Skip to content

Chi crede nel Vangelo di Cristo è «esclusivista»

23 febbraio 2016

Chi crede nel Vangelo di Cristo è «esclusivista»

esclusivista

Chi crede nel Vangelo di Cristo, crede fermamente che coloro che non credono nel Vangelo sono dei peccatori sulla via della perdizione e quindi che quando muoiono discendono nelle fiamme dell’inferno (Ades) e poi nel giorno del giudizio risorgeranno in resurrezione di condanna per essere giudicati da Dio e gettati nello stagno ardente di fuoco e di zolfo dove saranno tormentati per l’eternità.

Non può essere altrimenti, perché la Parola di Dio afferma che chi non avrà creduto sarà condannato (cfr. Marco 16:16), e che chi rifiuta di credere nel Figliuolo non vedrà la vita ma l’ira di Dio resta sopra di lui (cfr. Giovanni 3:36). Chi dunque ha creduto nel Vangelo di Cristo è «esclusivista», perché esclude dalla salvezza coloro che non credono in esso, in quanto questo è quello che afferma la Parola di Dio. Se infatti è vero che “in nessun altro è la salvezza; poiché non v’è sotto il cielo alcun altro nome che sia stato dato agli uomini, per il quale noi abbiamo ad esser salvati” (Atti 4:12) – e quindi non c’è alcun altro nome al di fuori di quello di Gesù Cristo per il quale gli uomini possono essere salvati – allora è vero anche che se uno segue Maometto, Buddha, Zarathustra, Platone, e tanti altri sedicenti maestri di morale, sarà condannato. D’altronde il Vangelo afferma che Gesù Cristo è morto per i nostri peccati (cfr. 1 Corinzi 15:3), spargendo il Suo sangue per la remissione dei nostri peccati (cfr. Matteo 26:28), ed è risuscitato il terzo giorno a cagione della nostra giustificazione (cfr. Romani 4:25), per cui la remissione dei peccati e la riconciliazione con il Padre si possono ottenere solo credendo in Gesù Cristo e in nessun altro.

Se la Scrittura afferma che “il Padre ha mandato il Figliuolo per essere il Salvatore del mondo” (1 Giovanni 4:14), ciò significa che si può essere salvati solo per mezzo di Cristo Gesù. Quindi chi crede in Gesù Cristo, esclude che gli increduli saranno salvati! Il Vangelo è la Buona Novella relativa alla salvazione di Dio (cfr. Atti 28:28), che è il solo vero Dio il cui nome è YAHWEH, e quindi esclude ogni altro messaggio ‘redentivo’.

Inoltre, chi ha creduto nel Vangelo di Cristo, essendo passato da uno stato in cui era perduto ad uno stato in cui è salvato, sa cosa significa essere sia perduto che salvato, in quanto sa che quando non credeva era perduto, ma ora che crede è salvato per mezzo della fede in Cristo Gesù (cfr. 1 Corinzi 15:1); sa che prima era un figlio d’ira ma ora è un figlio di Dio per mezzo della fede in Gesù Cristo (cfr. Galati 3:26; Giovanni 1:12); sa che prima era uno schiavo del peccato, mentre ora è affrancato dal peccato (cfr. Romani 6:17-18); sa che prima era morto mentre ora è vivo (cfr. Efesini 2:1-10). Quindi la sua esperienza personale gli conferma pienamente che quello che afferma la Parola di Dio è la verità. Una pecora sa, una volta che è stata trovata dal pastore (cfr. Luca 15:3-6), di non essere più perduta o errante (cfr. 1 Pietro 2:25), non vi pare? Essa dunque sa per esperienza personale che senza Cristo l’uomo è perduto.

Un vero Cristiano quindi si contraddistingue per la sua ferma fiducia nel Vangelo di Cristo, che significa una ferma fiducia nel valore espiatorio della morte di Gesù Cristo, e quindi per il suo esclusivismo. Non può essere altrimenti perché è discepolo di Gesù Cristo che ha detto: “Io son la via, la verità e la vita; nessuno viene al Padre se non per mezzo di me” (Giovanni 14:6), ed anche: “Io son la porta; se uno entra per me, sarà salvato, ed entrerà ed uscirà, e troverà pastura” (Giovanni 10:9), ed ancora: “Perciò v’ho detto che morrete ne’ vostri peccati; perché se non credete che sono io (il Cristo), morrete nei vostri peccati” (Giovanni 8:24).

Chi ha orecchi da udire, oda.

Giacinto Butindaro

[Tratto dal blog “Chi ha orecchie da udire oda”, amministrato da Giacinto Butindaro]

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

No Temas Sino Habla

Entonces él Señor dijo de noche en visión á Pablo: No temas, sino habla, y no calles: Porque yo estoy contigo, y ninguno te podrá hacer mal (Hechos 18:9-10)

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

La Massoneria Smascherata

"non v'è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto" (Matteo 10:26)

SALVATI per GRAZIA

Blog Di Giuseppe Palamara

La verità rende liberi!

Sito di attualità e informazione cristiana

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Non tollero Jezabel

Il blog di Gian Michele Tinnirello

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano fondamentalista

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: