Skip to content

Il cardinale Ravasi chiama, e Stefano Bisi risponde: d’altronde sono fratelli

20 febbraio 2016

Il cardinale Ravasi chiama, e Stefano Bisi risponde: d’altronde sono fratelli

ravasi-bisi-dialogo

La lettera del cardinale Ravasi dal titolo ‘Cari fratelli massoni’ apparsa sul Sole 24 ore:

lettera-ravasiFonte: http://www.grandeoriente.it/wp-content/uploads/2016/02/Articolo-di-Gianfranco-Ravasi.pdf

MASSONERIA, BISI RISPONDE A RAVASI: “SVOLTA STORICA, VIA AL DIALOGO” – Il Gran Maestro del Goi Stefano Bisi risponde su Affaritaliani.it all’apertura del Cardinale Ravasi: “E’ una svolta storica. Le differenze non impediscono il dialogo”

Giovedì, 18 febbraio 2016

di Lorenzo Lamperti

“E’ una svolta storica. Le differenze non impediscono il dialogo”. Il Gran Maestro del Goi Stefano Bisi risponde su Affaritaliani.it all’apertura del Cardinale Ravasi arrivata attraverso una lettera pubblicata su Il Sole 24 ore di domenica 14 febbraio.
Una lettera nella quale, tra le altre cose, Ravasi scrive: “Queste varie dichiarazioni di incompatibilità tra le due appartenenze alla Chiesa e alla massoneria non impediscono, però, il dialogo, come è esplicitamente affermato nel documento dei vescovi tedeschi che già allora elencavano ambiti specifici di confronto come la dimensione comunitaria, la beneficenza, la lotta al materialismo, la dignità umana, la conoscenza reciproca. Si deve, inoltre, superare quell’atteggiamento di certi ambienti integralistici cattolici che – per colpire alcuni esponenti anche gerarchici della Chiesa a loro sgraditi – ricorrevano all’arma dell’ accusa apodittica di una loro appartenenza massonica. In conclusione, come scrivevano già i vescovi di Germania, bisogna andar oltre “ostilità, oltraggi, pregiudizi” reciproci, perché “rispetto ai secoli passati sono migliorati e mutati il tono, il livello e il modo di manifestare le differenze” che pure continuano a permanere in modo netto”.
“Da 340 anni a questa parte, vale a dire da quando nel 1738 papa Clemente XII scomunicò i massoni, non c’era mai stato un intervento di questo tipo da parte di un alto esponente delle gerarchie ecclesiastiche come Ravasi”, commenta ad Affaritaliani.it Stefano Bisi, il gran maestro del Grande Oriente d’Italia (la più numerosa loggia massonica italiana). “Ci sono ambiti specifici di confronto tra Chiesa e massoneria, dalla dimensione comunitaria alla beneficienza, dalla dignità umana alla lotta contro il materialismo”.
“Sono tutti ambiti nei quali si può sviluppare un dialogo che possa andare oltre le ostilità e non essere ostaggio dei pregiudizi”, prosegue Bisi. “La lettera di Ravasi è molto significativa anche perché cita un’ampia bibliografia massonica. Significa che ha studiato e riflettuto molto per abbattere un pregiudizio. Sarei molto felice di incontrarlo al Vascello”.
“Non è detto che tra Chiesa e massoneria non ci siano delle differenze”, conclude Bisi. “La massoneria non è una chiesa. Ma questa voglia di confronto non può ovviamente che essere accolta in maniera del tutto positiva”.

Fonte: http://www.affaritaliani.it/cronache/massoneria-cardinale-ravasi-407765.html

L’intervista su Radio Radicale a Stefano Bisi sull’articolo del Cardinale Gianfranco Ravasi dal titolo “Cari fratelli massoni”

http://www.radioradicale.it/scheda/467270/intervista-a-stefano-bisi-sullarticolo-del-cardinale-gianfranco-ravasi-dal-titolo-cari

Leggete il mio libro ‘La Massoneria smascherata’

Giacinto Butindaro

[Tratto dal blog “Chi ha orecchie da udire oda”, amministrato da Giacinto Butindaro]

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

prendialdo.wordpress.com/

Il blog di Aldo Prendi

La sana doctrina bíblica

Quien tiene oídos para oír, oiga

Chiesa Evangelica Pentecostale di Augusta

Gesù disse: Io son la risurrezione e la vita; chi crede in me, anche se muoia, vivrà (cfr. Giovanni 11:25)

La Massoneria Smascherata

"non v'è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto" (Matteo 10:26)

SALVATI per GRAZIA

Blog Di Giuseppe Palamara

La verità rende liberi!

Sito di attualità e informazione cristiana

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Non tollero Jezabel

Il blog di Gian Michele Tinnirello

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Il blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: