Skip to content

È scritto: “Guai all’empio! Male gl’incoglierà”

6 aprile 2016

È scritto: “Guai all’empio! Male gl’incoglierà”

Fulmini-guai-empioCi sono tante false dottrine che vengono predicate oggi, tra le quali vi è anche quella di presentare Iddio come soltanto buono e amorevole, che non punisce e non fa morire nessuno. Certo, Iddio è amore ed è buono e la sua benignità dura in eterno, tuttavia è doveroso anche registrare il fatto che le Scritture presentano tra gli attributi di Dio anche la GIUSTIZIA ed Egli fa VENDETTA degli empi, dei suoi nemici.

A tal proposito, leggiamo dal libro del profeta Isaia:

«Poiché Gerusalemme vacilla e Giuda crolla, perché LA LORO LINGUA E LE LORO OPERE son contro l’Eterno, sì da provocare ad ira il suo sguardo maestoso. L’aspetto del loro volto testimonia contr’essi, pubblicano il loro peccato, come Sodoma, e non lo nascondono. GUAI ALL’ANIMA LORO! perché procurano a se stessi del male.
DITELO CHE IL GIUSTO avrà del bene, perch’ei mangerà il frutto delle opere sue! GUAI ALL’EMPIO! MALE GL’INCOGLIERA’, perché gli sarà reso quel che le sue mani han fatto.» (Isaia 3:8-11)

Ci sono coloro che, purtroppo, vedono di Dio solo quello che gli piace, ad esempio, costoro vedono solo l’amore di Dio, solo la sua bontà, ma non vedono la sua GIUSTIZIA e non vedono scritto nella Parola vivente e permanente che Egli è anche un VENDICATORE, come ci fa sapere il salmista:

«O Dio delle vendette, o Eterno, Iddio delle vendette, apparisci nel tuo fulgore! Lèvati, o giudice della terra, rendi ai superbi la loro retribuzione!» (Salmi 94:1-2)

E ancora il profeta Nahum scrive:

«L’Eterno è un Dio geloso e vendicatore; l’Eterno è vendicatore e pieno di furore; l’Eterno si vendica dei suoi avversari, e serba il cruccio per i suoi nemici. L’Eterno è lento all’ira, è grande in forza, ma non tiene il colpevole per innocente.» (Nahum 1:2-3)

Qualcuno ha azzardato il dire che Iddio è cambiato dal Vecchio patto a quello nuovo, e altri ancora dicono che l’Iddio del Vecchio patto non è lo stesso Dio che è il Padre del nostro Signore Gesù Cristo. Non è niente vero quello che dicono costoro, perchè nulla di quello che stiamo dicendo è cambiato sotto la grazia, e questo è confermato da questi passi sotto elencati che troviamo scritti nel Nuovo Testamento.

Paolo, l’apostolo e dottore dei gentili ha scritto:

«che nessuno soverchi il fratello né lo sfrutti negli affari; perché il Signore è UN VENDICATORE in tutte queste cose, siccome anche v’abbiamo innanzi detto e protestato.» (1 Tessalonicesi 4:6)

«Non fate le vostre vendette, cari miei, ma cedete il posto all’ira di Dio; poiché sta scritto: A me la vendetta; io darò la retribuzione, dice il Signore.» (Romani 12:19)

Gesù, il Cristo di Dio, Colui che fu morto e tornò in vita, ha detto queste parole:

«Quando vedrete Gerusalemme circondata d’eserciti, sappiate allora che la sua desolazione è vicina. Allora quelli che sono in Giudea, fuggano ai monti; e quelli che sono nella città, se ne partano; e quelli che sono per la campagna, non entrino in lei. Perché quelli son giorni di vendetta, affinché tutte le cose che sono scritte, siano adempite. Guai alle donne che saranno incinte, e a quelle che allatteranno in que’ giorni! Perché vi sarà gran distretta nel paese ed ira su questo popolo. E cadranno sotto il taglio della spada, e saran menati in cattività fra tutte le genti; e Gerusalemme sarà calpestata dai Gentili, finché i tempi de’ Gentili siano compiuti.» (Luca 21:20-24)

Tali parole preannunciate da Gesù si avverarono, infatti l’anno 70 d.C. si abbattè un grande giudizio di Dio e la sua vendetta sopra Gerusalemme e tutti i giudei, per il tramite del generale romano Tito, il quale con le sue legioni romane ha distrutto Gerusalemme e il Tempio ed ha menato in cattività molti giudei.

L’autore della lettera agli ebrei ha scritto:

«Uno che abbia violato la legge di Mosè, muore senza misericordia sulla parola di due o tre testimoni. Di qual peggior castigo stimate voi che sarà giudicato degno colui che avrà calpestato il Figliuol di Dio e avrà tenuto per profano il sangue del patto col quale è stato santificato, e avrà oltraggiato lo Spirito della grazia? Poiché noi sappiamo chi è Colui che ha detto: A ME APPARTIENE LA VENDETTA! Io darò la retribuzione! E ancora: Il Signore giudicherà il suo popolo. È cosa spaventevole cadere nelle mani dell’Iddio vivente.» (Ebrei 10:28-31)

Quindi, fratelli nel Signore, badate come ascoltate, perché non tutte le parole che vengono pronunciate da certuni sono da Dio, anzi, sono proprio dal diavolo perché contrastano la verità che sta scritta nella Parola, e in questo caso specifico le parole di quelli che dicono che DIO NON FA MORIRE NESSUNO, che è SOLO BUONO, che NON PUNISCE I SUOI FIGLI, sono parole INGANNEVOLI che hanno lo scopo di strappare dal cuore degli uomini il TIMORE DI DIO, che è il principio della sapienza.

Cari nel Signroe, non permettete a nessuno di TOGLIERVI il timore di Dio dal vostro cuore, perché esso vi preserva, vi mantiene fermi nelle vie di Dio, e vi terrà lontani dalla via del male.

Termino questa mia breve confutazione contro i discorsi BUONISTI fatti da taluni che non temono Iddio, col ricordarvi queste parole di Gesù, pronunciate dopo che risuscitò, rivolte all’angelo della Chiesa di Laodicea:

«Tutti quelli che amo, io li RIPRENDO E LI CASTIGO; abbi dunque zelo e ravvediti.» (Apocalisse 3:19)

Diletti e fedeli nel Signore, ricordatevi di avere di Dio le giuste considerazioni, secondo quanto insegnano le sacre Scritture, e non secondo quello che vi piace ascoltare. Chi toglie degli attributi a Dio, e lascia solo quelli che gli piacciono, non sta facendo altro che costruirsi un dio a sua immagine e somiglianza, anziché sottomettersi e impegnarsi ad assomigliare loro a Dio, abbassano Dio ad assomigliare a loro. L’Iddio e il Gesù che predicano costoro, non è quello della Bibbia, ma quello dei loro interessi, delle loro passioni carnali, i quali a loro tempo riceveranno il giudizio degno dei loro misfatti e degli inganni che hanno portato avanti a perdizione dei membri del Corpo di Cristo.

Nessuno vi seduca con vani ragionamenti.

Giuseppe Piredda

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

prendialdo.wordpress.com/

Il blog di Aldo Prendi

La sana doctrina bíblica

Quien tiene oídos para oír, oiga

Chiesa Evangelica Pentecostale di Augusta

Gesù disse: Io son la risurrezione e la vita; chi crede in me, anche se muoia, vivrà (cfr. Giovanni 11:25)

La Massoneria Smascherata

"non v'è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto" (Matteo 10:26)

SALVATI per GRAZIA

Blog Di Giuseppe Palamara

La verità rende liberi!

Sito di attualità e informazione cristiana

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Non tollero Jezabel

Il blog di Gian Michele Tinnirello

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Il blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: