Skip to content

Charlie Challenge: invocazione di spiriti demoniaci

2 gennaio 2016

Charlie Challenge: invocazione di spiriti demoniaci

spiritismo

State alla larga e fate stare alla larga i vostri figli da questa pratica che viene presentata come un gioco, ma è una vera e propria invocazione di uno spirito malvagio di nome Charlie. Questa pratica è demoniaca e tramite di essa si fa spazio al diavolo e può portare alla possessione demoniaca. La Parola di Dio condanna queste pratiche: sono opere del diavolo. Non partecipate ad esse. (Giacinto Butindaro)

—————————–
SPIRITISMO, MINORI IN OSPEDALE PER COLPA DI CHARLIE CHALLENGE

Strane presenze, immagini terrificanti e voci che rimbombano nella testa; potrebbe sembrare la descrizione di un film dell’orrore ma non lo è. E’ avvenuto davvero, su un bus di Napoli ed ha visto come protagonista una ragazza di 15 anni. Il fatto che poco prima si fosse cimentata nel Charlie Challenge (http://www.interris.it/…/charlie-challenge-il-gioco-del-dem…), la seduta spiritica diventata virale sui social network, non può essere un caso. Di certo in questa storia oscura ci sono le condizioni in cui si trovava la teenager quando è arrivata in ospedale. “Non avevo mai visto una crisi così forte: urlava, si gettava l’acqua addosso per pulirsi ed era terrorizzata dall’idea del vomito” ha raccontato sconvolta la dottoressa Rosanna Saccone, che l’ha soccorsa in ambulanza mentre era in preda al delirio. La diagnosi del professor Vincenzo Tipo, primario del presidio di prima assistenza del “Santobono” di Napoli, è stata “psicosi delirante lieve”.

A Napoli è il terzo caso in poco meno di un mese, già altri due adolescenti sono stati ricoverati in condizioni simili. Da un punto di vista medico nulla di grave ma è il campanello di allarme di un fenomeno diffusissimo nel mondo dei teenager che navigano indisturbati su internet. In tutti gli episodi registrati a Napoli la procedura è stata la stessa: dal pronto soccorso i pazienti sono stati affidati al reparto di psichiatria. “I genitori dovrebbero controllare le attività dei propri figli – ha spiegato il primario – altrimenti rischiano di imbattersi in qualcosa di pericoloso”.

Anche perché le crisi deliranti di questo tipo tra i giovanissimi sono aumentate da quando poco più di un mese fa è impazzata la moda di filmarsi mentre si celebra questo rituale, uno schiaffo a chi definisce un’innocua ragazzata quello che è un vero e proprio avvicinamento all’esoterismo. Il Charlie Challenge consiste nell’evocazione di uno spirito maligno messicano per fargli domande su accadimenti presenti o futuri. Deve trattarsi di quesiti secchi, cui lo spettro possa rispondere “si” o “no” spostando le matite su una griglia appositamente preparata.

Charlie Challange nasce in Colombia, terra in cui lo spiritismo e la pratica occulta è particolarmente diffusa; e anche all’ospedale Santiago de Tunya 4 adolescenti sono state ricoverate presentando gli stessi sintomi delle giovani di Napoli. Continenti diversi, stessa sindrome: l’analogia è evidente. Anche perché nessuno dei ragazzi ricoverati aveva fatto uso di droghe, farmaci o altre sostanze che possano giustificare allucinazioni. Unico punto di raccordo tra queste storie è che tutti avevano partecipato a questa particolare seduta spiritica. Una coincidenza fin troppo allarmante.
La rapidità con cui si è diffuso sulla rete il rito di Charlie e l’altrettanta velocità con cui sono stati segnalati casi di “psicosi” dovrebbero preoccupare non solo i genitori, ma educatori e insegnanti che hanno a che fare con il mondo degli adolescenti. Continuano a definirlo un gioco ma non è così. Si tratta di una pratica che oltre a incuriosire ed attirare i giovani verso l’oscuro mondo del satanismo, li rende protagonisti a loro insaputa di una vera e propria seduta spiritica stuzzicando quel desiderio dell’uomo di avere un controllo totale sull’esistenza conoscendo eventi passati e futuri o, come spesso accade in questi casi, di parlare con i propri cari defunti. I rischi, oltre che danneggiare la psiche dei soggetti più fragili, sono quelli di lasciare le porte aperte ad un intervento demoniaco che si manifesterebbe con disturbi malefici fino ad arrivare nel peggiore dei casi alla possessione.

Laddove la pericolosità “spirituale” del fenomeno non voglia essere riconosciuta, si dovrebbe per lo meno prendere in considerazione la grave ricaduta che ha a livello psicologico su chi ha partecipato a questo “gioco”. Credenti o meno una sola verità è certa: Charlie ha già iniziato a fare del male.
24 giugno 2015

Fonte: http://www.interris.it/2015/06/24/63940/posizione-in-primo-piano/schiaffog/spiritismo-minori-in-ospedale-per-colpa-di-charlie-challenge-2.html

 

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

No Temas Sino Habla

Entonces él Señor dijo de noche en visión á Pablo: No temas, sino habla, y no calles: Porque yo estoy contigo, y ninguno te podrá hacer mal (Hechos 18:9-10)

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

La Massoneria Smascherata

"non v'è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto" (Matteo 10:26)

SALVATI per GRAZIA

Blog Di Giuseppe Palamara

La verità rende liberi!

Sito di attualità e informazione cristiana

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Non tollero Jezabel

Il blog di Gian Michele Tinnirello

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano fondamentalista

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: