Skip to content

Stoltezza e manipolazione della Bibbia

29 maggio 2016

Stoltezza e manipolazione della Bibbia

pericolo-morte

Quand’ho letto ciò che ho citato sotto, ci sono rimasto molto male, perché ERRARE in questa maniera non è giustificabile in nessun modo, si può solo vedere una GRAN MALA FEDE. Tuttavia, mi meraviglia anche un altro fatto, ed è quello che i FRATELLI MEMBRI DELLE ADI, salvati PER FEDE, non si sollevino contro questi cianciatori e seduttori di menti, che parlano in modo da menare in perdizione i santi.

Ecco l’estratto del discorso che NON HA UN SENSO BIBLICO, MA DEMONIACO:

“”””” […] – Le ADI affermano: «Asaf, uno degli autori dei salmi, considerando il contrasto tra la prosperità degli uomini malvagi e le difficoltà di chi come lui temeva Dio, dubitò dell’onniscienza di Dio: “Com’è possibile che Dio sappia ogni cosa, che vi sia conoscenza nell’Altissimo?” (Sal. 73:11).»

Dunque le ADI attribuiscono queste parole al profeta Asaf, che quindi secondo loro dubitò dell’onniscienza di Dio! Ma Asaf non disse mai quelle parole, ma riferì quello che il popolo ribelle diceva, il che è totalmente diverso. Ecco tutto il Salmo 73, così potete riconoscere da voi stessi l’arte seduttrice dell’errore usata dalle ADI nell’esporre quello che sta scritto:
“Certo, Iddio è buono verso Israele, verso quelli che son puri di cuore. Ma, quant’è a me, quasi inciamparono i miei piedi; poco mancò che i miei passi non sdrucciolassero. Poiché io portavo invidia agli orgogliosi, vedendo la prosperità degli empi. Poiché per loro non vi son dolori, il loro corpo è sano e pingue. Non son travagliati come gli altri mortali, né son colpiti come gli altri uomini. Perciò la superbia li cinge a guisa di collana, la violenza li cuopre a guisa di vestito. Dal loro cuore insensibile esce l’iniquità; le immaginazioni del cuor loro traboccano. Sbeffeggiano e malvagiamente ragionan d’opprimere; parlano altezzosamente. Metton la loro bocca nel cielo, e la loro lingua passeggia per la terra. Perciò il popolo si volge dalla loro parte, e beve copiosamente alla loro sorgente, e dice: Com’è possibile che Dio sappia ogni cosa, che vi sia conoscenza nell’Altissimo? Ecco, costoro sono empi: eppure, tranquilli sempre, essi accrescono i loro averi. Invano dunque ho purificato il mio cuore, e ho lavato le mie mani nell’innocenza! Poiché son percosso ogni giorno, e il mio castigo si rinnova ogni mattina. Se avessi detto: Parlerò a quel modo, ecco, sarei stato infedele alla schiatta de’ tuoi figliuoli. Ho voluto riflettere per intender questo, ma la cosa mi è parsa molto ardua, finché non sono entrato nel santuario di Dio, e non ho considerata la fine di costoro. Certo, tu li metti in luoghi sdrucciolevoli, tu li fai cadere in rovina. Come sono stati distrutti in un momento, portati via, consumati per casi spaventevoli! Come avviene d’un sogno quand’uno si sveglia, così tu, o Signore, quando ti desterai, sprezzerai la loro vana apparenza. Quando il mio cuore s’inacerbiva ed io mi sentivo trafitto internamente, ero insensato e senza conoscimento; io ero verso di te come una bestia. Ma pure, io resto del continuo con te; tu m’hai preso per la man destra; tu mi condurrai col tuo consiglio, e poi mi riceverai in gloria. Chi ho io in cielo fuori di te? E sulla terra non desidero che te. La mia carne e il mio cuore posson venir meno, ma Dio è la ròcca del mio cuore e la mia parte in eterno. Poiché, ecco, quelli che s’allontanan da te periranno; tu distruggi chiunque, fornicando, ti abbandona. Ma quanto a me, il mio bene è d’accostarmi a Dio; io ho fatto del Signore, dell’Eterno, il mio rifugio, per raccontare, o Dio, tutte le opere tue” (Salmo 73:1-28).

E’ dunque cosa certa che Asaf non parlò in quella maniera, e difatti dice: “Se avessi detto: Parlerò a quel modo, ecco, sarei stato infedele alla schiatta de’ tuoi figliuoli.”. Ecco perché all’inizio del salmo dice: “Ma, quant’è a me, quasi inciamparono i miei piedi; poco mancò che i miei passi non sdrucciolassero.” Dunque i passi del profeta Asaf non sdrucciolarono, i suoi piedi non inciamparono, perché non arrivò a dire: “Com’è possibile che Dio sappia ogni cosa, che vi sia conoscenza nell’Altissimo?”
Ma anche qui bisogna dunque dedurre che è normale nelle ADI che i credenti parlino in quella maniera contro Dio, e quindi mostrarsi infedeli verso Dio, tanto non è peccato! […]”””” (Estratto dallo scritto di Giacinto Butindaro: http://giacintobutindaro.org/…/attenzione-pericolo-di-mort…/]

Mi sento disorientato a leggere tali parole, benché io sappia bene da tempo quale sia lo spirito che muove molti dirigenti e predicatori delle ADI, pure rimango meravigliato, stupito a leggere queste parole, per come viene usata la Bibbia, modo che si può riscontrare nelle SÈTTE più lontane da Dio, ma mai, eppoi mai, mi potevo immaginare che le medesime cose le avrei dovute sentire da predicatori della più grande denominazione evangelica pentecostale.

Mi piange il cuore per il pericolo che corrono i fratelli che sono membri di tale denominazione, perché se non si svegliano e non si appropriano di nuovo della loro vita spirituale in Cristo, per loro si preannuncia un futuro pieno di fuoco e zolfo.

Vi esorto, cari fratelli delle ADI, a svegliarvi, perché voi state correndo un grave pericolo MORTALE dentro la vostra denominazione.

Nessuno vi seduca con vani ragionamenti.

Giuseppe Piredda

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

prendialdo.wordpress.com/

Il blog di Aldo Prendi

La sana doctrina bíblica

Quien tiene oídos para oír, oiga

Chiesa Evangelica Pentecostale di Augusta

Gesù disse: Io son la risurrezione e la vita; chi crede in me, anche se muoia, vivrà (cfr. Giovanni 11:25)

La Massoneria Smascherata

"non v'è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto" (Matteo 10:26)

SALVATI per GRAZIA

Blog Di Giuseppe Palamara

La verità rende liberi!

Sito di attualità e informazione cristiana

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Non tollero Jezabel

Il blog di Gian Michele Tinnirello

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Il blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: