sono solo apparentemente vere, ma alla luce di tutte le Scritture, le menzogne si dissolvono.

Giuseppe Piredda

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

No Temas Sino Habla

Entonces él Señor dijo de noche en visión á Pablo: No temas, sino habla, y no calles: Porque yo estoy contigo, y ninguno te podrá hacer mal (Hechos 18:9-10)

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

La Massoneria Smascherata

"non v'è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto" (Matteo 10:26)

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano fondamentalista

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: