Skip to content

L’Espresso del 16 ottobre 2016 che parla dei Pentecostali è on line

20 ottobre 2016

L’Espresso del 16 ottobre 2016 che parla dei Pentecostali è on line

Faccio sapere che tutto il numero dell’Espresso di domenica 16 ottobre 2016 è leggibile in forma digitale a questo indirizzo

business-Gesu

Scorrete fino a pagina 62 e troverete l’articolo «Un business chiamato Gesù» dedicato ai Pentecostali, ADI comprese!

Giacinto Butindaro


Nel reportage che si può leggere dal link indicato sopra, nel business che sfrutta il nome di Gesù sono state incluse diverse Chiese, e ad elencarle, per esperienza personale, sono stati giornalisti del mondo. Li hanno elencati dentro a quel business, perché così si manifestano al mondo tali Chiese. Quindi, questo articolo è una conferma di tutto quello che andiamo dicendo da anni, e conferma il fatto che non siamo solo noi a vedere questo amore del denaro in ambito pentecostale, ma anche altri che con noi non hanno niente a che fare. Ora, se il mondo vede in questa maniera l’ambiente pentecostale, come può esso pretendere di essere ascoltato e ritenuto credibile?

Da quanto tempo vi stiamo dicendo queste cose, da quanto tempo? Non avete voluto ascoltarci, allora Iddio ha mandato altri, degli sconosciuti, gente del mondo a svergognarvi, e con una semplicità e con una incisività nel comunicare che è devastante per coloro che sono corrotti e amano il denaro.

È doveroso sottolineare che le ADI sono state messe insieme a quelli di Sabaoth, di Benny Hinn e altri corrotti, oltre al fatto che per merito di un personaggio di spicco delle ADI, questa denominazione è stata chiaramente associata alla loggia massonica segreta P2, a Licio Gelli e Giulio Andreotti. Quello che gli articolisti hanno notato e le cose che li hanno colpiti, le hanno citate, senza fare nessuna differenza tra le ADI e gli altri corrotti spiritualmente, sono stati tutti messi insieme al sacco di coloro che amano il denaro. Lo hanno capito bene che le chiese ufficiali pentecostali hanno posto al centro di tutto il denaro, ed è per questo che il titolo è forte, deciso, per nulla ambiguo, che spiega chiaramente cosa salti loto agli occhi del pentecostalismo moderno che è “BUSINESS” sfruttando il nome di Gesù.

Gli apostoli erano poveri, Gesù era povero ed ha detto queste parole:

«Sanate gl’infermi, risuscitate i morti, mondate i lebbrosi, cacciate i demonî; gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date.» (Matteo 10:8)

Negli ambienti pentecostali, contrariamente a quanto insegnato da Gesù, si promettono guarigioni in cambio di somme di danaro. Si promettono benedizioni in cambio di danaro, si promettono tante cose, sempre in cambio di denaro.

La Bibbia insegna che le cose di Dio non si possono comprare, vengono date per grazia, e non si ottengono per danaro.

Voglio rammentarvi anche queste parole, che fanno capire che i doni di Dio non possono essere acquistati con danaro:

«Or Simone, vedendo che per l’imposizione delle mani degli apostoli era dato lo Spirito Santo, offerse loro del danaro, dicendo: Date anche a me questa potestà, che colui al quale io imponga le mani riceva lo Spirito Santo. Ma Pietro gli disse: Vada il tuo danaro teco in perdizione, poiché hai stimato che il dono di Dio si acquisti con danaro.» (Atti 8:18-20)

Cari nel Signore, e voi uomini tutti, state attenti a quelli che vogliono vendere le cose di Dio, perché costoro non servono Iddio, ma il loro ventre e voi date i vostri denari nelle tasche di coloro che li incassano, di certo non li state offrendo a Dio. I poveri, cercate i poveri vicini a voi, vicini a casa vostra, e aiutate loro, Iddio si compiacerà di certo di questa vostra liberalità.

Iddio non si compiace degli stolti, e sta pure scritto che:

«Lo scemo crede tutto quel che si dice, ma l’uomo prudente bada ai suoi passi.» (Proverbi 14:15)

I santi devono essere credenti, non creduloni.

Che Dio benedica la sua Chiesa fedele.

Giuseppe Piredda

2 commenti leave one →
  1. Ciro Spinelli permalink
    21 ottobre 2016 17:34

    A dire il vero, questo aspettavate voi della cricca Butindaro, Piredda & Co. un articolo del genere non poteva che farvi gola, immagino la vostra falsa pietà mista al fanatismo religioso e giustizialista, mentre ve la ridiate. Riguardo all’articolo, d’altronde grano e zizzania dovranno crescere insieme poi sarà Dio stesso a fare cernita del buono, gusto e del cattivo e ingiusto Matteo 13,24-30.

    Mi piace

  2. 21 ottobre 2016 19:02

    Bisogna domandarsi, e di quell’articolo tu sai parlare solo contro di noi con quelle parole? I giornalisti ci hanno visto giusto, noi diciamo quelle cose da anni, e se i giornalisti le vedono in poco tempo, che non sono credenti, significa che tutti quelli del mondo vedono quello che realmente siete, e la maschera che state indossando è del tutto inutile. Siete voi che amate il denaro, e lo vedono e ormai lo sanno tutti. Voi spolpate le anime sincere dei soldi, non noi, e dopo questi scandali gravissimi, anziché condannare l’amore del denaro non hai trovato di meglio che parlare contro di noi, e questo denota che sei d’accordo con quel commercio, non hai speso neppure una parola contro quel commercio delle cose di Dio che la Bibbia condanna. Questo la dice lunga sulla tua sincerità d’animo nel parlare.
    Per quanto riguarda il grano e la zizzania, non ho compreso bene che cosa intendi, ma considerato che molti di voi date una errata interpretazione della parabola della zizzania, e la ripetete di continuo senza conoscerne il significa, faccio un ulteriore tentativo di spiegarla a te e a tutti quelli che leggeranno, e voglio mettere la sola spiegazione che ha dato Gesù Cristo, così che non si dica che è una mia interpretazione.
    «Allora Gesù, lasciate le turbe, tornò a casa; e i suoi discepoli gli s’accostarono, dicendo: Spiegaci la parabola delle zizzanie del campo. Ed egli, rispondendo, disse loro: Colui che semina la buona semenza, è il Figliuol dell’uomo; il campo è il mondo, la buona semenza sono i figliuoli del Regno; le zizzanie sono i figliuoli del maligno; il nemico che le ha seminate, è il diavolo; la mietitura è la fine dell’età presente; i mietitori sono angeli. Come dunque si raccolgono le zizzanie e si bruciano col fuoco, così avverrà alla fine dell’età presente. Il Figliuol dell’uomo manderà i suoi angeli che raccoglieranno dal suo regno tutti gli scandali e tutti gli operatori d’iniquità, e li getteranno nella fornace del fuoco. Quivi sarà il pianto e lo stridor dei denti. Allora i giusti risplenderanno come il sole nel regno del Padre loro. Chi ha orecchi, oda.» (Matteo 13:36-43)

    Il campo è il mondo, non la chiesa, non si può prendere quella parabola per lasciare la zizzania dentro la Chiesa, non si può fare, è una cosa errata. Nella Chiesa va applicata la disciplina, fino al punto di espellere coloro che non si vogliono ravvedere della loro condotta peccaminosa, anche se sono i pastori, VANNO CACCIATI VIA, se non si ravvedono.
    Iddio farà la cernita di chi deve entrare in cielo, ma dentro le chiese locali la cernita la devono fare i pastori e gli anziani, se no che ci stanno a fare, solo per contare i soldi delle offerte come stanno facendo oggi?
    Fate pure come volete, ma questo articolo, e non Butindaro, non Piredda, dico questo articolo fa vedere al mondo intiero come vi vedono, e guarda caso vi vedono esattamente come noi vi abbiamo descritti.
    Vergognatevi, state portando solo scandali gravissimi al nome di Gesù Cristo e alla verità della Parola di Dio. Vergognatevi!!
    Per quanto riguarda nello specifico quelli delle ADI, bisogna domandarsi perché la giornalista ha voluto scrivere queste parole (estratto dall’articolo):
    “””«Per l’intervista, Di Iorio si presenta con Alessandro Iovino, pentecostale da generazioni, segretario particolare del senatore anti-unioni civili Lucio Malan, una tesi di laurea introdotta da Giulio Andreotti, vari titoli pubblicati fra cui un libro-intervista a Licio Gelli in cui gli chiede: «Quale pensa sia stato il merito più grande della P2?», e lui risponde: «Grazie a noi i comunisti non sono arrivati al potere».”””
    In riferimento alle ADI, a Iovino, ha parlato della loggia massonica segreta P2, di Licio Gelli e di Giulio Andreotti, per quale motivo lo ha fatto? Bisogna domandarselo, questa domanda è fondamentale.
    Ed ecco di seguito vi metto il link per andare a leggere tutto l’articolo di cui si discute direttamente nel sito de “L’Espresso”, e lì vi potete vedere anche tante foto:
    http://espresso.repubblica.it/inchieste/2016/10/17/news/un-business-chiamato-gesu-1.285938#gallery-slider=undefined

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

prendialdo.wordpress.com/

Il blog di Aldo Prendi

La sana doctrina bíblica

Quien tiene oídos para oír, oiga

Chiesa Evangelica Pentecostale di Augusta

Gesù disse: Io son la risurrezione e la vita; chi crede in me, anche se muoia, vivrà (cfr. Giovanni 11:25)

La Massoneria Smascherata

"non v'è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto" (Matteo 10:26)

SALVATI per GRAZIA

Blog Di Giuseppe Palamara

La verità rende liberi!

Sito di attualità e informazione cristiana

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Non tollero Jezabel

Il blog di Gian Michele Tinnirello

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Il blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: