Vai al contenuto

Un banchiere parla della massoneria ebraica

24 settembre 2016

Un banchiere parla della massoneria ebraica

massoneria-banchiere

«Sempre in tema di rivelazioni forti, abbiamo raccolto – poco prima del conclave che ha eletto papa Jorge Mario Bergoglio – l’intervista di un banchiere che ha lavorato al Banco di Santo Spirito, un istituto legatissimo alle finanze vaticane (fu fondato il 13 dicembre 1605 con il breve di papa Paolo V per gestire le proprietà e garantire il finanziamento dell’Arcispedale di Santo Spirito in Saxia a Roma; con il tempo divenne la cassa di deposito per ordini religiosi, luoghi pii e alcuni privati). Non a caso è sempre stato partecipato dallo Ior. Nel 1989 confluì nella Cassa di Risparmio di Roma con cui, assieme al Banco di Roma, si fonderà (nel 1992): il nuovo istituto assumerà la denominazione di Banca di Roma (oggi parte del gruppo Unicredit). L’ex manager bancario accetta dietro la copertura dell’anonimato di parlare di Finanza, Chiesa e Massoneria. Le sue tesi, in apparenza complottistiche, suscitano inquietudine perché si sente che provengono da un uomo che ha una conoscenza forte di dettagli che solo chi è un insider può conoscere.

‘La grave congiuntura attuale rappresenta una crisi senza precedenti. Già il crac del 2008 ha messo in evidenza la debolezza del sistema finanziario internazionale: l’Europa è sotto attacco, la si preferisce divisa, con monete deboli: si sono gettate le premesse per la creazione di un nuovo ordine mondiale’.

Chiediamo al banchiere di spiegarsi meglio, di essere più esplicito.

‘Da tempo la più potente lobby massonica esistente ha sferrato un attacco globale per il dominio, attraverso il controllo delle politiche monetarie. Chi ha in mano il sistema bancario ha in mano tutto. La moneta oggi è diventata il mezzo con cui tenere sotto scacco gli stati nazionali, che perdono la loro sovranità e cadono, stremati, in uno stato di totale perdita di controllo del proprio paese. Ogni stato diventa, quindi, un oggetto nelle mani di poteri occulti che seguono logiche plutocratiche, sovversive’.

Sono tesi forti, dal sapore complottistico. Chiediamo al banchiere di che Loggia massonica stia parlando. La risposta è spiazzante, provocatoria, ci riporta a un nodo già incontrato nella nostra indagine.

‘Chi è che ha in mano il sistema bancario, secondo lei? Gli ebrei, da sempre. Stiamo parlando della massoneria ebraica. Potentissima. Sono loro che gestiscono il dollaro. La massoneria ebraica ormai si è inserita in tutti i centri di potere mondiale, per esempio l’ONU è il centro massonico per eccellenza. Oggi tutte le massonerie, quella anglosassone, francese, sono tutte coordinate da un livello superiore: la massoneria sionista’.

E che tipo di massoneria sarebbe, quella sionista?

‘E’ una sorte di dittatura. I rituali per entrarvi sono agghiaccianti e non si può praticamente uscirne, è inserita in tutti i gangli del potere. E’ una piovra. E poi è molto, molto violenta … in modo inaudito. Si parla pure di riti satanici … lasciamo perdere…. E poi nei confronti delle altre religioni, l’odio è fortissimo. La massoneria giudaica mira a demolire le altre religioni, che sono il loro vero nemico. E’ molto aggressiva. Opera attraverso il controllo delle altre massonerie’.

Quindi le religioni sarebbero oggetto di un attacco da parte della lobby massonica ebraica? Si dice in realtà che siano i cattolici a chiudere le porte in faccia alla massoneria …

‘No, il cristianesimo, in particolare la Chiesa cattolica, è il bersaglio della massoneria sionista, che ormai è arrivata anche lì, si è infiltrata profondamente per distruggerla dall’interno. E – come si può constatare – la situazione è molto critica oggi in Vaticano. Non è una novità che in Vaticano ci siano massoni, soprattutto nelle alte sfere ecclesiastiche. Gli ultimi conclavi sono stati dominati da cardinali massoni. I vescovi e i nuovi cardinali sono stati eletti da massoni e quindi sono massoni a loro volta … La parte alta della gerarchia della Chiesa è tutta della massoneria’.

Lei come lo sa?

‘Be’ … avendo lavorato per il Banco di Santo Spirito, che operava sui mercati per conto dello Ior, certe cose le ho viste e sentite di persona. Ma comunque basti pensare che Wojtyla invitò in Vaticano per ben tre volte la delegazione della più potente Loggia massonica ebraica, la B’nai B’rith … Direi che è significativo … Anche l’Opus Dei è una realtà di carattere massonico…’ »

(Giacomo Galeazzi e Ferruccio Pinotti, Vaticano Massone, Edizioni Piemme, Milano 2013, pag. 317-319)

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

[Tratto dal blog “Chi ha orecchie da udire oda”, amministrato da Giacinto Butindaro]

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...