Skip to content

La seduzione del diavolo è sempre la stessa

15 febbraio 2016

La seduzione del diavolo è sempre la stessa

serpente-menzogna

Iddio nel giardino dell’Eden diede questo comandamento:

«E l’Eterno Iddio diede all’uomo questo comandamento: ‘Mangia pure liberamente del frutto d’ogni albero del giardino; ma del frutto dell’albero della conoscenza del bene e del male non ne mangiare; perché, NEL GIORNO CHE TU NE MANGERAI, PER CERTO MORRAI’.» (Genesi 2:16-17)

Le parole del diavolo contro il citato comandamento di Dio furono queste:

«Or il serpente era il più astuto di tutti gli animali dei campi che l’Eterno Iddio aveva fatti; ed esso disse alla donna: ‘Come! Iddio v’ha detto: NON MANGIATE del frutto di tutti gli alberi del giardino?’(1) E la donna rispose al serpente: ‘Del frutto degli alberi del giardino ne possiamo mangiare; ma del frutto dell’albero ch’è in mezzo al giardino Iddio ha detto: Non ne mangiate e non lo toccate, che non abbiate a morire’. E il serpente disse alla donna: ‘No, non morrete affatto(2); ma Iddio sa che nel giorno che ne mangerete, gli occhi vostri s’apriranno, e sarete come Dio, avendo la conoscenza del bene e del male’.» (Genesi 3:1-5)

(1) SATANA TRAVISA E MANIPOLA I COMANDAMENTI DI DIO
Satana ha parlato in modo da generalizzare il comandamento di Dio, in modo da farlo apparire più pesante, insopportabile per coloro che dovevano obbedire, infatti con le sue parole bugiarde fece passare l’ordine di Dio come se non potessero mangiare alcun frutto dell’albero del giardino. Iddio aveva ordinato soltanto di non mangiare un certo tipo di frutto e non TUTTI i frutti del giardino, come ha tentato di manipolare il comandamento di Dio a suo piacimento, al fine di riuscire a sedurre Eva. Infatti, una cosa che fa il diavolo ancora oggi, e i suoi servitori dietro a lui, è quella di travisare le parole sante e giuste dei suoi servitori, e travisano e manipolano i passi delle Scritture in modo di riuscire a mescolare la verità con la menzogna per confondere le persone che ascoltano. Se non si conoscono le Scritture e non si bada a come si ascolta, sicuramente si diventa preda del diavolo e delle sue macchinazioni.

(2) SATANA CONTRASTA E CERCA DI ANNULLARE LE CONSEGUENZE DELLA DISUBBIDIENZA AI COMANDAMENTI DI DIO
Con tali parole Satana ha cercato di ANNULLARE e NASCONDERE gli effetti della disubbienza ai comandamenti di Dio, infatti Iddio aveva detto che il giorno che ne avrebbero mangiato sarebbero morti, mentre SATANA ha detto: “No, non morrete affatto”!
L’effetto della seduzione di Satana fu quella di attirare la donna verso quel frutto proibito da Dio, affinché lo desiderasse e alla fine lo mangiasse, ed ha pure cercato di vincere le resistenze della sua coscienza che riguardava il timore di peccare e di andare incontro ai giusti giudizi di Dio, come erano stati preannunciati.
Eva è stata sedotta, la quale a sua volta ha sedotto Adammo, ma la Parola di Dio che non può CADERE A TERRA, produsse il suo effetto preannunciato e Adamo ed Eva MORIRONO spiritualmente in quel giorno.

Quante volte ancora oggi sentite parlare dei pastori, dei predicatori o anche soltanto dei credenti che dicono: “NO, DIO È AMORE E NON MANDA I SUOI GIUDIZI SOPRA GLI UOMINI”. Ebbene, fratelli nel Signore, la seduzione del diavolo è sempre la medesima, all’inizio fu fatta per il mezzo di un serpente, mentre ora lo fa mediante o degli impostori messi nei pulpiti, o attraverso degli uomini che si sono corrotti e sviati dalla Verità. State dunque attenti, fratelli nel Signore, bisogna studiare doviziosamente la Parola di Dio, i comandamenti di Dio, affinché quando viene il diavolo a sedurci, noi possiamo riuscire a distinguere chiaramente le parole dette da Dio da quelle inventate e manipolate dal diavolo. Satana attacca le Scritture e la sana dottrina, per poter distaccare il credente dalla Parola, per GETTARE TENEBRE NEL SUO CAMMINO, PER FARLO SMARRIRE.

Infatti sta scritto che la Parola di Dio è una lampada che illumina il sentiero che percorriamo (cfr Salmo 119:105), e se la via che dobbiamo percorrere è illuminata, sappiamo dove stiamo andando; quindi, il diavolo, per farci smarrire dalla via della verità, deve cercare di spegnere la luce della Parola di Dio che illumina il sentiero ceh stiamo percorrendo, perché così nelle tenebre si diventa come ciechi e non si sa dove si va e si è in balìa di ogni vento di dottrina falsa.

Dunque, cari nel Signore, dovete sapere che il diavolo cerca di distruggere l’attaccamento, il legame che c’è tra un credente e la Parola, facendolo dubitare su certi passi e comandamenti, e se ci dovesse riuscire, allora è come se gli spegne la luce sul sentiero e il credente si smarrisce.

Diletti e fedeli nel Sginore, vi esorto dunque a stare saldi e fermi nella Parola, studiate, state attaccati alla Parola di Dio, perché essa illumina il sentiero che dovete percorrere. Noi non dobbiamo seguire i nostri sentimenti o i nostri pensieri, ma quello che è scritto nella Parola, noi dobbiamo fare spazio alla Parola di Dio, che ci guida verso l’eternità.

I seduttori mandati dal diavolo possono essere riconosciuti, basta che poniate mente al fatto che TRAVISANO e MANIPOLANO la Parola di Dio, gli fanno dire cose che non dice, e poi ANNULLANO i giudizi che Dio ha promesso di mandare contro i disubbidienti e ribelli, oltre che sugli empi.

Quando giungete a comprendere che certuni travisano i comandamenti di Dio, cominciano a storpiarli per far dire loro quello che non dicono, sappiate che siete in presenza del DIAVOLO che sta cercando di sedurvi; quindi lasciateli stare i seduttori di menti, ammoniteli e dite loro che se non si ravvedono saranno giudicati da Dio, e lasciateli. Non potrete mai con la vostra insistenza vincere contro Satana, quindi lasciate stare, non insistete oltre il necessario, perché non si può convincere il serpente antico, come neppure Gesù ha cercato di convincerlo quando è stato tentato dal diavolo nel deserto.

Fratelli e sorelle, state attaccati sempre più alla Parola di Dio e rigettate tutto quello che va contro di essa.

Che nessuno vi seduca con vani ragionamenti.

Giuseppe Piredda

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

prendialdo.wordpress.com/

Il blog di Aldo Prendi

La sana doctrina bíblica

Quien tiene oídos para oír, oiga

Chiesa Evangelica Pentecostale di Augusta

Gesù disse: Io son la risurrezione e la vita; chi crede in me, anche se muoia, vivrà (cfr. Giovanni 11:25)

La Massoneria Smascherata

"non v'è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto" (Matteo 10:26)

SALVATI per GRAZIA

Blog Di Giuseppe Palamara

La verità rende liberi!

Sito di attualità e informazione cristiana

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Non tollero Jezabel

Il blog di Gian Michele Tinnirello

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano fondamentalista

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: