Skip to content

Riti della Massoneria: il Rito Scozzese Antico ed Accettato (R.S.A.A.)

6 novembre 2016

Riti della Massoneria: il Rito Scozzese Antico ed Accettato (R.S.A.A.)

massoneriaA fianco della massoneria esistono vari organismi con essa concordi ed a vario titolo da essa dipendenti.

Riti di perfezionamento massonico

I Riti consentono un ‘progresso spirituale’, in genere attraverso gradi successivi al terzo (che è Maestro Massone), secondo percorsi differenti. Ecco alcune notizie su tre di essi: il Rito Scozzese Antico ed Accettato, il Rito di York, e il Rito di Misraim-Memphis, che sono molto conosciuti e diffusi nel mondo.

I gradini della Massoneria

riti-organizzazioni-alleate

Il Rito Scozzese Antico ed Accettato (R.S.A.A.)

rito-scozzese-aa

Da sinistra: il simbolo che nella maggior parte dei casi viene associato al Rito Scozzese Antico ed Accettato, e la sede del Rito Scozzese Antico ed Accettato a Washington D.C. che è chiamata ‘House of the Temple’

Il Rito Scozzese Antico e Accettato, comunemente conosciuto come ‘Rito scozzese’, è uno dei Riti più conosciuti in tutto il mondo ed il più delle volte si identifica con la stessa Massoneria. Un rito è una serie progressiva di gradi che sono conferiti da varie organizzazioni massoniche o organismi, ciascuno dei quali opera sotto il controllo di una autorità centrale. Nel Rito Scozzese l’autorità centrale è chiamata Consiglio Supremo.
Il Rito Scozzese – con 33 gradi (che includono i primi tre gradi della Massoneria Azzurra) come è oggi – nacque a Charleston (Carolina del Sud, USA), dove fu impiantato il primo Consiglio Supremo, nel 1801 da una rivisitazione del Rito di perfezione in 25 gradi che a sua volta era stato elaborato in Francia nella seconda metà del XVIII secolo. ‘Il Rito di Perfezione’ era un sistema di 25 gradi sorto in Francia nel 1758, i cui primi sei gradi però erano nati nel 1754 nel Collegio Gesuita di Clermont (Parigi) nel 1754 ed erano stati chiamati ‘il Capitolo di Clermont’ che era un ‘Capitolo di Gradi Avanzati’. Per cui il Rito di Perfezione non era altro che l’iniziale Capitolo di Clermont esteso a 25 gradi. Poi ad esso furono aggiunti altri 8 gradi ed ecco il Rito Scozzese Antico ed Accettato come lo conosciamo oggi.
E’ bene però precisare che quando si parla del Supremo Consiglio del Rito Scozzese sorto a Charleston nel 1801, si parla del Supremo Consiglio della Giurisdizione del Sud degli USA con sede a Washington D.C., che è quello più importante e prestigioso in quanto governa il Rito Scozzese in 35 stati degli USA. Esiste infatti un altro Supremo Consiglio negli USA, che è quello della Giurisdizione del Nord, che è sorto nel 1813 e governa il Rito in 15 Stati americani, ed ha la sua sede a Lexington (Massachusetts, USA).
Il Rito Scozzese opera nel rispetto della esclusività giurisdizionale delle Grandi Logge che amministrano i primi tre Gradi simbolici (e che rappresentano il fondamento della Massoneria moderna, che è chiamata Massoneria Azzurra), ed offre attraverso la serie dei suoi Gradi, dal IV al XXXIII, una più profonda interpretazione dei Simboli ed una maggiore ‘illuminazione’ che sprona il Massone nella ricerca della Verità. Il che nella pratica significa che il Rito Scozzese conduce l’adepto ad addentrarsi nella Magia, nell’Alchimia, nella Cabala, nell’Ermetismo, nel Rosacrocianesimo e nel Templarismo, per approfondire dottrine non più o non sempre studiate nelle Logge simboliche. E’ la Cabala però che la fa da padrona tra le materie in cui si addentra il Massone dopo avere conseguito il 3°. Ecco perchè l’autorevole scrittore massone Albert Gallatin Mackey (nato nel 1807 e morto nel 1881, fu un medico statunitense, massone e studioso di Massoneria, nella quale fu Gran Segretario e Grande Oratore della Gran Loggia della Carolina del Sud dal 1842 al 1867 e Segretario Generale del Rito Scozzese Antico ed Accettato per la Giurisdizione del Sud fino all’anno della sua morte) ha detto che si fa molto uso della Cabala ‘negli alti gradi e interi Riti sono stati costruiti sui suoi principi’ (Albert Mackey, Encyclopedia of Freemasonry Part 1 And its Kindred Sciences …, pag. 440).
Il Rito Scozzese conta 33 gradi, che vengono conferiti da diversi organismi. Il primo di questi è la Loggia, che conferisce il grado di Apprendista, Compagno e Maestro. Le Logge però operano sotto l’autorità della Gran Loggia e non del Rito Scozzese. Il Rito scozzese è dunque uno degli organismi collaterali della Massoneria, ai quali può aderire un Maestro muratore appartenente alle varie Logge Massoniche. Una volta dunque conseguito il grado di Maestro Massone in una loggia azzurra o appartenente alla Massoneria Azzurra (grado che vi ricordo è il terzo grado), e si passa al Rito Scozzese i gradi che si incontrano nel Rito Scozzese sono i seguenti, attraverso i quali il massone avanzerà verso la perfezione.
Prima c’è il gruppo dei Gradi Capitolari o Massoneria rossa che sono:
4° Grado – Maestro Segreto
5° Grado – Maestro Perfetto
6° Grado – Segretario Intimo
7° Grado – Prevosto e Giudice
8° Grado – Intendente degli Edifici
9° Grado – Cavaliere Eletto dei IX
10° Grado – Cavaliere Eletto dei XV
11° Grado – Sublime Eletto del Dodici o Principe Ameth
12° Grado – Grande Maestro Architetto
13° Grado – Cavaliere dell’Arco Reale di Salomone
14° Grado – Grande Eletto
15° Grado – Cavaliere d’Oriente
16° Grado – Principe di Gerusalemme
17° Grado – Cavaliere d’Oriente e d’Occidente
18° Grado – Principe Rosa Croce
Poi c’è il gruppo dei Gradi ‘filosofici’ – o ‘Massoneria Nera’ che sono:
19° Grado – Gran Pontefice
20° Grado – Venerabile Gran Maestro ‘Ad Vitam’
21° Grado – Noachita o Cavaliere Prussiano
22° Grado – Cavaliere dell’Ascia Reale
23° Grado – Capo del Tabernacolo
24° Grado – Principe del Tabernacolo
25° Grado – Cavaliere del Serpente di bronzo
26° Grado – Principe di Compassione
27° Grado – Gran Commendatore del Tempio
28° Grado – Cavaliere del Sole o Principe adepto
29° Grado – Cavaliere di Sant’Andrea
30° Grado – Cavaliere Kadosh
E poi ci sono gli ultimi tre gradi del Rito Scozzese detti Gradi ‘amministrativi’ o ‘sublimi’ (o anche ‘Massoneria Bianca’). Essi sono al vertice della Piramide scozzese ed hanno le massime responsabilità connesse alla gestione del R:.S:.A:.A:.
31° Grado – Grande Ispettore Inquisitore e Commendatore
32° Grado – Sublime Principe del Real Segreto
33° Grado – Sovrano Grande Ispettore Generale. In merito al 33° grado va detto che non si può meritare o comprare, e non si può ottenere facendone richiesta perchè una eventuale richiesta di questo grado verrebbe rigettata e considerata come una automatica e permanente esclusione da questo onore. I candidati vengono infatti eletti dal Supremo Consiglio del 33° grado.
Il massone statunitense Albert Pike (1809-1891), Sovrano Gran Commendatore del Supremo Consiglio del R.S.A.A. della Giurisdizione Sud degli Stati Uniti dal 1859 fino alla sua morte, fu colui che operò la revisione dei rituali dei gradi del Rito Scozzese fino al 32°. Ma l’opera per cui Pike è meglio conosciuto è il suo libro pubblicato nel 1871 La Morale ed il Dogma dell’Antico e Accettato Rito Scozzese (Morals and Dogma), che è considerato ‘la più completa esposizione della filosofia del Rito Scozzese’ considerazione questa fatta da C. Fred Kleinknecht (1924-2011) che è stato Sovrano Gran Commendatore del Supremo Consiglio del 33° grado del R.S.A.A della Giurisdizione del Sud degli USA dal 1985 al 2003.

morals-dogma-pike

Foto: il 33º Grado Albert Pike (1809-1891) e la sua opera Morals and Dogma of the Ancient and Accepted Scottish Rite of Freemasonry (1871), detta la «bibbia dei massoni».

copertina-morals

Foto: la copertina di Morals and Dogma con il motto del Rito che dice ‘Ordo Ab Chao’ (Ordine fuori dal Caos) e la frase satanica ‘Deus Meumque Jus’ (Dio e il Mio Diritto)

Pike fu un esponente di spicco del Ku Klux Klan (che è una organizzazione americana terroristica e razzista), un occultista e incallito praticante di magia nera (cfr. Peter Haining, Maghi e magia, Edizioni Mediterranee, 1977, pag. 61), un satanista ed un importante esponente di un gruppo luciferiano noto come Ordine del Palladium (o Sovrano Consiglio della Sapienza), fondato a Parigi nel 1737. Era veramente un ministro di Satana, come peraltro potete riconoscere leggendo le sue dichiarazioni che ho messo in questo libro. Egli peraltro teorizzò un piano il cui fine ultimo era la realizzazione di un unico governo mondiale. Albert Pike collaborò con la massoneria italiana in quanto nella rivista Massonica ‘Erasmo’, in un articolo dal titolo Albert Pike e l’Italia, si legge quanto segue: ‘Insieme al giuramento massonico di Giovanni Pascoli che documenta, ormai senza dubbi, l’appartenenza liberomuratoria del poeta, il Grande Oriente d’Italia ha acquisito un carteggio di rilevanza internazionale. Tra i documenti massonici messi all’asta a Roma da Bloomsbury il 19 giugno, il Gran Bibliotecario Bernardino Fioravanti ha infatti individuato un’ampia documentazione – relativa al periodo che va dalla seconda metà dell’Ottocento agli anni Cinquanta del Novecento – che è stata acquistata dal Grande Oriente contestualmente al giuramento di Pascoli. Un esame più approfondito del materiale ha consentito la scoperta di una lettera di Albert Pike, figura preminente della Massoneria americana della seconda metà dell’Ottocento, indirizzata al fratello Timoteo Riboli, medico di Garibaldi ed esponente di spicco dell’Istituzione in Italia. Il testo, dai toni confidenziali e affettuosi, è stato scritto da un Pike malato, dieci mesi prima della sua morte avvenuta il 2 aprile 1891, e attesta la collaborazione tra Libera Muratoria americana e italiana’ (‘Erasmo’, Bollettino d’Informazione del Grande Oriente d’Italia, Anno VIII – Numero 13-14, 15-31 Luglio 2007, pag. 12). Le sue spoglie sono conservate nell’House of Temple, che è il Tempio del Rito Scozzese a Washington, dove peraltro esiste un museo dedicato a Pike, il che mostra l’importanza che ha avuto e continua ad avere quest’uomo nella Massoneria. E difatti Pike è stato definito ‘il Maestro Costruttore del Rito Scozzese’ dal già citato C. Fred Kleinknecht.
Il Rito Scozzese Antico ed Accettato è sorto in Italia nel 1805 con l’installazione del primo Supremo Consiglio d’Italia ad opera del conte Alexandre François Auguste de Grasse-Tilly. In Italia esistono vari Supremi Consigli del Rito Scozzese, associati alle varie obbedienze massoniche ma solamente il Rito Scozzese Antico e Accettato, aderente al Grande Oriente d’Italia è riconosciuto a livello internazionale dal Supremo Consiglio del RSAA della Giurisdizione del Sud degli USA, noto ai massoni di tutto il mondo come ‘Mother Supreme Council of the World’, ovvero ‘Supremo Consiglio Madre del Mondo’ (http://www.macrolibrarsi.it/autori/_r-s-a-a-supremo-consiglio.php).

 [ Tratto dal libro “La Massoneria smascherata”, di Giacinto Butindaro]

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

prendialdo.wordpress.com/

Il blog di Aldo Prendi

La sana doctrina bíblica

Quien tiene oídos para oír, oiga

Chiesa Evangelica Pentecostale di Augusta

Gesù disse: Io son la risurrezione e la vita; chi crede in me, anche se muoia, vivrà (cfr. Giovanni 11:25)

La Massoneria Smascherata

"non v'è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto" (Matteo 10:26)

SALVATI per GRAZIA

Blog Di Giuseppe Palamara

La verità rende liberi!

Sito di attualità e informazione cristiana

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Non tollero Jezabel

Il blog di Gian Michele Tinnirello

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Il blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: