Vai al contenuto

Francesco Toppi e il fuoco dell’inferno

24 dicembre 2015

Francesco Toppi e il fuoco dell’inferno

toppi-fuoco-inferno

La sorella Maria Rapisarda racconta:

«……. mi torna in mente un episodio accaduto nell’agosto del ’78 al campeggio di Coffa di Chiaramonte (Ragusa) dove ho sentito personalmente insegnare da Toppi che il termine fuoco dell’inferno non va inteso letteralmente ma metaforicamente. Era un turno affollato per adulti, quindi parecchi fratelli hanno sentito, molti non erano d’accordo a questa dottrina di Toppi, ma nessuno osava pubblicamente disapprovarlo anche perché lo temevano perché il Toppi aveva la brutta abitudine di deridere chi lo contraddiceva. Ma un fratello anziano non resistette, con la Bibbia sulla sua mano sinistra e il dito puntato dell’altra mano si precipitò verso Toppi si fermò a qualche metro e gli gridò con voce tuonante: “..Per 50 anni ho creduto che il fuoco dell’inferno è reale e così crederò fino alla morte”… Dopo uscì fuori dal locale di culto sdegnato, mentre Toppi senza scomporsi portandosi le dita alla tempia ci fece segno di lasciarlo perdere perché quel fratello aveva perso il senno, quindi a suo giudizio era pazzo. Grazie a Dio in tanti stanno ricordando questa vicenda e soprattutto stanno confermando altre eresie di Toppi che hanno ascoltato con le loro orecchie».

Questo era Francesco Toppi: un uomo che disprezzava e scherniva coloro che erano attaccati alla fedel Parola! E quelli che oggi seguono i suoi falsi insegnamenti e imitano la sua condotta sono tali e quali.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Leggi anche: «LE A.D.I. HANNO ‘TOLTO’ IL FUOCO DALL’INFERNO E LA NUOVA GERUSALEMME DAL PARADISO»

[Tratto dalla bacheca facebook di Giacinto Butindaro]


Francesco Toppi ha scritto:

“La concezione di un inferno o di un fantastico purgatorio, con vere fiamme di fuoco, immagini tanto care alle descrizioni medievali, è un’idea sfruttata da predicatori astuti ma poco seri, che, ormai, riesce a terrorizzare soltanto qualche PIA VECCHIETTA, la quale si vede già ardere per l’eternità.”

(Fonte: Francesco Toppi, “A DOMANDA RISPONDE, Vol. I, pag. 231)

Il poco serio e astuto era proprio Toppi, con le sue falsità ha ingannato molte persone, ma ora è venuto il momento che i fratelli si liberino di tutte quelle falsità che hanno imparato da Toppi, e ritornino a credere SOLO nella Parola di Dio.

Giuseppe Piredda


P.S. del 03.04.2018

Aggiungo sotto la pagina 231 del libro dal quale sono citate le parole di Toppi, in modo che possiate vedere che le cose stanno così. Non escludo il fatto che le pagine con le varie edizioni di stampa possano essere modificate, come pure le parole possano essere modificate di stampa in stampa.

Toppi-inferno

Per quanto riguarda le variazioni delle parole nei vari scritti delle ADI, siamo ormai abituati alle manipolazioni di parole e di libri perpetrati da certi dirigenti, che non ci dobbiamo stupire più di niente. A dimostrazione di quello che ho detto, vi metto qui di seguito il link agli articoli che provano le varie manipolazioni fatte a diversi libri mandati in stampa dalle ADI, facendo dire all’autore quello che vogliono certe persone delle ADI, contrariamente a quanto ha realmente detto o scritto l’autore, senza farlo notare nel testo, ma facendo passare il pensiero ADI come se fosse quello dell’autore famoso a cui il libro fa riferimento.

Le ADI hanno manipolato i libri di Spurgeon: «Solo per grazia» tradotto da ADI-Media si differenzia da quello francese

Le ADI hanno manipolato i libri di Spurgeon: Charles ha scritto quattro volte «Dio mi ha scelto’!», ma le ADI l’hanno censurato

Le ADI hanno manipolato i libri di Spurgeon: “Intera meditazione che riguardava «L’elezione» tolta di mezzo”

Lettera aperta indirizzata ai membri delle Assemblee di Dio in Italia che hanno una buona coscienza, al fine di stimolare la loro riflessione in merito alla faccenda della manipolazione dei libri di Spurgeon compiuta da ADI-MEDIA

Le ADI hanno manipolato i libri di Charles Spurgeon

Le manipolazioni delle ADI de ‘Il Nuovo Commentario Biblico Illustrato di M. F. Unger’: «L’Antipentecostalesimo di Merrill Unger»

Le manipolazioni delle ADI de ‘Il Nuovo Commentario Biblico Illustrato di M. F. Unger’: «Sulle lingue e i doni dello Spirito Santo»

Le manipolazioni delle ADI de ‘Il Nuovo Commentario Biblico Illustrato di M. F. Unger’: «Sulla sovranità di Dio»

Le manipolazioni delle ADI de ‘Il Nuovo Commentario Biblico Illustrato di M. F. Unger’: «Introduzione»

 

2 commenti leave one →
  1. ITALO VITIELLO permalink
    1 aprile 2018 19:57

    Allora, io ho il I° volume di F. Toppi “A domanda risponde” e devo dire, in primis, che quello estrapolato da Piredda non è dalla pag. 231 ma dalla pag. 205; seconda cosa, mi è stato insegnato che tirando fuori i versi dal contesto si vuole creare un pretesto. Infatti, è vero quello scritto riguardo alle vecchine, ma non si ferma lì, egli sta parlando del purgatorio e del fuoco eterno come d’una invenzione medioevale, “un abuso astuto per carpire la buona fede dei semplici”. Per quel che riguarda le fiamme dell’inferno dice: “Il fuoco e lo zolfo (questi due elementi) potranno non essere esattamente come li conosciamo in natura, ma la sofferenza purtroppo è, almeno, quella prodotta dal fuoco e dallo zolfo ardente. Infatti si parla di tormento eterno e: non hanno requie, mai” Chi ha orecchie da udire oda!

    "Mi piace"

  2. 3 aprile 2018 19:05

    Ho aggiunto sopra nell’articolo quanto ha realmente scritto Toppi nel libro citato, proprio alla pagina 231, e si capisce chiaramente leggendo direttamente dalla pagina di quel libro che Toppi vuole far passare il concetto che le fiamme dell’inferno siano una cosa simbolica, allegorica e non reale. Capisco che qualche membro delle ADI mostri fastidio e non sia d’accordo con Toppi e cerchi di aggiustare il concetto errato da lui espresso, ma rimane il fatto che è stato scritto da Toppi nero su bianco e mandato in stampa, e i fratelli valuteranno da soli prova alla mano della pagina di quanto stiamo dicendo.
    Questa non è l’unica menzogna che insegnava Toppi, ce ne sono anche altre, quindi questa non deve meravigliare, perché ce ne sono anche altre. Chi ha occhi per vedere legga bene.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...