Vai al contenuto

Guillermo Maldonado: il peccato di Adamo fu derubare Dio della sua decima!

29 gennaio 2016

Guillermo Maldonado: il peccato di Adamo fu derubare Dio della sua decima!

Il servo di Mammona Guillermo Maldonado insegna che il peccato commesso da Adamo nel Giardino dell’Eden fu quello di derubare Iddio della decima che gli apparteneva, e difatti l’albero della conoscenza del bene e del male rappresenta la decima!!! La conseguenza di quel peccato fu la maledizione della povertà. L’uomo quindi si indebitò verso Dio. La decima quindi è il debito che l’uomo ha verso Dio, e quando paga la decima su tutte le sue entrate paga il suo debito!!!

Ascoltatelo da voi stessi:

Maldonado ha un cuore esercitato alla cupidigia, e con finte parole sfrutta le persone semplici. La Scrittura definisce le persone come lui uomini che “non servono al nostro Signor Gesù Cristo, ma al proprio ventre; e con dolce e lusinghiero parlare seducono il cuore de’ semplici” (Romani 16:18).

Maldonado è un falso apostolo, e quindi vi esorto a guardarvi e ritirarvi da lui. E guardatevi e ritiratevi pure da Lirio Porrello e da tutti coloro che lo invitano e collaborano con lui, perché sono fatti della stessa pasta lievitata. Io vi ho avvertiti. Costoro sono servitori di Mammona, e non di Cristo.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Leggi questa confutazione:
«Non è giusto, sotto la grazia, imporre il pagamento della decima ai santi»
http://www.lanuovavia.org/confutazioni.decima.html

E ascolta queste predicazioni:
– «Sono maledetti quei Cristiani che non pagano la decima?»
https://youtu.be/k7b0-JJcQw0

– «I Cristiani devono pagare la decima?»
https://youtu.be/3hd9fKM2nYs

[Tratto dalla bacheca facebook di Giacinto Butindaro]

4 commenti leave one →
  1. Geremy permalink
    28 settembre 2016 15:49

    Quindi Abramo che viveva il patto di grazia con Dio..basato sul patto di sangue…serviva mammona, perché la Bibbia dice che lui era molto ricco! E serviva mammoma perché lui dava la decima parte di tutto ciò che aveva, ah si vero la grazia è un permesso ad abbolirr tutto ciò che Dio ha stabilito come legge…Quindi gli ebrei servono mammona perché ancora oggi danno la decima! Tu prendi solo dei versi che sostengono le tue teorie…però in tutto ciò che fai non c’è frutto….e una volta vedrai Dio digli che hai innalzato teorie che vanno contro la decima e l’offerta! Malachia 3:10

    "Mi piace"

  2. 28 settembre 2016 20:56

    Per quanto riguarda le ricchezze, bisogna leggere quello che è scritto nella Bibbia a tal riguardo: «Or la pietà con animo contento del proprio stato, è un gran guadagno; poiché non abbiam portato nulla nel mondo, perché non ne possiamo neanche portar via nulla; ma avendo di che nutrirci e di che coprirci, saremo di questo contenti. Ma quelli che vogliono arricchire cadono in tentazione, in laccio, e in molte insensate e funeste concupiscenze, che affondano gli uomini nella distruzione e nella perdizione. Poiché l’amor del danaro è radice d’ogni sorta di mali; e alcuni che vi si sono dati, si sono sviati dalla fede e si son trafitti di molti dolori.» (1 Timoteo 6:6-10)
    Per quanto riguarda il fatto che Abramo ha dato la decima a Melchisedek, bisogna notare che egli non aveva nessuna imposizione da altri di dare la decima, infatti è sbagliato IMPORRE l’imposizione della decima, non DARE LA DECIMA di propria spontanea volontà. Anche Giacobbe fece voto di dare la decima, ma nessuno gli ha ordinato di darla. Quindi, non è sbagliato dare la decima se uno lo desidera, perché uno deve dare come ha deliberato in cuor suo, anche la decima. Ma quello che è sbagliato è IMPORRE ai SANTI SOTTO LA GRAZIA di dare la decima, perché quella IMPOSIZIONE, quel comando fa parte della legge di Mosè.
    Coloro che impongono la decima citano Malachia, ma se si cita Malachia è doveroso leggere tutto ciò che lo concerne, infatti sta scritto:
    «L’uomo dev’egli derubare Iddio? Eppure voi mi derubate. Ma voi dite: ‘In che t’abbiam noi derubato?’ Nelle decime e nelle offerte. Voi siete colpiti di maledizione, perché mi derubate, voi, tutta quanta la nazione! Portate tutte le decime alla casa del tesoro, perché vi sia del cibo nella mia casa, e mettetemi alla prova in questo, dice l’Eterno degli eserciti; e vedrete s’io non v’apro le cateratte del cielo e non riverso su voi tanta benedizione, che non vi sia più dove riporla.» (Malachia 3:8-10)
    Che Dio benedica chi è largo nel donare è anche scritto nel nuovo testamento, infatti è scritto: «Or questo io dico: chi semina scarsamente mieterà altresì scarsamente; e chi semina liberalmente mieterà altresì liberalmente. Dia ciascuno secondo che ha deliberato in cuor suo; non di mala voglia, né per forza perché Iddio ama un donatore allegro. E Dio è potente da far abbondare su di voi ogni grazia, affinché, avendo sempre in ogni cosa tutto quel che vi è necessario, abbondiate in ogni opera buona;» (2 Corinzi 9:6-8)
    Quindi, sotto la grazia, è bene citare i versetti del nuovo testamento e non Malachia, perché in quel versetto, come si legge, vi è pure la MALEDIZIONE della legge per coloro che non osservano il comandamento di dare la decima, maledizione che per i santi sotto la grazia non è più valido, infatti è scritto:
    «Poiché tutti coloro che si basano sulle opere della legge sono sotto maledizione; perché è scritto: Maledetto chiunque non persevera in tutte le cose scritte nel libro della legge per metterle in pratica! Or che nessuno sia giustificato per la legge dinanzi a Dio, è manifesto perché il giusto vivrà per fede. Ma la legge non si basa sulla fede; anzi essa dice: Chi avrà messe in pratica queste cose, vivrà per via di esse. Cristo ci ha riscattati dalla maledizione della legge, essendo divenuto maledizione per noi (poiché sta scritto: Maledetto chiunque è appeso al legno), affinché la benedizione d’Abramo venisse sui Gentili in Cristo Gesù, affinché ricevessimo, per mezzo della fede, lo Spirito promesso.» (Galati 3:10-14)
    La maledizione della legge è stata inchiodata sulla croce, quindi nessuna maledizione della legge può colpire i santi sotto la grazia.
    Chi usa i versetti per il proprio interesse non sono io, ma sei tu e tutti quelli che predicano l’imposizione della decima, perché quelli che predicano la decima, quelli che predicano di continuo sul dare, lo fanno perché amano il denaro, vogliono arricchire.
    Cari nel Signore, voi che amate la verità e la Parola di Dio, FUGGITE da coloro che predicano l’imposizione della decima, perché prima di tutto non intendono la Parola di Dio, e non la intendono perché amano il denaro e vogliono arricchire. FUGGITE da costoro, dunque.

    "Mi piace"

  3. Maurizio sanguinetti permalink
    3 agosto 2018 19:35

    Questo truffatore e millantatore ha un seguito di creduloni spesso che hanno avuto nella loro vita traumi molto forti storie di drogapercorsi di malattie gravi e per uscirne si aggrapano a tutto e li questo farabutto trova terreno fertile ma quando arrivera’ il momento del giudizio paghera’ duramente per quello che ha fatto nella sua vita

    "Mi piace"

  4. 3 agosto 2018 20:14

    È proprio tra queste persone del mondo che il Signore Gesù Cristo opera e salva, ma molte di queste vanno a finire nelle grinfie di certi cianciatori e seduttori di menti, e se non si ravvedono e non tornano nella Verità, andranno in perdizione, anche se un tempo hanno ottenuto la nuova nascita. I santi devono dunque vegliare, perché ci sono tanti seduttori di menti, e non tutti sono grossolani come questo dell’articolo, ci sono quelli molto furbi che ingannano con una astuzia più fine e l amenzogna è meno riconoscibile.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...