Skip to content

Non sottovalutate la malvagità dei riformati e dei calvinisti nel difendere l’uccisione di persone umane!

31 ottobre 2015

Non sottovalutate la malvagità dei riformati e dei calvinisti nel difendere l’uccisione di persone umane!

michele-serveto Fratelli nel Signore, badate bene che le cose che stiamo pubblicando contro i calvinisti e i riformati che si rifanno agli stessi principi, regole e dottrina, hanno lo scopo di dimostrare che essi non sono da Dio, infatti DIFENDONO E GIUSTIFICANO l’uccisione degli eretici e di coloro che li contrastano, come insegnava e praticava Calvino, di cui l’uccisione di Serveto ne è un esempio.

Cari nel Signore, affinché non rimaniate anche voi ammaliati da queste persone che si presentano come agnellini, ma dentro sono lupi rapaci, e vi rendiate conto della pericolosità della loro dottrina malvagia, oltre che per stimoare in voi il desiderio di studiare e documentarvi, sia prima di tutto con le Scritture, poi con quanto riportano i documenti STORIOGRAFICI su tutta la faccenda della riforma in special modo la condotta di Calvino con gli eretici. Ho parlato di STORIOGRAFIA e non di STORIA scritta e riportata da uomini, perché è bene non farsi prendere dai discorsi storici ma di vedere PIU’ DOCUMENTI DI UNA PARTE E DELL’ALTRA. La storia non sepre è scritta in modo imparziale, ma per dare ragione ad una parte e contro ad un’altra.

Certo, Michele Serveto era antitrinitariano e andava confutato, e al limite espulso, ma dall’espellerlo a UCCIDERLO, sono cose molto distanti tra di loro. Io sono per l’espulsione, come persona pericolosa dottrinalmente, ma assolutamente non si doveva mettere a morte, né lui né nessun altro ERETICO.

Con questo articolo voglio mettere alla vostra attenzione dei passaggi biblici con l’intento di dimostrarvi che i calvinisti e i riformati non possono prendere la Bibbia a sostegno delle loro uccisioni e laddove lo fanno, sono passi presi impropriamente a cui danno delle peculiari interpretazioni che non corrispondono a verità e possono sedurre i semplici e coloro che non conoscono le Scritture.

Dunque, vi esorto, fratelli, a meditare anche sui seguenti passaggi biblici, che ci fanno comprendere chiaramente che i VERI cristiani, che hanno lo Spirito di Cristo, non possono METTERE A MORTE NESSUNO. Se mettono a morte qualcuno peccano, e non hanno di certo l’approvazione dello Spirito di Cristo.

Prima leggiamo il comandamento scritto direttamente da Dio stesso con il suo DITO:

«Non uccidere.» (Esodo 20:13)

Certamente si può e si deve leggere e applicare anche i passi biblici della LEGGE, però bisogna fare della legge un uso LEGITTIMO, conforme a tutto il resto delle Scritture e conermato dalle cose insegnate nel Nuovo Testamento. Quindi, nell’usare i passaggi biblici della legge bisogna stare molto attenti, e bisogna avere la sapienza di Dio e confermare le cose con il Nuovo Patto tra Dio e gli uomini.

A conferma della legge, quindi citiamo Gesù, il quale ha confermato il comandamento di non uccidere, quando ha pronunciato le seguenti parole:

«Voi avete udito che fu detto: Ama il tuo prossimo e odia il tuo nemico. Ma io vi dico: AMATE I VOSTRI NEMICI e PREGATE PER QUELLI CHE VI PERSEGUITANO, affinché siate figliuoli del Padre vostro che è nei cieli; poiché Egli fa levare il suo sole sopra i malvagi e sopra i buoni, e fa piovere sui giusti e sugli ingiusti.» (Matteo 5:43-45)

Vedete, cari nel Signore, le parole di Gesù sono chiare, e se Egli ha spiegato tali parole in modo così chiaro, non si possono prendere altre parole, interpretarle, e GIUSTIFICARE IL METTERE A MORTE GLI ERETICI, perché proprio questo fanno i CALVINISTI E I RIFORMATORI, errando grandemente. Gli eretici, o gli increduli, non sono forse nostri NEMICI? Certo, lo sono, ma Gesù ha detto che non possono essere messi a morte, ma amarli e pregare per loro affinché si convertano. Se il cristiano UCCIDE I NEMICI E GLI ERETICI, per chi deve pregare?

Diletti e fedeli nel Signore, state dunque attenti, perché chi dà manforte a coloro che hanno lo spirito assassino di Calvino, si fa suo compagno ed ha lo stesso spirito, si pone nel banco di giudice e di boia di Serveto e di tutti gli altri che sono stati BARBARAMENTE assassinati.

Ora leggiamo quello che ha scritto l’apostolo Paolo:

«Benedite quelli che vi perseguitano; benedite e non maledite.» (Romani 12:14)

Se bisogna benedire quelli che ci perseguitano, e non si può neppure dire male di loro, tanto più non è possibile UCCIDERLI gli eretici, è quindi implicito che gli ERETICI non possono essere MESSI A MORTE, altrimenti che senso avrebbe il fatto che non bisogna maledire e non si deve volere il male dei nostri nemici, tra cui ci sono gli eretici e coloro che ci perseguitano, se poi, come dicono i CALVINISTI E I RIFORMATI, Paolo credeva che Gesù aveva ORDINATO DI UCCIDERLI? Ciò non avrebbe alcun senso. Il sangue umano non si sparge, e non si deve essere compagni dei malvagi che sostengono che è giusto SPARGERE IL SANGUE UMANO. È colpevole anche chi approva tali cose, non solo chi le commette. Infatti, Gesù contro gli scribi e i farisei disse queste parole:

«Guai a voi, scribi e Farisei ipocriti, perché edificate i sepolcri ai profeti, e adornate le tombe de’ giusti e dite: Se fossimo stati ai dì de’ nostri padri, non saremmo stati loro complici nello spargere il sangue dei profeti! Talché voi testimoniate contro voi stessi, che siete figliuoli di coloro che uccisero i profeti.
(Matteo 23:29-31)

Dalle parole di Gesù comprendiamo che anche oggi, nella stessa maniera degli scribi e dei farisei, coloro che giustificano LA DOTTRINA CALVINISTA senza prenderne le distanze, si fanno compagni di Calvino e di tutti coloro che hanno messo a morte Serveto e gli altri. Fratelli, state attenti, vi supplico e vi esorto nell’amore del Signore, state in guardia, fuggite da queste ciance e seduzioni mentali, e guardatevi dagli uomini MALVAGI E VIOLENTI.

Ora leggiamo come il NON UCCIDERE deve essere valido ancora oggi, come lo dice l’apostolo Giacomo, il fratello del Signore, che faceva un USO LECITO DELLA LEGGE, e non un uso personale e ad hoc come fanno certuni:

«Poiché Colui che ha detto: Non commettere adulterio, ha detto anche: Non uccidere. Ora, se tu non commetti adulterio ma uccidi, sei diventato trasgressore della legge.» (Giacomo 2:11)

Coloro che insegnano che i CRISTIANI POSSONO E DEVONO UCCIDERE gli eretici, sono da ritenere molto pericolosi, infatti, ma voi vi immaginate se PROPRIO COSTORO andassero nei governi e prendessero il controllo delle leggi e delle nazioni? Vi rendete conto cosa succederebbe? Noi saremmo i primi a tastare i nuovi roghi, perché li stiamo contrastando, ma anche coloro che non parlano, non vivranno di certo delle giornate LIBERE E FELICI.

Se costoro prendessero il controllo delle nazioni, accadrebbe la medesima cosa che accadeva a GINEVRA dov’era Calvino, e la medesima cosa che tutti oggi condannano con forza degli stati ISLAMICI ESTREMISTI. E badate bene, proprio costoro sono di quelli che chiamano noi “talebani” ed “estremisti”! Ma comprendete chi sono in realtà le persone pericolose?

Badate a voi stessi, fratelli, badate a non sostenere questa MALVAGITA’ che non ha pari, quella di togliere la vita ALL’UOMO, chiunque esso sia e qualunque cosa abbia fatto, è una COSA ABOMINEVOLE davanti a Dio. Chi sostiene costoro, è come loro, è come Calvino.

Ora leggiamo come Giacomo riprova ancora coloro che UCCIDONO e fa comprendere che chi commette questi peccati non viene esaudito in preghiera da Dio, perché peccatori:

«Voi bramate e non avete; voi UCCIDETE ed invidiate e non potete ottenere; voi contendete e guerreggiate; non avete, perché non domandate; domandate e non ricevete, perché domandate male per spendere ne’ vostri piaceri.» (Giacomo 4:2-3)

Ed ora leggiamo queste parole di Paolo, apostolo e dottore dei gentili:

«Infatti il non commettere adulterio, non uccidere, non rubare, non concupire e qualsiasi altro comandamento si riassumono in questa parola: Ama il tuo prossimo come te stesso.» (Romani 13:9)

Se si uccidono gli ERETICI, come fece Calvino e come GIUSTIFICANO OGGI I CALVINISTI e i RIFORMATI, quale AMORE dimostrano verso il prossimo? Quale possibiltà di RAVVEDERSI DANNO LORO? Nessuna PIETA’ mostrano costoro, nessuna pietà e nessuna misericordia. Michele Serveto chiese MISERICORDIA a Calvino, e nessuna misericordia gli è stata concessa. Chi ha le sue dottrine oggi, quasi certamente ha lo stesso spirito SPIETATO.

Fratelli, leggete, documentatevi pure come i calvinisti e i riformati giustificano le uccisioni degli eretici, leggete quello che scrivono, affinché vi accertiate di persona di quello che dicono, per capire da chi voi e tutti coloro che amano Dio devono stare lontani. Gli eretici possono essere allontanati dal mezzo della Chiesa, ma non si può loro torcere neppure un capello.

Costoro per giustificare Calvino parlano di studi basati sulla ermeneutica riformata, attraverso considerazioni fatte sull’Antico Testamento e il Nuovo, dicendo che vi è un SOLO DIO, giustificano e invocano l’uccisione degli eretici e persino affermano che era giusto fare le Crociate. Che Iddio è lo stesso, ieri, oggi e in eterno, questo è vero, ma sotto la grazia alcune cose sono state modificate, tra cui le parole di Gesù citate sopra ci fanno capire che sotto la grazia non si può rispondere contro la spada con la spada, e non si deve togliere la vita a nessuno. Costoro per i loro interessi non esitano ad abbracciare le armi e fare una strage.

Ma vi rendete conto di quali spiriti stiamo parlando? Ma costoro sono molto pericolosi, e pensate se riuscissero a prendere il governo delle nazioni e ad avere una forte influenza sulle leggi statali e sulla magistratura, cosa succederebbe. Accenderebbero roghi in ogni luogo.

Diletti e fedeli nel Signore, bisogna stare lontani da costoro che si rifanno in qualche modo a Calvino e ai suoi studi, e bisogna combattere questa loro IDEOLOGIA ASSASSINA, che fa male all’Evangelo di Cristo, che diffama la via della VERITA’, mostrando un cristianesimo SPIETATO e ASSASSINO.

E tenete conto che questa cosa riguarda tutti noi, nessuno escluso, perché tutti devono prendere una posizione, dichiararla e pubblicarla, per far conoscere chi sono costoro e cosa professano. Essi ti parlano di amore, ma poi se vai a vedere come manifestano l’amore e come giustificano le uccisioni di persone umane, rimani sconcertato.

Studiate fratelli, accertatevi di ogni cosa, e ALLONTANATEVI DA COLORO CHE sostengono queste cose malvagie oltremodo.

Cari nel Signore, siate coraggiosi, e contro queste cose malvagie bisogna parlare, prendere posizione, per fare in modo che questo CANCRO ASSASSINO non si divulghi in mezzo alla Chiesa di Cristo.

Che Dio ci sostenga e benedica la Sua Chiesa, proteggendola da ogni male.

Giuseppe Piredda

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

No Temas Sino Habla

Entonces él Señor dijo de noche en visión á Pablo: No temas, sino habla, y no calles: Porque yo estoy contigo, y ninguno te podrá hacer mal (Hechos 18:9-10)

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

La Massoneria Smascherata

"non v'è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto" (Matteo 10:26)

SALVATI per GRAZIA

Blog Di Giuseppe Palamara

La verità rende liberi!

Sito di attualità e informazione cristiana

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Non tollero Jezabel

Il blog di Gian Michele Tinnirello

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano fondamentalista

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: