Skip to content

Imposimato: “è stato accertato che l’esplosivo utilizzato (per le stragi in Italia) veniva dalle basi NATO”

17 novembre 2015

Imposimato: “è stato accertato che l’esplosivo utilizzato (per le stragi in Italia) veniva dalle basi NATO”

Trascrizioni dal video:

“.. vorrei soffermarmi su un aspetto che qui, forse, non è stato preso in esame. Nel corso delle indagini che ho fatto sulle stragi che sono state commesse in Italia, alla strage di piazza fontana, alla strage dell’italicus, alla strage di piazza della loggia, alla strage di Bologna, alle stragi di Capaci e di via d’amelio, dove sono stati uccisi i miei colleghi Giovanni Falcone e Paolo Borsellino e gli uomini della scorta, è stato accertato che l’esplosivo utilizzato veniva dalle basi NATO.

In Italia esistono sette basi NATO, sono sette logge massoniche. Questo l’ho scritto in un libro che si chiama “La Repubblica delle stragi impunite”, e nessuna di queste affermazioni è stata mai smentita.

In alcune di queste basi si riunivano terroristi neri, esponenti della NATO, ufficiali della NATO, mafiosi, uomini politici italiani e MASSONI, alla vigilia di attentati.

Questo è stato riferito da testimoni diretti. E questo accade dai primi anni ’60 ininterrottamente. Uomini della NATO erano in contatto con terroristi neri, sicché io sono convinto che la NATO ha avuto un ruolo negativo nella dinamica democratica di questo paese, ma non solo di questo paese, ma anche di altri paesi dell’Europa.

[…]

Per molti anni anch’io ho creduto in buona fede che la NATO fosse un’organizzazione difensiva della pace e della sicurezza. Non era così, mi sono sbagliato.

Il problema è che la disinformazione, il silenzio della stampa, impedisce a gran parte della pubblica opinione di conoscere queste tremende verità.

Mi sono occupato, come sa anche Giulietto Chiesa, che ringrazio per avermi invitato, della vicenda dell’11 settembre, e stiamo cercando di conoscere la verità, che per me è abbastanza chiara: è stata una operazione GLADIO. ..”

Trascrizione di Giuseppe Piredda

Fonte: canale youtube https://www.youtube.com/watch?v=g1fD869zevI

Advertisements
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

prendialdo.wordpress.com/

Il blog di Aldo Prendi

La sana doctrina bíblica

Quien tiene oídos para oír, oiga

Chiesa Evangelica Pentecostale di Augusta

Gesù disse: Io son la risurrezione e la vita; chi crede in me, anche se muoia, vivrà (cfr. Giovanni 11:25)

La Massoneria Smascherata

"non v'è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto" (Matteo 10:26)

SALVATI per GRAZIA

Blog Di Giuseppe Palamara

La verità rende liberi!

Sito di attualità e informazione cristiana

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Non tollero Jezabel

Il blog di Gian Michele Tinnirello

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Il blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: